• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin

Visualizza risultati del sondaggio: quale è corretta?

Partecipanti
29. Non puoi votare in questo sondaggio
  • a dire al verità

    18 62.07%
  • per dire la verità

    0 0%
  • sono entrambe corrette

    11 37.93%
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 34
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12

    si dice"a dire la verità" o "per dire la verità"?

    sidice"a dire la verità" o "per dire la verità"?o sono corrette entranbe?

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Sinceramente non so, mi sembrano giuste entrambe ma io uso la prima (più precisamente dico "a dire il vero")...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702
    Voto la terza e mi assumo le mie responsabilità di capra totale sulle regole dell'itaGliano
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  4. #4
    Come intercalare mi sembra più elegante "a dire la verità" anche se "per dire la verità" potrebbe avere un suo perchè

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1
    per me sono corrette entrambe anche se io uso generalmente "a dire la verità"...


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di psychodany
    Data registrazione
    19-03-2006
    Messaggi
    11,484
    Io uso sempre "a dire la verità" o "a dire il vero"... le trovo più "eleganti", ma cmq credo siano corrette entrambe le forme.


    VIRTUTE SIDERUM TENUS

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711
    Io ho votato per la prima. Comunque codename, io ti odio: mi hai insinuato il dubbio e ora romperò le scatole al mondo chiedendo quale formula è corretta! Come si fa a capire quale è giusta?
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  8. #8
    ironica82
    Ospite non registrato
    anch' io ho votato la prima.....mi suona meglio

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di leoncina86
    Data registrazione
    08-01-2007
    Residenza
    Modena
    Messaggi
    986
    Il dizionario che dice??
    "Il brutto delle dipendenze è che non finiscono mai bene. Perchè alla fine, qualunque cosa fosse a mandarci su di giri, smette di farci star bene e comincia a fare male.
    E comunque, dicono che sia impossibile liberarsi dei vizi finchè non si tocca il fondo.
    Ma come si fa a capire quando l'hai toccato?
    Perchè non importa quanto una cosa ci faccia male...a volte smettere è ancora più doloroso."



  10. #10
    Controordine sono buoni tutti e due

    dal sito

    http://www.demauroparavia.it/126845




    ve|ri|tà
    s.f.inv.
    FO
    1 l’essere vero, caratteristica di ciò che è conforme alla realtà: v. di una notizia, non credere alla v. di un’affermazione; anche in funz. agg.inv.: libro v., televisione v.
    2a ciò che è vero in senso assoluto o in relazione con determinati fatti: la ricerca della v., sapere, ignorare la v., tacere, dire la v., la pura, la sacrosanta v., tutta la v. | in loc.pragm.: di’, dica, dite la v., per invitare qcn. a parlare senza reticenze; a dire la v., per dire la v., per attenuare un’affermazione, un giudizio precedente
    2b affermazione o conoscenza che corrisponde a un concetto ideale del vero: le v. della fede, della scienza, una v. indiscutibile, incontestabile, dire una grande, una profonda v.; una mezza v., un’asserzione non completamente vera
    3 BU sincerità, buonafede
    Varianti: veritade, veritate, vertà, vertade

    Polirematiche
    in verità loc.avv. CO in realtà, a dire il vero: io, in v., non ne so niente

    chiave di ricerca: verità

  11. #11
    theniaka
    Ospite non registrato
    ho chiesto al codename47 quale e' il giusto perche' due settimane fa ho dato un esame d' italiano... e c' era un esercizio cosi: "completate: ... dire la verita' " e ho messo "per" ed e' un errore!

  12. #12
    Iggy1982
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da theniaka
    ho chiesto al codename47 quale e' il giusto perche' due settimane fa ho dato un esame d' italiano... e c' era un esercizio cosi: "completate: ... dire la verita' " e ho messo "per" ed e' un errore!
    Sono corrette entrambe.
    Il grosso problema della nostra lingua è la sua ricchezza, che apre sempre infiniti dibattiti, come questo. Oggi siamo abituati a scrivere e parlare per costrutti dati, senza quasi elaborarne in testa il significato. A volte è un problema serio, perché si incappa in errori terribili come "macchina da scrivere" che in realtà è sempre e solo "macchina per scrivere". A volte - in maniera forse meno grave ma certo altrettanto errata - indichiamo come errori da matita rossa espressioni in realtà corrette. Due esempi di questo sono "ma però" e "a me mi": il primo è anche usato da Dante nel XXI Canto dell'Inferno (verso 143, se qualcuno volesse andare a leggere); il secondo è una libertà stilistica che dà alla frase maggiore incisività: è bene lasciare che a scuola apprendano una forma meno orpellosa, ciò non toglie che questo tipo di espressioni sia comune, anche in altre lingue.
    Segnare errore "per dire la verità" indica non solo una scarsa conoscenza della grammatica, ma una cosa ancor più grave: l'utilizzo della lingua per costrutti dati e non per ragionamento.
    Ultima modifica di Iggy1982 : 19-05-2007 alle ore 17.14.03

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di psychodany
    Data registrazione
    19-03-2006
    Messaggi
    11,484
    Originariamente postato da Iggy1982
    Sono corrette entrambe.
    Il grosso problema della nostra lingua è la sua ricchezza, che apre sempre infiniti dibattiti, come questo. Oggi siamo abituati a scrivere e parlare per costrutti dati, senza quasi elaborarne in testa il significato. A volte è un problema serio, perché si incappa in errori terribili come "macchina da scrivere" che in realtà è sempre e solo "macchina per scrivere". A volte - in maniera forse meno grave ma certo altrettanto errata - indichiamo come errori da matita rossa espressioni in realtà corrette. Due esempi di questo sono "ma però" e "a me mi": il primo è anche usato da Dante nel XXI Canto dell'Inferno (verso 143, se qualcuno volesse andare a leggere); il secondo è una libertà stilistica che dà alla frase maggiore incisività: è bene lasciare che a scuola apprendano una forma meno orpellosa, ciò non toglie che questo tipo di espressioni sia comune, anche in altre lingue.
    Segnare errore "per dire la verità" indica non solo una scarsa conoscenza della grammatica, ma una cosa ancor più grave: l'utilizzo della lingua per costrutti dati e non per ragionamento.
    Quindi lo stesso ragionamento vale per "gomma da cancellare" e così via.


    VIRTUTE SIDERUM TENUS

  14. #14
    Iggy1982
    Ospite non registrato
    Già. In ogni caso ormai è entrato in uso corrente, e per il solito processo di "ammodernamento" della lingua, ci ritroviamo a dirlo e a considerarlo corretto.
    La forma più corretta è "gomma da matita" in questo caso.
    Ultima modifica di Iggy1982 : 19-05-2007 alle ore 21.31.12

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Io credo che la grammatica dovrebbe seguire la lingua parlata e non il contrario. Io personalmente ho sempre detto "macchina da scrivere".

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy