• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25

    poesia contro la GUERRA

    Milano, Agosto 1943

    INVANO CERCHI TRA LA POLVERE,
    POVERA MANO, LA CITTA' E' MORTA.
    E' MORTA: S'E' UDITO L'ULTIMO ROMBO
    SUL CUORE DEL NAVIGLIO. E L'USIGNOLO
    E' CADUTO DALL'ANTENNA,ALTA SUL CONVENTO,
    DOVE CANTAVA PRIMA DEL TRAMONTO.
    NON SCAVATE POZZI NEI CORTILI:
    I VIVI NON HANNO PIU' SETE.
    NON TOCCATE I MORTI, COSI ROSSI, COSU GONFI:
    LASCIATELI NELLA TERRA DELLE LORO CASE:
    LA CITTA' E' MORTA, E' MORTA.


    Salvatore Quasimodo

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Kia
    Data registrazione
    27-03-2002
    Residenza
    Scozia
    Messaggi
    1,491
    Fabrizio de Andrè - LA GUERRA DI PIERO


    Dormi sepolto in un campo di grano
    non è la rosa non è il tulipano
    che ti fan veglia dall'ombra dei fossi
    ma sono mille papaveri rossi.

    Lungo le sponde del mio torrente
    voglio che scendano i lucci argentati
    non più i cadaveri dei soldati
    portati in braccio dalla corrente.

    Così dicevi ed era d'inverno
    e come gli altri verso l'inferno
    te ne vai triste come chi deve
    il vento ti sputa in faccia la neve.

    Fermati Piero, fermati adesso
    lascia che il vento ti passi un po' addosso
    dei morti in battaglia ti porti la voce
    chi diede la vita ebbe in cambio una croce.

    Ma tu no lo udisti e il tempo passava
    con le stagioni a passo di giava
    ed arrivasti a varcar la frontiera
    in un bel giorno di primavera.

    E mentre marciavi con l'anima in spalle
    vedesti un uomo in fondo alla valle
    che aveva il tuo stesso identico umore
    ma la divisa di un altro colore.

    Sparagli Piero, sparagli ora
    e dopo un colpo sparagli ancora
    fino a che tu non lo vedrai esangue
    cadere in terra a coprire il suo sangue.

    E se gli sparo in fronte o nel cuore
    soltanto il tempo avrà per morire
    ma il tempo a me resterà per vedere
    vedere gli occhi di un uomo che muore.

    E mentre gli usi questa premura
    quello si volta, ti vede e ha paura
    ed imbracciata l'artiglieria
    non ti ricambia la cortesia.

    Cadesti in terra senza un lamento
    e ti accorgesti in un solo momento
    che il tempo non ti sarebbe bastato
    a chiedere perdono per ogni peccato.

    Cadesti in terra senza un lamento
    e ti accorgesti in un solo momento
    che la tua vita finiva quel giorno
    e non ci sarebbe stato ritorno.

    Ninetta mia crepare di maggio
    ci vuole tanto troppo coraggio
    Ninetta bella dritto all'inferno
    avrei preferito andarci d'inverno.

    E mentre il grano ti stava a sentire
    dentro alle mani stringevi un fucile
    dentro alla bocca stringevi parole
    troppo gelate per sciogliersi al sole.

    Dormi sepolto in un campo di grano
    non è la rosa non è il tulipano
    che ti fan veglia dall'ombra dei fossi
    ma sono mille papaveri rossi.
    ...how much wood would a wood-chuck chuck, if a wood-chuck could chuck wood?

    KIA & ZENO
    from online romance to lifelong commitment!


    Il mio sito & blog

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739
    Originally posted by Kia
    Fabrizio de Andrè - LA GUERRA DI PIERO
    ... sai Kia che questa canzone me la cantava mio padre come ninna - nanna???

    ...

    La guerra che verrà non è la prima. Prima ci sono state altre guerre.
    Alla fine dell’ultima c’erano vincitori e vinti.
    Fra i vinti la povera gente faceva la fame.
    Fra i vincitori faceva la fame la povera gente egualmente.

    (Bertold Brecht)
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato
    Io adoro De Andrè cruda realtà+poesia

  5. #5
    L'avatar di laura81
    Data registrazione
    11-10-2002
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    2,594
    Sunny... è stupenda la poesia di Quasimodo...
    Kia... la guerra di Piero è una canzone che so a memoria dai tempi delle elementari e tutte le volte che l'ascolto mi piace sempre di più... come tutte le bellissime canzoni di De Andrè ... Amus che intenditrice!
    "Non è bello ciò che è bellico ma è bello ciò che è pace!" *aniki docet*

    There are 10 kinds of people in the world; those that understand binary and those that don't.

    ... dai diamanti non nasce niente
    dal letame nascono i fior... (F. De Andrè)



  6. #6
    L'avatar di laura81
    Data registrazione
    11-10-2002
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    2,594
    SOLDATI

    Si sta come
    d’autunno
    Sugli alberi
    Le foglie

    Giuseppe Ungaretti
    "Non è bello ciò che è bellico ma è bello ciò che è pace!" *aniki docet*

    There are 10 kinds of people in the world; those that understand binary and those that don't.

    ... dai diamanti non nasce niente
    dal letame nascono i fior... (F. De Andrè)



  7. #7
    Ospite non registrato
    Guerriero che in punta di lancia
    dal suolo d'Oriente alla Francia
    di stragi menasti gran vanto
    e fra i nemici il lutto e il pianto
    di fronte all'estrema nemica
    non vale coraggio o fatica
    non serve colpirla nel cuore
    perchè la Morte mai non muore.

    Perdonate eventuali inesattezze, ma questo pezzo l'ho riportato a memoria.
    E' parte di quella che reputo una delle più grandi canzoni (poesie?) mai scritte ("La Morte", di Fabrizio De Andrè).
    Mi ha sempre colpito per l'amarezza dettata dalla rassegnazione ad un destino più forte di qualunque volontà.
    Ho usato la parola "destino" come fosse un eufemismo; forse per dare un tono più poetico all'immagine che ora è davanti ai nostri occhi del conflitto armato. Forse mi sdegna troppo usare l'espressione "equilibrio economico".
    Ma tant'è... preferisco fermarmi qui. Finirei per imboccare la via delle banalità oltremodo scontate.

    Beh, ad ogni modo quella resta una grande poesia.

  8. #8
    Amus
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Raphael
    Beh, ad ogni modo quella resta una grande poesia.
    Grande poeta, in grado di offrire immagini crude e terribili con infinita dolcezza e sensibilità

  9. #9
    Amus
    Ospite non registrato
    ... ma lei che lo amava aspettava il ritorno di un soldato vivo, di un eroe morto che ne farà?!

  10. #10
    Partecipante Affezionato L'avatar di francydn
    Data registrazione
    31-10-2002
    Messaggi
    102
    […]Quando il sole alzò la testa tra le spalle della notte
    c'eran solo cani e fumo e tende capovolte
    tirai una freccia in cielo
    per farlo respirare
    tirai una freccia al vento per farlo sanguinare
    la terza freccia cercala sul fondo del Sand Creek
    Si sono presi il nostro cuore sotto una coperta scura
    sotto una luna morta piccola dormivamo senza paura
    fu un generale di vent'anni
    occhi turchini e giacca uguale
    fu un generale di vent'anni
    figlio di un temporale
    ora i bambini dormono sul fondo del Sand Creek

    Fabrizio De Andrè “Fiume Sand Creek”

    chissà cosa direbbe oggi con la sua infinita sensibilità?
    anche se forse le sue canzoni sono sempre così tremendamente attuali...

    mi fa immensamente piacere vedere le sue parole nella testolina di tanta gente, io lo conosco da poco, ma mi ha cambiato il modo di vedere le cose...
    FRA

  11. #11
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da arwen
    ... sai Kia che questa canzone me la cantava mio padre come ninna - nanna???
    [/B]
    Anche a me!! Insieme a Marinella e tante altre:wink:

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Originariamente postato da evaluna^
    Anche a me!! Insieme a Marinella e tante altre:wink:
    Marinella me la cantava sempre la mamma e non ci crederete ma quando la riascolto, sebbene allora fossi ancora molto piccola, mi commuovo un casino!
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Kia
    Data registrazione
    27-03-2002
    Residenza
    Scozia
    Messaggi
    1,491
    Anche il mio papa` me la cantava come ninna - nanna
    assieme alla canzone di Marinella e alla Ninna-nanna della guerra di Trilussa
    ...how much wood would a wood-chuck chuck, if a wood-chuck could chuck wood?

    KIA & ZENO
    from online romance to lifelong commitment!


    Il mio sito & blog

Privacy Policy