• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Adhd

  1. #1
    neuropsy33
    Ospite non registrato

    Adhd

    Mi è capitato stamattina un bambino la cui precedente diagnosi è stata disturbo da deficit di attenzione/iperattività.

    Il trattamento a base di Ritalin (metilfenidato) si è rivelato pressoché inutile, e il precedente curante era stato costretto ad aumentare le dosi.
    Qualcuno può darmi il suo parere sull'utilizzo di tale psicofarmaco (possibilmente qualcuno che abbia già avuto in cura bambini affetti da ADHD)? Pensate che unito ad una terapia cognitivo-comportamentale possa risultare efficace o è meglio escluderlo?
    Io purtroppo non ho mai utilizzato il Ritalin.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Quanti anni ha il bambino?
    La terapia migliore è quella che mescola il trattamento dei comportamenti problema con una terapia per l'attenzione.

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  3. #3
    neuropsy33
    Ospite non registrato
    Undici. Per fortuna niente problemi tipo "possessioni" o roba simile. Con lui devo ammettere che mi rilasso, è sempre un piacere parlargli e scoprire in che modo si diverte con le sue fantasie (va bè, distruttive, ma mi rilassano). Almeno la sua famiglia vuole curarlo.

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Noi in genere facciamo una valutazione neuropsicologica, per vedere se il problema è solo di attenzione, o anche di funzioni esecutive, poi se è il caso anche un colloquio psicoterapico, spesso questi bambini hanno porblemi di autostimo o atteggiamenti oppositivo/provocatori, poi si inizia una terapia sull'attenzione, rispetto di regole ecc...
    Lui è già grande, strano che non abbia mai fatto niente a parte la terapia farmacologica. In alcuni casi con adhd invece del ritanil danno una terapia con antidepressivi, quando logicamente c'è anche un aspetto lievemente depressivo,mi è capitato un caso così tempo fa, con un ragazzino lievemente più grande, e se ricordo bene prendeva prozac

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  5. #5
    neuropsy33
    Ospite non registrato
    E' ovvio che se la diagnosi è stata fatta le valutazioni neuropsicologiche e i test proiettivi sono già stati somministrati...
    Personalmente sono contro gli antidepressivi e gli SSRI in età infantile, nonostante non vi sia pericolo di assuefazione; comunque il ragazzo presenta un versante depressivo nel quale sembra essere coinvolta la relazione madre-nuovo compagno; la valutazione psicodinamica del precedente psichiatra (ti porto solo alcuni passi) è stata:

    "Il paziente X ha ereditato una generale tendenza alla depressione bipolare in seguito a predisposizioni neurobiologiche quali alterazioni nel metabolismo della serotonina e della norepinefrina [...] l'angoscia principale del paziente è la rottura del suo legame con la figura materna e il sopraggiungere di una figura imponente come quella paterna che vuole prendere il suo posto nella relazione amorosa [...], il che lo predispone ad una rabbia agita i cui fattori neurobiologici si sono riscontrati mediante puntura lombare [sono riportati i livelli dei componenti del liquor]. Le relazioni con le figure maschili in generale sono eccessivamente compromesse e la tendenza alla depressione psicotica si fa sempre più evidente [...]"

    Riscontro poi una riattivazione dell'angoscia di castrazione che lo porta ad agire fantasie quali violenze sulle bambine e violenza verbale contro la madre. Il nuovo compagno della madre lo ha più volte picchiato, ma ciò si è rivelato un ulteriore stressor che pare aver peggiorato la situazione (esprime fantasie sessualmente violente). Ad un nuovo esame del liquor presenta i valori ulteriormente alterati, specie nel metabolismo della serotonina. Associa il sesso al fuoco ed è molto ansioso anche in seduta.

Privacy Policy