• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13

Discussione: "altre" sessualità

  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di valya1986
    Data registrazione
    28-02-2006
    Messaggi
    74

    "altre" sessualità

    Domanda semplice (o forse no)....più che altro per vedere cosa si pensa a proposito...

    Cosa pensate quando si parla di sesso e masturbazione di persone disabili come down, soggetti con spina bifida, tetraplegici ecc...?

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da valya1986
    Domanda semplice (o forse no)....più che altro per vedere cosa si pensa a proposito...

    Cosa pensate quando si parla di sesso e masturbazione di persone disabili come down, soggetti con spina bifida, tetraplegici ecc...?

    cosa intendi esattamente quando dici "cosa pensate.."?
    azzardo: vuoi dire cosa sappiamo della loro sessualità e di come la vivono?

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di valya1986
    Data registrazione
    28-02-2006
    Messaggi
    74
    Si, esattamente.
    Come pensate sia trattata....in principio "se" hanno una sessualità (visto che in genere i genitori di ragazzi down, ad esempio, sono convinti della "purezza" dei loro figli senza considerare che il fatto che siano disabili non implica che non possano essere sessualmente attivi, anzi)
    Inoltre se avete mai trattato questi argomenti nei vostri studi.
    Un pò tutto ciò che pensate....su qualsiasi campo in materia.



    Ps. credete sia un argomento tabù? @_@
    Ultima modifica di valya1986 : 27-04-2007 alle ore 21.48.58

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da valya1986


    Ps. credete sia un argomento tabù? @_@
    assolutamente no, anzi molto interessante.

    Il buon Yezidism, quì ha trattato un pò l'argomento della sessualità negli acrondoplasici.

    http://www.opsonline.it/forum/showth...threadid=38869

    c'è poi un forum interessante che a volte si è gemellato con noi

    http://www.disabiliforum.com/forum-d...pics.asp?FID=3

    però non mi pare si parli delle persone a cui eri interessata tu. Comunque il tema è interessante, speriamo che qualcuno ci illumini

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di valya1986
    Data registrazione
    28-02-2006
    Messaggi
    74
    Grazie per i link!
    In un corso che frequento si sta trattando anche quest'argomento ma credo sia trascurato in molti indirizzi...... ç__ç

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di TiziaPsiko
    Data registrazione
    01-08-2007
    Residenza
    Lecce/Torino
    Messaggi
    1,122
    Non mi sono mai informata al riguardo, però c'è stato un caso che mi ha fatto riflettere: al liceo avevo una compagna di classe con gravi disturbi "mentali" (non parlava bene, non era del tutto autonoma, ecc), che si dimostrava spesso aggressiva; i nostri prof ci spiegarono che si comportava così perchè anche lei aveva dei bisogni sessuali che tuttavia non riconoscendo del tutto, non sapeva gestire. Perciò è verissimo che anche le persone affatte da patologie fisiche e/o mentali provino delle "sensazioni sessuali". Può capitare però che questi non ne riconoscano la natura e ne soffrano.

    Ora vi chiedo invece...cosa fareste se venisse a conoscenza da una ragazza con evidenti problemi mentali, che il padre abusa di lei sessualmente? se questa ragazza vi raccontasse, naturalmente nel suo modo di esprimersi (con gesti, movimenti, vocalizzi ecc), i particolari di scene sessuali con suo padre? pensereste che se le sia inventate? e come avrebbe fatto a inventare così tanti particolari, non avendoli mai visti?
    Lo vengo a scrivere qui, poichè mi sono ritrovata davanti a una situazione del genere e non ho potuto fare altro che...sentirmi in colpa di non aver fatto nulla.
    Ultima modifica di TiziaPsiko : 27-01-2008 alle ore 19.59.13
    Tizi@
    "Non smettere mai di correre verso un traguardo..non smettere mai di essere te stesso..lotta sempre per cio che vuoi perchè solo cosi tutto avrà un senso..solo cosi potrai addormentarti con la consapevolezza di non aver sprecato la tua giornata!"
    "di a tutti che è possibile così altre persone avranno il coraggio di scalare le proprie montagne..." P.Choelo
    Voglio tornare bambino perchè le ginocchia sbucciate facevano meno male di un cuore infranto"(Jim Morrison)

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io ho fatto tirocinio in una comunità e li se ne vedevano di tutti i tipi certo che hanno una sessualità, e hanno anche una vita sentimentale... poi dipende anche dal tipo di handicap che hanno!

    Credo che in alcuni casi vadano fatte delle segnalazioni a chi svolge ruoli di responsabilità nella comunità, per accertamenti e quant'altro.
    Ultima modifica di Ember : 27-01-2008 alle ore 20.13.49
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390
    in questi casi devi capire anzitutto se sta riportando una cosa vera nella realtà oggettiva o vera nella sua interpretazione della realtà oppure totalmente legata ad una elaborazione fantastica. Io ho avuto un problema analogo con un ragazzo down di cui si sospettava avesse incontri particolari con un altro ragazzo (normale). Ci ho parlato insieme ed effettivamente il suo resoconto dei fatti faceva pensare che si trattasse di un caso di abuso, o comunque di rapporto consenziente (però stiamo parlando di un down, quindi il consenziente diventa difficile da discriminare). In realtà poi non era successo nulla. Proprio perchè hanno un ritardo mentale, occorre saper filtrare la realtà che loro portano, ed il modo in cui elaborano alcuni eventi.
    Nel caso in cui ti sembra che il racconto della ragazza sia verosimile in quel caso credo si debba entrare nell'ambito peritale e penale.

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di TiziaPsiko
    Data registrazione
    01-08-2007
    Residenza
    Lecce/Torino
    Messaggi
    1,122
    Citazione Originalmente inviato da ziogargamella Visualizza messaggio
    in questi casi devi capire anzitutto se sta riportando una cosa vera nella realtà oggettiva o vera nella sua interpretazione della realtà oppure totalmente legata ad una elaborazione fantastica. Io ho avuto un problema analogo con un ragazzo down di cui si sospettava avesse incontri particolari con un altro ragazzo (normale). Ci ho parlato insieme ed effettivamente il suo resoconto dei fatti faceva pensare che si trattasse di un caso di abuso, o comunque di rapporto consenziente (però stiamo parlando di un down, quindi il consenziente diventa difficile da discriminare). In realtà poi non era successo nulla. Proprio perchè hanno un ritardo mentale, occorre saper filtrare la realtà che loro portano, ed il modo in cui elaborano alcuni eventi.
    Nel caso in cui ti sembra che il racconto della ragazza sia verosimile in quel caso credo si debba entrare nell'ambito peritale e penale.
    si, ma a chi rivolgersi senza essere poi denunciati per diffamazione???al comune...?al consultorio?alla polizia?
    Ultima modifica di TiziaPsiko : 27-01-2008 alle ore 20.38.15
    Tizi@
    "Non smettere mai di correre verso un traguardo..non smettere mai di essere te stesso..lotta sempre per cio che vuoi perchè solo cosi tutto avrà un senso..solo cosi potrai addormentarti con la consapevolezza di non aver sprecato la tua giornata!"
    "di a tutti che è possibile così altre persone avranno il coraggio di scalare le proprie montagne..." P.Choelo
    Voglio tornare bambino perchè le ginocchia sbucciate facevano meno male di un cuore infranto"(Jim Morrison)

  10. #10
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390
    se tu hai delle motivazioni valide puoi rivolgerti al tuo responsabile: non so di preciso quale sia la prassi, ma credo che la persona in questione debba essere valutata dallo psicologo peritale...da chi viene nominato e attraverso quale procedura non saprei...
    comunque non rischi la diffamazione, se non se ne cava ragno dal buco meglio per tutti, tu hai fatto solo il tuo dovere

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Non credo sia diffamazione... andrei dal responsabile (o da chi è incaricato di questa persona) e gli direi che lei mi dice così e cosà. Poi sarà lui a indagare... non ci devono essere segreti, ogni sciocchezza può essere utile.
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  12. #12
    blackaradia
    Ospite non registrato
    ciao a tutti, mi rifaccio alla domanda in cui c'è stato il presunto abuso su minore da parte del padre. Il mio consiglio è semplice, a parte ovviamente rivolgersi alla persona che lo ha in c nei cura, per riuscire a capire tutto, ma dovresti premunirti tu con il ragazzo abusato, per delineare e rafforzare quella linea di confine che lo ha potato a confidarsi con te, nel momento in cui il terapeuta parla di questo con il ragazzo perderà la fiducia che aveva in te, comunque ci sono poi dei sistemi burocratici ai quali tu verrai a rendere conto nel momento in cui il sistema sociale entrerà in gioco in questa sistuazione schifosa. per il ragazzo sarà dura per questo confido che il terapeuta che lo cura sia delicato con te e con lui, che avrà bisogno di qualcuno con cui confidare tutto il suo dolore

  13. #13
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    23-02-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    82
    Tempo fa lessi sul quotidiano della sera francese Le Monde un lungo servizio su questo argomento, dove si parlava anche dei cosiddetti "assistenti sessuali", ossia di persone che avevano ricevuto una formazione ad hoc e che offrivano a pagamento delle prestazioni che andavano dalle semplici carezze fino a rapporti sessuali veri e propri, a persone down o con gravi disabilità. Quest'attività è legale in Svizzera e in Olanda, non so negli altri paesi.

Privacy Policy