• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 20
  1. #1
    asinov
    Ospite non registrato

    espressione non verbale del "ci sto"

    descrivete il comportamento non verbale del maschio o della femmina che cuminica "ci sto". avete notato delle espressioni simili in maschi oppure femmine diversi?

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Asinov.....mi spiace ma non posso esserti d'aiuto.....
    Ho preso un granchio colossale con un ragazzo che mi piaceva in quanto mi sembrava interessato....
    Beh...da parte di una fanciulla, ti posso dire che se mi piace uno mi sento molto bene quando sono in sua compagnia, quindi, mi viene anche da ridere a sproposito...ono sempre cntenta doi vederlo, non invento scuse idiote tipo: mi si è spento il cellulare...stasera non posso, devo studiare...ecc..ecc.
    Poi...su di me vale tantisimo la regola dello spazio personale. cioè, se un ragazzo infrange il mio spazio personale, quella distanza di circa 50 cm che di solito teniamo nei confronti degli altri,e questo non mi piace( non ci farei mai niente- e non si tratta un'amica), tendenzialmente mi irrigidisco...divento uno stoccafisso...
    Se mi viene da rilassarmi...non vuol dire che me lo voglio fare...ma di sicuro c'è affinità fisica...
    poi, mi sembrava anche molto importante lo sguardo...ma mi sono sbagliata...
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  3. #3
    asinov
    Ospite non registrato
    forse non ti sei sbaglita: ad esempio potrebbe essere uno che non sa bene cosa vuole. comunque la psicologa sei tu... ehhehe

    comunque glielo chiederò a voce che faccio prima

  4. #4
    asinov
    Ospite non registrato
    per curiosità la tua regola dell'avvicinamento sotto i 50 cm vale solo se si avvicina frontalmente o anche se si avvicina di fianco, e vale solo se si avvicina con un certo atteggiamento oppure indipendentemente da questo?

  5. #5
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455
    io credo asinov voglia sapere + da noi donne...però son gesti inconsapevoli...
    tipo giocare coi capelli, sorridere spesso, guardare negli occhi...
    fare complimentini cose così...

    credimi che se vuoi fare credere a uno che ci stai, basta guardarlo un po' di volte, sorridergli...nel dubbio, asinov, lanciati XD la cosa peggiore che può fare è rifiutare
    insomma guarda + l'atteggiamento non verbale!

    Per gli uomini...bho...di solito sono più espliciti fanno complimenti (occhio che se sono eccessivi, esagerati e non pertinenti o non veirtieri vi sgamiamo al volo!)
    tastano il terreno girandoci intorno, cercano un contatto fisico come un braccio intorno alle spalle, meno invasivo ma un buon test, per sentire la reazione dell'altra, di facile divincolo...a me è capitato anche qualcuno che giocasse tipo spintarelle, cose così...ma il + frequente è proprio un braccio intorno alla spalla, almeno all'inizio quando ci si conosce poco, amici che poi si rivelano "interessati" si spingono all'abbraccio!
    Battute allusive o scherzose etc...
    Gli atteggiamenti fanno molto asinov
    Ultima modifica di claudia1976 : 04-07-2007 alle ore 16.48.19
    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

  6. #6
    asinov
    Ospite non registrato
    grazie claudia.
    credimi, sono una persona molto sensibile, ma come sempre ci si vede più chiaro quando non si è coinvolti direttamente.. e quando ci si vede già un poco annebbiato perchè coinvolti direttamente, una cosa è se l'atteggiamento dell'altra parte è chiaro e ben definito, preciso, un'altra è se è incerto.

    il guardare direttamente e sorridere comunica, se fatto con maestria seduttiva, molto chiaramente il contenuto. ma è tipico più di una ragazza sicura di sè... una ragazza timida difficilmente ti fissa negli occhi e ti sorride.. ora scendo nel caso specifico, che rientra sicuramente nell'ambito della timidezza. dimmi la tua.

    a giudicare dal suo atteggiamento, se la mia empatia non mi inganna, c'era dell'impaccio, dell'incertezza e dell'attesa, del tipo "ecco, adesso siamo qui.. cosa si fa?", e un pò di imbarazzo. insomma, da un certo punto di vista, secondo me l'atteggiamento nel suo complesso poteva anche lasciare a intendere: "sono qui, indifesa e disponibile, prendimi e fai di me quello che vuoi", ma ho il dubbio che in realtà comunicasse imbarazzo a restare con me e voglia di tagliare l'aria.. cioè in realtà temesse che ci provassi più che lo volesse. alla fine non ci ho provato e ci siamo salutati.

    la volta successiva che l'ho vista, in compagnia di altra gente, però, ha avuto nei miei confronti un atteggiamento che non era giustificato dalla situazione contingente, e quindi si può ben ipotizzare che si riferisse alla situazione precedente. l'atteggiamento i questione era di compiaciuta superiorità, autosufficiente, snob, a tratti sadico perchè, dall'alto, mi ha ferito più volte con delle frecciatine... insomma, mi ha umiliato un pò... da questo l'ipotesi che lei ci stava ben bene, si aspettasse che mi facessi avanti, e il mio non essermi fatto avanti l'ha preso come un rifiuto, cioè un mio snobbarla, il che l'ha fatta un pò incazzare e ha ricambiato il piacere la volta successiva che l'ho vista.

    ma ho anche il dubbio che siano tutte flippe mentali e basta.

    che ne pensi?
    Ultima modifica di asinov : 04-07-2007 alle ore 19.56.28

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da asinov
    per curiosità la tua regola dell'avvicinamento sotto i 50 cm vale solo se si avvicina frontalmente o anche se si avvicina di fianco, e vale solo se si avvicina con un certo atteggiamento oppure indipendentemente da questo?
    vale SEMPRE..Ovvio...se si è costretti a stare come stoccafissi in metropolitana...non vale più
    Mi riferisco proprio all'avvicinamento per fare un gesto d'affetto, tipo una carezza, un abbraccio...ma anche solo parlare. Di solito io divento uno stoccafisso con chi non mi interessa(a parte, ovvio, gli amici carissimi, ma la differenza si nota, si nota...) e mi "sciolgo" con quelli con che mi piacciono(anche solo fisicamente) . Ne ho avuto la riprova da poco.

    In quanto ai consigli per il mio caso...amici mi han detto che ho sbagliato io a fargli capire il mio interesse... Sarà...
    Quante palle si raccontano, per non azzerare l'autostima di un'amica!
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da asinov

    il guardare direttamente e sorridere comunica, se fatto con maestria seduttiva, molto chiaramente il contenuto. ma è tipico più di una ragazza sicura di sè... una ragazza timida difficilmente ti fissa negli occhi e ti sorride.. ora scendo nel caso specifico, che rientra sicuramente nell'ambito della timidezza. dimmi la tua.

    a giudicare dal suo atteggiamento, se la mia empatia non mi inganna, c'era dell'impaccio, dell'incertezza e dell'attesa, del tipo "ecco, adesso siamo qui.. cosa si fa?", e un pò di imbarazzo. insomma, da un certo punto di vista, secondo me l'atteggiamento nel suo complesso poteva anche lasciare a intendere: "sono qui, indifesa e disponibile, prendimi e fai di me quello che vuoi", ma ho il dubbio che in realtà comunicasse imbarazzo a restare con me e voglia di tagliare l'aria.. cioè in realtà temesse che ci provassi più che lo volesse. alla fine non ci ho provato e ci siamo salutati.
    Asinov, da timidona patentata, è quello che è successo a me...
    Cioè, quello di esssere quasi in imbarazzo quando eravamo soli...
    Però, per dirti, io avevo i miei buoni 185 cm di motivi (in altezza, che avete capito ) per essere un po' ritrosa...o si faceva avanti lui, o nada.
    Quindi...nada
    Però...se lei ha piacere a stare in tua compagnia, perchè non provarci, magari, come dice Claudia, scherzando?
    Va' che non sono tutte idiote come la sottoscritta....(che ha continuato a parlare , per circa tutti e tre i mesi in cui vedevo quel ragazzo, nel bene e nel male, ma sempre del mio tipo... )

    mal che vada, la butti sul..."ma nò...stavo scherzando...che avevi capito?"
    Ultima modifica di riversky : 04-07-2007 alle ore 20.04.45
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  9. #9
    Bambi82
    Ospite non registrato
    sisi buttala sullo scherzo....il mio attuale ragazzo ha fatto così...e anche io sono una timidona, e credimi un po' lo evitavo...all'inizio lui mi fissava negli occhi e io distoglievo lo sguardo solo per timidezza...poi, dal momento che le sue battutine mi hanno dato + sicurezza e messa a mio agio (mi sono sentita apprezzata) non distoglievo + lo sguardo e parlavamo guardandoci fisso negli occhi per molto tempo....i nostri sguardi ormai si cercavano....finche una sera mi ha fatto bere un po' di +....io ne ho approfittato...giusto quel che basta per vincere qualche blocchetto psicologico...e dagli sguardi siamo passati alle effusioni, credimi sono molto timida con i ragazzi!! ci ha saputo proprio fare!! cmq quando mi ero accorta che mi piaceva non riuscivo a non sorridergli quando lo guardavo o ci parlavo...e per l'imbarazzo spesso mi accarezzavo i capelli....

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io sono molto ottusa nel capire questi segnali... è anche vero che tendenzialmente voi uomini ci state bisogna vedere poi in che termini!

    Essendo timida, il contatto visivo riesco ad averlo solo dopo una certa intimità per cui all'inizio gioco quello che posso con la gestualità e il contatto fisico... però dev'essere una cosa che viene naturale, non è che lo faccio pensando "ecco ora mi tocco i capelli così lui capisce che mi piace", anche perchè i miei capelli sono lunghi 1 cm quindi sarebbe ridicolo...
    Ultima modifica di Ember : 22-07-2007 alle ore 17.42.35
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Modestamente i segni dell'interesse io sono molto brava a capirli....negli altri....cioè se a x piace y io me ne accorgo. In genere mi accorgo subito anche quando interesso a qualcuno, anche se non necessariamente mi vuole portare a letto, ma c'è una specie di "simpatia". Da cosa me ne accorgo? Sesto senso. Non so, sono sensazioni, e non sono molto brava a spiegarle.
    E anche a me come a River se invadono il mio spazio personale mi irrigidisco se non è un amico/a. Mi danno fastidio quelle persone che ti toccano continuamente e con cui non hai confidenza! Quando a me piace uno invece si vede subito, sorrido come una cretina, cerco lo sua compagnia, e se le conosco abbastanza faccio battutine ecc...anche se non sembra da me...ma sono cambiata ultimamente!

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da Calethiel
    Modestamente i segni dell'interesse io sono molto brava a capirli....negli altri....cioè se a x piace y io me ne accorgo. In genere mi accorgo subito anche quando interesso a qualcuno, anche se non necessariamente mi vuole portare a letto, ma c'è una specie di "simpatia". Da cosa me ne accorgo? Sesto senso. Non so, sono sensazioni, e non sono molto brava a spiegarle.
    E anche a me come a River se invadono il mio spazio personale mi irrigidisco se non è un amico/a. Mi danno fastidio quelle persone che ti toccano continuamente e con cui non hai confidenza! Quando a me piace uno invece si vede subito, sorrido come una cretina, cerco lo sua compagnia, e se le conosco abbastanza faccio battutine ecc...anche se non sembra da me...ma sono cambiata ultimamente!
    tu sei una donna... non ci vuole molto a capire quando tu interesssi ad un uomo. Se un uomo si avvicina a te, vuol dire che gli itneressi. Sennò non si avvicina proprio. Devi partire dal fatto che tutti gli uomini che ti avvicinano sono interessati. Non è difficile

  13. #13
    DelfinoArtista
    Ospite non registrato
    O ancora meglio, parti dal presupposto che TUTTI gli uomini sono interessati a te, se sei carina e piacente Luogo molto comune.. ma vero

  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di tommy
    Data registrazione
    05-06-2006
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    751
    io sto i mparando ora a percepire anche i segnali non verbali degli altri. fino ad ora ero sempre io ad inviare dei segnali, ma non ero abbastanza aperta per accorgermi quando un ragazzo era interessato a me, mentre adesso riesco a capirlo. la prima volta è successo al bar vicino alla facoltà, c'era un tizio che mi interessava, molto carino, che non conoscevo. lui stava leggendo il giornale ad un tavolino del bar, era messo di fianco al tavolino con il giornale alto e le gambe incrociate. io mi sono messa al posto davanti a lui, ovvero dall'altra parte del tavolo, ho preso il cellulare e ho cominciato ad aggeggiare in silenzio, però ero seduta davanti di fianco a lui e mi sporgevo in avanti, e poi guardavo un po' il cellulare e un po' lui. devo dire che lui se n'è accorto subito, infatti mi ha fatto una domanda stupida sugli annunci per le case che stava leggendo sul giornale, ma si vedeva lontano un miglio che era una domanducola giusto per attaccare bottone. da lì abbiamo cominciato a parlare (apparte che era un pessimista che non ne valeva proprio la pena), ma lì per lì sembrava avere molti interessi, ecc. mi ha chiesto se volevo un caffè e me l'ha offerto, poi abbiamo preso anche un gelato dicendomi che tanto pagava tutto lui (che carino!), e poi alla fine mi ha detto che doveva andare, io facendo la vaga gli ho detto: "beh, ci si potrebbe risentire qualche volta, ecc, e lui mi ha dato il suo numero di telefono. però non era il tipo giusto, erchè apparte tutto il pessimismo che aveva, tutte le volte che ci vedevamo mai una stretta di mano, un abbraccio, neanche mentre si camminava mi prendeva per mano, niente, un baccalà totale. e poi non so, ma eludeva sempre le mie avance.... tipo, la prima volta che siamo usciti la sera (dopo già un po' di tempo che ci vedevamo), mentre parlavamo ci guardavamo fissi negli occhi, eravamo uno di fronte all'altro, io timidissima che via via mi avvicinavo a lui, e lui neanche a due centimetri faceva niente. nulla, un imbranato totale. boh, forse non era proprio così interessato a me, però no sembrava. boh, comunque è il ragazzo più imbranato che abbia mai visto. insomma, alla fine, a due centimetri, uno di fronte all'altro, ci guardavamo negli occhi, e lui niente. non è che pretendevo grandi cose, ma almeno un gesto d'affetto, una carezza, qualunque cosa, e anche mentre camminavamo era sempre lì, fermo come un baccalà. eppure gli interessavo anche... boh! non dico tanto, ma almeno prendersi per la mano! e il bello è che gli interessavo pure, perchè poi mi mandava i messaggi, ci sentivamo anche per telefono, mi chiedeva se ero in facoltà per potermi vedere, una volta addirittura è venuto a trovarmi inaspettatamente in facoltà. non vi dico la sorpresa quando l'ho visto! (anche perchè le cose cominciavano già un po' a traballare tra noi, sicchè quella mossa significava che gli interessavo. boh!

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di tommy
    Data registrazione
    05-06-2006
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    751
    piccolo dubbio: quest'anno in facoltà ho conosciuto un tizio, e siamo diventati amici. ha più o meno la mia stessa età, è del mio stesso corso, ecc. l'ho conosciuto al secondo trimestre, tramite una mia amica, perchè conoscendo lei, ho fatto amicizia anche con il gruppetto dei suoi amici, ma era un amicizia abbastanza superficiale, si parlava di scuola, di esami, oppure di musica, gruppetti musicali, ecc. niente di che. a volte ci vedevamo in sala lettura, ma si parlava un po' del più e del meno e poi ognuno a capo fitto a studiare. un giorno, nell'incertezza se a lui potevo interessargli o meno, gli ho offerto un caffè, lui ha accettato, però, essendo di carattere molto simile al mio, ovvero un tipo molto calmo, pacato, tranquillo, e anche un po' timido, non so come ma ci siamo ritrovati a non sapere cosa dire nessuno dei due. da lì ho deciso che forse eravamo troppo simili per una storia che potesse avere un continuo. da lì ho cambiato meta, però, quando un giorno mi ha visto insieme al ragazzo con cui in quel momento avevo una storia, ci è rimasto di sasso, ed ha fatto un'espressione come per dire: ops, sono arrivato troppo tardi. non lo so, ma ci è rimasto malissimo. quando poi ho salutato il mio ragazzo sono tornata a studiare dove era lui (perchè lì c'erano anche delle mie amiche), e lui ha chiuso il libro e se n'è andato con un'aria un po' sconsolata. boh! il giorno dopo non è venuto in facoltà, e due giorni dopo si è ripresentato in facoltà e si vedeva lontano un miglio che ci stava provando con una mia amica, improvvisamente, dall'oggi al domani, facevano tutte le cose insieme: andavano a prendere il caffè insieme, studiavano insieme, frequentavano le lezioni insieme, ecc. insomma, prima non sembravano così intimi. poi ci siamo rivisti per un'uscita serale tra amici i primi di luglio, e lui si è presentato da solo. e quando gli ho chiesto cosa aveva fatto l'altra ragazza per cui non era venuta, lui ha fatto il vago, dicendo che "non poteva venire". boh! però durante tutta la sera si è comportato esclusivamente da amico, nulla di più. non lo so, non ci capisco niente, secondo voi è interessato a me e ha solo paura di farsi avanti oppure no? come mi devo comportare con lui? come faccio a capire se gli interesso o no mantenendomi però sua amica e non facendo scandali con gli altri amici e amiche a cui comunque tengo?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy