• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9

Discussione: Alla Base: Un Problema

  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di MariaRita84
    Data registrazione
    22-04-2007
    Residenza
    in una piccola città della costa abruzzese
    Messaggi
    753

    Alla Base: Un Problema

    Non so se questa è la stanza adatta per aprire una discussione del genere (ehi moderatori? correte in mio soccorso!)...
    Semplicemente, vorrei sapere cosa ne pensate dell'idea per cui COLORO CHE SONO SPINTI A STUDIARE PSICOLOGIA HANNO LORO STESSI UN PROBLEMA DA RISOLVERE. Opinione diffusa o sottile verita?

    Ditemi la vostra... forse vi dirò la mia...

    Baciottoli
    io sono sui libri per l'EdS...

    ...ma il mio cervello si rifiuta

  2. #2
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,928
    Blog Entries
    3
    Secondo me non è vero,nel senso che credo che un problema da risolvere ce l'abbiamo un pò tutti,ma non tutti s'iscrivono a psicologia (anche per resistenza).Quindi non credo che questa sia la ragione determinante,magari lo è per qualcuno,ma non credo ad esempio sia la mia(almeno a livello cosciente).
    A parte che poi se proprio uno ha un problema,non ci sta a studiare 5 anni per tentare di capire,ma al limite va direttamente in terapia e ci mette molto meno e lo capisce sicuramente.
    O Dio poi ci sono anche le persone convinte che studiando 5 anni capiscono tutto e allora si salvi chi può...

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Re: Alla Base: Un Problema

    Originariamente postato da MariaRita84
    ...vorrei sapere cosa ne pensate dell'idea per cui COLORO CHE SONO SPINTI A STUDIARE PSICOLOGIA HANNO LORO STESSI UN PROBLEMA DA RISOLVERE. Opinione diffusa o sottile verita?
    Guarda, come ha detto Grace, ogni essere umano ha le sue problematiche, nessuno ne è esente....perchè la salute mentale perfetta non esiste. I disagi psicologici, li abbiamo tutti... Io non credo che chi si iscrive a psicologia lo faccia per risolvere i propri problemi, anche perchè sono certa che non funzionerebbe. Ognuno ha la sua motivazione particolare che lo ha spinto a fare questa scelta. Di sicuro anche gli psicologi hanno i loro problemi anzi, per loro è ancora più drammatico perchè conoscono bene l'origine e la natura dei propri problemi ma tuttavia devono accettare l'idea di non essere loro stessi esenti dai disagi psicologici che poi si trovano ad affrontare nei loro pazienti. Lo psicologo non è di certo quell'individuo saggio, perfetto e superiore che magari tutti credono....ma è esattamente come gli altri....è fatto della stessa pasta....anche lui soffre, anche lui può ammalarsi.

    Quindi, per concludere, è ovvio che chi sutdia psicologia abbia dei problemi perchè quelli li hanno tutti, ma non credo proprio che abbia l'illusione di risolverli frequentando un corso di laurea in psicologia...o se quest'illusione all'inizio c'è, poi svanisce molto presto!

  4. #4
    MarioG
    Ospite non registrato
    Provo a dire la mia.
    Come afferma Alessandra non credo proprio ci siano persone esenti da problemi, anzi direi da relative forme di disagio, nevrosi o insoddisfazione (il termine problema non mi piace molto, sa di matematica). Resta tuttavia da domandarsi come e perché ci sia chi si avvicina alla psicologia e chi no, e non credo sia una semplice questione di gusti.
    Come sempre le cose sono più complesse di come appaiono, però vorrei fare alcune considerazioni.
    Fino a qualche anno fa la psicologia, e in Italia più che altrove, era molto avversata sia come scienza sia per i noti motivi insiti alla materia (le resistenze), sia per eredità di un modello sociale molto conservatore, che ovviamente non può vedere di buon occhio chi parla (per meglio dire, si prende la libertà di parlare) di sè. Logica conseguenza, per avvicinarsi alla psicologia occorreva averne fondamentalmente bisogno in maniera forte, tranne i casi di chi, per sentito dire o per amicizie inerenti, potesse permettersi di provare curiosità intellettuale e passione per la materia. Spiegazione un pò semplicistica forse, ma direi che regge.
    Oggi le cose sono ovviamente cambiate (mica tanto forse), c'é una maggiore possibilità di avvicinarsi alla materia senza essere accusati di intellettualismo alternativo, e quindi di appassionarcisi, eppur tuttavia credo che la molla che spinge alla conoscenza della psicologia abbisogni di certe caratteristiche.
    E' improbabile, credo, che chi sia privo di una certa sensibilità, o voglia di andare in profondità si lasci catturare davvero dalla materia, e sappiamo bene come la sensibilità sia una caratteristica 'particolare'.
    Certo questo non è un'assioma, ma resta comunque raro che trovi stimoli nella conoscenza della psicologia, e quindi di se stessi, colui che non ritiene necessario scavarsi un pò dentro.
    Questa è la mia opinione al momento ovviamente, ed è suscettibile di cambiamenti in seguito ad ulteriori studi, confronti ed esperienze

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Credo che la discussione vada spostata inoltre, personalmente non credo di avere "un" problema... di certo come ogni persona ne ho tanti, grandi e piccoli ma se avessi voluto guarire me stessa sarei andata in analisi e basta no?
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  6. #6
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,928
    Blog Entries
    3
    Quello che stavo dicendo anch'io...però ci son persone che hanno il buonsenso di andare in analisi,e persone che sono illuse che studiando 5 anni si possano autocurare.Per fortuna credo siano una minoranza.

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Beh io penso che lo capisci subito che non è così, comunque... altrimenti meglio cambiare mestiere
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di MariaRita84
    Data registrazione
    22-04-2007
    Residenza
    in una piccola città della costa abruzzese
    Messaggi
    753
    Grazie per le vostre opinioni. Evidentemente, il mio pensiero non è poi tanto "controcorrente", almeno considerato quanto detto da voi "colleghi". Ho posto questa domanda, infatti, proprio perchè tanti coetanei hanno sottolineato il legame tra "studiare psicologia - avere un problema". Partendo dal presupposto che nessuno è esente da problemi (come sottolineato da alcuni), sostengo che chi si avvicina a questa materia sicuramente ha una "sensibilità particolare" (come sottolineato da altri), forse maggiore o semplicemente diversa dal comune.

    Buona serata!
    io sono sui libri per l'EdS...

    ...ma il mio cervello si rifiuta

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    secondo me abbiamo un pò tutti, come diceva giustamente grace, le nostre manie, ossessioni, tic, nevrosi, grandi e piccoli.
    tuttavia, penso che, chi decide di studiare psicologia, possieda una certa quota di sensibilità e di introspettività che può portare gli altri a giudicarli un pò troppo profondi, interiori sia nei confronti del proprio animo che dell'animo altrui, a volte (ripeto a volte) in modo esagerato.
    poi credo che, chi lavora con particolari categorie di persone, certamente abbia bisogno di un grosso supporto psicologico. non si spiegherebbe altrimenti il tasso altissimo di suicidi tra psichiatri e psicologi clinici. spesso lavorare con gente che, ogni giorno, ti porta i propri problemi, dà un certo disagio interiore che, se non adeguatamente valutato e ausialiato da un supporto a propria volta, può condurre a un certo malessere.
    buona parte degli psicologi che conosco sono davvero, ma davvero, strani. e non posso dire diversamente da tanti miei colleghi assurdi che ho incontrato nella mia strada. e, se conoscessi me stessa, mi direi la medesima cosa: sono assurda, si
    con questo non voglio dire che ciò valga per tutti, però non so. forse sono cresciuta con un padre che mi diceva sempre che gli psicologi sono i primi ad avere problemi - alla luce dell'eterno conflitto medici vs. psicologi - ed è una cosa che ho anche imparato ad accettare, essendo un'eterna depressa mi ci rispecchio appieno senza pormi ulteriori domande. per tutta risposta, ho rifiutato di lavorare nel campo clinico che so non fa per me.

    per il resto, secondo me gli psicologi dovremmo evitare di "psicanalizzare" le persone anche al di fuori del lavoro e di essere più "umani". nella vita, invece di usare le teorie che abbiamo appreso all'uni, dovremmo utilizzare quelle "ingenue". forse solo allora ci diranno che siamo meno fuori di testa!

Privacy Policy