• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 9 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 131
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    19-04-2006
    Messaggi
    22

    Attività dello psicologo nelle coop sociali

    Salve a tutti!
    Sono una psicologa psicoterapeuta in procinto di trasferimento in quel di Roma e sto cercando lavoro.

    Per avere idee più chiare su come proporsi alle varie coop sociali, vi va di discutere insieme la rosa delle attività che uno psicologo può essere chiamato a svolgervi?

    Ho già un'idea circa:
    - supervisioni e conduzione di gruppi per gli operatori della coop
    - elaborazione e firma di progetti educativi
    ...che altro?

    Se qualcuno lavora in questo ramo e vuole arricchire il quadro con elementi utili è il benvenuto!

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di lulunana
    Data registrazione
    13-01-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    218
    questa è la mia esperienza!!!!!!!!!!!!!!
    se potessi dirti di più lo farei tanto volentieri!!!!!!!!!!!!

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    allora, per quello che ho visto io nelle coop che ho girato ti posso dire che:
    i giovani psicologhi fanno tutti gli educatori, nè più nè meno; se invece si è con qualche annetto in più sulle spalle e si ha già esperienza in campo educativo (leggi, se hai già fatto per un po' l'educatore da qualche parte) la possibilità è di fare la coordinatrice degli educatori per una determinata area o servizio.
    per quanto riguarda la firma dei progetti educativi così come la supervisione dipende. spesso la prima si fa col coordinatore e non è detto che sia uno psicologo. anche la supervisione in molti casi è affidata a psicopedagogisti (anche se sul titolo poi possiamo stare a dissentire...).
    questo è quello che vedo qui, in zona Milano, e quelle che conosco sono tutte coop che lavorano con bambini o bambini disabili.

    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di bettyboop80
    Data registrazione
    23-08-2004
    Residenza
    Caserta
    Messaggi
    1,291
    Originariamente postato da LuisaMiao
    allora, per quello che ho visto io nelle coop che ho girato ti posso dire che:
    i giovani psicologhi fanno tutti gli educatori, nè più nè meno; se invece si è con qualche annetto in più sulle spalle e si ha già esperienza in campo educativo (leggi, se hai già fatto per un po' l'educatore da qualche parte) la possibilità è di fare la coordinatrice degli educatori per una determinata area o servizio.
    per quanto riguarda la firma dei progetti educativi così come la supervisione dipende. spesso la prima si fa col coordinatore e non è detto che sia uno psicologo. anche la supervisione in molti casi è affidata a psicopedagogisti (anche se sul titolo poi possiamo stare a dissentire...).
    questo è quello che vedo qui, in zona Milano, e quelle che conosco sono tutte coop che lavorano con bambini o bambini disabili.


    già...ti confermo che anche qui in campania il discorso non cambia
    SARAH E ANTONIO IN LOVE FOR EVER!!!!

  5. #5
    jung
    Ospite non registrato
    Vi confermo pure io che le cose stanno così. anzi, mi è capitato di vedermi sottratti alcuni incarichi proprio perchè il comune-cliente diceva alla coop. che lo psicologo non andava bene (ad esempio adesso nei servizi diurni per portatori di handicap voglio altri tipi di lauree). inoltre i coordinatori che conocsaco io lavorano per la stessa coop da almeno dieci anni e non sono affatto psicologi.

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324
    Anche il mio supervisore è una psicopedagogista anche se prima come supervisori avevamo due psicologhe...ciao Barbara

  7. #7
    Partecipante L'avatar di robertar
    Data registrazione
    30-03-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    30
    Ciao a tutte!

    Devo dissentire con molte di voi rispetto alla figura dello psicologo nelle cooperative sociali perchè la mia esperienza è positiva. Io collaboro come psicologa in una cooperativa e penso che ci siano possibilità per inserirsi.
    Sul come fare, è una questione fortuita e puramente casuale (intendo la sinergia tra domanda di psicologia e offerta di un servizio psicologico)

    Ciao!

  8. #8
    roby1979
    Ospite non registrato
    Ciao a tutti, anche io mi associo a robertar, la mia esperienza è del tutto diversa. Io sono socio fondatore di una Coop Sociale per ciu il discorso può essere un pò differente rispetto ad altre persone però vi assicuro che lavoro, presso i servizi che gestisce la mia Coop, come psicologa....molto dipende dal tipo di progetto, dal tipo di figure professionali richieste......nel Centro in cui lavoro ci sono educatori che fanno gli educatori e psicologi che svolgono la loro prifessione, fanno consulenze (soprattutto con casi inviati dai servizi sociali del comune), consultazioni e trattamenti di sostegno....insomma dipende....in ogni caso conosco anche molte altre realtà nel terzo settore in cui lo psicologo è una figura necessaria. Saluti a tutti

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di bettyboop80
    Data registrazione
    23-08-2004
    Residenza
    Caserta
    Messaggi
    1,291
    Originariamente postato da roby1979
    Ciao a tutti, anche io mi associo a robertar, la mia esperienza è del tutto diversa. Io sono socio fondatore di una Coop Sociale per ciu il discorso può essere un pò differente rispetto ad altre persone però vi assicuro che lavoro, presso i servizi che gestisce la mia Coop, come psicologa....molto dipende dal tipo di progetto, dal tipo di figure professionali richieste......nel Centro in cui lavoro ci sono educatori che fanno gli educatori e psicologi che svolgono la loro prifessione, fanno consulenze (soprattutto con casi inviati dai servizi sociali del comune), consultazioni e trattamenti di sostegno....insomma dipende....in ogni caso conosco anche molte altre realtà nel terzo settore in cui lo psicologo è una figura necessaria. Saluti a tutti

    roby ma per te è tutto diverso...prima di tutto tu sei un socio fondatore quindi fai il tuo lavoro, e poi sei uno psicologo che ha fondato una cooperativa quindi conosci bene quali sono i ruoli giusti per le diverse attività, invece io penso che queste cooperative le aprono un pò tutti anche chi non è proprio del campo ragion per cui, per loro le differenze tra educatori e psicologi sono solo economiche e quindi...
    se ci fossero + cooperative come la tua tutti avremmo + possibilità di lavoro!!!

    e a proposito di ciò...dov'è la tua cooperativa?ehehehe!
    SARAH E ANTONIO IN LOVE FOR EVER!!!!

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618

    Re: Attività dello psicologo nelle coop sociali

    Originariamente postato da bulldozer
    Salve a tutti!
    Sono una psicologa psicoterapeuta in procinto di trasferimento in quel di Roma e sto cercando lavoro.

    Per avere idee più chiare su come proporsi alle varie coop sociali, vi va di discutere insieme la rosa delle attività che uno psicologo può essere chiamato a svolgervi?

    Ho già un'idea circa:
    - supervisioni e conduzione di gruppi per gli operatori della coop
    - elaborazione e firma di progetti educativi
    ...che altro?

    Se qualcuno lavora in questo ramo e vuole arricchire il quadro con elementi utili è il benvenuto!
    Sei masochista?

    A parte gli scherzi, ma come mai ti stai trasferendo a Roma: qui c'è la giungla!!! (Peccato che Tarzan non si incontra mai ).

    Ma come mai chiedi proprio di come funziona nelle cooperative? Fai già questo lavoro? Da dove vieni?

  11. #11
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327
    Ciao! io mi associo alle altre mail, ma nello stesso tempo vi descrivo la mia attività come psicologa c/o alcune cooperative (perchè in un'altra lavoro come educatrice, e penso che lì non potrò fare altro): in una cooperativa (uno SFA) seguo delle utenti disabili e svolgo dei colloqui psicologici di sostegno, mentre per un'altra lavoro per delle scuole come psicologa scolastica.
    Penso che sia utile presentare dei progetti...perchè a volte le varie cooperative non sanno neppure a cosa serviamo! sigh
    Quindi è importante fare una lettura dei vari bisogni...è difficile, ma è pur sempre possibile!
    In bocca al lupo

  12. #12
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    25-07-2006
    Messaggi
    115

    Re: Attività dello psicologo nelle coop sociali

    Originariamente postato da bulldozer
    Ho già un'idea circa:
    - supervisioni e conduzione di gruppi per gli operatori della coop
    - elaborazione e firma di progetti educativi
    ...che altro?

    Ciao!

    Dal mio punto di vista le attività che uno psicologo può svolgere in una cooperativa sociale sono diverse ma molto dipende dal tipo di attività e servizi che svolge la cooperativa.
    Il primo che mi viene in mente è, forse, il più banale: occuparsi dell'utenza. E non mi riferisco alla presenza all'interno dei servizi con ruoli diversi dal proprio (operatore, educatore, animatore, ...) ma svolgendo la funzione di psicologo. Utopia? Sicuramente difficile, vista la grave situazione che incombe un po' in tutta Italia, ma non impossibile.
    Il secondo ruolo è quello evidenziato da Bulldozer: la gestione degli operatori; supervisioni, conduzioni di gruppi, ma non solo, in fondo anche le cooperative selezionano personale...
    Per quanto riguarda il secondo punto (i progetti educativi), non sono pienamente d'accordo: lo psicologo non ha, di fatto, da solo le competenze necessarie per stilare un piano educativo; è un compito che spetta ad un lavoro congiunto fra più professionisti fra i quali figura anche lo psicologo, ma non solo. E, onestamente, se proprio dovessi scegliere una sola figura professionale che rediga un piano educativo, credo che in questo caso le competenze maggiori siano di un educatore professionale.
    Il punto che mi sento di aggiungere alle possibilità dello psicologo è quello di coordinatore di servizi, ed in effetti molte volte, in servizi in convenzione con enti pubblici, è proprio questa la figura prevista.

    In bocca al lupo a tutti!

  13. #13
    roby1979
    Ospite non registrato
    Origianariamente postato da Bettyboop80
    "roby ma per te è tutto diverso...prima di tutto tu sei un socio fondatore quindi fai il tuo lavoro, e poi sei uno psicologo che ha fondato una cooperativa quindi conosci bene quali sono i ruoli giusti per le diverse attività, invece io penso che queste cooperative le aprono un pò tutti anche chi non è proprio del campo ragion per cui, per loro le differenze tra educatori e psicologi sono solo economiche e quindi...
    se ci fossero + cooperative come la tua tutti avremmo + possibilità di lavoro!!!

    e a proposito di ciò...dov'è la tua cooperativa?ehehehe!"

    é verissimo che oggi ci sono tantissime cooperative, fondate un pò da chiunque...è pur vero che però ogni coop predilige specifici settori di intervento...Ragazzi le Coop lavorano attraverso i finanziamenti provenienti dagli Enti Locali: esce un bando, le diverse e numerose coop scrivono un progetto inerente, si fa la gara e la vincitrice si aggiudica l'appalto! Però, quello che voglio dire, è che l'area delle Politiche Sociali è vastissima, sta poi alla singola Coop la scelta del settore (e quindi del tipo di bando a cui concorrere, il tipo di progetto da presentare....) in cui operare, io posso scegliere di andare a lavorare ad es. nel campo dell'assistenza (per cui lavorerò con anziani, disabili....) così come nel campo della prevenzione (ad es. Con progetti sulla legalità nelle scuole, promuovendo iniziative di animazione territoriale....)...insomma la scelta è ampia, è pur vero che le Coop cercano anche di partecipare a più bandi possibili perchè se ne partecipa a 5 per, forse, aggiudicarsene 1!!
    In ogni caso dalla mia esperienza, come socio di Coop e come Psicologa, vi posso dire che sicuramente è dura (il lavoro è a progetto e quindi a tempo determinato, spesso malpagato) però.......c'è tantissimo spazio per gli psicologi, che nei bandi più dettagliati (proposti dagli enti locali) sono specificamente richiesti (spesso viene indicato il numero di psicologi da impiegare, il costo orario e le ore che devono ricoprire)....Ad esempio, la mia Coop gestisce da circa 4 anni (insieme ad altre Coop) un Servizio Integrato a sostegno delle responsabilità familiari, sono 6 centri attivi nella Zona Vesuviana (provincia di Napoli), ogni centro è caratterizzato da un'equipe multidisciplinare (psicologo, assistente sociale, educatore, mediatore familiare, avvocato, educatore, animatore), ognuno svolge la propria funzione con delle ore settimanali da ricoprire......Vi assicuro che non è stata la Coop a presentare le linee del progetto, ma la Regione Campania!!La Regione pubblica il bando!
    Questo lungo monologo solo per socializzare delle conoscenze rispetto alla vita nel terzo settore...scusate la forma forse eccessivamente didattica ma volevo essere il più chiara possibile!In bocca al lupo a tutti

  14. #14
    MONICA82
    Ospite non registrato
    In che consiste di preciso l'attività di educatore in una cooperativa sociale?
    (non ho ancora mai lavorato nel settore!!!
    Monica

  15. #15
    Partecipante
    Data registrazione
    19-04-2006
    Messaggi
    22

    Re: Re: Attività dello psicologo nelle coop sociali

    Originariamente postato da paroletta
    Sei masochista?

    A parte gli scherzi, ma come mai ti stai trasferendo a Roma: qui c'è la giungla!!! (Peccato che Tarzan non si incontra mai ).

    Ma come mai chiedi proprio di come funziona nelle cooperative? Fai già questo lavoro? Da dove vieni?
    Macché masochista!
    Sono ottimista! A parte tutto, saperne di più su enti che ci possono dare lavoro mi sembra un buon punto di partenza per cercarlo...
    No, non ho mai lavorato per coop. ma ho lavorato e infatti la mia conoscenza si sta arricchendo mano a mano che leggo le vostre repliche. Grazie.

Pagina 1 di 9 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy