• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    daphne1979
    Ospite non registrato

    bimbo che batte la testa contro il muro

    salve a tutti!
    vi chiedo aiuto perchè un grosso problema che non so come affronatre
    per un corso di psicologia scolastica dovevo fare tirocinio a scuola.
    ho scelto di fare in una classe prima media 10 incontri di educazione socioaffettiva.
    la classe mi è stata data per "aggiustare un bambino problematico"...il fatto è che i primi 3 incontri sono andati bane, il bimbo in questione ha collaborato ed è addirittura venuto allo sportello di ascolto per parlare con me.
    al 4 inontro era molto arrabbiato x delle cose avvenute nel corso dellla mattinta siè dichiarato molto arrabbiato ed ha cominciato a dare la testa nel muro (non fote come attodimostrativo)..è stata un'escalation di comportamenti disturbanti, prima facendosi male , poi aprendo tutte le finestre, , riempiendo l'aria di polvere di gesso, ruttando x circa un'ora in faccia e alle orecchie dei compagni.
    rassicurarlo, ignorarlo, cercare di convincerlo è stato inutile!
    ero senza insegnanti in classe e ha gestito tutto lui.
    è stato disastroso.
    domani tornerò li' e quello che vi chiedo è: come si affronatno questi comportamenti?
    i miei supervisori non rispondono alle mie mail, son davvero sola.

    qualcuno sa cosa si può fare?

    vi ringrazio

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di poldina82
    Data registrazione
    26-01-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    135
    quanti anni ha questo bambino? Ha qualche problema particolare, qualche diagnosi?
    Polda82

  3. #3
    *Saretta*
    Ospite non registrato
    Da come lo descrivi sembra che non sappia gestire e controllare le sue emozioni. Se nei primi tre incontri è andato tutto bene e, solo una volta sopraggiunta la rabbia, si è dimostrato così ingestibile a me verrebbe da pensare ad un bambino globalmente sano ma con problemi a livello emotivo. Anche il fatto di farsi male... se non è stato un atto dimostrativo magari è stato il sentimento di rabbia che lo ha travolto e sconvolto fino a tal punto.
    Se fossi in te prima di tutto mi assicurerei che non abbia qualche problema psicopatologico e poi proverei a indagare a livello familiare-relazionale.. solitamente i problemi psicologici dei bambini sono legati al contesto familiare. Se fossi in te proverei a parlare con lui, a cercare di fargli capire che non lo sgridi e non sei arrabbiata per il suo comportamento, che comprendi la sua sofferenza.. perchè il fatto che si faccia male fisicamente probabilmente indica che sta male lui. Ricordagli che non sei "la maestra" e non sei lì per sgridare ma che sei lì appunto per aiutare i bambini a stare meglio. Magari potresti dirgli che, insieme a lui, vorresti capire cosa lo fa arrabbiare così e chiedere a lui stesso, secondo lui, quale soluzione potrebbe essere utile.
    Se si comporta male in classe prova a non sgridalo ma neanche ignorarlo. Digli che il suo comportamento ti rende triste perchè non riesci a goderti la giornata con lui e i suoi compagni,che solitamente ti rende felice, cerca di proporgli (in modo deciso se necessario) un'attività su cui incanalare la sua rabbia.. non so in che classe sia.. in base all'età potresti prepararti un qualche gioco.. so che è difficile..
    Questo è quello che sento di dirti.. sono neolaureata e quindi non fidarti troppo però un po' ho lavorato come educatrice con bambini così e ho visto che farli sentire capiti e "contenerli" un po' incanalado la rabbia e l'agitazione qualcosina fa...

  4. #4
    flame81
    Ospite non registrato
    ragazze io quando ero piccola... fino a 8 anni... mi sbattevo la testa al muro fortissimamente... questo quando venivo rimproverata o non riuscivo a farmi capire.... era un modo di protestare... poi alla fine ho smesso....
    sta cosa l'ho fatta dai due anni fino alla fine delle elementari... ricordo ancora le emozioni...il sentimento di impotenza

  5. #5
    daphne1979
    Ospite non registrato
    bimbe grazie x le risposte!
    il bambino fa la prima media e so che sta facendo una valutazione psicologica presso una psicologa della asl, con cui non riesco ad entrare in contatto (non risponde nemmmeno ai miei messaggi che lascio alla asl).
    la situazione è davvero critica a livello familiare (maltrattamenti fisici in passato da parte da un familiare) ....
    la cosa più difficile è che facendo delle attività in classe non è semplice...lui tende a distruggere le cose degli altri, li provoca ...so ch soffre molto, ma io non riesco a tutelare nemmeno i suoi compagni, che lui picchia e attacca anche se non lo provocano...
    oggi x fortuna non si è fatto male...ma ha distrutto il lavoro di alcuni compagni...è davvero molto triste e davvero non sono in grado...


    scusate lo sfogo e grazie anche a chi ha parlato della propria personale esperienza!
    FARò TESORO DEI VOSTRI CONSIGLI!!

Privacy Policy