• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 35

Discussione: Paura di stare da soli

  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di adelemassara
    Data registrazione
    03-02-2006
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    78

    Paura di stare da soli

    Ho notato che ultimamente i miei amici e le mie amiche stanno facendo a gara a chi si fidanza per primo. Morale della favola: sono l'unica ragazza single del gruppo. In realtà, se io volessi, potrei trovare un fidanzato quando voglio, ma poi mi chiedo: "vale la pena accontentarsi?"
    Sembra quasi che tutti si accontentino di stare con persone che non gli piacciono tanto o con i/le fidanzati/e storiche anche se non vanno d'accordo, se ci sono litigi continui, se si riempiono di corna, etc. Perchè quando ci si avvicina ai trent'anni bisogna per forza "mettere la testa a posto" trovandosi un partner stabile? Io mi sento una mosca bianca perchè preferisco star da sola piuttosto che accontentarmi del primo che capita...voi che ne pensate? Da che cosa deriva questa paura dilagante di stare soli? Voi la sperimentate?
    Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare.
    George Bernard Shaw


  2. #2
    !Faralas!
    Ospite non registrato
    cercheranno la compagnia piu x andare a letto che x il sentimento in se O_o

  3. #3
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    Concordo pienamente con voi. La mia età è un pò più "tenera" non avendo ancora nemmeno raggiunto i 25.
    Ho visto e continuo a vedere molti rapporti che vanno avanti per pura facciata o per mera convenienza sessuale/ sociale.
    Se stanno insieme e si tradiscono è socialmente più accettabile che da single vanno con chi gli pare.
    A mio avviso non solo è stupido come preconcetto, ma è anche inutile seguire qualcosa di cosi lontano dai sentimenti e dalle esigenze individuali.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,700
    Blog Entries
    4
    Conosco anch'io persone che sono perennemente alla ricerca....ma non dell'amore, bensì di qualcuno,non importa chi.......perchè stare da soli è brutto, stare da soli è malvisto dal microsistema sociale in cui si vive, perchè amici e parenti lanciano le battutine "ancora da solo???ma insomma,datti da fare!"....perchè la regola sembra essere stare in coppia....ma conosco anche persone che cercano qualcuno perchè sono in crisi di astinenza.... o perchè hanno bisogno di un corpo che le coccoli la sera quando tornano in una casa fredda e vuota...

    Certo a molti stare soli fa paura. Ma non solo per una questione di facciata....a volte è proprio il pensiero di avere un partner accanto,nel nostro futuro,che ci tranquillizza.....perchè se fino ai 30 ci si diverte a destra e a sinistra,poi dopo si prende coscienza del fatto che gli anni passano,la giovinezza finisce,e si vede un baratro privo di senso davanti a sè.

    Un'ultima cosa: certo è triste accontentarsi di stare con qualcuno solo per abitudine o per paura di rimanere soli....ma,come disse un signore a noi ben noto, "l'essere umano ha sempre barattato la felicità per un po' di sicurezza". E' il senso di protezione e stabilità che ha la meglio su ogni utopia dell'amore puro e autentico........sapendo che forse non lo si incontrerà mai
    Ultima modifica di Alesxandra : 14-04-2007 alle ore 23.45.03

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Non sono proprio dello stesso avviso! A volte quando si sta tanto tempo con una persona si da per scontato che è sempre la stessa, che non cambia, e non ci accorgiamo invece che dopo qualche anno quella persona è completamente diversa da quando l'avevamo conosciuta! E magari poi si sta pure passando un momento difficile, e magari gli amici pensano che si continua stare insieme per...comodo! Invece si sta solo combattendo...il brutto momento...anche rispetto a tutti gli anni stati insieme!

    E non giudicherei male nemmeno chi mette le corna o fa sesso con "chi gli capita" siamo esseri umani, pieni di debolezze e può capitare anche a me, a voi, a tutti!

    Certo, con questo non voglio giustificare nessuno, ma cerchiamo di avere meno pre-giudizi verso gli altri.

  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,113
    concordo sul fatto che spesso si continua a stare con il proprio compagno per convenienza e paura della solitudine. tuttavia, spesso è anche l'amore a legare due persone. per esempio, nel caso di una coppia che litiga sempre ma che non ha il coraggio di lasciarsi perchè legata dall'amore.
    in realtà, quando è solo l'amore a legare, e non certo la comunanza di interessi, stili di vita, punti di vista, cultura, o si cerca un punto di contatto oppure il rapporto comunque tenderà prima o poi a declinare.
    io, personalmente, non riuscirei a stare a lungo con una persona che amo ma con la quale litigo regolarmente per una difficoltà di comprensione. ci pensate a trascorrere tutta la vita con quella persona? mamma mia, a me viene il freddo.
    ultimamente mi accade questo col moroso. ci vogliamo molto bene ma litighiamo per tutto. alla fine gliel'ho detto che o ci plachiamo e ci veniamo incontro (ma fino a che punto??) o inevitabilmente arriveremo a tagliare. io non so ancora bene perchè continuo a starci: sicuramente è l'affetto, ma forse è anche il bisogno di aver accanto qualcuno. se mai riuscisse ad emergere questo aspetto credo che dovrei prendere il coraggio a due mani a tagliarla lì, avendo il coraggio di tornare single come ho già fatto prima di mettermi con lui.
    comunque, per tornare al disorso originario, io sono d'accordo con paroletta. comunque non dobbiamo essere noi a metterci il dito in mezzo, ma gli altri ad avere una maturità tale da doversi rendere conto che la loro storia non può durare tutta la vita, andando avanti in questo modo. spesso è tutta paura della solitudine a far rimanere con il vecchio partner e non è improbabile che si avrà il coraggio di lasciare l'altra persona quando se ne troverà un'altra.
    quindi paroletta, ti consiglio di non aspettare, perchè se una coppia si molla è probabilmente perchè ha qualcun'altro dietro l'angolo ed è difficile che - come tu ragionalmente e ammirevolmente fai - decida di rimanere single.

  7. #7
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da paroletta
    Non sono proprio dello stesso avviso! A volte quando si sta tanto tempo con una persona si da per scontato che è sempre la stessa, che non cambia, e non ci accorgiamo invece che dopo qualche anno quella persona è completamente diversa da quando l'avevamo conosciuta! E magari poi si sta pure passando un momento difficile, e magari gli amici pensano che si continua stare insieme per...comodo! Invece si sta solo combattendo...il brutto momento...anche rispetto a tutti gli anni stati insieme!

    E non giudicherei male nemmeno chi mette le corna o fa sesso con "chi gli capita" siamo esseri umani, pieni di debolezze e può capitare anche a me, a voi, a tutti!

    Certo, con questo non voglio giustificare nessuno, ma cerchiamo di avere meno pre-giudizi verso gli altri.
    Non tutti tradiscono in un rapporto a due: lasciano, dicono chiaro che non và e vanno avanti. Non è cosi "automatico" e obbligatorio , il tradimento, solo questo.
    Ultima modifica di Angelus_Laguna : 15-04-2007 alle ore 09.31.02

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di HellSt0rm
    Data registrazione
    02-03-2004
    Residenza
    Maleventum
    Messaggi
    3,341
    Originariamente postato da paroletta
    E non giudicherei male nemmeno chi mette le corna o fa sesso con "chi gli capita" siamo esseri umani, pieni di debolezze e può capitare anche a me, a voi, a tutti!
    Beh certo, neanche io giudico male nessuno, a parte se il cornuto sono io . Solo che tradire mi sembra un pò comodo. A volte è proprio la paura di restare soli che ci spinge a non lasciare l'altro, prima di intraprendere nuove relazioni. In un certo senso è come avere la botte piena e la moglie ubriaca. Non è una debolezza, è una completa mancanza di palle!
    "La sincerità è il primo passo verso la solitudine..."

    "Chi parla male degli altri con te, parla male di te con gli altri"

    "Ste pagliacciate e fann sul e viv, nuje simm serie, appartenimm a mort!"

    A computer is like an air conditioner, it stops working when you open Windows.

    Prendete e cliccatene tutti...questo è un mio video

    Omen Mortis Live @ Heinjoy

    Omen Mortis - Delirium Tremens live @ Heinjoy

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,700
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da HellSt0rm
    Beh certo, neanche io giudico male nessuno, a parte se il cornuto sono io . Solo che tradire mi sembra un pò comodo. A volte è proprio la paura di restare soli che ci spinge a non lasciare l'altro, prima di intraprendere nuove relazioni. In un certo senso è come avere la botte piena e la moglie ubriaca. Non è una debolezza, è una completa mancanza di palle!
    Concordo in pieno!!!!

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di pisola00
    Data registrazione
    29-08-2006
    Messaggi
    981
    Originariamente postato da HellSt0rm
    Beh certo, neanche io giudico male nessuno, a parte se il cornuto sono io . Solo che tradire mi sembra un pò comodo. A volte è proprio la paura di restare soli che ci spinge a non lasciare l'altro, prima di intraprendere nuove relazioni. In un certo senso è come avere la botte piena e la moglie ubriaca. Non è una debolezza, è una completa mancanza di palle!
    concordo anche io

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di RisingStar
    Data registrazione
    19-12-2004
    Residenza
    Far away from Earth
    Messaggi
    16,048
    Purtroppo credo di fare parte della categoria delle persone che hanno paura di stare da sole.Mi sono resa conto che mi accontento,non pretendo praticamente nulla e sto anche con ragazzi che non gradisco del tutto. E' una cosa bruttissima...e non so come riuscire a cambiare...

  12. #12
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    Per mia esperienza ho notato che spesso è mancanza di interesse per se stessi, di depressione, di angoscia per il proprio mal di vivere.
    FAcendo una lista delle cose che non vanno e prendendosi di coraggio nel RISOLVERE i propri problemi o almeno cambiare atteggiamento verso di essi ha fatto un autentico miracolo.
    Una cosa che mi ha aiutato tantissimo è stato prendere esempi Positivi, eroistici quasi come esempio.
    Avere un "esempio" da prendere a modello di buone virtù aiuta moltissimo.
    Sopratutto aiuta prendere contatto con la parte migliore di sè e prenderci confidenza, contatto. Sentire proprio il Meglio di sè come un arma con cui fronteggiare le parti brutte di sè.
    Funziona, bisogna solo avere impegno e costanza.

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di euphoria
    Data registrazione
    26-11-2006
    Residenza
    in una vita nuova
    Messaggi
    10,112
    Blog Entries
    8
    io sono arrivata ad una conclusione: per il significato che do io all'amore, diventa irrilevante l'attrazione fisica, ragion per cui non credo ai colpi di fulmine.Mentre sono fortemente convinta che l'amore vada oltra è una comunione mentale di interessi di vedute poco importa se poi non ce la voglia di sbaciucchiarsi,certo la sessualità va coltivata ma credo che quella per una coppia agli esordi dovrebbe "consolidarsi "col tempo......arrivare dopo1completa,per quanto sia possibile, conoscenza di se stessi e del partner io ad esempio in 23mesi che sto insieme al mio ragazzo causa distanza non ho mai detto "ti amo" tra i 2 sono io a prenderla "alla leggera"perchè devo poter osservare i suoi comportamenti il suo individuale nel sociale....ho bisogno della quotidianità per innamorarmi di lui e lui lo sa...ci rimane male perchè puo pensare che stai a fare con me?perchè è tutto un equilibrio sopra la follia!ho tutte le intenzioni per farla decollare ma non per paura di stare da sola perchè io ho bisogno di M. è una cosa che trascende l'essere in coppia, non so nemmeno io spiegarla a parole mie se non è comprensibile la prossima volta metto i sottotitoli del televideo
    Libera d'esser libera di poter essere... [ return ]




    La vita del puntuale è un inferno di solitudini immeritate.

    la certezza è il lusso di chi non è coinvolto

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di marlenen
    Data registrazione
    14-06-2006
    Residenza
    provincia di bari
    Messaggi
    646
    ..io credo che la cosa più "spiacevole"o "angosciante"per una persona sia la paura..di rimanere soli...soli senza nessuno ke ti abbracci,ke ti sussurri paroline dolci..ke ti dia sicurezza...!e la cosa più bella è proprio...avere accanto a sè una persona ke ti dia sicurezza....e quando ce l'abbiamo questa persona....vorremmo ritornare nello stato di incertezza...probabilmente per correre dei rischi...che fanno parte della nostra età..del nostro vivere..ma poi ci rendiamo conto..che se vogliamo costruire una vita piena di certezze..si sicurezze..questi rischi non li possiamo correre..forse..
    a volte credo che se si incontra una persona con la quale si sta bene..e si pensa di voler costruire un futuro....si decide a volte di far finta di non sentire le emozioni..le sensazioni che ci passano d'avanti...e non è per egoismo..siamo esseri viventi..non esiste nessuno che ci potrà mai dire se stiamo percorrendo la strada giusta o quella sbagliata..forse nemmeno noi lo sapremo mai..
    eh da qui..eh da qui....qui non arrivano gli angeli a insegnarti la strada buona..

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di amantedelsogno
    Data registrazione
    04-03-2007
    Residenza
    castellammare di stabia
    Messaggi
    218
    Blog Entries
    9
    La più grande paura, credo, è quella di rimanere senza parole, ammutolito, quasi basito e senza possibilità di ricostruire un sogno che vedi lontanamente andare alla deriva. E come potrà mai fare io senza la dolce presenza di lei? Vederla e fingere che non la vedi; rubare ogni suo sguardo e sussurrare all'aria quelle parole che tu vorresti fossero ascoltate (e che sono nascostamente) ma certi vincoli bloccano ogni librarsi.

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy