• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: La morte mi parla...

  1. #1

    La morte mi parla...

    Amici, il sogno non é mio, infatti é adirittura di una persona che non conosco perché é una confidenza sociale secondaria raccontatami...
    Prima di raccontarvi il sogno di questa ragazza (é una ragazza di 17 anni) vi faccio un breve riassunto del suo stato attuale di vita:

    Ha, appunto, 17 anni, fa il secondo anno ai superiori (ne ha perso uno ), ha uno splendido rapporto col padre che però lavora in ambito scenografico ed é spesso lontano da casa. Odia, e ribadisco, ODIA la madre (cameriera) che non la sopporta probabilmente perché le attribuisce il fallimento di un mancato divorzio col marito. La tratta male, le impedisce di studiare in tutti i modi (dall'alzare la radio a farle fare i servizi domestici), adora la sua sorella maggiore e considera lei praticamente un rifiuto!
    Questa ragazza era molto legata al nonno (probabilmente anche se aveva un bellissimo rapporto col padre, la sua assenza per lavoro l'ha fatta legare al nonno) che però é morto di recente e lei continua a piangere ogni volta che lo pensa e lo sogna spesso. A tutto ciò si somma la sua visione continua della "fata della casa" della quale però non ha paura, anzi, dice di parlarci spesso e di vederla veramente! E' andata da uno psicologo per questa ragione, ma poiché questo non voleva credere alle sue parole alla fine ha detto di non vederla più per non continuare ad andarci...in realtà LA VEDE ANCORA OGGI! Oltre a questo dice che i suoi sogni si avverano sempre e di recente ha fatto due sogni consecutivi inquietanti...

    Ha sognato un ragazzo piuttosto giovane, tutto vestito di nero (ma molto elegante) che si avvicinava a lei. Lei gli chiedeva chi fosse e lui rispondeva di essere la morte. Allora la ragazza chiedeva se fosse venuto a prenderla, ma lui rispondeva di no, ma che mancava poco...poi il sogno finiva...
    Nel secondo sogno questo ragazzo si avvicinava a lei e le dava un bacio sulla guancia sorridendole..

    In tutto ciò, questa ragazza dice di essere contenta di dover morire ed é fermamente convinta che tra poco accadrà (visto che afferma che i suoi sogni si avverano sempre)...Ha anche detto di essere stanca di stare sempre con le maniche rimboccate e che vuole per un momento tirarsele giù...

    Ora, io non vorrei che questa ragazza volesse inconsciamente suicidarsi visto che affermando che i suoi sogni si avverano sempre, magari per essere coerente con se stessa (considerando anche lo stato psicofisico evidentemente instabile) e con la regola dei sogni che si avverano si é creata una specie di alibi per togliersi la vita...ma allo stesso tempo si é data tempo (o ha dato tempo) confidando questa cosa alla persona che poi l'ha raccontata a me: potrebbe aver voluto dire di aiutarla (una sorta di prompt) perché tra non molto cederà e non sopporterà più la condizione in cui vive (a quanto pare dev'essere molto stressante) e si toglierà la vita! (vista anche la frase sulle maniche...).

    Amus...che mi dici??? C'é da preoccuparsi??? Anche perché la persona che mi ha fatto la confidenza sociale secondaria sembra molto coinvolta emotivamente nei confronti di questa ragazza...
    Ultima modifica di psicoivan83 : 15-03-2003 alle ore 17.10.18

  2. #2
    Amus
    Ospite non registrato
    Tu sai questa cosa non dalla diretta interessata ma da una persona che la conosce bene e che è coinvolta emotivamente... adesso tu ne parli qui e io ne parlo con te, io che sono la quarta maglia della catena Innanzitutto non dimentichiamo quanto possa esserci giunto di corrispondente al reale dopo tutti questi passaggi fra inesatti resoconti e errate percezioni. Noi possiamo sicuramente parlarne, ma che fai tu Ivan? Leggi quel che scrivo, poi riferisci all'amico che, a sua volta, parla con la ragazza? Boh! In questo modo, pur con tutta la buona volontà, si rischia solo di combinare un gran casino
    L'unica cosa da fare è indirizzare la persona a qualcuno che possa concretamente aiutarla, intendo uno psicologo, un esperto che possa valutare la situazione "dal vivo" e seguirla in itinere.
    Noi qui giochiamo e scherziamo (a volte più a volte meno :wink: ) ma poi, ci sono situazioni di fronte alle quali non bisogna agire con leggerezza.
    Apprezzo il tuo coinvolgimento e il tuo desiderio di aiutare chi sta in difficoltà, nonchè il tuo intuito riguardo ad un sogno che la stessa protagonista potrebbe provare essere premonitore, ma... sta calmo e non ti prodigare in consigli (così non servono e non ne abbiamo mai di veramente buoni).
    Ripeto, la ragazza va inviata ad un esperto.

  3. #3
    Infatti io volevo sapere semplicemente questo, se andava o meno inviata nuovamente ad un esperto! Figurati se mai mi sarei permesso di dare consigli ad una persone per un'altra provenienti da te che, giustamente, hai una terza edizione della storia
    Io volevo appunto sapere se era il caso di cercare di farle riprovare la strada dello psicologo o, al massimo, dello psichiatra!

    Beh, ti ringrazio perché comunque mi hai dato una mano!

    CIAO! :ciao2:

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato
    Meglio se psicologo! Ciao!

Privacy Policy