• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    lorelai.
    Ospite non registrato

    l'omicidio suicidio nel mondo del wrestling

    mi sembra che non sia stato aperto nessun thread su questi argomento...
    mi piacerebbe saxe che ne pensate!

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Non so cosa sia
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di euphoria
    Data registrazione
    26-11-2006
    Residenza
    in una vita nuova
    Messaggi
    10,110
    Blog Entries
    8
    io lo seguivo ma dopo la morte di eddie guerrero ho smesso apprendo solo adesso dell'altra morte di chris benoit e della famiglia i miei preferiti insieme a "you can't see me" aka john cena i motivi perchè seguivo quel programma sono2 :mi scaricava mentalmente vedere tutta quella ( finta? ) violenza non guardatemi male però in real life non sono manesca , lo trovo assolutissimamente inadatto agli11/15enni ma anche ad una fascia d'età piu bassa , e disapprovavo la scelta di mandarlo in onda in prima serata però bisogna essere consci e accettare relativamente che a loro interessa solo poter alzare lo share quindi in secondo luogo perchè sbavavo a vederli Muovendo dal presupposto che è un mondo intriso , come vallettopoli , tanti e svariati giri di soldi , di sesso , di coca se da un lato rimango umanemente basita dall'altra non mi stupisce piu di tanto.Non so , onestamente , qual'è la molla che spinge il pubblico a vedere persone violente che , pagate , picchiano altre persone a sangue vicendevolmente per una wwe o wcw.Certo è che è uno sport non fine a se stesso , dove la lotta al titolo diventa l'unico scopo della propria vita , una droga che consuma la loro vita come l'ha definito chris benoit e per esso sono disposti a morire anche!non vorrei essere esagerata non è che sia poi cosi ferrata in merito ma credo che la posta in gioco quando è veramente alta fa perdere di vista se stessi , fa perdere il controllo e questo articolo lo testimonia http://www.repubblica.it/2007/06/sez...oit-morto.html ma credo che questo non basti , non mi soffermerei personalmente solo a degli articoli si sa che le notizie vengono al90% romanzate , quindi cosa possa accadere nei loro backstages noi lo ignoriamo.Oserei dire che lo sport in generale ha perso la connotazione primoridale che lo caratterizzava in termini quantomeno positivi , invece ultimamente ci scappa quasi sempre un morto e non vuole essere una battuta la mia è solo che a mio avviso va ristrutturato per poter nuovamente essere definito "sano" e "divertente" perchè lo sport degli ultimi tempi è intriso solo di tanta rabbia sia da chi gioca che da chi assiste da semplice spettatore, imho.
    Ultima modifica di euphoria : 14-07-2007 alle ore 17.04.09
    Libera d'esser libera di poter essere... [ return ]




    La vita del puntuale è un inferno di solitudini immeritate.

    la certezza è il lusso di chi non è coinvolto

  4. #4
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    Bah... non e' che in realta' ci sia molto da dire...
    L'ho sempre visto il wrestling... dai tempi di hulk hogan, ultimate warrior...Mi divertiva molto... E da piccolo credevo anche che facessero sul serio e si picchiassero veramente Oggi talvolta continuo a vederlo...perche' alla fine e' divertente ed e' sempre un bello spettacolo per staccare un po' la spina....
    Non mi ha molto colpito questa morte, suicidio, omicidio...come non mi colpiscono ogni tanto i decessi che avvengono in questo ambiente....
    Alla fine sono persone che vivono di steroidi, pompandosi i muscoli e ancor prima il cervello...mettici poi i soldi, il successo.... e il vivere ogni giorno in una recita continua.... Ovvio che qualche scompenso se non sei abbastanza forte caratterialmente ti viene.... senza contare poi i danni fisici derivanti dagli steroidi.....

  5. #5
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    p.s. dimenticavo... NON chiamatelo port.... E' tutta una recita, non si fanno male, non si picchiano, quando esce il sangue e' perche' hanno delle piccole lamine nei calzoncini che tirano fuori, si fanno da soli dei tagliettini sul sopracciglio...in mondo che esca un quintale di sangue quando uno li colpisce per finta... e' tutta una fiznione...chiamatelo show, spettacolo come vi pare... ma non sport....e' un insulto agli sportivi veri...

  6. #6
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,928
    Blog Entries
    3
    Io non penso che per un caso,forse due,si possa già parlare di un fenomeno che investe il mondo del wrestling(ma magari mi sbaglio).Più che altro forse si potrebbe allargare l'omicidio-suicidio (vedi l'ex giocatore della juve l'anno scorso) allo sport o allo spettacolo.Non so se cmq uno lo fa perchè alla fine impazzisce o se si tratta più del classico "suicidio narcisistico".
    Personalmente non l'ho mai guardato,non riesco a capire come fanno i cronisti a entusiasmarsi così per una finta,poi ognuno hai suoi gusti ovvio...Freud direbbe sicuramente che si tratta di una scarica di aggressività,o anche sublimazione forse.

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  7. #7
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,912
    No nessun fenomenop ci mancherebbe.... Di sicuro ogni tanto qualcuno tira le cuoia per gli steroidi... Su internet c'e' una lista lunghissima di tutti i wrestler morti per infarto o scompensi di ogni tipo.... Non si puo' certamente parlare di un fenomeno...per fortuna... ma di un caso isolato...ma di un sistema marcio e malato...tutto qui

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    il problema principale è l'interesse economico che gira attorno a questo sport/intrettenimento, parte tutto da lì, è quello il vero male che astrae i lottatori e li fa diventare Superstar, Vip o roba del genere, e naturalmente sono anche gli organizzatori che pompano tutto lo spettacolo all'inverosimile, il mio dito è puntato contro l'America in questo caso, e le sue maggiori federazioni, ora vabbè la sua sola federazione che va per la maggiore, sappiamo benissimo qual'è, che fa di uno sport praticato in tutto il mondo uno spettacolo eccessivo, pretendendo troppo dai sui interpreti.
    In Giappone il wrestling è seguitissimo, ma non ci sono fenomeni così eclatanti di:
    A) eccessi di droga tra i praticanti

    B) consumo sfrenato di steroidi fra i praticanti, e i lottatori giapponesi non sono mingherlini, ma atleti con più di 100kg di muscoli addosso.

    Ora in America, il doping dilaga e sappiamo le conseguenze: tumori, problemi cario circolatori, ingrossamento degli organi interni, depressione, impotenza, tanto per citarerne qualcuno

    concordo pienamente con duccio in questo caso,
    senza poi contare anche il Messico, terra di veri e propri talenti del wrestling, ma lì è quasi come un doppio lavoro per la maggior parte dei casi, solo i più bravi riescono a mantenersi con la lotta.
    è uno sport di contatto, l'infortunio ci può stare, anche se nella maggior parte dei casi le mosse sono,finte , non hanno l'impatto e la forza che immaginiamo, però da qui a diventare addicted di pain killers(antidolorifici) mi sembra eccessivo, anche perchè io e i miei compagni facciamo 3 allenamenti di ju jitsu a settimana e lì, cadi , vieni, proiettato, subisci pressioni articolari, calci e pugni davvero, però non è che viviamo di antidolorifici o di droga.
    sarebbe ora di dire basta a questa scempiaggine, non vogliamo vedere fisici supar pompati perchè dopati, e se togliessero la predeterminazione degli incontri sarebbe anche meglio...

    che dire in più...........


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  9. #9
    Affuso il Sommo
    Ospite non registrato
    Salve a tutti , vorrei fare un paio di osservazioni
    1) Il W. è coreografato ma quelle mosse provocano danni cronici all'apparato locomotore , per accumulo di microtraumi.

    2) fino agli anni 70 , i W avevano un aspetto umano , anche se massiccio e gli incontri erano molto statici e si risolvevano spesso con sequenze di prese a terra .
    Dagli anni 80 in poi lo spettacolo è diventato sempre più dinamico ( e quindi con maggiori danni alla schiena, collo, ginocchia) e gli atleti hanno dovuto anche adattarsi ad esibire tutti una massa muscolare scolpita , da culturista.
    Per fare quel genere di attività e conservare la massa muscolare ( anche per atleti dotati fisicamente ) non c'è altra alternativa agli steroidi.
    Sarebbe interessante capire cosa è cambiato nei gusti del pubblico dagli anni 80 o se è l'offerta (quello stile di wrestling) a determinare il canone muscoli gonfiati e salti spaccaginocchia oppure se è il pubblico che richiede continuamente standard fisici e prestazionali sempre più elevati.

  10. #10
    Johnny
    Ospite non registrato
    io sono perplesso sul wrestling.
    Può darsi anche che veicoli dei valori (io non ne vedo, ma magari mi sbaglio)...quel che è certo è che non inculca valori legati all'interiorità e all'intelletto.

Privacy Policy