• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    neuropsy33
    Ospite non registrato

    Televisione: è dannosa?

    Con questo post vengo a rigirare il contello nella piaga di molti produttori televisivi (vi assicuro che prima o poi pubblicherò il mio volume sulla televisione; mi basta trovare una casa editrice!), che funge un po' da sfogo.
    I miei nervi vengono messi a dura prova quando vedo, in televisione, quell'immondizia che comprende reality shows, quiz che fanno sembrare la vita un gioco, film violenti in fascia non protetta, etc.

    Una cosa che mi ha fatto imbestialire è l'aver appreso che molto probabilmente nella prossima edizione del reality show "L'isola dei famosi" parteciperà il celeberrimo Rocco Siffredi. Ora mi dico: essendo inevitabili i continui riferimenti che verranno fatti nella trasmissione, come si può pensare di far partecipare un elemento talmente volgare ad un reality che, ahimé, viene guardato in gran parte anche dai bambini?

    Molti minimizzano, dicendo: "cosa volete che ne sappiano, i bambini", non conoscendo nulla delle psicodinamiche infantili. Io mi adiro molto, e mi dico: possibile che nessuno ci arrivi? Possibile che la gente non capisca che il bambino può captare qualsiasi messaggio dalla televisione?

    La conduttrice ha fatto pressione perché Siffredi partecipasse. Qualcun altro, giustamente, ha detto NO.

    Mi chiedo in che mondo stiamo andando a finire con questi continui ammiccamenti al sesso, questi messaggi subliminali che la TV invia a noi e ai nostri figli, e che futuro avranno questi poveri bambini?
    Al diavolo la televisione, mi viene da dire, e, dopo aver premuto il pulsante per lo spegnimento, leggerò un libro. E' l'unico sistema per protestare contro l'attuale... SISTEMA!

  2. #2
    Partecipante
    Data registrazione
    15-03-2007
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    30
    Anche io non amo molto la TV di oggi, sia quando la guardo come semplice spettatrice che quando cerco di fare un'analisi più critica.
    Se ancora non ti è capitato, ti consiglio di leggere i libri di D'Alessio su TV e minori; sono una serie di studi che lei e il suo gruppo di ricerca in questi anni hanno portato avanti sugli effetti che i programmi televisivi hanno sui bambini. Buona lettura

  3. #3
    neuropsy33
    Ospite non registrato
    Ti ringrazio per il consiglio, ma più che sulla televisione in generale la mia lamentela era rivolta all'episodio scandaloso dell'Isola dei famosi.

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Ci sono tantissime ricerche!!!! C'è anche un libro di cornoldi sul bimbo metatelevisivo.

    Dipenda da cosa vuol dire dannosa.

    Io ho fatto una testi sperimentale sulle abilità di comprensione del testo scritto e fruizione televisiva su un campione di 157 bimbi di V elementare. Non sono venuti risultati catastrofici come si potrebbe pensare. Moltissime ricerche condotte soprattutto in america da quando è andato in onda Sesame Street (per noi è il Muppet's show)...
    Secondo me è fondamentale distinguere la correlazione tra tv e abilità cognitive (che spesso è positiva soprattutto se si studiano le tipologie di programmi guardati, non tanto la quantità) tra la correlazione che vi può essere tra fruizione televisiva e aggressività, sviluppo morale etc.... Per quanto riguarda il primo aspetto cosiglio un bellissimo libro (per ora solo in inglese) di Singer & Singer che si intitola "Handbook of children and the media" del 2001, in cui però si parla di molti altri aspetti non solo di quelli cognitivi.
    Secondo me è un buon punto di partenza!

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Per quanto riguarda la sessualità, invece, onestamente non ho indicazioni da dare.... conosco un po' di ricerche sull'aggressività e su come scene violente possanro influenzare l'agito e i vissuti dei bambini....per quanto riguarda scene di nudo etc non mi viene in mente niente....certo è che ammetto che ci sono dei programmi in ore protette che sarebbe proprio meglio evitare!

  6. #6
    neuropsy33
    Ospite non registrato
    Riferimenti, allusioni, ammiccamenti, gesti e simili si sono rivelati dannosi in più casi in diversi studi. Spesso non sono le scene esplicite a condizionare la mente dei bambini, ma stimoli subliminali.
    Lo show televisivo dei "Teletubbies" è stato oggetto di critiche poiché il loro atteggiamento sembrava volto a modificare la personalità e il modo di rapportarsi con la sessualità dei bambini. Questo è un esempio.
    Figuriamoci con Siffredi, dunque: non c'è più buon senso in questa civiltà.

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Originariamente postato da neuropsy33
    Riferimenti, allusioni, ammiccamenti, gesti e simili si sono rivelati dannosi in più casi in diversi studi. Spesso non sono le scene esplicite a condizionare la mente dei bambini, ma stimoli subliminali.
    Lo show televisivo dei "Teletubbies" è stato oggetto di critiche poiché il loro atteggiamento sembrava volto a modificare la personalità e il modo di rapportarsi con la sessualità dei bambini.
    ci sono anche tante ricerche a favore dei teletubbies.... certo quelle a cui mi riferisco io parlando di linguaggio etc.....




    perché non facciamo una ricerca su siffredi e i risvolti psicologici sui bimbi? Se documentiamo bene il caso, magari qualcuno ci ascolta!

  8. #8
    neuropsy33
    Ospite non registrato
    Ho appreso che molto probabilmente non entrerà nel cast. Allora tutto ok, ma questo può applicarsi a qualsiasi personaggio. Basti vedere la Staller, e altri riferimenti. Nella scorsa ed. del Grande Fratello c'era un ragazzo che era stato imputato per aver scatenato una rissa. Ecco un altro esempio di come la TV faccia schifo. Ma solo per il fatto che esistono i reality show, volendo ben guardare, fa schifo.

Privacy Policy