• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di Zentropa
    Data registrazione
    19-04-2007
    Messaggi
    85

    Aiuto per tesi bambini ospedalizzati

    Ciao a tutti sto iniziando a lavorare sulla mia tesi che verte sulla pet therapy ed i bambini ospedalizzati...
    devo trovare o inventare un questionario, un test...insomma un qualcosa per misurare la compliance dei bambini ospedalizzati...magari vedendo il prima e dopo-cane. Oppure cambiare rotta e andare ad osservare altro...
    sono in alto mare...spero che qualche anima pia abbia qualche idea da suggerirmi!
    Grazie mille

  2. #2
    psichica psiche!!! L'avatar di sarettina85
    Data registrazione
    01-04-2007
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    76
    ciao!!!anche io sto facendo la tesi che prende in esame i bambini ospedalizzati (io mi concentro solo sui pazienti leucemici tra i 0-6 per misurare il coping e la compliance con i genitori)non è proprio lo stesso argomento ma magari potremmo scambiarci qualche idea ed articolo sui bambini ospedalizzati in generale..ciao

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di Zentropa
    Data registrazione
    19-04-2007
    Messaggi
    85
    Ma si certo volentierissimo! se ce l'hai, ti mando in privato il mio contatto msn così li possiamo parlarne meglio e scambiarci articoli.
    Ho diverse cose sull'ospedalizzazione...e proprio ieri sera mi era venuto in mente di spostare il focus sul rapporto bambino-genitore, perchè durante il tirocinio ne vedo di tutti i colori!A presto ciao

  4. #4
    Registered User
    Data registrazione
    05-11-2004
    Messaggi
    10
    Ciao anch’io sto preparando la tesi sui bambini ospedalizzati (io mi concentrerò sull’esperienza dell’ospedalizzazione come evento stressante nei bambini).
    Ho diversi articoli e libri sul tema dell’ospedalizzazione, potremmo scambiarci qualche utile informazione.
    Per esempio, a me servirebbero articoli sul coping dei bambini di fronte alla malattia e ricerche recenti sulle conseguenze psicologiche della malattia e/o ospedalizzazione.

    Grazie mille!!!!
    Babbana

  5. #5

    Riferimento: Aiuto per tesi bambini ospedalizzati

    ciaooo, sn una studentessa della supsi della svizzera italiana e sto facendo il mio lavoro di tesi sulla presa a carico infermieristica a pazienti pediatrici con dolore acuto attraverso metodi alternativi alla farmacologia! nel mio lavoro mi piacerebbe molto risucire a mettere un capitolosul coping del bambino ospedalizzato ma a livello di libri non trovo quasi nulla e attraverso questo forum ho visto che voi avete del materiale su tale argomento! mi fareste un piacere se mi deste la fonte delle vostre ricerche in modo che io posso ricercarlo e poterne usufruire... vorrei sl sapere labibliografia cheavete usato per risucire a parlare di coping nel bambino! graziiie millle ve ne sarei moltissimo gtataaaaaaaaaaaaaaaa
    bacione

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Aiuto per tesi bambini ospedalizzati

    Qualche articolo che può esservi utile, spero:

    Hospitalization stress in children: Sensitizer and repressor coping styles.
    Field, Tiffany; Alpert, Bené; Vega-Lahr, Nitza; Goldstein, Sheri; Perry, Susan; Health Psychology, Vol 7(5), 1988. pp. 433-445. [Journal Article] Abstract: To examine the effects of individual sensitizer/repressor coping styles on responses to hospital procedures, 56 4–10 yr olds were observed during hospitalization for minor surgery. Although the sensitizer children, as classified by the mothers on the Sensitizer/Repressor Scale for Children, did not differ from the repressor Ss on baseline measures including hospital preparation, they were more talkative, expressive, and active during hospital play observations. During blood tests and preoperative injections, the sensitizers, compared with the repressors, were reported by their mothers to observe the procedures, to seek additional information about the procedures, and to show more protest behaviors. Sensitizers required fewer hours of intensive care. (PsycINFO Database Record (c) 2009 APA, all rights reserved)

    Coping skills training for children: Effects on distress before, during, and after hospitalization for surgery.
    Zastowny, Thomas R.; Kirschenbaum, Daniel S.; Meng, Anne L.; Health Psychology, Vol 5(3), 1986. Special issue: Child health psychology. pp. 231-247. [Journal Article] Abstract: Tested the hypothesis that coping skills (COS) intervention would help children adapt to hospitalization better than anxiety reduction (AR) or information interventions, using 33 parent–child dyads (children's mean age 7.2 yrs). All groups received the information procedure that described hospitalization and surgery experiences via a puppetry film. In the AR group, parents also learned procedures to help them reduce their own distress. Parents in the COS group learned how to help children use coping self-talk and related techniques. Results show that the AR and COS groups, compared to the information group, reduced children's self-reported fearfulness and parents' reported distress. The COS group, compared to the information group, exhibited fewer maladaptive behaviors during hospitalization and less problematic behavior in the preadmission week and 2nd postdischarge week. (PsycINFO Database Record (c) 2009 APA, all rights reserved)

    An information seeking disposition in child surgery patients.
    Peterson, Lizette; Toler, Susan M.; Health Psychology, Vol 5(4), 1986. pp. 343-358. [Journal Article] Abstract: A coping strategies interview was used to assign an information seeking (IS) score to 59 child elective surgery patients (aged 62–134 mo). This score was related to parent ratings of the child"s typical coping behaviors and preference for information acquisition; to question asking and discussion of medical procedures as rated by an observer during the blood test, by the nurse during anesthesia induction, and by the parent during recovery from surgery; to the information acquired prior to hospitalization; and to stress responses. High IS scores predicted more adaptive behaviors prior to the blood test. This cross-rater and cross-situation validation suggests the existence of an IS dimension in children. (PsycINFO Database Record (c) 2009 APA, all rights reserved)

    Buona vita
    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di Giovanna73
    Data registrazione
    06-09-2007
    Residenza
    Trieste
    Messaggi
    88

    Riferimento: Aiuto per tesi bambini ospedalizzati

    Esiste anche questo libro (che forse avrete già individuato), nel quale si trova anche una bibliografia, anche se non molto sviluppata, dalla quale forse è possibile partire:

    FILIPPAZZI G., "UN OSPEDALE A MISURA DI BAMBINO", ED. FRANCO ANGELI, MILANO, 1997

    Qualche anno fa ho fatto volontariato nell'ospedale pediatrico della mia città nell'ambito dell'ABIO (Associazione per il Bambino In Ospedale): l'associazione è nazionale, ma ha diverse sedi dislocate in tutta Italia e magari anche loro saprebbero darvi qualche indicazione. Il sito dell'associazione è:

    Fondazione ABIO Italia Onlus

    Ciao,
    G.

  8. #8

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di Billina84
    Data registrazione
    31-03-2008
    Residenza
    ...Mondo Folle...
    Messaggi
    1,804

    Riferimento: Aiuto per tesi bambini ospedalizzati

    "la paura del lupo cattivo" kanisza....molto molto bello..




    Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa.
    Se hai un sogno tu lo devi proteggere.
    Quando le persone non sanno fare qualcosa
    lo dicono a te che non la sai fare.
    Se vuoi qualcosa, vai e inseguila.
    Punto.
    dal film "La ricerca della felicità"

  10. #10
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    19-10-2008
    Messaggi
    457

    Riferimento: Aiuto per tesi bambini ospedalizzati

    avete qualche suggerimento per intervistare i medici che si occupano dei bambini ospedalizzati?

Privacy Policy