• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111

    secondo voi è "essere falsi"?

    ultimamente me la prendo con una persona a me cara che ha la cattivissima abitudine di sparlare alle spalle di alcune persone, reputandole "antipatiche", per poi salutarle saltando loro letteralmente addosso quando le incontra per strada, con gioia ed enfasi.
    io, personalmente, è una cosa che non riesco a fare perchè, pur rimanendo educata con chi ho di fronte, non riesco ad avere un trasporto del genere nel salutare calorosamente persone che non mi vanno proprio a genio, mentre lo faccio tranquillamente con chi voglio bene, ovviamente.
    l'ho rimproverata, essendo lei un pò più piccolina di me e potendomi permettere di farlo per l'amicizia che ci lega, dicendole che agli occhi di chi la conosce bene, questa cosa a lungo andare potrebbe farla considerare una persona contraddittoria o, peggio, falsa: la gente prima la sente parlar male di una persona e, dopo 48 ore, la vede esageratamente amichevole, non è proprio l'atteggiamento di una persona sincera.
    lei ha risposto che non è vero, ma che è pur sempre un modo per avere una relazione con la gente.
    io comunque credo che non sia proprio normale. voi credete che questo sia essere "falsi", oppure sono io a non riuscire ad essere necessariamente aperta con la gente che non mmi piace/conosco bene?
    boh? dubbio amletico.
    Ultima modifica di pinga : 28-03-2007 alle ore 22.11.53

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di sarinstellin
    Data registrazione
    27-05-2006
    Residenza
    su una stella
    Messaggi
    621
    Pinga, io la penso esattamente come te.. Odio questo genere di atteggiamenti! Anche una mia amica, non molto intima, si comporta così.. E sinceramente con lei non mi sento completamente spontanea perchè penso che, se fa così con gli altri, potrebbe farlo anche con me. Penso che alla base ci sia un desiderio di apparire simpatiche ed amichevoli con tutti.. Ma che senso ha voler piacere a chi non ci piace realmente? Non l'ho ancora capito!
    Sarò una stella che migra curiosa da un polo all'altro dell'infinito, affonderò nel tuo collo, m'insinuerò nei tuoi sogni, ambirò i tuoi pensieri e nel silenzio più totale, tu assomiglierai a me.

  3. #3
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    concordo, l'ipocrisia è una brutta bestia.
    Manco fosse questione di vita o di morte che facesse cosi...

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di euphoria
    Data registrazione
    26-11-2006
    Residenza
    in una vita nuova
    Messaggi
    10,110
    Blog Entries
    8
    si infatti...ed io è proprio di questa gente che non mi fido...(oddio veramente è una mia tendenza a non fidarmi della gente chiunque essa sia )le fiuto a distanza di 3km chi ha degli atteggiamenti ambigui come la tua amica....non è un modo di tenere i contatti con la gente e un modo di tenersele "buoni"perche possono essere d'aiuto che a mio parere è diverso poi non lo so.....puo darsi anche che sia un suo modo di rapportarsi(discutibile) con il mondo
    Libera d'esser libera di poter essere... [ return ]




    La vita del puntuale è un inferno di solitudini immeritate.

    la certezza è il lusso di chi non è coinvolto

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    certo le sue sono dei modi per avere relazioni, e forse è troppo insicura e direige un tipo di attenzione sbagliata sugli altri, ma non ci si comporta così, a lungo andare la tua amica ne avrà conferma, putroppo la vità è severa a volte,e le persona hanno bisogno di amici veri, pronti anche a richiamare per degli errori che scimmie ammaestrate.
    Mi dispiace veramente tanto per la tua amica spero che capisca e si ravveda!
    Sono stato severo anch'io, ma vi ho esresso bene come la vedo.
    buonaserata a tutti!


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Pinkolina
    Data registrazione
    18-02-2007
    Residenza
    Roma (per studio)
    Messaggi
    346
    Sicuramente tutto nasce da una sua grossa insicurezza...ma comunque di falsità e ipocrisia si parla, a prescindere da cosa la smuove o meno.
    Un consiglio? Per esperienza, stai attenta a questo tipo di persone perchè potrebbero riservarti lo stesso trattamento anche a te che saresti la sua cosìddetta amica. Se si comportano così con gli "altri" si comportano così con tutti.
    Ricordiamoci che mentire è una (cattiva) abitudine.

    Ultima modifica di Pinkolina : 29-03-2007 alle ore 00.51.30
    ***

    CLICCAMI!

    気をつけて神様は見てる。
    暗い夜道は手をつないでください!
    一人で遠くでもいつも見つけ出してくれる。
    知ってることは全部教えてくれる。
    私がおぼえたなくても、
    何度でも教えてくれる。
    でも 全部わかってしまったらどうすればいいの?

  7. #7
    joanne85
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Pinkolina
    Per esperienza, stai attenta a questo tipo di persone perchè potrebbero riservarti lo stesso trattamento anche a te che saresti la sua cosìddetta amica. Se si comportano così con gli "altri" si comportano così con tutti.
    Ricordiamoci che mentire è una (cattiva) abitudine.




    io che il più delle volte sono di una sincerità quasi puerile, mi trovo totalmente sconcertata e destabilizzata di fronte a certi atteggiamenti.
    una cosa è essere diplomatici e cercare di avere buoni rapporti con tutti, un'altra è avere duemila maschere da cambiare tipo zapping... ma una sola è la certezza "i traditori finiscono col tradir se stessi"

  8. #8
    Johnny
    Ospite non registrato
    mi ricorda la posizione schizo paranoide della Klein, la scissione dell'oggetto buono da quello cattivo, che sono vissuti come separati, quindi la persona che svaluta e di cui sparla è un'altra rispetto a quella idealizzata che saluta calorosamente

    oppure può essere un atto riparativo quello di salutare calorosamente le persone di cui ha sparlato (in questo caso avrebbe raggiunto la posizione depressiva e quindi l'oggetto svalutato è lo stesso idealizzato)

    o forse sono io ke volo con la fantasia
    Ultima modifica di Johnny : 29-03-2007 alle ore 19.01.25

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    ciao ragazzi, vi ringrazio molto per le vostre risposte... allora credo proprio di aver fatto bene a riprenderla. certamente, molto spesso mi è venuto in mente che possa aver fatto lo stesso con me. ma diciamo che a me non importa molto, visto che ormai la conosco come le mie tasche e ci sono abituata.
    ad ogni modo, anche io non sopporto le persone ipocrite, è piccolina, ma neanche tanto: ha 21anni! e, anche se io conosco questo suo difetto, essendo una discreta consigliera per lei, mi sento in diritto e in dovere di doverla un attimino redarguire visto che questo suo fare potrebbe compromettere la sua credibilità in futuro: non è più una bambina (forse non lo ha ancora capito)!

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Re: secondo voi è "essere falsi"?

    Originariamente postato da pinga
    ultimamente me la prendo con una persona a me cara che ha la cattivissima abitudine di sparlare alle spalle di alcune persone, reputandole "antipatiche", per poi salutarle saltando loro letteralmente addosso quando le incontra per strada, con gioia ed enfasi.
    io, personalmente, è una cosa che non riesco a fare perchè, pur rimanendo educata con chi ho di fronte, non riesco ad avere un trasporto del genere nel salutare calorosamente persone che non mi vanno proprio a genio, mentre lo faccio tranquillamente con chi voglio bene, ovviamente.

    ..non è proprio l'atteggiamento di una persona sincera.
    lei ha risposto che non è vero, ma che è pur sempre un modo per avere una relazione con la gente.
    io comunque credo che non sia proprio normale. voi credete che questo sia essere "falsi", oppure sono io a non riuscire ad essere necessariamente aperta con la gente che non mmi piace/conosco bene?
    boh? dubbio amletico.
    Che dire...sono questioni che mi tormentano da anni e anni.
    Winnicott diceva che il "falso sè" non patologico è necessario ad ognuno di noi per poter vivere in una comunità ed essere socialmente accettati, altrimenti avremmo la spontaneità imbarazzante tipica dei bambini molto piccoli.

    Tuttavia, in alcuni individui, il BISOGNO DI COMPIACERE GLI ALTRI e di ESSERE ACCETTATI è eccessivamente pervasivo; questo spinge a schiacciare le proprie idee, le proprie posizioni, le proprie simpatie/antipatie comportandosi in modo tale da compiacere la gente e preservare il quieto vivere. Questa, in poche parole, è la FALSITA'....tanto disprezzata ma in qualche modo da tutti noi messa in pratica almeno in piccolissime dosi, a volte. Certo è che quando la falsità diventa eccessiva.....si nota....perchè se è vero che tutti abbiamo il bisogno di essere socialmente accettati, è anche vero che per fortuna in molti altri è più forte il bisogno di costruire dei rapporti quanto più autentici possibili...sapere chi ci ama davvero, chi ci odia, chi ci mente...il bisogno di eliminare l'inganno dalle nostre vite.

    Il giusto equilibrio è difficile da trovare. Spesso è difficile capire se sia giusto dire un "vaffanculo" alla persona che non si sopporta, in nome di un ideale di sincerità e coerenza, o se sia più semplice lasciar correre....e fingere che vada tutto bene.

    Sto ancora cercando un equilibrio.

Privacy Policy