• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di Santiago
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    471

    Che cosa accadrebbe se la terapia fosse "scientifica"?

    IPOTESI DI UNA POSSIBILITA'


    Carlo entra nella stanza di terapia.
    Si siede forse un pò sbigottio, è comunque la prima seduta!: Attorno a sè non c'è nulla di umano, solo fili elettrici attentamente nascosti. Ma ben presto vedrà quel che cerca...
    Volge lo sguardo sopra di sè: un casco, tipo quello dei parrucchieri, ma speciale... piano piano scende sul suo capo: registrerà l'attivazione di aree specifiche del suo cervello in seguito a stimoli posti dalla voce di un suadente computer.
    Voce non più metallica come potremmo immaginare noi oggi, ma perfettamente umana: Carlo con un click potrà scegliere che sia maschile o femminile.
    Il resto lo farà tutto da sè. All'inizio si modulerà e cambierà tono quando Carlo se lo aspetta (e il "computer - terapeuta", grazie all'avanzata tecnologia, lo saprà ancor prima di lui) mostrerà l'emozione più congruente al momento appropriato e in breve raggiungerà quell'empatia così necessaria alla costituzione di una solida alleanza terapeutica, elemento fondante - si dirà - come dicevano le prime ricerca 100 anni fa...

    A un certo punto il T.C. (terapeuta-computer) avrà memorizzato tutte le reazioni di Marco, avrà decodificato tutte le sue interpretazioni... è il momento di agire... ecco che stimolerà il cambiamento: ridefinirà alcuni episodi raccontati e contemporaneamente ne valuterà gli effetti neurobiologici e somatici (quasi dimenticavo, qualunque variazione corporea - dal battito cardiaco, al sudore, allo stimolo di defecazione, alla nausea verrà sapientemente incorporato nell'analisi del T.C.: lui sa tutto e non sbaglia mai, è scientifico!). Poi se vedrà che con quel paziente non è la strategia giusta, ma lo vedrà ancor prima che se ne accorga - il suo cervello è più veloce della mente - proverà ad applicare qualche tecnica cognitiva che mira a razionalizzare o se anche questo non bastasse chiamerà in seduta, con altrettanti caschi cerebrali, i componenti della famiglia...

    Ma alla fine Carlo (avevo scritto Marco, un lapsus intelligente?), qualora fosse riuscito a stabilire un"alleanza terapeutica", come dicevano quei retrogradi psicologi anti - naturalisti di cent'anni fa, guarirà...

    Santiago
    Ultima modifica di Santiago : 21-06-2007 alle ore 20.25.52
    "Soltanto i pesci non sanno che è acqua quella in cui nuotano, così gli uomini sono incapaci di vedere i sistemi di relazione che li sostengono" L. Hoffmann

  2. #2
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    E come immagini il transfert di Carlo verso il casco????

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Originariamente postato da gil74:-)
    E come immagini il transfert di Carlo verso il casco????
    e il controtransfert del casco? mmmm

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Carissimo Santiago

    Ti ringrazio della bella barzelletta. Mi ci sono fatto parecchie risate. Però, oltre alle risate, mi sono venute in mente alcune cose:

    Sei rimasto indietro con la tecnologia. Chi ha bisogno di quelle cose arcaiche e poco scientifiche come la voce e le emozioni? Il casco-terapeuta ha al suo interno uno stimolatore magnetico, in grado di stimolare le aree cerebrali a livello del singolo neurone. Al contempo, immetterà nel sistema circolatorio del paziente un'appropriata miscela di farmaci, ormoni, neurotrasmettitori...

    Insomma, una fatica cane a costruire un aggeggio del genere.

    Meglio tentare un'altra strada: esame genetico prenatale. Poi si può scegliere: o si modifica il codice genetico dello spermatozoo e dell'ovulo per ottenere il risultato desiderato o si sopprimono tutti gli ovuli e gli spermatozoi che non sono portatori delle caratteristiche desiderate.

    Non sarebbe più scientifico procedere per eliminazione dei "difettosi" invece che cercare di "ripararli"? Anche gli psicologi possono cambiare mestiere, dopotutto.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Ultima modifica di willy61 : 22-06-2007 alle ore 18.36.20
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Santiago, mi hai spiazzato: non so cosa risponderti! Come mai poni questo quesito in un forum di psicologi accaniti sostenitori della professione?

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618

Privacy Policy