• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12

    chiedo a chi studia ancora:date mai un'occhiata alle offerte di lavoro?

    salve.
    QUando si parla di fare o meno psicologia, sento sempre persone entusiaste e persone che la sconsigliano. Secondo me, la domanda in questo modo crea confusione. Perchè le persone che rispondono, non specificano se la loro è l'esperienza di chi sta ancora studiando e non ha ancora iniziato a cercare lavoro, e chi invece è laureato da tempo e si scontra (diciamo che ne è schiacciato) dalla dura realtà.

    Io personalmente, fino all'ultimo anno di studi avrei detto che era una scelta di cui non ero pentito. A 2 anni dalla laurea, dico che è stato lo sbaglio più grosso della mia vita (insieme a quello di fare domanda di obiezione di coscienza).

    Guardo tutti i concorsi pubblici e le offerte di lavoro dei privati, e non c'è uno a cui serva un laureato in psicologia clinica, e iscritto all'albo. NESSUNO.

    Il fatto è che quando ero iscritto pensavo solo a studiare (inoltre non avevo internet, ai miei tempi non era ancora così diffuso) e non avevo modo di informarmi sulle effettive possibilità di lavoro.
    Ora chiedo a chi sta ancora studiando, vi state informando sulle possibilità di lavoro? leggete mai gli annunci, così, per rendervi conto di che futuro dia la laurea in psicologia?

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    09-06-2007
    Messaggi
    168
    si, lo faccio spesso, ed è così tragica che medito di lasciare

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Re: chiedo a chi studia ancora:date mai un'occhiata alle offerte di lavoro?

    Originariamente postato da Codename47
    salve.
    QUando si parla di fare o meno psicologia, sento sempre persone entusiaste e persone che la sconsigliano. Secondo me, la domanda in questo modo crea confusione. Perchè le persone che rispondono, non specificano se la loro è l'esperienza di chi sta ancora studiando e non ha ancora iniziato a cercare lavoro, e chi invece è laureato da tempo e si scontra (diciamo che ne è schiacciato) dalla dura realtà.

    Io personalmente, fino all'ultimo anno di studi avrei detto che era una scelta di cui non ero pentito. A 2 anni dalla laurea, dico che è stato lo sbaglio più grosso della mia vita (insieme a quello di fare domanda di obiezione di coscienza).

    Guardo tutti i concorsi pubblici e le offerte di lavoro dei privati, e non c'è uno a cui serva un laureato in psicologia clinica, e iscritto all'albo. NESSUNO.

    Il fatto è che quando ero iscritto pensavo solo a studiare (inoltre non avevo internet, ai miei tempi non era ancora così diffuso) e non avevo modo di informarmi sulle effettive possibilità di lavoro.
    Ora chiedo a chi sta ancora studiando, vi state informando sulle possibilità di lavoro? leggete mai gli annunci, così, per rendervi conto di che futuro dia la laurea in psicologia?


    quello che dici è vero....purtroppo
    io, sono appena laureata, sto studiando per l'eds e fortunatamente (FORTUNATAMENTE.... ) ho già da 3 anni un lavoretto nell'ambito...seguo una bambina autistica privataemnte nella terapiae ...le faccio anche da baby sitter.... purtroppo però il mio stipendio è meno di quello di una donna delle pulizie e non sto esagernado...da noi prendono 8 euro l'ora, io ne prendo 4!!!! ..quindi che dire? tornassi indietro....L'ESTETISTA FAREI... e magari x hobby...studierei psicologia!!! ..per il momento però ancora non dispero.....non si sa mai...
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  4. #4
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    sicuramente hai ragione, trovare lavoro è difficile, ma lo è in ogni settore, non solo psicologia.
    Sono al primo anno della triennale, e ho 33 anni.
    In base alle esperienze fatte in passato, fino al momento di decidere di riprendere gli studi, mi sono resa conto di alcune cose:
    innanzi tutto il problema è: decidere di laurearsi o fermarsi al diploma e cercare lavoro?
    io ho constatato (dai tanti colloqui di lavoro che ho fatto a roma) che ormai chiedono la laurea anche alle segretarie, a meno che non vai a lavorare in qualche piccolo ufficio di qualcuno che conosci, in un piccolo paese...
    anche per fare le commesse, non è così facile...qui a roma se non hai esperienza nello specifico settore del negozio, se non hai max 24 anni, se non conosci alla perfezione l'inglese, sei fuori.
    penso che nelle città più piccole, anche se chiedono meno requisisti, comunque ci sia un sacco di concorrenza.
    l'estetista sarebbe anche un lavoro interessante, ma se non hai un diploma specifico è difficilissimo...al massimo ti prendono in qualche centro estetico sottopagata e costretta a fare le pulizie...
    da quanto ho potuto vedere, anche tra le persone che conosco, oggi si trova facilmente lavoro solo nel settore informatico...ma non semplicemente se sai usare word, excel, e programmi di posta, ma solo se sei in grado di capire il mondo dei sistemi operativi (e non solo Windows, ma soprattutto Unix), della programmazione di software, ecc. cioè un settore per cervelli superiori!!!

    se pensate ad una laurea diversa da psicologia... non la vedo tanto bene...la situazione non è tragica solo per psicologia....conosco persone con altri tipi di laurea che sono andate a lavorare all'estero, o che stanno facendo lavori che non corrispondono a ciò per cui hanno studiato.
    i concorsi, ovviamente, in qualunque settore, sono strapieni e i posti non sono mai molti.
    Insomma, alla fine anche scegliendo un altro corso di laurea, oppure fermandosi al diploma, la situazione non è per niente facile.

    A questo punto, una volta presa la decisione di iscriversi all'università, io consiglio di impegnarsi al massimo per laurearsi in tempi brevi, e fare più corsi possibili per specializzarsi...anche corsi brevi, piccoli master, qualunque cosa, pur di avere qualche titolo in più rispetto alla concorrenza!
    perché secondo me il problema è questo...per una singola offerta di lavoro che ogni tanto capita, ci sono mille richieste.
    penso che si possa constatare anche quando si va alla ricerca di qualcuno che ti prenda per il tirocinio!
    Sarebbe bene, durante gli studi, anche fare esperienza nel volontariato, certo, senza guadagnare, ma è un'esperienza che ti dà un punto in più quando cerchi lavoro.
    non mollate, non vi demoralizzate! se avete scelto psicologia per passione (se no per quale altro motivo??? ) insistete, qualcosa alla fine esce fuori!
    conosco anche persone che, dopo un periodo nero, insistendo, ce l'hanno fatta!
    in bocca al lupo a tutti!

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da gil74:-)
    sicuramente hai ragione, trovare lavoro è difficile, ma lo è in ogni settore, non solo psicologia.

    può essere difficile sempre trovare lavoro, ma con la laurea in psicologia lo è molto di più. La laurea in giurisprudenza o economia, sono moooolto più utili. Quella in giurisprudenza nel publbico e quella in economia nel privato.
    Io sono laureato da 2, iscritto all'albo ecc...
    Guardo tutti i giorni tutti gli annunci di lavoro nel pubblico e nel privato e assicuro che l'unica possibilità più seria è quella di essere psicologi del lavoro, e lavorare nel settore privato.

    Appena riesco, vi riporto i concorsi della gazzetta ufficiale e vi faccio vedere quante più possibilità hanno rispetto a noi i laureati in giurisprudenza. E considerate cha Psicologia è una facoltà affollatissima..

    EDIT:
    torno ora dal sito della gzzetta ufficiale
    _________________________________________________
    ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE
    Concorso pubblico, per esami, a complessivi [b]duecentonovantasei[b] posti nel profilo di ispettore di vigilanza, area funzionale C, posizione economica C1.

    Requisiti per l'ammissione

    uno dei seguenti diploma di laurea (DL) secondo il vecchio
    ordinamento universitario: giurisprudenza, scienze politiche,
    economia e commercio o altro diploma equipollente, ovvero del titolo
    di studio di primo livello denominato laurea (L) conseguito presso
    Universita' o Istituti di istruzione universitaria equiparati. Ai
    sensi del decreto del Ministero dell'istruzione, dell'universita' e
    della ricerca del 5 maggio 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
    della Repubblica italiana - serie generale - del 21 agosto 2004,
    n. 196, si ritengono equiparati ai suddetti diplomi di laurea le
    seguenti classi di lauree specialistiche (LS): 22/S giurisprudenza;
    64/S scienze dell'economia; 84/S scienze economiche-aziendali; 70/S
    scienze della politica; 71/S scienze delle pubbliche amministrazioni;
    60/S relazioni internazionali; 88/S scienze per la cooperazione allo
    sviluppo; 99/S studi europei. Per coloro che abbiano conseguito il
    titolo di studio all'estero, e' richiesto il possesso di un titolo di
    studio riconosciuto equipollente a quelli sopra indicati secondo la
    vigente normativa. Gli estremi del provvedimento di equipollenza
    dovranno essere dichiarati dal candidato nella domanda di
    partecipazione al concorso;
    __________________________________________________ _

    Psicologia non c'è.
    Da 2 anni che sono laureato, non ho mai visto concorsi per 296 laureati in psicologia. AL massimo per 3-4 posti. Non diciamo che per tutti i laureati ci sono le stesse difficoltà di lavorare. Psicologia è una laurea di serie B.
    Ultima modifica di Codename47 : 28-06-2007 alle ore 15.04.46

  6. #6
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    sono d'accordo solo in parte....
    sicuramente nel campo della psicologia è più facile lavorare nel settore delle risorse umane, come selezionatore nei colloqui, consulente nelle aziende, ecc. o magari se hai la fortuna di aprirti uno studio privato (anche se in tal caso è meglio essere psicoterapeuti... ad un semplice psicologo forse non conviene).

    però per quanto riguarda le altre lauree...non sarei così ottimista.
    un laureato in economia e commercio, per diventare commercialista abilitato, deve fare 3 anni di tirocinio, e non in tutte le città viene pagato per questo.
    anche iscriversi all'albo per i laureati in giurisprudenza non è facile...
    certo, anche queste lauree si applicano in vari settori, e uno si deve adattare.
    infatti quello che voglio dire è che, con qualunque laurea, se vuoi lavorare subito ti devi adattare, ci vuole molta fortuna per beccare subito il posto di lavoro perfetto per i propri studi.

    magari ci sono molti più concorsi per laureati in economia, giurisprudenza, ecc. ma i candidati sono tantissimi, e i posti pochi.
    senza contare i raccomandati....

    ho visto molti miei coetanei con vari tipi di lauree, e ho visto come è la situazione.
    dipende molto anche dal posto. io sono originaria di una cittadina del molise, e il lavoro è scarso in qualsiasi settore.
    ma molto dipende anche dalle iniziative personali e dalla fortuna:
    ti faccio un esempio concreto. ho due amiche laureate e abilitate.
    Una è tornata in molise, ha fatto un ottimo tirocinio in consultorio, facendosi conoscere e dandosi da fare. Ora sono due o tre anni che presenta progetti nelle scuole superiori, e quindi lavora in queste scuole con uno sportello di ascolto, orientamento e altro.
    non guadagna tantissimo, ma è all'inizio e quindi si accontenta.
    L'altra mia amica è rimasta a roma, ha fatto un buon tirocinio nelle scuole, ma ha avuto finora poca fortuna e poca iniziativa, e lavora come baby sitter.
    Non nego che ci siano difficoltà, ma se mi guardo intorno, vedo disoccupazione in tutti i settori, oppure persone con vari tipi di lauree che fanno altri lavori, oppure persone che dopo la gavetta hanno trovato quello che volevano.

    comunque, tu hai pensato di cercare in qualche altro settore o pensi di continuare a cercare?

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    sto cercando di fare i concorsi per diplomati, ma quelli che quando vai a leggere le materie d'esame, guarda un pò, sempre materie che si fanno a giurisprudena ed economia. Sì.
    Posti da diplomnati, ma con materie fatte in queste facoltà. Ovviamente, non mi illudo di prevalere sugli altri...

    c'è una mia amica bravissima, laureata in Psicologia e in Giurisprudenza, con 110 e lode in entrambe. Ha vinto un concorso e lavora nella segreteria dell'università. Ovviamente, è stata la preparazione in giurisprudenza che l'ha aiutata a questo posto, non certo quella in psicologia.
    IL punto è questo, chi è laureato in giurisprudena ed in economia, si "accontenta" facendo un un altro lavoro... ma è pur sempre un lavoro. Quelli in psicologia, appunto, si arrangiano.

  8. #8
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Codename47

    Psicologia non c'è.
    Da 2 anni che sono laureato, non ho mai visto concorsi per 296 laureati in psicologia. AL massimo per 3-4 posti. Non diciamo che per tutti i laureati ci sono le stesse difficoltà di lavorare. Psicologia è una laurea di serie B.
    no, non è di serie B....semplicemente non esiste un posto dove prendono in massa 300 psicologi!

    sicuramente per i concorsi è come dici tu, ma non basarti solo su quello! per esempio, fai una ricerca di istituti vari nella tua città, cooperative, associazioni, insomma, non strutture pubbliche dove si entra tramite concorso, e manda il tuo curriculum a tutti, anzi, magari glielo porti di persona.
    oppure prova nelle scuole, come consulente esterno (non serve il concorso).
    se i posti sono pochi, e i laureati tanti, devi avere qualche titolo in più, oppure esperienze (tirocinio e volontariato).

    guarda che in mezzo a pochi che ce la fanno al primo colpo (per esempio la tua amica che ha vinto il concorso), moltissimi fanno gavetta e si arrangiano!

    non ti demoralizzare!

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da gil74:-)
    no, non è di serie B....semplicemente non esiste un posto dove prendono in massa 300 psicologi!

    sicuramente per i concorsi è come dici tu, ma non basarti solo su quello! per esempio, fai una ricerca di istituti vari nella tua città, cooperative, associazioni, insomma, non strutture pubbliche dove si entra tramite concorso, e manda il tuo curriculum a tutti, anzi, magari glielo porti di persona.
    oppure prova nelle scuole, come consulente esterno (non serve il concorso).
    se i posti sono pochi, e i laureati tanti, devi avere qualche titolo in più, oppure esperienze (tirocinio e volontariato).

    guarda che in mezzo a pochi che ce la fanno al primo colpo (per esempio la tua amica che ha vinto il concorso), moltissimi fanno gavetta e si arrangiano!

    non ti demoralizzare!

    eh, li ho mandati a tutti i curriculum...
    senza specializzazione (che è quadriennale e costa) non hai molto credito. Perchè dovrebbero assumere uno che non ha esperienza di lavoro con tutti gli specializzati che ci sono?
    A me così mi hanno risposto e non posso dargli torto.

  10. #10
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Codename47
    eh, li ho mandati a tutti i curriculum...
    senza specializzazione (che è quadriennale e costa) non hai molto credito. Perchè dovrebbero assumere uno che non ha esperienza di lavoro con tutti gli specializzati che ci sono?
    A me così mi hanno risposto e non posso dargli torto.
    mi dispiace....
    forse sono troppo ottimista, ma sono al primo anno ed è meglio che rimango ottimista almeno fino alla laurea!!

    a questo punto tu cosa pensi di fare?

  11. #11
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da gil74:-)
    mi dispiace....
    forse sono troppo ottimista, ma sono al primo anno ed è meglio che rimango ottimista almeno fino alla laurea!!

    a questo punto tu cosa pensi di fare?

    faccio i concorsi per diplomati. Sono pochi oramai...
    Anche perchè, benchè per diplomati, i concorsi per diplomati richiedono poi una serie di competenze tecniche specifiche (che i laureati in psicologia non hanno) e/o passata esperienza nella mansione. Dai un'occhiata alle offerte di lavoro sui giornale e siti.


  12. #12
    gil74:-)
    Ospite non registrato
    allora in bocca al lupo!
    vedrai che alla fine troverai lavoro! ti auguro che sia un lavoro gratificante, a prescindere dal titolo richiesto!


  13. #13
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da gil74:-)
    allora in bocca al lupo!
    vedrai che alla fine troverai lavoro! ti auguro che sia un lavoro gratificante, a prescindere dal titolo richiesto!


    grazie dell'augurio.

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di cettina87
    Data registrazione
    02-07-2007
    Residenza
    messina
    Messaggi
    246
    chi cerca trova basta mettersi sotto a studiare, specializzarsi e presentare domanda ovunque..occorre un curriculum brillante. secondo me è difficile ma nn impossibile
    Follow your dreams and fly


Privacy Policy