• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    abbandonare figlio nel bosco

    stanotte un sogno:
    ero in una radura sul limitare di un bosco, zona paludosa, ricordo acqua, forse stagni e appunto paludi non acqua corrente (tipo fiumi e ruscelli) ma ferma, sono con mio figlio e altre donne , due forse tre (le zie , mia sorella???) siamo li come per un picnic è mattina presto matteo è addormentato su una coperta, noi andiamo via ci allontaniamo nel bosco e lo lasciamo li addormentato, stiamo via tantissimo tempo, forse fino a sera.
    ad un tratto, mi assale improvvisa l'angoscia, come ho fatto a non pensarci prima , ho lasciato mio figlio DA SOLO IN UN BOSCO (associo subito come pericolo = pedofili) PER TANTISSIMO TEMPO !!! , con l'affanno corro fino alla radura dove l'ho lasciato , in mia assenza l'acqua è salita ed ora lui è sveglio che piange disperato circondato dall'acqua che quasi lo lambisce, mi butto in quell'acqua e fango e arrivo da lui prendendolo subito in braccio, mi sento una merda.

    premessa : Matteo da martedi non va più all'asilo, l'abbiamo ritirato per numerosi problemi (frequenta da tre mesi e da tre mesi a pranzo mangia solo PANE - IL POM.QUANDO ANDIAMO A PRENDERLO E' SEMPRE TRISTE SEDUTO IN SILENZIO non è da lui come non è da Lui che ricorda tutto ed ha un linguaggio molto ricco/vario non parlare mai dell'asilo a casa e non ricordare neanche un nome dei suoi compagni dell'asilo, domenica scorsa abbiamo incontrato ai giardinetti un bimbo che vedevamo l'estate scorsa, si ricordava il suo nome) l'unica alternativa che abbiamo e lasciarlo dai nonni (anche a dormire) abitiamo distanti in due città diverse, e andarlo a riprendere una sera a metà settimana e al venerdi sera .........
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  2. #2
    Amus
    Ospite non registrato
    Avete trovato delle risposte alle difficoltà di adattamento di Matteo a quel posto?
    Occorre parlare del sogno?

  3. #3
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Alea mi sento di dirti di non preoccuparti per tuo figlio, perchè nelle tue parole ho trovato un pò di tristezza (forse mi sbaglio ) e ho subito avuto voglia di risponderti....ma non per il sogno, io di sogni non ne capisco niente
    Anche io, il primo anno che la mia mamma mi lasciò all'asilo, ero triste tutti i giorni, piangevo piangevo e soprattutto non capivo perchè tutti gli altri si divertissero lì e io no. Però la mia mamma e il mio papà dovevano lavorare, non potevano tenermi con loro, e così sono stata lasciata con nonne e baby-sitter...poi è passato è un anno, sono tornata all'asilo e le cose sono andate leggermente meglio, anche se non ho comunque un buon ricordo della scuola materna...
    Io credo che abbia fatto bene a ritirare PER ADESSO Matteo dall'asilo, credo che ci sia un momento per tutto, e credo che i bambini meglio di tutti sappiano quando è quello giusto.

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato

    Re: abbandonare figlio nel bosco

    Originally posted by alea
    mi sento una merda
    Potresti spiegarmi un pò in che senso?

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    ho abbandonato mio figlio!!!
    SENSI DI COLPA da mamma lavoratrice sempre assente!!!
    Ho da sempre sospettato che quell'asilo non fosse adatto a Lui ma problemi cogenti mi hanno fatto chiudere gli occhi troppo a lungo , da Dicembre una/due settimane prima di cominciare l'asilo si è ammalato, tosse e mal di gola, come sempre una cura con aerosol per tre/quattro giorni e pensavo di risolvere il problema ... oggi 24 Marzo è ancora sotto cortisone, dopo numerosi cicli con antibiotici ecc esami del sangue, un intermezzo con QUARTA MALATTIA, pediatra e Otorino , lui che comunque con 40 di febbre corre per casa, mangia e non si abbatte minimamente. eppure ANDARE all'asilo non gli pesava anzi alcune mattine sgridandolo perchè faceva tardi e ricordandogli che l'asilo alle nove chiudeva e potevamo trovare il portone chiuso piangeva e si metteva a correre pur di arrivare in tempo
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di sunflower
    Data registrazione
    28-04-2002
    Residenza
    Taranto
    Messaggi
    3,664
    Blog Entries
    25
    forza alea il tuo bimbo crede in te, e anche noi!

Privacy Policy