• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    11-06-2007
    Residenza
    Vivo a Firenze...
    Messaggi
    73

    Info Generale e Sperimentale

    Ciao a tutti quanti voi, psicologi e futuri psicologi!!
    Volevo porvi una domanda Io sn iscritta al secondo anno di psicologia clinica e di comunità a Firenze...ultimamente sto pensando già alla specialistica visto ke nn mi mancano molti esami per finire il triennio..mi attirano molto le materie di psicologia generale e sperimentale..soprattutto perchè le vedo "più mediche -biologiche" l'ambito ke mi interessa di più (medicina è la mia fissa ). Leggendo sulla guida il profilo dello psicologo sperimentale sembra più orientato alla ricerca in ambito universitario (particolarmente) ma allo stesso tempo cm ogni psicologo iscritto all'albo c'è la possiblità di esercitare la libera professione...personalmente la carriera dell'insegnamento non mi interessa molto..o per lo meno come primo lavoro!quindi.. vi chiedo: potreste spiegarmi un pò meglio e dirmi i pregi ma soprattutto i difetti di questo ramo?!?xkè almeno nella mia università è elencato per ultimo in tutti i sensi....grazie mille!!!!
    a prestooooo

  2. #2
    Partecipante L'avatar di maxiddus
    Data registrazione
    28-08-2007
    Residenza
    Cagliari - Padova
    Messaggi
    46
    Intendi pregi e difetti della psicologia sperimentale? Io studio, appunto, psicologia sperimentale e... non è semplice rispondere. Forse il pregio sta nel fatto che la parte "sperimentale" è applicabile in tutti i campi della psicologia, dalla p. dello sviluppo alla p. del lavoro. Il difetto forse è che ti da una preparazione molto specialistica: lo sbocco "ovvio" della psicologia sperimentale è la ricerca e, si sa, non è semplice entrare in quel mondo.

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di @lice.rosa
    Data registrazione
    12-10-2006
    Messaggi
    198
    Io sto finendo la triennale, ma l'anno scorso avevo già cominciato la specialistica (mi ero iscritta con riserva) poi per problemi familiari (e non) non mi sono laureata. A parte questo ti posso dire che la specialistica sperimentale è molto "da laboratorio" ovvero: esperimenti su animali,valutazioni sull'uono come ad es esperimenti sul sonno, sull'attenzione,ecc..
    Ti devono piacere gli esperimenti e la rielaborazione dei dati statistici.In realtà di medico c'è ben poco.
    Valuta bene le tue scelte..
    I ricercatori purtroppo oggi in Italia hanno poco futuro!

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di Bellatrix
    Data registrazione
    30-01-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    296
    Citazione Originalmente inviato da @lice.rosa Visualizza messaggio
    la specialistica sperimentale è molto "da laboratorio" ovvero: esperimenti su animali,valutazioni sull'uono come ad es esperimenti sul sonno, sull'attenzione,ecc..
    Ti devono piacere gli esperimenti e la rielaborazione dei dati statistici.In realtà di medico c'è ben poco.
    Valuta bene le tue scelte..
    I ricercatori purtroppo oggi in Italia hanno poco futuro!
    hai detto buona parte di cose giuste. io mi sono laureata in questo settore. si fa molta statistica e, appunto, elaborazione di apparati sperimentali considerate diverse tesi su ipotesi che sono nella maggior parte di carattere cognitivo. Faccio un esempio: c'è un intero esame sulla memoria, uno sull'attenzione e motivazione, uno sull'emozione, uno sul linguaggio, e all'interno di ognuno di essi si studiano tutte le teorie di ognuna di esse e gli esperimenti attraverso cui si è arrivati a formularle. nel tema dell'esame di stato ti chiedono di dimostrare una tale cosa formulando un esperimento e indicando l'analisi statistica più adeguata. ma si fa anche tanta neuropsicologia (bellissima secondo me). la cosa negativa? se per uno psicologo clinico è difficile trovare da lavorare per noi sperimentali è praticamente impossibile a meno che non rimani all'interno delle università!!!!!

Privacy Policy