• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13

Discussione: contratto a progetto

  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Jesi (AN)
    Messaggi
    19

    contratto a progetto

    Ciao a tutti,
    avrei bisogno di qualche informazione "pratica" sui contratti a progetto: qualcuno di voi ha mai visto come deve essere questo cosiddetto progetto?
    Avete qualche fac-simile o informazioni su come ne posso reperire?
    Grazie comunque per l'attenzione
    Ciao

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    nel "progetto" sono indicati i compiti e le attività o lo scopo per cui la persona è presa. Deve essere indicato il perchè di un tempo limitato e il fatto che non ci sarà "dipendenza" nei confronti dei datori di lavoro.

    Se mi dici precisamente cosa ti serve posso cercare di esserti più utile: ne redigo diversi a settimana.

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    Io ho avuto e ho redatto contratti a progetto...

    è molto simile a un normale contratto..quindi dati del datore e del lavoratore, durata, importo erogato...ma c'è un allegato in cui si specificano gli obiettivi da raggiungere...
    (come diceva andrea, deve essere specificato la durata del contratto, la possibilità che si possa prolungare nel caso in cui gli obiettivi non vengano raggiunti e il carattere di autonomia che contraddistingue questo rapporto di lavoro).
    Lucia


  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Jesi (AN)
    Messaggi
    19
    vi ringrazio per le informazioni, ma dovendo redigere un progetto per conto di un'anzienda cliente cercavo delle notizie più dettagliate sul contenuto del progetto.
    Ho fatto una ricerca da internet ed ho trovato interessanti suggerimenti! Li allego così se qualcun altro ne avra bisogno potrà avere delucidazioni.
    Grazie di nuovo
    Files allegati Files allegati

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    questo contratto o lo ha redatto un sindacato o è esito di una contrattazione sindacale.

  6. #6
    Yezidism
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Andrea1975
    nel "progetto" sono indicati i compiti e le attività o lo scopo per cui la persona è presa. Deve essere indicato il perchè di un tempo limitato e il fatto che non ci sarà "dipendenza" nei confronti dei datori di lavoro.

    Se mi dici precisamente cosa ti serve posso cercare di esserti più utile: ne redigo diversi a settimana.
    Scusa che pèer caso sei un avvocato?

  7. #7
    Matricola
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Jesi (AN)
    Messaggi
    19
    No non sono avvocato, sono una psicologa del lavoro; dovevo redigere un contratto a progetto per un collaboratore di studio notarile. Il consulente del lavoro ha provveduto ad inviarci la forma schematica del contratto, io poi ho integrato con il progetto.
    Per redigerlo ho dato un'occhiata agli argomenti in cui si articolavano gli esempi allegati e poi ho sistemato il mio progetto in base alle esigenze dello studio.
    Concordo con voi che gli esempi citati sono anche troppo particolareggiati!
    Ciao,
    Luisa

  8. #8
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, no mi riferivo a andrea, mi sembra di aver letto che lui prepara molti contratti durante la settimana e dato che a me quando me li fanno generalmente chi me li compila è un avvocato, quello che mi capita è che spesso nei contratti che mi fanno non c'è il pagamento, sono contratti che a me sembrano compilati in maniera superficiale dove non viene indicato nè l'importo della prestazione ne la durata della stessa. In soldoni c'è scritto che la mia collaborazione alla società viene di volta in volta commissionata, ovviamente come libero professionista (consulente esterno), in pratica si firma il contratto senza dire per scritto ne gli argomenti della prestazioni ne la durata ne l'importo. Anche se poi il tutto deve essere scritto al momento del rilascio della fattura, io mi occupo in generale di programmare/revisionare software psicologici quindi anche per me non è facile indicare a priori un importo per la realizzazione del software questo perchè i committenti quasi sempre non hanno mai le idee chiare su che tipo di software vogliono ma lo decidono mano mano che si realizza e quindi ci sono quasi sempre costanti variazioni di tempi e costi.
    Quello che mi suonava strano e che nei contratti in generale non c'è mai la durata temporale ne l'importo economico e dato che i contratti me li prepara il legale della società io pensavo che siano leciti ma da quello che avete scritto voi sulla durata e l'importo della prestazione adesso vengono i dubbi anche a me!

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678
    yezidism....a me l'ha fatto la divisione legale della società per cui immagino che ci siano diverse possibilità.. Nel mio c'erano indicati importo per la durata del contratto (il totale) e la durata del contratto!
    Lucia


  10. #10
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    anche nel mio. sono specificati anche i riferimenti ai contributi inps, alle ferie, alle malattie, etc.. oltre che il progetto e il compenso.
    non facciamo di tutta l'erba un fascio, tanto per cambiare: ogni Società ha un proprio modello di contratto a progetto, più o meno dettagliato. sta comunque alla persona assunta far notare al datore di lavoro che manca qualcosa.
    comunque, cerchiamo di non portare la discussione ot: una persona ha chiesto un modello di contratto, per favore non sfociamo nelle polemiche su come sono compilati i suddetti contratti perchè non è scopo del thread. non vorremmo trovarci a chiudere l'ennesimo thread per lo stesso solito motivo. grazie e qui chiudo. spero chiuda anche tu, yez.

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    Originariamente postato da Yezidism
    ciao, no mi riferivo a andrea, mi sembra di aver letto che lui prepara molti contratti durante la settimana e dato che a me quando me li fanno generalmente chi me li compila è un avvocato, quello che mi capita è che spesso nei contratti che mi fanno non c'è il pagamento, sono contratti che a me sembrano compilati in maniera superficiale dove non viene indicato nè l'importo della prestazione ne la durata della stessa. In soldoni c'è scritto che la mia collaborazione alla società viene di volta in volta commissionata, ovviamente come libero professionista (consulente esterno), in pratica si firma il contratto senza dire per scritto ne gli argomenti della prestazioni ne la durata ne l'importo. Anche se poi il tutto deve essere scritto al momento del rilascio della fattura, io mi occupo in generale di programmare/revisionare software psicologici quindi anche per me non è facile indicare a priori un importo per la realizzazione del software questo perchè i committenti quasi sempre non hanno mai le idee chiare su che tipo di software vogliono ma lo decidono mano mano che si realizza e quindi ci sono quasi sempre costanti variazioni di tempi e costi.
    Quello che mi suonava strano e che nei contratti in generale non c'è mai la durata temporale ne l'importo economico e dato che i contratti me li prepara il legale della società io pensavo che siano leciti ma da quello che avete scritto voi sulla durata e l'importo della prestazione adesso vengono i dubbi anche a me!

    No, non sono un avvocato. Sono uno psi del lavoro e lavoro nella direzione Personale e organizzazione di una società quindi spesso mi capita di redigere i contratti sia dei dipendenti che dei collaboratori.
    Mi sembra che nel tuo caso sia più appropriato pensare ad una lettera di incarico che non è riconducibile ad un cocopro ma ad una consulenza.
    Un parasubordinato deve avere tempo e soldi specificati nel contratto. Altrimenti i contratti sono diciamo "anomali".

  12. #12
    Yezidism
    Ospite non registrato
    si, infatti anche a me da l'impressione che siano delle lettere d'incarico, allora quello che mi interessa è sapere se posso troncare queste relazioni senza pericolo di avere delle sanzioni, nel senso che se mi capitassero altri tipi di lavoro io potrei defilarmi senza essere accusato di rescissione di contratto o inadempienza, se fosse giusta questa situazione un libero professionista potrebbe lavorare sia per una società e sia per le sue concorrenti contemporaneamente e quindi nel mio caso produrre lo stesso software per 2 società tra loro rivali e concorrenti. cmq se posso rescindere senza avere conseguenza dato che si tratta di una lettera d'incarico e non di contratto secondo me è un aspetto positivo.

  13. #13
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    in entrambi i casi, cocopro e consulenza ad incarico, non c'è vincolo di esclusività del datore di lavoro. Anzi è espressamente sottolineato che il prestatore d'opera può operare per più datori di lavoro.

    Sulla concorrenza ti è fatto solo divieto di utilizzare informazioni che trai dalla collaborazione con un datore di lavoro a terzi o a scopo di lucro (salvo espressa accettazione del datore di lavoro). Mi spiego: se tu lavorassi per un'azienda e volessi utilizzare alcuni casi aziendali presi da questa esperienza durante lezioni in corsi di formazione, devi chiedere l'accettazione del datore di lavoro.


    Sull'interruzione della prestazione d'opera di solito sul contratto c'è scritto il periodo di preavviso che devi fornire, nel caso in cui non lo rispetti c'è una relativa penale (di solito l'ammontare dell'emolumento che percepiresti per il periodo di mancato preavviso).
    Sulla consulenza in rari casi c'è una penale per il mancato svolgimento dell'incarico, ma di solito se la prestazione non viene svolta (o viene svolta parzialmente) la società non paga l'emolumento, che essendo a presentazione di fattura è comunque ritardato di 30 o 60 giorni.

Privacy Policy