• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 45
  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Il Vaticano contro Amnesty.

    Il Vaticano contro Amnesty. La ong: mai avuto soldi da voi


    La Chiesa scomunica Amnesty International, rea di essere un´organizzazione filo-abortista. «Smetteremo di finanziarla», tuona il cardinale Renato Martino, presidente del Pontificio consiglio giustizia e pace. «Mai avuto i soldi da voi», ribatte la ong, che ha sedi in tutto il mondo.

    Dalle antenne di Radio Vaticana, il cardinale ha lanciato il suo anatema, annunciando che la Santa Sede smetterà di finanziarie l'organizzazione. Martino ha espresso profondo rammarico per la presa di posizione abortista di Amnesty International, sottolineando che schierarsi per la depenalizzazione dell´interruzione volontaria della gravidanza rappresenta un tradimento delle finalità istituzionali della stessa organizzazione. Conseguenza inevitabile di tale decisione, spiega il porporato, sarà la sospensione di ogni finanziamento ad Amnesty da parte delle organizzazioni cattoliche.

    La sezione italiana di Amnesty International ha ribattuto di non aver mai ricevuto finanziamenti dal Vaticano o da organizzazioni che dipendono dalla Chiesa Cattolica. Lo Statuto internazionale dell'organizzazione per i diritti umani, ha spiegato l'associazione, stabilisce che «Amnesty International è indipendente da governi, partiti politici, chiese, confessioni religiose, organizzazioni, enti e gruppi di qualsiasi genere e svolge la propria attività prescindendo da ogni tendenza a loro propria». Rigettata anche l´accusa di essere filo-abortista. «Nell'aprile 2007 Amnesty ha adottato una propria policy su alcuni specifici aspetti riguardanti l'aborto.Questa policy ha avuto origine nel contesto della campagna "Mai più violenza sulle donne", che ha messo in luce la drammatica realtà di donne e bambine vittime di violenza sessuale e che subiscono ancora oggi le conseguenze della violazione dei loro diritti sessuali e riproduttivi. La sua adozione è stata preceduta da una lunga consultazione internazionale tra le sezioni nazionali, i gruppi e i soci dell'associazione».

    La linea d´azione adottata consentirà all'associazione «di occuparsi di questioni specifiche riguardanti l'aborto, nella misura in cui queste sono direttamente legate alle attività di Amnesty International sul diritto alla salute e sulla violenza contro le donne». Amnesty International pertanto chiederà agli Stati di «fornire a uomini e donne informazioni complete riguardanti la salute sessuale e riproduttiva; modificare o abrogare le leggi per effetto delle quali le donne possono essere sottoposte a imprigionamento o ad altre sanzioni penali per aver abortito o cercato di abortire». Verrà inoltre chiesto di garantire che tutte le donne con complicazioni sanitarie derivanti da un aborto abbiano accesso a trattamenti medici adeguati, indipendentemente dal fatto che abbiano abortito legalmente o meno; garantire l'accesso a servizi legali e sicuri di aborto a ogni donna la cui gravidanza sia dovuta a una violenza sessuale o a incesto o la cui gravidanza presenti un rischio per la sua vita o la sua salute.

    Sulla base della linea adottata, Amnesty International, si precisa, «non svolgerà campagne generali in favore dell'aborto o di una sua generale legalizzazione, non giudicherà se l'aborto sia giusto o sbagliato, non consiglierà a singole persone di proseguire o interrompere una gravidanza». Amnesty infine «non prenderà posizione sul fatto che una donna debba o meno abortire nelle circostanze sopra descritte, ma chiederà agli Stati di assicurarle la possibilità di ricorrere all'aborto in maniera sicura e accessibile e di prevenire gravi violazioni dei diritti umani correlate alla negazione di questa possibilità. naturalmente, proseguirà a opporsi a misure di controllo demografico coercitive come la sterilizzazione e l'aborto forzati».

    Io copio e incollo dall'Unità. A me, pare che siamo alla frutta.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    non ho parole siamo sempre piu' stile dittatura altro che spirito cosidetto cristiano
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1

    Re: Il Vaticano contro Amnesty.

    Originariamente postato da willy61
    [B]
    Dalle antenne di Radio Vaticana, il cardinale ha lanciato il suo anatema, annunciando che la Santa Sede smetterà di finanziarie l'organizzazione. Martino ha espresso profondo rammarico per la presa di posizione abortista di Amnesty International, sottolineando che schierarsi per la depenalizzazione dell´interruzione volontaria della gravidanza rappresenta un tradimento delle finalità istituzionali della stessa organizzazione. Conseguenza inevitabile di tale decisione, spiega il porporato, sarà la sospensione di ogni finanziamento ad Amnesty da parte delle organizzazioni cattoliche.
    Mi sembrava che fra i valori cattolici ci fosse il rispetto per il prossimo(anche quando non siamo d'accordo con le sue decisioni), il riconoscimento del libero arbitrio(appunto), il rifiuto dell'omicidio e degli interessi di pochi che strumentalizzano molti(appunto, come avviene in caso di guerra, o le bombe intelligenti vengono considerate tali perchè conoscono il teorema di Pitagora?).
    Libero arbitrio: la possibilità di decidere se commettere il bene o il male. Anche qualora considerasse l'aborto come un peccato, il compito di un cattolico è quello di segnalare la propria opinione, eventualmente dire che è sbagliato. Non ostacolare. Non promuovere leggi che lo limitano. Non so' che dire.
    Quella del Vaticano mi sembra una sterile polemicva che non fa' altro che allontanare ulteriormente la Chiesa dai bisogni delle persone comuni. In tutto il mondo. Ma nei valori cattolici ci si riconosce molta gente. anche quella che muore a causa delle guerre e non ha mai sentito parlare di Vangelo.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  4. #4
    giovane_holden
    Ospite non registrato
    Vorrei GRIDARE il mio ennesimo disappunto contro il Vaticano, ma mi rendo conto che sarebbe solo fiato sprecato!
    Come dice un famoso personaggio "ABORRO"!!!!
    Resta da mettere in pratica solo un' azione per contrastare la dittatura vaticana: BOICOTTARE chiese, messe, funzioni religiose, prediche e tutto ciò che ruota intorno al "cupolone"....
    Altro che amore verso il prossimo, qui siamo tornati indietro di secoli!!!!!
    Grrrrrrrr

  5. #5
    !Faralas!
    Ospite non registrato
    fosse per me costruirei al suo posto un enorme parcheggio a più piani. Trasormazione della cupola di san pietro in cinema multisala. Per l’esattezza 52 sale, di cui 22 porno. Abolizione della professione di prete, suora, chierichetto, cardinale, vescovo e pàpa, da riciclare in figure professionali più utili alla società: spazzini, allevatori di criceti, produttori di marzapane

    mah

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Originariamente postato da !Faralas!
    fosse per me costruirei al suo posto un enorme parcheggio a più piani. Trasormazione della cupola di san pietro in cinema multisala. Per l’esattezza 52 sale, di cui 22 porno. Abolizione della professione di prete, suora, chierichetto, cardinale, vescovo e pàpa, da riciclare in figure professionali più utili alla società: spazzini, allevatori di criceti, produttori di marzapane

    mah

    Fosse per me invece prenderei la gente che ragiona in questo modo e la riciclerei in figura più utile alla società: per esempio portare appesi al collo cartelli che ricordino quanto sia meglio tacere, piuttosto che dire certe bischerate.

    Oltre a questo, io persona fisica finanzio chi mi pare. Se un'associazione promulga un millantato "diritto" che per me è un crimine, leggasi aborto, io non gli do un quattrino. E non vedo con quale diritto si possa pretendere di dettar legge nei portafogli altrui.

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Originariamente postato da maryflower
    Oltre a questo, io persona fisica finanzio chi mi pare. Se un'associazione promulga un millantato "diritto" che per me è un crimine, leggasi aborto, io non gli do un quattrino. E non vedo con quale diritto si possa pretendere di dettar legge nei portafogli altrui.
    e in effetti qui non ci piove.
    ma il punto è che la Chiesa non dà soldi ad Amnesty International... quindi qual è il senso del comunicato del vescovo?
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di el loco
    Data registrazione
    24-08-2004
    Residenza
    Lecce - Milano - Parma- Figline
    Messaggi
    1,032
    Blog Entries
    8
    ... e dire. Ho i miei bei ricordi, le caramelle delle signore che m'aspettavano dopo messa, i miei dubbi sul mangiarle... le signore poi non erano delle vere e proprie sconosciute, poi si dice.."..dagli sconosciuti..". Le campane ed il riso. Don Tonino mio, poi. Poi... le colonne d'Ercole tra le panche ed il profumo d'incenso, di mirra. La versavo con il cucchiaino... ed i marmi. le tonache. Gli amici anche. i Cori.

    NON baratto nulla di questo, di mio, con questo scempio. Spero attuale. Passeggero.
    Che mi rimanga quel che è mio solo. AUTARCHIA MNEMONICA ECCLESIALE.
    Un salute
    "... per favore Dio, per favore Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso." (J. Fante)



    http://youtube.com/watch?v=jjXyqcx-mYY

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da maryflower
    Oltre a questo, io persona fisica finanzio chi mi pare. Se un'associazione promulga un millantato "diritto" che per me è un crimine, leggasi aborto, io non gli do un quattrino. E non vedo con quale diritto si possa pretendere di dettar legge nei portafogli altrui.
    Concordo con quanto detto da Luisa e da te. E infatti, non leggo da nessuna parte l'intento di dettar legge nei portafogli altrui.
    Inoltre:
    1) Bisogna chiarire se la Chiesa abbia, in effetti, sostenuto economicamente amnesty(cosa che non risulta)
    2) Mi ha dato molto fastidio il fatto di gridare contro Amnesty...che pure si batte contro crimini riconosciuti...cioè, non gli voglio più dare soldi, è un mio diritto. Ma non vedo la ragione di gridarlo...
    Negli Usa c'è ancora la pena di morte, che di fatto corrisponde ad un'omicidio...ma non è che il papa tutti i giorni tuona contro gli Stati Uniti...anzi...c'è pure un cappellano pronto per l'estremunzione, anche se non credo faccia riferimento proprio alla Chiesa cattolica...
    Non so' che dirti. Mi puzza.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635
    - [CLICK] -

    Nessuna "scomunica" perciò, così come stanno urlando alcuni quotidiani italiani, nel vaticano nei confronti di Amnesty, ma solo una "naturale" "ferma riprovazione" di un principio - fino ad oggi mai espresso dall'Organizzazione umanitaria internazionale - non condiviso in assoluto dalla Chiesa Cattolica.
    Ultima modifica di marcheseblu : 15-06-2007 alle ore 14.09.11
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

  11. #11
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Originariamente postato da riversky
    Concordo con quanto detto da Luisa e da te. E infatti, non leggo da nessuna parte l'intento di dettar legge nei portafogli altrui.
    Inoltre:
    1) Bisogna chiarire se la Chiesa abbia, in effetti, sostenuto economicamente amnesty(cosa che non risulta)
    2) Mi ha dato molto fastidio il fatto di gridare contro Amnesty...che pure si batte contro crimini riconosciuti...cioè, non gli voglio più dare soldi, è un mio diritto. Ma non vedo la ragione di gridarlo...
    Negli Usa c'è ancora la pena di morte, che di fatto corrisponde ad un'omicidio...ma non è che il papa tutti i giorni tuona contro gli Stati Uniti...anzi...c'è pure un cappellano pronto per l'estremunzione, anche se non credo faccia riferimento proprio alla Chiesa cattolica...
    Non so' che dirti. Mi puzza.

    Veramente la chiesa è fermamente contro la pena di morte e di conseguenza anche contro quella applicata negli usa. è una colpa di cui un paese che si definisce civile non può e non deve macchiarsi. leggo regolarmente l'osservatore romano, che come sai pubblica regolarmente anche i sospiri del vaticano, e trovo spesso riferimenti contro la pena di morte. l'ultimo è di qualche settimana fa, non ricordo esattamente quando, appena lo trovo lo posterò.

    tutto ciò per ribadire che non è che si applichino due pesi e due misure: è solo che la stampa, come ben sappiamo, ha priorità basate sull'audience che una notizia può sollevare.

  12. #12
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Ho letto i post e il blog linkato da Marchese Blu. Però non capisco bene. Può darsi che questo mio non capire derivi dal fatto che non credo negli dei (ognuno ha i suoi limiti, io ho questo). Capisco che la chiesa cattolica sia contraria all'aborto e che cerchi di diffondere e sostenere il suo punto di vista. Capisco meno l'insistere per impedire, anche facendo pressioni per la costruzione di leggi, o per l'abolizione di altre, che le persone, autonomamente, possano scegliere. A me stanno sommamente sulle scatole i fascisti, ma non ho mai chiesto che venisse messo fuorilegge che secondo me lo è. Mi può non piacere l'esercito, ma non mi interessa una legge che vieti a tutti di fare il militare. Mi piace la psicologia e ritengo importante una psicoterapia, ma non mi sognerei mai di fare pressione sui deputati perché approvino una legge che la renda obbligatoria per tutti, o che la vieti.
    Insomma, mi viene difficile capire quella che a me sembra una contraddizione tra la difesa della libertà e la non accettazione del fatto che libertà non vuol dire che le persone sono libere di fare quel che un'istituzione vorrebbe.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  13. #13
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da maryflower
    tutto ciò per ribadire che non è che si applichino due pesi e due misure: è solo che la stampa, come ben sappiamo, ha priorità basate sull'audience che una notizia può sollevare.
    Hai centrato il punto. Ed è questo che mi lascia la sensazione di "strano".Cioè, tu mi dici che il papa tuona praticamente tutti giorni sulla pena di morte, ma di questo non gliene frega una mazza a nessuno. Però, nel momento in cui un cardinale si esprime contro l'aborto...la notizia rimpalla su tutti i giornali e la Chiesa viene accusata di influenzare le masse, con la sua opinione e i suoi dettami. Però sulla pena di morte non influenza nessuno...
    A me sembra che la forte influenza la abbiano i giornali, a quanto pare...
    Per cui...a prescindere dalle mie opinioni dall'aborto e dal mio condividere i dubbi di Willy nel momento in cui mi sembra che l'Istituzione che riconosco come capo dei miei valori stia andando contro agli stessi*, volevo solevare il dubbio che non ci sia un terzo attore dietro a tutto questo...
    Cioè, qualcuno interessato a diffondere un'opinione ben precisa della Chiesa Cattolica...per cui vedo persone che condividono i miei stessi valori non riconoscersi più nella stessa istituzione cui, come El Loco, mi sento legata per ragioni storiche, culturali e di infanzia.

    Ti faccio un'altro esempio: in Italia la pena per omicidio può essere scontata nel giro di 4 anni...anni fa' non era così. perchè non abbiamo sentito la chiesa "tuonare" contro questa decisione?
    Perchè alla Chiesa non importa delle pene stabilite dallo Stato( a meno che, come dici tu, non consistano in altri "crimini" ), così come non ha senso che appoggi una legge che vede come crimine l'aborto. Non ho mai sentito parlare della Chiesa come chi appoggia il carcere per chi commette i reati di furto o altri "crimini". Non mi sembra abbia mai voluto mettere parole in merito, correggimi se sbaglio. Mi sembrava che uno dei valori della Chiesa fosse il perdono. Cosa centra col carcere?
    Ultima modifica di riversky : 15-06-2007 alle ore 16.36.08
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  14. #14
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Scusate l'altro post Kilometrico...
    Non può essere invece che, la Chiesa, partendo dal concetto che aborto=omicidio abbia ritenuto sconveniente appoggiare un'istituzione che, pur con le migliori intenzioni...ne favoriva il diffondersi?
    Non può essere che amnesty....partendo dal presupposto di essere libera da ogni forma di influenza politica, religiosa, ecc...e dal bisogno di rispettare i diritti dell'uomo...fra i quali la libertà di pensiero...abbia ritenuto FONDAMENTALE non appoggiare un determinato tipo di legge?
    Non può essere che qualcuno ...ansioso di imbrattare ancora di più la nomea di una Istituzione già di per sè, in quanto tale, piena di contraddizioni...abbia ulteriormente inasprito i toni, nel riportarli?
    Non vedo cosa ci sia di male mnel togliere una legge assurda...
    La gente deve decidere in base alla propria coscienza, non perchè ha paura di una legge.
    Ultima modifica di riversky : 15-06-2007 alle ore 18.10.51
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Giuppy83
    Data registrazione
    24-04-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,431
    secondo me bisognerebbe smettre di pubblicare notizie su tutte le esternazioni del Vaticano. negli altri stati dedicano ogni giorno almeno lo spazio di una notizia al papa &co? non credo proprio, e allora smettiamola pure noi! se ogni giorno pubblichiamo sul giornale o trasmettiamo al telegiornale notizie riguardanti i dictat da San Pietro, vuol dire che comunque attribuiamo loro una grande importanza; ma l'Italia, fino a prova contraria, è uno stato laico ed indipendente dagli altri stati (come citttà del vaticano). Quindi: media occupatevi di altro!

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy