• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 35
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    24-08-2006
    Messaggi
    1,145

    differenza psicologi/psichiatri

    Apparte il fatto che lo psichiatra è medico e in quanto tale può prescrivere medicinali...quali sono esattamente le differenze fra il "campo di lavoro" di psichiatri e psicologi?
    grazie a chiunque risponderà

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Lo Psichiatra dovrebbe occuparsi esclusivamente di psicopatologie a carico del sistema biologico dell'essere umano. Ad esempio dovrebbe occuparsi di una depressione maggiore (diagnosticata come tale) piuttosto che di un disturbo bipolare.

    Dico "dovrebbe" poiché purtroppo lo psichiatra in quanto tale è, ex lege, anche psicoterapeuta (pur non avendo mai studiato, almeno non necessariamente, psicoterapia) e dunque spesso si occupa anche di tutte quelle patologie che non necessariamente hanno una causa di tipo biologico.

    Chiaramente lo psichiatra usa conoscenze, tecniche e metodologie (oltre al supporto farmacologico) totalmente diverse (in alcuni casi divergenti) da quelle dello psicologo.

    La stessa raccolta di dati anamnestici piuttosto che la diagnosi avviene in maniera molto diversa.

    A onor del vero (non si può solo sparare a zero...) va anche detto che le nuove leve della psichiatria (diciamo i laureati e specializzati dalla fine degli anni '70) utilizzano un approccio migliore sia nella diagnosi che nella terapia.

    Ultimamente si registra inoltre un sensibile incremento di iscritti alle scuole di specializzazione in psicoterapia da parte di medici psichiatri nonostante che, lo ripeto, per loro il titolo di psicoterapeuta sia garantito ex lege con la sola specializzazione in psichiatria.

    Ma i veri danni vengono fatti piucchealtro da neurologi e neuropsichiatri che, in virtù di quel "neuro" che c'hanno davanti al nome... si improvvisano psicoterapeuti e, alcune volte, pure psicologi.

    L'altro annoso problema è quello della somministrazione degli psicofarmaci da parte dei medici generici, di base, di famiglia, etc. Spesso e volentieri tra Xanax e Aspirina non fanno molta differenza...

    Purtroppo le caratteristiche dei principi attivi degli psicofarmaci (a partire, ad esempio, dalla stessa emivita del farmaco) sono molto diverse dagli altri farmaci.

    Non dico che chi somministra psicofarmaci debba essere specializzato per forza in psicofarmacologia, ma un controllo maggiore, una qualche studio supplementare, una qualche autorizzazione, forse ci dovrebbe essere.

  3. #3
    psicosarix
    Ospite non registrato


    mitico!!! come sempre mitico non avrei saputo dirlo meglio
    Ultima modifica di psicosarix : 10-05-2007 alle ore 17.30.18

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Originariamente postato da psicosarix
    mitico!!! come sempre mitico
    Che dire? Sono lusingato...

  5. #5
    psicosarix
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da quattrostracci
    Che dire? Sono lusingato...
    beh, è vero!!!

    parlando di differenze fra psichiatri e psicologi ... fra poco dovremmo parlare anche di differenze fra medici psicologi clinici (o come diavolo si chiameranno) e psicologi psicolgi clinici ...

    avete letto l'articolo riportato da nico in home page?

    io sinceramente sono stremata ... non ne posso più di tutte queste storie ... scusate il piccolo sfogo

    Ultima modifica di psicosarix : 10-05-2007 alle ore 17.34.47

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    24-08-2006
    Messaggi
    1,145
    Originariamente postato da quattrostracci
    Lo Psichiatra dovrebbe occuparsi esclusivamente di psicopatologie a carico del sistema biologico dell'essere umano. Ad esempio dovrebbe occuparsi di una depressione maggiore (diagnosticata come tale) piuttosto che di un disturbo bipolare.

    Dico "dovrebbe" poiché purtroppo lo psichiatra in quanto tale è, ex lege, anche psicoterapeuta (pur non avendo mai studiato, almeno non necessariamente, psicoterapia) e dunque spesso si occupa anche di tutte quelle patologie che non necessariamente hanno una causa di tipo biologico.

    Chiaramente lo psichiatra usa conoscenze, tecniche e metodologie (oltre al supporto farmacologico) totalmente diverse (in alcuni casi divergenti) da quelle dello psicologo.

    La stessa raccolta di dati anamnestici piuttosto che la diagnosi avviene in maniera molto diversa.

    A onor del vero (non si può solo sparare a zero...) va anche detto che le nuove leve della psichiatria (diciamo i laureati e specializzati dalla fine degli anni '70) utilizzano un approccio migliore sia nella diagnosi che nella terapia.

    Ultimamente si registra inoltre un sensibile incremento di iscritti alle scuole di specializzazione in psicoterapia da parte di medici psichiatri nonostante che, lo ripeto, per loro il titolo di psicoterapeuta sia garantito ex lege con la sola specializzazione in psichiatria.

    Ma i veri danni vengono fatti piucchealtro da neurologi e neuropsichiatri che, in virtù di quel "neuro" che c'hanno davanti al nome... si improvvisano psicoterapeuti e, alcune volte, pure psicologi.

    L'altro annoso problema è quello della somministrazione degli psicofarmaci da parte dei medici generici, di base, di famiglia, etc. Spesso e volentieri tra Xanax e Aspirina non fanno molta differenza...

    Purtroppo le caratteristiche dei principi attivi degli psicofarmaci (a partire, ad esempio, dalla stessa emivita del farmaco) sono molto diverse dagli altri farmaci.

    Non dico che chi somministra psicofarmaci debba essere specializzato per forza in psicofarmacologia, ma un controllo maggiore, una qualche studio supplementare, una qualche autorizzazione, forse ci dovrebbe essere.


    Grazie mille della risposta, sei stato gentilissimo

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Originariamente postato da Tipolina83
    Grazie mille della risposta, sei stato gentilissimo
    Ci mancherebbe, siamo qui a posta per darci una mano!

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Originariamente postato da psicosarix
    avete letto l'articolo riportato da nico in home page?
    Purtroppo avevo già letto le due sentenze... è sconcertante. Le motivazioni sono a dir poco strampalate...

    Comunque apprendo che Psicoterapia è = a Psicologia Clinica (ma solo per i Medici...).

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di TheDreamer23
    Data registrazione
    22-01-2007
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    421
    per me è solo un abuso, medicina e psicologia sono due cose differenti, dobbiamo difendere la nostra figura professionale, ma perchè non organizziamo una grossa manifestazione, in fondo visto che l'ordine non riesce a districarsi perchè non portiamo all'opinione publica il nostro problema, perchè non usciamo da questo ghetto in cui ci stiamo chiudendo, penso che finchè saremo solo noi a discuterne non si potrà fare molto, perchè non tentiamo di farci sentire?

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Ale_è_Ale
    Data registrazione
    22-07-2005
    Residenza
    Nord Est...
    Messaggi
    1,046
    Originariamente postato da TheDreamer23
    per me è solo un abuso, medicina e psicologia sono due cose differenti, dobbiamo difendere la nostra figura professionale, ma perchè non organizziamo una grossa manifestazione, in fondo visto che l'ordine non riesce a districarsi perchè non portiamo all'opinione publica il nostro problema, perchè non usciamo da questo ghetto in cui ci stiamo chiudendo, penso che finchè saremo solo noi a discuterne non si potrà fare molto, perchè non tentiamo di farci sentire?

    Gli Ordini professionali, scusate la schiettezza, mi deludono molto... non ce n'è uno che riesca davvero a mettere insieme un pensiero organizzato e unito, a sostenere la professione che rappresenta... sento anche altri professionisti lamentarsi di questo, in altri settori... temo che gli interessi siano divergenti...
    so che Beppe Grillo riguardo al rendere pubblico un malumore diffuso, e a dare grande risonanza a questo genere di guazzabugli, è bravo, e lo dico seriamente (ed è sostenuto da una schiera di legali, il che non nuoce in certi casi), è un "megafono" di tutto rispetto, portato per le cause perse (che però riesce a rendere ancora vive) e forse un aiuto del genere non sarebbe male...

    Ale
    Alessandra -------<---<---@


    "(...) I riflettori chiudono gli occhi, le lampade contemporaneamente chiudono le palpebre, e la folla spalanca la sua enorme bocca per l'applauso (...)" F. Depero; Notturno Metropolitano; da Prose Futuriste


    "Great Karen Walker!" - "Honey, what's going on with your hair?" - "Give me a Martini, and don't waste room with those olives!"

  11. #11
    Partecipante Esperto L'avatar di TheDreamer23
    Data registrazione
    22-01-2007
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    421
    sai che come idea non è proprio male, anzi è proprio perfetta, così perfetta che gli ho già inviato l'articolo così si fà un'idea lui stesso
    Ultima modifica di TheDreamer23 : 10-05-2007 alle ore 22.54.14

  12. #12
    psicosarix
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da quattrostracci
    Purtroppo avevo già letto le due sentenze... è sconcertante. Le motivazioni sono a dir poco strampalate...

    Comunque apprendo che Psicoterapia è = a Psicologia Clinica (ma solo per i Medici...).
    sono i miracoli della scienza medica e del sistema giuridico italiano !!!
    ... d'altronde questo è il paese della creatività ... no??? oppure come più recentemente fu cantato ... "questa è la terra dei cachi"!!!

    buonanotte

  13. #13
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Dalla creazione dell'Ordine degli Psicologi fino ad oggi, che io mi ricordi, sono state fatte una paio di manifestazioni e uno storico sciopero della fame davanti alla sede dell'allora MURST (ora MIUR) a Roma. Il risultato in tutti i casi (ma se qualcuno mi smentisce sono molto felice) fu che la notizia di tali manifestazioni circolò solo in ambienti interni alla professione.

    Non un giornale, non una televisione (nemmeno locale!), non un cane che dette risalto alla cosa.

    Il punto è:
    • o si manifesta avendo alle spalle un'istituzione che ti sorregge e che ha potere contrattuale con chi di dovere (e l'Ordine mi pare conti quanto il 2 di picche...)
    • o si manifesta avendo la piazza che ti sorregge (e mi pare che ai cittadini italiani delle beghe degli Psicologi non gliene frega una stramazza)
    Ieri ho letto un articolo su un giornale che titolava: dopo il falso Dentista denunciato dall'Ordine è la volta del falso Medico. Vado a leggere l'articolo e scopro che l'abusivo (stando all'accusa) si spacciava per Psicologo e Ipnotista.

    La prima domanda è: perché l'Ordine dei Medici ci scippa anche i presunti abusivi?

    La seconda domanda è: perché il giornale non ha titolato "il falso Psicologo"?

    Questo tanto per ribadire di quanto la categoria conti...: ovvero un c***o!

    Perché si è arrivati a tutto questo? Perché l'Ordine, in 20 anni, non ha mai fatto niente per avvicinare i cittadini alla professione.

    Mai una giornata divulgativa, mai pubblicità, mai informazione, mai niente.

    E questa è la risposta della società civile: giustamente ignora gli Psicologi.

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di TheDreamer23
    Data registrazione
    22-01-2007
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    421
    già, ma continuando a chiuderci non cambieremo le cose, penso che dovremmo far sapere, proprio perchè non sanno, se non sanno non sanno come stanno le cose, e se non lo sanno non possono aiutarci, dobbiamo darci da fare

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Originariamente postato da TheDreamer23
    già, ma continuando a chiuderci non cambieremo le cose
    Hai ragione, ma ti faccio notare alcune semplici difficoltà. Pensa solo ai ridicoli regolamenti varati dagli Ordini in tema di pubblicità che vanno in barba alla grande alla legge Bersani... ora nemmeno più un biglietto da visita si può fare senza l'autorizzazione del proprio Ordine...

    Pensa alle chiusure dei mezzi di informazione: si invitano Psichiatri a parlare, Medici, ma raramente Psicologi. E quei pochi che ho sentito... meglio se stavano a casa.

    L'Ordine in tutto questo nicchia...: che presa di posizione dovremmo prendere?

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy