• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1

    Un gruppo di amici intorno a un tavolo, posizioni?

    Buonasera.

    Qualche tempo fa (e ogni volta che partecipo o organizzo una cena con gruppi di amici o parenti) mi sono fermato a rifettere su come decidere la posizione reciproca ideale delle persone che si siedono ad un tavolo per conversare, magari a cena ma anche in birreria o da qualunque altra parte.

    Ho organizzato anche un pranzo natalizio a casa mia in cui avevo messo i segnaposti a tavola, come ai matrimoni, nonostante fossimo una decina. Però non ha riscosso molto successo, perchè non erano state sufficientemente studiate le posizioni.

    E allora mi domando, ci sono delle regole da rispettare per facilitare ciò e fare in modo che tutti si trovino a proprio agio?

    Qualche idea ce l'ho...

    1) dividere uomini e donne perchè spesso (ma non sempre) gli uni parlano di motori o calcio mentre le altre di moda o pettegolezzi.

    2) avvicinare all'interno di ciascun gruppo le fasce di età perchè spesso età vuole dire maturità (ma non sempre...)

    3) a pari merito con il punto 2, cercare di avvicinare le persone per interessi, solo che qui è necessario conoscerli bene i partecipanti, e spesso amico chiama amico e tutto è più difficile...

    4) è importante cercare anche di alternari estroversi e timidi in modo che non vi siano zone morte, dove la gente sbadiglia e basta e altre in cui bisogna alzare la mano per parlare...

    5) ovvio che se c'è un amico scapolo ed una bella figliola anche lei libera... ma qui usciamo un attimo dal tema

    c'è altro?

    grazie a tutti
    Alessandro

  2. #2
    scusa ma credo che tu abbia sbagliato sito e forum

  3. #3
    ma sai, ho letto psicologia....

    è una domanda che non è facile da posizionare in un forum specifico!

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di euphoria
    Data registrazione
    26-11-2006
    Residenza
    in una vita nuova
    Messaggi
    10,110
    Blog Entries
    8
    si magari nella dolce vita
    Libera d'esser libera di poter essere... [ return ]




    La vita del puntuale è un inferno di solitudini immeritate.

    la certezza è il lusso di chi non è coinvolto

  5. #5
    [i]si magari nella dolce vita [/B]
    che vuol dire???

  6. #6
    Ciao,

    ho spostato qui la discussione in quanto più in topic con la stanza "Dolce vita".

    OPs
    Ci sono solo due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
    -- Dalai Lama --

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di varianteciccio
    Data registrazione
    30-03-2007
    Residenza
    frascati
    Messaggi
    155
    consiglio: non farti troppe paranoie e lascia che ciascuno scelga il proprio posto a sedere in autonomia e in serenità.

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1

    Re: Un gruppo di amici intorno a un tavolo, posizioni?

    Beh...di solito..c'è una sottile guerra psicologica, quando si esce con gli amici(magari quando non si conoscono tutti) per sedersi vicino a qn di simpatico...
    A colpi di strattoni e spintoni e passi di danza, di solito, si riesce a trovare la posizione giusta per tutti....
    e ognuno scieglie la sua!
    Per le occasione stile serata al pub, quindi, ti propongo di lasciar scegliere a ognuno il proprio posto...magari, se hai qualche amica timida e/op che conosce poche persone...falla sedere vicino a te.
    Se l'occasione è MOOOOOOLTO formale, invece(cioè, minimo devi tirare fuori le posate d'argento e meettere gli stuzzicadenti in bagno), invece, ti posto quello che mi ricordo del buon vecchio
    galateo
    iamente postato da ghisirds [/i]
    1) dividere uomini e donne perchè spesso (ma non sempre) gli uni parlano di motori o calcio mentre le altre di moda o pettegolezzi.
    Galateo vuole che si mettano a posti alterni uomini e donne.
    A fianco della padrona di casa(a capotavola, credo) l'ospite di sesso maschile più importante. A fianco del padrone di casa(a capotavola dall'altra parte) l'ospite di sesso femminile più importante...per non sbagliare, magari, metti a capotavola loro...
    Moglie e marito seduti uno di fronte all'altro...
    2) avvicinare all'interno di ciascun gruppo le fasce di età perchè spesso età vuole dire maturità (ma non sempre...)
    Rispettando le regole di prima, credo possa andare bene...
    Da piccolina mi divertivo tantissimo se mi mettevano ad un tavolino dove c'erano altri bambini....
    3) a pari merito con il punto 2, cercare di avvicinare le persone per interessi, solo che qui è necessario conoscerli bene i partecipanti, e spesso amico chiama amico e tutto è più difficile...[/B]
    Anche io metterei persone che si conoscono di più vicino ad altre persone che si conoscono...
    4) è importante cercare anche di alternari estroversi e timidi in modo che non vi siano zone morte, dove la gente sbadiglia e basta e altre in cui bisogna alzare la mano per parlare...
    Qui, il galateo non dice niente... per cui...sì, mi sembra una buona idea...
    5) ovvio che se c'è un amico scapolo ed una bella figliola anche lei libera... ma qui usciamo un attimo dal tema

    c'è altro?[/B]
    Se per caso ti viene in mente di voler utilizzare queste regole(che credo vadano bene per un pranzo natalizio)anche per una serata in un pub(a meno che tu non abbia superato i 50)
    puoi scrivermi un pm.Sono da poco abilitata ad esercitare come psicologa ad indirizzo clinico e di comunità e credo seriamente tu abbia bisogno di un consulto...

    P.S. scherzavo... te la sarai mica presa?
    E'che credo che il galateo sia un po' demodè...
    Forse, a suo tempo, la cena non è andata bene perchè i tuoi amici si son sentiti un po' costretti a sedersi dove non volevano...alla gente non piacciono le regole...
    Credo, tuttavia, che per un pranzo di Natale o un'evento importante, con i parenti, possa andare....
    Ultima modifica di riversky : 13-06-2007 alle ore 18.39.07
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Generalmente è meglio che ognuno si scelga il posto (spesso da noi si decide insieme come dividerci oppure a spintoni!) però onde evitare imbarazzi si può creare un sistema di posti.
    Addirittura a Natale mio cugino ha costruito dei segnaposti col nome e per ogni nome un disegno legato al mestiere o alla personalità del dato parente carinissimi!

    Comunque dipende dal gruppo... tendenzialmente non mi piace dividere le coppie (almeno, tranne quando siamo tra amici, mi piace stare vicino al mio ragazzo, anche perchè male che vada parlo con lui e poi so che è molto bravo a fare conversazione con tutti a differenza di me ).

    Sulle fasce di età non ci giurerei... secondo me l'ambiente si ravviva mescolando un pò la gente. Ad esempio, un 15enne può essere gratificato stando in mezzo ai 30enni e loro di certo hanno un bel diversivo... se invece si parla di 15-50 allora non ha senso. In generale direi che i bambini vanno messi coi bambini, poi dall'adolescenza ai 40 va bene tutto (dato che la gente con cui esco copre circa tutta questa fascia e stiamo bene) e poi i "genitori e nonni"

    Se amico chiama amico, meglio farli sedere vicini... sugli estroversi e i timidi sono d'accordo e anche sui single ma senza risultare troppo invadenti
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di el loco
    Data registrazione
    24-08-2004
    Residenza
    Lecce - Milano - Parma- Figline
    Messaggi
    1,032
    Blog Entries
    8
    posizioni..
    "... per favore Dio, per favore Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso." (J. Fante)



    http://youtube.com/watch?v=jjXyqcx-mYY

  11. #11
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    09-06-2007
    Messaggi
    168
    ehm, ma lasciare che ognuno si sieda dove vuole no?

    mi chiedo più che altro come ti possa passare per la testa l'idea di perder tempo a cercare "la posizione ideale" di ognuno a tavola.

  12. #12
    sai, com'è, c'è chi cerca sempre di migliorare la qualità della vita sua e altrui, e chi se ne frega...!

  13. #13
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    09-06-2007
    Messaggi
    168
    sei un benefattore dell'umanità!

  14. #14
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111

    Re: Un gruppo di amici intorno a un tavolo, posizioni?

    Hai aperto una discussione carinissima, secondo me!
    io sono dell'idea che ognuno dovrebbe scegliere il posto che più desidera, vicino a chi più desidera.
    a me, quando assegnano il posto, mi incacchio perchè non ci azzeccano mai per cui io, personalmente, non li assegno. comunque, andiamo alle tue domande, se proprio hai il desiderio di mettere i segnaposto!

    Originariamente postato da ghisirds

    1) dividere uomini e donne perchè spesso (ma non sempre) gli uni parlano di motori o calcio mentre le altre di moda o pettegolezzi.
    su questo quoto riversky, se vuoi utilizzare le regole del galateo. e poi penso che mettere uomini e donne divisi significa che 1) le morose si incavolano perchè non sono vicine al rispettivo moroso e viceversa e 2) aggreghi di meno il gruppo.

    2) avvicinare all'interno di ciascun gruppo le fasce di età perchè spesso età vuole dire maturità (ma non sempre...)
    mah, dipende dai rapporti che ognuno ha con gli altri. io ho 26 anni ma vado d'accordissimo con persone molto più grandi di me, per esempio. ma non è sempre vero. insomma, secondo me devo adattare la tua disposizione al rapporto tra i tanti. potresti fare una specie di diagramma con i gradi di separazione

    3) a pari merito con il punto 2, cercare di avvicinare le persone per interessi, solo che qui è necessario conoscerli bene i partecipanti, e spesso amico chiama amico e tutto è più difficile...
    mi sembra buono

    4) è importante cercare anche di alternari estroversi e timidi in modo che non vi siano zone morte, dove la gente sbadiglia e basta e altre in cui bisogna alzare la mano per parlare...
    non male anche questa. io sono timidissima e finisce sempre che mi mettono con i timidi e i tristolini e mi deprimo ancora di più. non lo sopporto!

    5) ovvio che se c'è un amico scapolo ed una bella figliola anche lei libera... ma qui usciamo un attimo dal tema
    ottimo! mi inviti a cena se hai un amico scapolo?

    per il resto, secondo me devi adattare il tutto alle persone con cui hai a che fare e alle circostanze. tipo al PUB me ne fregherei se no sembreresti mio nonno, oltre che un pò toccato di cervello
    ciao e buona disposizione!!!
    Ultima modifica di pinga : 15-06-2007 alle ore 04.25.35

Privacy Policy