• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: ......

  1. #1
    alessiaFI
    Ospite non registrato

    ......

    io ora non sono single,e lo sono stata x un lungo periodo della mia vita x scelta,xchè dovevo mettere a posto la mia vita,molte volte anche se si è fidanzati,ci si sente soli,io credo è piu' brutto sentirsi soli con al fianco qualcuno che viceversa,non sempre le coppie che vediamo in giro sono felici è un mito da sfatare,quante persone infelici non riescono a sopportare la solitudine e devono per forza aver qualcuno??ce ne sono molte,gettando nel rapporto tutto il mal di vivere,con gelosie possessive,rapporti malsani,meglio star da soli piuttosto e vivere serenamente ogni stadio della vita.Una volta messa a posto la mia vita ho incontrato una persona conviviamo e il nostro rapporto è sereno,di fiducia reciproca,di crescita,rispetto.
    Ultima modifica di alessiaFI : 18-07-2007 alle ore 18.19.10

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    si è vero una fase di crescita,risolvere prima certi problemi con sè stessi,è necessario per trovar poi un rapporto sereno e stabile altrimenti non si fa altro che trasportar i propri problemi nel rapporto,solo che quando vedi che la maggior parte si fidanzano ed escono per fatti di loro,di conseguenza tu non hai nessuno con cui uscir e non ti rimane che star da sola a casa o andar al cinema da sola e veder le coppiette mano nella mano,sicuramente avranno anche loro i problemi,ma a me comunque vien un gran magone e poi se devo aspettar ti trovar il giusto equilibrio mi sa che mi faccio vecchia............,magari uno squilibrio lui,uno io insieme raggiungiamo una bella coppia :,però forse questo thread è più adatto in"sentimentalmente"!
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  3. #3
    alessiaFI
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da uao838383
    si è vero una fase di crescita,risolvere prima certi problemi con sè stessi,è necessario per trovar poi un rapporto sereno e stabile altrimenti non si fa altro che trasportar i propri problemi nel rapporto,solo che quando vedi che la maggior parte si fidanzano ed escono per fatti di loro,di conseguenza tu non hai nessuno con cui uscir e non ti rimane che star da sola a casa o andar al cinema da sola e veder le coppiette mano nella mano,sicuramente avranno anche loro i problemi,ma a me comunque vien un gran magone e poi se devo aspettar ti trovar il giusto equilibrio mi sa che mi faccio vecchia............,magari uno squilibrio lui,uno io insieme raggiungiamo una bella coppia :,però forse questo thread è più adatto in"sentimentalmente"!
    eheheh capisco il tuo parlare,anch'io in passato vedendomi single guardavo la persone accoppiate e sentivo tristezza,anche xchè non è nemmeno facile avere delle vere amicizie,xò se raggiungi la tua serenita' personale vedi le cose in un altra prospettiva,parlo x mia esperienza,ho raggiunto il mio equilibrio,e sono del parere che innanzi tutto è importante stare bene con se stessi(non parlo x retorica),conosco amiche fidanzate con mille problemi,ad esempio anoressia,ossessioni,allora mi chiedo è davvero il fatto d'esser single che provoca tristezza???no è ben altro,è qualcosa di piu' profondo...quando poi raggiungi la tua stbilita' anche i rapporti li vivi in maniera diversa,piu' libera,serena.

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    io sono da 2anni single e vivo storie altalenanti in cui mi rendo conto che sono le mie insicurezze a far cader i rapporti oltre che dall'altra parte non c'era la persona giusta,ma io credo che si possa maturar anche insieme all'altra persona,è difficile trovar il giusto equilibrio un pò per tutti,credo che la vita sìa una continuo evolversi in cui ci saran momenti in cui stai bene e momenti no a prescinder dall'esser single,perciò penso che fino ad un certo punto ìsa una questione di trovar equilibrio che secondo me può esser costruito anche con l'altro......se è la persona giusta lo è e basta sìa che tu stìa vivendo un momento sereno sìa che no.........viene quando meno te la capiti e non credo che ci sìano dei periodi più propizi anche se so bene che le mie eccessive insicurezze è un qualcosache devo comunque affrontar per star bene io,ma perchè questo deve precludermi la possibilità di trovar una persona con cui star bene,non si posson far tutte e due le cose insieme?
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  5. #5
    alessiaFI
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da uao838383
    io sono da 2anni single e vivo storie altalenanti in cui mi rendo conto che sono le mie insicurezze a far cader i rapporti oltre che dall'altra parte non c'era la persona giusta,ma io credo che si possa maturar anche insieme all'altra persona,è difficile trovar il giusto equilibrio un pò per tutti,credo che la vita sìa una continuo evolversi in cui ci saran momenti in cui stai bene e momenti no a prescinder dall'esser single,perciò penso che fino ad un certo punto ìsa una questione di trovar equilibrio che secondo me può esser costruito anche con l'altro......se è la persona giusta lo è e basta sìa che tu stìa vivendo un momento sereno sìa che no.........viene quando meno te la capiti e non credo che ci sìano dei periodi più propizi anche se so bene che le mie eccessive insicurezze è un qualcosache devo comunque affrontar per star bene io,ma perchè questo deve precludermi la possibilità di trovar una persona con cui star bene,non si posson far tutte e due le cose insieme?
    Certo sarebbe meglio poter far tutte e due le cose insieme..ma non sempre si ha la fortuna di trovar la persona giusta e non sempre noi siam pronti x vivere in coppia,il passato influisce profondamente nei nostri rapporti,a volte ci portiamo dentro vecchi rapporti e invece di trarne esperienza di crescita ci consumano fino al punto di far crollare anche i nuovi,con le nostre insicurezze,insoddisfazioni,io credo che una delle prime cose importanti da fare è incominciare una storia nuova avendo prima ben assorbito ed elaborato la vecchia,non ci si puo' innamorare se si ha ancora il cuore rivolto altrove...e nemmeno poter costruire un nuovo rapporto se siamo ancora ancorati a vecchi modi di fare..se ad esempio una persona è gelosa, possessiva e i rapporti finiscono sempre x lo stesso motivo ci si deve chiedere il xchè e cercare comunque di cambiare atteggiamenti,le insicurezze rovinano,deteriorano se stessi e gli altri,tutti abbiamo sofferto x amore,ma ogni storia io credo deve essere un modo di maturare il proprio essere,incontrando l'altro si conosce meglio se stessi,l'importante è non annullarsi x nessuno...
    Ultima modifica di alessiaFI : 20-07-2007 alle ore 15.28.36

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    è che io non riesco proprio a cambiar,cioè mi devo sforzar a non mostrar le mie insicurezze e comunque finiscono per emerger più di prima,però devo dir che èdipeso anche dalle persone sbagliate che ho incontrato,certo è vero che certi approcci miei influenzano anche il tipo di persone che incontro,ma credo anche che dall'altra parte non ci sìa stato nessuno che mi abbìa davvero ascoltato e capito,io so che devo smussar certi atteggiamenti,ma non potrò mai cambiarli del tutto,certe insicurezze un pò me le porterò sempre dentro,forse è cercando sempre di cambiar,di adeguarmi all'altro che ho sbagliato,perciò ora vorrei che qualcuno mi accettasse per come sono nel bene e nel male(incluse le insicurezze!!!)
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  7. #7
    alessiaFI
    Ospite non registrato
    la rispota l'hai data tu....il fatto di adeguarsi sempre all'altro..è li l'errore...xchè si ha paura di perderlo...come se noi non riuscissimo a vivere senza l'altra persona...xchè evidentemente nell'altro si perde la propria autonomia,ci si annulla,invece di mantenere la propria personalita' con il proprio carattere...quando dico di smussarsi non lo dico nel senso di essere sempre accondiscendenti,anzi bisogna cmq mantenere la propria personalita',parlo invece dei lati negativi che abbiamo,che fanno stancare e fuggire le persone...le insicurezza,le possessivita' ci fanno cadere sempre nei soliti errori...pensavo alla tua risposta...quando dicevi che certe cose non le cambierai mai che ti devi cmq sforzare x cambare...io ti parlo x mia esperienza personale...finchè vivevo immersa nelle mie insicurezze molti cambiamenti x me erano come un iceberg,non riuscivo anche co tutta la buona volonta' a cambiare...quando poi mi sono guardata bene dentro chiedendomi il xchè di certi miei atteggiamenti ho incominciato poco a poco a capire che solo rasserenando il mio animo i miei lati negativi potevano sciogliersi...se prima vivevo i rapporti in un certo modo,ora non piu' e non è che incontrando una persona determinata cio' è avvenuto,ma solo nell'attimo in cui in me c'è stato un "sano egoisimo"...prima metto al primo posto me stessa,con i miei bisogni,poi viene l'altro..in questo modo non annullo il mio essere,se sto bene io di conseguenza anche chi mi sta vicino avverte che con me si puo' stare bene...se poi mi accorgo che non è la persona giusta capisco che è arrivato il momento di lasciar perdere anche se ci soffro...con la persona con cui convivo da due anni sto bene xchè c'è questo feeling questa maturita',il lasciarsi liberi a vicenda..cio' non significa che non ci sono gelosie,ma che innanzi tutto c'è rispetto x i propri spazi,sono gelosie normali,senza ossessione,insicurezze...il rapporto cresce per questo motivo,xchè si ha la consapevolezza che l'altro non mi appartiene con la forza,ma con l'amore,la fiducia,la liberta'...il dialogo...

Privacy Policy