• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15

Discussione: colleghi...

  1. #1
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato

    colleghi...

    com'è dura a volte lavorare in equipe. trovo spesso mancanza di BUONSENSO. molto spesso. a voi è andata meglio?

  2. #2
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato
    pare che a nessuno sia capitato di lavorare con colleghi....

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da Elena.L.PV
    pare che a nessuno sia capitato di lavorare con colleghi....
    Mi dispiace, ma è così....
    Se mi parli di equipe, mi viene in mente l'equipe che frequentavo nel corso del mio tirocinio...dove l'unica assunta a tempo indeterminato era il dirigiente psicologo...le altre due psicologhe erano a progetto e, infatti, quest'anno sono state sostituite dalle tirocinanti di una scuola di psicotrerapia. E lavorare a gratis non lo chiamo lavoro. ti posso dire la mia impressionbe da "profana" che non ha mai lavorato come psicologa clinica. In effetti...io ho avuto modo di vedere molte cose raccapriccianti nel C.A. dove ho fatto il tirocinio post-lauream. Quelloche salvava quel tipo di servizio e lo rendeva comunque efficiente(mai visti psicologi così poco preparati) era appunto un forte legame e stima reciproca fra le persone che ci lavorvano. Ho avuto modo di assistere agli screzi di cui mi parli in occasioni delle "equipe" allargate, col personale dei centri residenziali dove risiedevano due degli adolescenti seguiti anche dalla Asl.
    In quei casi...risultava molto utile analizzare proprio le dinamiche nel corso del colloquio in equipe e analizzarle in un secondo momento, a freddo. Da questo punto di vista può essere molto utile il lavoro di un tirocinante, esterno alla struttura e , perciò, meno di parte. Non è possibile andare daccordo con tutti.
    Però, l'analisi a freddo, degli screzi che tu stessa riporti(anche se credo si tratti solo di uno sfogo momentaneo), può essere un utile strumento anche per una migliore assistenza degli utenti del vostro servizio.
    In alcuni casi, può esserci alla base una collusione fra il paziente e uno dei suoi terapeuti...che credo sia importante analizzare.
    Fammi sapere.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  4. #4
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato
    ...per colleghi intendo anche altre forme di vita che non siano psicologi.
    ...ma quale collusione?

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Non è ke nessuno lavora in equipe, è ke siamo ad agosto e quasi nessuno lavora, sono tutti in vacanza, per questo non rispondono.
    Io "lavoro" in diversi posti, in alcuni pagata in altri no. E in alcuni (leggi policlinico) sembra che ci sia un lavoro di equipe, ma solo in superficie. Si, magari io parlo con gli altri ragazzi futuri neurologi di dubbi su pazienti, ma nelle cose importanti, di organizzazione, di comunicazione tra superiori, c'è molto a desiderare. Nello studio che invece frequento una cosa molto intelligente che si fa è una riunione a settimana dove si discute di cose organizzative, e se si hanno dubbi o problemi su un paziente se ne parla. C'è confronto, e un ambiente che mi piace molto. Sarà perchè siamo tutte ragazze, psicologhe e logopediste, giovani e non c'è competizione, xkè non è ke ci siano molte possibilità di carriera...però quando avevo dei dubbi o curiosità scentifiche ho sempre trovato persone disponibili.

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da Calethiel
    Nello studio che invece frequento una cosa molto intelligente che si fa è una riunione a settimana dove si discute di cose organizzative, e se si hanno dubbi o problemi su un paziente se ne parla. C'è confronto, e un ambiente che mi piace molto.
    appunto... giuro che si tratta di una terminologia che mi porto dietro dalla mia brevissima esperienza in Asl... Per "equipe" intendevo, per implicito "riunione d'equipe"... anch'io lo trovo un modo ottimo per migliorare la qualità del servizio offerto, sia in quanto occasione di scambio di opinioni che come occasione per rendersi conto/affrontare eventuali dissapori che possono sorgere.
    Cale, anche in Asl esisteva un buon rapporto fra i colleghi, analogo a quello di cui parli nel tuo post...tuttavia mi è capitato di assistere alla creazioni, come dire di "fazioni" nel caso di collaborazione fra due equipe di professionisti a parte. Ti faccio un esempio: equipe del centro adolescenti(dirigente psicologo-due psicologhe-assistente sociali-sfigata tirocinante...perdonate l'acidità... è stata veramente un'esperienza molto deludente, per me... )versus equipe territoriale (assistente sociale, direttore centro residenziale, cordinatore educatori, educatrice i riferimento).
    E possibile, in questi casi, che sorga una specie di "competizione" latente(dela serie: siamo più bravi noi-noi sappiamo cosa è meglio). Quello he volevo dire è che è possibile che, in alcuni casi, il paziente abbia un ruolo in questo "schierarsi" dei due "fronti".
    Ultima modifica di riversky : 02-08-2007 alle ore 19.59.20
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da Elena.L.PV
    .
    ...ma quale collusione?
    scusami...mi è poco chiara la domanda.....

    io mi riferivo al caso in cui, ad esempio, l'utente è tenuto a fare riferimento a due psicologi. Ad esempio, uno psicoterapeuta con cui intraprende un percorso di consultazione, ed uno psicologo esterno, che vede di più come "giudice". Capisci che, in questo caso, per il paziente, è molto facile colludere con il terapeuta principale se urtato da un'osservazione fatta dall'altro?
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487
    IO finora ho fatto solo tirocinio, ma devo dire che nel CPS dove l'ho svolto ho potuto già toccare con mano pregi e difetti dell'organizzazione della struttura.
    Sicuramente l'equipe del centro diurno funzionava molto bene, visto anche il ridotto numero di utenti e un clima molto + disteso.
    Nel CPS invece c'era sempre fretta, colloqui improvvisi, continue urgenze e la tensione si sentiva anche tra psichiatri, psicologi, infermieri (che si sentivano sottovalutati nel loro ruolo) e assistenti sociali.
    Il più delle volte l'equipe funziona, ma ci sono cose non dette (per lo più dovute a incomprensioni, differenti personalità e modi di lavorare) che rimangono sotto sotto e rendono l'aria un po' tesa.
    Io, in quanto tirocinante, sono stata trattata benissimo e coccolata da tutti (vedevo i colloqui con la psichiatra responsabile del CPS), soprattutto dagli infermieri che sono bravissimi e hanno una pazienza infinita.
    Cmq la collaborazione c'era, con tutte le difficoltà che essa comportava, ma c'era.
    Un esempio pessimo di equipe l'ho avuto invece nell'altro tirocinio, in un centro per la cura dei DCA. A causa dell'impostazione prettamente medica del primario (una vera strega) noi tirocinanti eravamo dei meri esecutori, nessuna discussione sui casi, se non quella che facevamo tra di noi a pranzo (eravamo in 10), venivamo ripresi anche davanti alle pazienti da semplici dietiste, nessuno ci ha spiegato niente o ha fatto sì che avessimo una qualche formazione o capissimo qc di quello che accadeva attorno a noi e alle pazienti.
    C'era un alone di segreto e mistero che ci scoraggiava molto e ricordo il continuo sparlottare ditro che si faceva.
    Ecco due esempi di equipe opposti: una equipe che a fatica, ma esiste, un'altra che fatica a nascere a causa di un'impostazione rigida e primario-centrata.
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  9. #9
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato
    ...era proprio di queste esperienze che volevo sentire! non di collusioni ( ) o altro!!! grazie TheGathering per aver condiviso con noi la tua esperienza!

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487
    Figurati! Se hai domande più specifiche da fare sono contenta di risponderti, così magari rifletto su qualche aspetto che non ho preso in considerazione.
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  11. #11
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato
    bèh per esempio volevo sapere se anche ad altri succede questo:

    a volte mi capita di vedere o sentire cose fatte/dette da colleghi (di varie professionalità) che mi sembrano ovviamente, palesemente, inconfutabilmente delle grandi c..zate.
    eppure le fanno o le dicono. e mi sembra che siano cose per le quali basterebbe solo un pò di sano BUONSENSO, non per forza grande professionalità mi sembrano cose così comunemente sbagliate che mi vien da pensare che siano proprio degli imbecilli. poi però mi fermo a riflettere ed il risultato è il seguente dilemma:
    sono io che sono troppo critica o sono davvero circondata da idioti?????????????????????
    ai posteri l'ardua sentenza...
    a te capita?!?!?!?!

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487
    E' possibile che tu sia circondata da idioti...
    Magari prova a dire la tua, senza essere arrogante e buttandola lì, sempre se sei nella posizione per farlo e hai rapporti buoni con questa gente.
    Poi devi capire se stanno facendo danni, in tal caso devi decidere se stare zitta e guardare le cose degradare, oppure rischiare, dire la tua e magari non ottenere cmq nulla ma avendo cmq provato.
    Cmq sì, gli idioti sono ovunque, anche se spesso, più che idioti, io ho trovato persone con enormi barricate difensive.
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  13. #13
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato
    bèh, la mia cerco di dirla sempre! è che rimango basita per la quantità di idioti che sembra esserci in giro. ed è per questo che spesso cerco di convincermi che sono troppo critica: altrimenti il mondo sarebbe troppo pieno di imbecilli!!!!

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487
    Il mondo E' pieno di imbecilli (o di persone con enormi barricate difensive )
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  15. #15
    Ruth di Lonsdale
    Ospite non registrato
    ...mi rassicuri!!!

Privacy Policy