• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12

Discussione: Paura

  1. #1
    Aleydis87
    Ospite non registrato

    Paura

    Salve, vi ricordate di me?...fino a pochi mesi fa vi assillavo per sapere qualcosa in + sulla facoltà di psicologia, conoscere le vostre esperienze, i vostri pareri, i consigli...ebbene, adesso ho definitivamente deciso di iscrivermi. Però adesso, probabilmente perchè la cosa è + reale, mi sta venendo una paura matta! Addirittura già da oggi si sta parlando di affittare la casa con alcune amiche, e al solo pensiero mi stanno già venendo le crisi di ansia...ho avuto un piccolo attacco di panico proprio poco fa.
    L'anno scorso ho avuto una pessima esperienza, direi traumatica. E per me, tra le tante cose, in quell'esperienza è stato devastante il fatto di abitare in un'altra casa, lontano dai miei genitori e dalle mie cose. Adesso, nonostante io sappia perfettamente che è necessario prendere un appartamento, sto cominciando ad avere quella sensazione sgradevole che ho tutte le volte in cui sono spaventata, e in + mi sento in colpa perchè ho paura di sbagliare di nuovo. Non so se riuscite a capire quello che provo, ma purtroppo non posso parlarne con nessuno qui, così ho deciso di scrivere...i miei, se dicessi loro queste cose, comincerebbero a pensare che mi andrà a finire come l'anno scorso, che non ce la farò, e mi dissuaderanno dal prendere casa. Ma non è quello che voglio io, penserete?...in realtà non lo so. La mia è tutta paura...e non so come farmela passare. Nonostante pensi che la città è diversa, la compagnia anch'essa diversa, e la facoltà diversa, ho sempre una paura terribile di fallire. Perchè non posso permettermi di farlo di nuovo, devo riuscirci questa volta...ma ho una paura terribile! Non avete qualche consiglio da darmi? Vi ringrazio in anticipo

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di euphoria
    Data registrazione
    26-11-2006
    Residenza
    in una vita nuova
    Messaggi
    10,110
    Blog Entries
    8
    io sono pendolare , comunque credo che appunto questa paura di fallire ti condiziona cosi tanto perchè già hai avuto un'esperienza non proprio positiva...ma dagli errori quanto meno qualcosina si impara , inizia a non pretendere tanto da te stessa : la fretta è una brutta consigliera! il1anno è di integrazione ( anche io primo anno ) è concepibile che non siamo espertissimi di tutto cio che ci circonda e non sappiamo come muoverci...ma farci condizionare cosi non porta a niente di buono tranquilla , pensa che io ho studiato l'intera estate della maturità per fare a settembre il test di giornalismo ed editoria sai quando cambiai idea?quindici giorni prima che scadesse il termine di iscrizione a psicologia
    Libera d'esser libera di poter essere... [ return ]




    La vita del puntuale è un inferno di solitudini immeritate.

    la certezza è il lusso di chi non è coinvolto

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    benvenuta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    integro il benvenuta:
    guarda anche io ho avuto la preziosa occasione di studiare fuori, vado subito al punto, la paura può nascere in noi quando non sappiamo che fare o come fare, la realtà invece è ben diversa, perchè non dobbiamo far altro che seguire le lezioni, avere a che fare con la burocrazia, dare gli esami con profitto e spendere il resto del tempo come meglio si crede.
    è importante conoscere le persone con cui prenderai casa, sicuramente ci saranno momenti belli e brutti della condivisione, ma a parte tutto rimarrà una grande esperienza, poi permettimi sei giovane, non è il tuo caso ma, ti sia concesso il sacrosanto diritto di sbagliare sennò quando saremmo costretti a guardarci un pò dentro?
    riconoscere nella paura di sbagliare il focus della tua ansia è tantissimo, perchè sai quale e cosa è il tuo nemico, solo tu puoi avere la forza e il coraggio di batterlo!
    per altre cose in particolare scrivi qui, anche io in 6anni di trasferimenti, case e amici ne ho viste delle belle!


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  5. #5
    Postatore OGM L'avatar di Tesmaaah
    Data registrazione
    25-03-2007
    Residenza
    Prov. (Na)
    Messaggi
    4,343
    sn d'accordissimo cn francesco qnd dice che è giusto sbagliare visto che sei giovane, che cmq sia farai una nuova esperienza e che prendere consapevolezza delle proprie paure è già un bel passo avanti
    capisco cosa siano gli attakki di panico, quello ke posso dirti io che devi avere fiducia in te stessa x affrontarli, nelle tue capacità e negli altri, nel mondo, impara a governare le tue paure e nn lasciare che siano esse a controllare te
    poi xkè nn dirlo ai tuoi genitori? esponendo loro i fatti cm hai fatto qui cn noi, comprenderanno il tuo disagio e magari invece di dissuaderti dal prendere casa, può essere che ti stiano + vicini e qst nn farà altro che accrescere la tua sicurezza, secondo me
    e se dovessi sbagliare? prendere la decisione sbagliata? nn trovarti bene? bhè a tutto cè rimedio, tutt'al più cm diceva frà e cm ho ripetuto io sopra avrai fatto una nuova esperienza, che ti aiuterà a crescere e forse a capire qlk lato di te che nn conoscevi e poi cm dice sempr eil mio babbo, se cè problema cè anke soluzione, se soluzione nn cè, nn cè anke il problema
    in bocca al lupoooooooooooooooooooooo

    kisses

  6. #6
    Aleydis87
    Ospite non registrato
    Grazie a tutti per l'appoggio...Io so che queste paure sono normali, e ogni qual volta entro in crisi cerco di uscirne da sola, di convincermi che non devo farmi trascinare dalle paranoie...la positività è un presupposto per far andare meglio le cose, e cercherò di essere più positiva. Poi, quello che deve essere sarà.

  7. #7
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    ciao Aleydis,
    ti ho già scritto in passato e mi fa piacere sapere che alla fine hai deciso di iscriverti a psicologia! hai già fatto il primo passo!
    forse te l'avevo già detto, è importante pensare ad una cosa alla volta...adesso siete alla ricerca di un appartamento? allora non pensare già ad eventuali problemi di convivenza, organizzazione, studio ecc. concentrati sulle persone con cui dovrai vivere, se ti stai organizzando con amiche è già una grande cosa! a volte si è costretti ad andare con persone sconosciute.
    A me è capitato, ma è andato tutto bene e siamo diventate grandi amiche! ad altre persone che conosco invece non è andata tanto bene, ovviamente non si può andare d'accordo con tutti, e così, giusto la scocciatura di un trasloco, ma non è mica la fine del mondo!

    pensa che quando ho vissuto la prima volta lontana dalla mia famiglia, io non sapevo neanche cosa vuol dire far bollire l'acqua x la pasta!!! non esagero, ero talmente pigra che non avevo voluto imparare niente! sai le risate!!
    poi piano piano ho imparato... avevo la mia camera, con tutte le cose a cui tenevo, foto, libri, stereo, ecc. (chi l'ha detto che dovrai stare lontana dalle tue cose? ) e la libertà dai genitori? non ti entusiasma neanche un po'? x me è stato fondamentale!

    considerala un'esperienza fondamentale x crescere, x imparare ad occuparti di te stessa, x metterti alla prova e sperimentare...
    sarà un bel periodo, ne sono sicura! l'importante è che tu non pretenda una vita priva di difficoltà...purtroppo è impossibile!
    ma le difficoltà si affrontano, e con la santa pazienza si risolvono!
    e x quanto riguarda lo studio, vedrai che troverai la psicologia talmente appassionante che ti ci butterai a capofitto!
    non temere!
    in bocca al lupo e tienici aggiornati!

  8. #8
    baybreeze
    Ospite non registrato
    guarda, ti capisco benissimo, anch'io non sono tranquilla e serena all'idea di lasciare tutto per andare fuori, a volte penso che mi accontenterei anche di andare ad enna, pur di poter tornare a casa mia il fine settimana...ma tu di dove sei? e dove vorresti iscriverti? e ancora, l'anno scorso dov'eri iscritta?
    scusa il terzo grado

  9. #9
    Aleydis87
    Ospite non registrato
    Gil74, come al solito hai ragione e dici cose assolutamente giuste...e ti ringrazio per la solidarietà...
    Baybreeze, mi iscriverò a Enna...io sono della provincia di CT, abito in un paesino microscopico. E l'anno scorso ero iscritta in lingue a CT...esperienza letteralmente traumatica...solo a pensarci sto male! Adesso speriamo che mi vada meglio a Enna!

  10. #10
    baybreeze
    Ospite non registrato
    ah, allora ti capisco ancora meglio, anch'io l'anno scorso mi ero iscritta in lingue, qui a ragusa (sede di catania) e pur non essendomi dovuta trasferire, è stato traumatico lo stesso, proprio per la facoltà, sentivo di non entrarci proprio nulla...
    se non dovessi passare il test altrove (cosa moolto probabile) mi sa che saremo colleghe quest'anno
    in bocca al lupo cmq

  11. #11
    Aleydis87
    Ospite non registrato
    Davvero? Beh mi sento consolata...vuol dire che la stessa cosa è capitata ad un'altra persona, dato che addirittura ti eri iscritta nella mia stessa facoltà! Anche nel mio caso ho capito che non era fatta per me...poi in più ero in un'altra città con gente sbagliata e in un appartamento lontanissimo...adesso spero davvero che le cose vadano meglio a Enna!...in caso contattami se ti iscriverai anche tu lì...il mio indirizzo email è: mirandathetempest@hotmail.com ...se vuoi possiamo sentirci ugualmente anche se sceglieremo strade diverse! Non so, per supporto morale...cmq in bocca al lupo anche a te!

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di psiche88
    Data registrazione
    17-06-2007
    Residenza
    Taormina/ Roma
    Messaggi
    164
    ciao Aleydis!ho notato ke, cm me, sei siciliana e ke hai vissuto sulla tua pelle un'esperienza traumatica ed il timore d allontanarti da casa...Io ho maturato pian piano dentro me la scelta di allontanarmi da casa x studiare psicologia dello sviluppo...le mete nella quali spero d potermi trasferire sono Padova e Roma, un pò lontanucce da casa Ho messo in conto le difficoltà ke un tale cambiamento comporterebbe: l'allontanamento dalle xsone ke m hanno affiancata x 18 anni della mia vita, da casa mia, da quell'ambiente ke odio, ma al tempo stesso amo, il distacco dai miei amici, la solitudine iniziale ke m attende ed una realtà totalmente nuova ke mi aspetta, totalmente nuova rispetto al paesino sperdutissimo in cui vivo...a lungo è stato cm se in me lottassero 2 forze: una centripeta, verso ciò ke conosco già, e l'altra centrifuga, verso la meta del mio sogno. alla fine l'intensità della forza centrifuga è stata maggiore ed ha vinto ogni timore, ha infuso in me il desiderio d sfidare le difficoltà ke m s presenteranno dinnanz...Nn temere d contare solo ed esclusivamente su d te, sulle tua abilità: il distacco dalla famiglia è altamente formativo!vedere la cs cn ottimismo t aiuterà ad affrontare+facilmente le piccole e grand difficoltà! spicca il volO!

Privacy Policy