• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 31

Discussione: Voi cosa fareste?

  1. #1
    Novembre '99
    Ospite non registrato

    Voi cosa fareste?

    Ciao a tutti!
    Sono alle prese con una scelta difficile, non riesco a venirne fuori. Ho pensato di chiedervi un'opinione..qualche parere in più non fa mai male, soprattutto se siete giovani psicologi alle prese con la dura realtà del mondo lavorativo!

    Mi sono laureata 1 anno fa, v.o, indirizzo clinico. Sto facendo un master. Non sono ancora abilitata.
    Al termine del tirocinio ho iniziato a inviare curriculum e a fare volontariato, come molti di voi. Nessuna risposta, se non qualche offerta come baby sitter

    Ho contattato l'ennesima cooperativa. Mi hanno offerto un lavoro/ formazione in una regione diversa dalla mia per la durata complessiva di un anno e mezzo, periodo dopo il quale verrei inserita in un progetto lavorativo nella mia città. Questo progetto consiste nell'apertura di un centro equivalente a quello dove farei formazione.
    Verrei assunta da subito a contratto a tempo indeterminato (stipendiata anche durante la formazione), tutto spesato (appartemento).

    Lavoreri con i bambini affettei da encefalopatie (dall'autismo alla tetraplegia, passando dal ritardo mentale ai disturbi dell'apprendimento): valutazione neurologica ( motricità, valutazione intellettiva, udito etc.).
    Zero psicologia. Ma proprio niente! Il bambino autistico ha una disorganizzazione neurologica e stop. Nessun problema affettivo etc.
    Mi sentirei decisamente "castrata" avendo una formazione clinica. E' anche vero che avrei l'opportunità di imparare un sacco di cose nuove, accantonando però quella che è la mia passione per almeno 3 anni (1 e mezzo di formazione + 2 di lavoro). Ciò significa niente scuola di specializzazione e niente abilitazione...a meno che non riesca a studiare nel w-e, ma la vedo dura.

    Pareri?


  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Accetterei di corsa.....le cose si possono cambiare solo dal dentro, mai dal fuori!

  3. #3
    savianas
    Ospite non registrato
    accetterei anch'io...sei giovane ed hai davanti tutto il tempo per fare ciò che desideri poi...e questa esperienza ti segnerà molto sia a livello di curriculum che a livello personale. In bocca a la lupo
    Sarah

  4. #4
    concordo con savianas!
    anche io, posta la situazione che descrivi, accetterei senz'altro!
    in bocca al lupo!

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di cieffe
    Data registrazione
    12-08-2004
    Residenza
    Toscana
    Messaggi
    232
    e ci pensi pure? :-)

    Accetterei di corsa..con l'aria che tira.
    In bocca al lupo.
    Cieffe
    "La religiosità è talmente simile alla pazzia che è impossibile distinguerle".

    Il mio web-mondo

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324
    Per favore accetta subito!

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    anche io accetterei, e di corsa

    (e se hanno bisogno di aprire un centro anche a Napoli fammelo sapere che vengo anche io, eh! )
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  8. #8
    Partecipante L'avatar di circeile
    Data registrazione
    17-02-2007
    Residenza
    Vimercate
    Messaggi
    31
    Ma oggettivamente ti interessa questo lavoro?
    cioè perchè è vero che coi tempi che corrono è un'occasione d'oro però cavoli... un minimo il lavoro deve piacere o interessare... tu dici che imparerai tante cose nuove... bene se queste cose pensi che abbiano un minimo di attinenza con i tuoi interessi accetta, altrimenti rifletti bene....
    fatti una scala di priorità!!!!
    in bocca al lupo!

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di silviats
    Data registrazione
    06-11-2004
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    431
    io accetterei!!! (e se non lo fai tu dammi l'indirizzo della cooperativa che ci provo io :-) ehehehe)

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di Serena75
    Data registrazione
    31-03-2005
    Messaggi
    206
    Lo sanno anche i muri, i sassi, le piante che oggi trovare lavoro per gli psicologi è difficile, per cui, non posso che unirmi al coro e dirti di accettare e di corsa, anche
    in tutte le professioni, per altro, si deve scendere a compromessi e iniziare anche con qualcosa che non ci soddisfa a pieno: è la gavetta.
    Se il tuo dubbio è questo, quindi, pensa che in futuro potresti essere costretta a scegliere tra ben altro ( che faccio? la commessa o il call center? )
    auguri!

  11. #11
    Se ti interessa lavorare con i bambini affetti da quei disturbi fregatene del loro approccio, è per te un'importante esperienza formativa ed un lavoro stabile.
    Se invece non ti interessa per niente lascia perdere. E' vero che è difficile trovare lavoro ma è anche vero che bisogna crederci e andare nella direzione che più ci interessa. Fare un'esperienza da curriculum in un campo che non è quello voluto è una fregatura perchè ti porterà ad altri lavori non voluti.
    In bocca al lupo qualunque sia la tua scelta!

  12. #12
    Partecipante Affezionato L'avatar di pearljam
    Data registrazione
    22-09-2005
    Residenza
    mi
    Messaggi
    108
    io non accetterei per niente! ma perchè non mi interessa la materia. e la chiave stà tutta lì, dipende solo da quello che tu desideri. anch'io sono appassionata alla clinica e ho cominciato a vedere un paziente, ma non ci vivo, per farlo quest'anno ho lavorato part-time in un nido.
    cioè, ok che trovare lavoro è difficile e blablabla..però, secondo il mio personale parere, non puoi fare una scelta che ti impedisca di realizzarti in ciò che vuoi. io cercherei altro.
    in ogni caso scegli di "pancia"

  13. #13
    elettra79
    Ospite non registrato
    Considera che iniziare con la psicologia clinica è veramente veramente difficile... E' pur sempreun'esperienza che ti potrà far crescere e aprire altre porte nel mondo lavorativo... e l'offerta lavorativa in sè mi pare ottima, con l'aria che tira!!!!!

  14. #14
    Io accetterei!

  15. #15
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204

    Re: Voi cosa fareste?

    Originariamente postato da Novembre '99

    Lavoreri con i bambini affettei da encefalopatie (dall'autismo alla tetraplegia, passando dal ritardo mentale ai disturbi dell'apprendimento): valutazione neurologica ( motricità, valutazione intellettiva, udito etc.).
    Zero psicologia. Ma proprio niente! Il bambino autistico ha una disorganizzazione neurologica e stop. Nessun problema affettivo etc.
    Mi sentirei decisamente "castrata" avendo una formazione clinica.
    allora, io accetterai... ma io, non so tu.
    comunque, qui non è vero che non c'è psicologia. ce n'è, eccome! la valutazione di disturbi di questo tipo è psicologia! e ti assicuro che anche i bambini autistici hanno aspetti affettivi e relazionali, non è solamente una disorganizzazione neurologica e stop. anche perchè in torno, hanno sempre e comunque una famiglia.
    poi, se l'ambito non ti interessa, allora è un altro conto....
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy