• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Neofita L'avatar di dariozac
    Data registrazione
    23-06-2006
    Residenza
    Brianza
    Messaggi
    13

    prima l'uovo o la gallina?

    Sempre riguardo all'annosa questione su chi possa fregiarsi del titolo di psicologo clinico, è emerso un dubbio storico, che spero sappiate dissipare.
    "Corso di laurea in psicologia ad indirizzo psicologia clinica e di comunità" e "Scuola di specializzazione in psicologia clinica".
    Quale dei due è nato prima? Cioè, chi è nato dopo, e quindi ha dato inizio a questa ambiguità terminologica?
    Chi è che sa da che anno i corsi di laurea in psicologia si sono suddivisi nei 4 indirizzi?
    Grazie e ciao.

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Quattro indirizzi?????Ma ora con il 3+2 non si sono moltiplicati????

  3. #3
    Neofita L'avatar di dariozac
    Data registrazione
    23-06-2006
    Residenza
    Brianza
    Messaggi
    13
    Mi spiego. Il dubbio è: chi, per primo, ha utilizzato ufficialmente il termine psicologo clinico.
    La scelta è tra:
    1. CdL in Psicologia, quando venne istituito l'indirizzo "Psicologia clinica e di comunità";
    2. Scuola di specializzazione universitaria in "Psicologia Clinica"

  4. #4
    Neofita L'avatar di dariozac
    Data registrazione
    23-06-2006
    Residenza
    Brianza
    Messaggi
    13
    Un mio amico che lavora come tutor all'Univ. di PD mi ha dato una risposta esauriente, confermatami poi dal vecchio Cesa-Bianchi, fondatore della prima scuola di specializzazione in Psicologia.
    Ecco la sua risposta.

    prima del '72, la "vecchia" Scuola di
    Specializzazione non si chiamava di "Psicologia Clinica", ma
    "Psicologia" tout-court, e vi accedevano laureati di magistero, filosofia,
    etc., per diventare "Psicologi". La Scuola di Specializzazione è stata rinominata "Psicologia Clinica" solo più avanti, assieme al riordino dei CdL di Psicologia, nell'89 (in coincidenza anche con la L.56/89 e l'istituzione dell'Albo e dell'Ordine).

    Dunque: ex-aequo!

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Ma, che io sappia chi fa l'indirizzo di Psicologia clinica e di comunità, non può ASSOLUTAMENTE usare la dicitura "psicologo clinico", ma può usare "psicologo clinico e di comunità", che è diverso! ...Poi non so, magari mi sbaglio!

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di jack kerouac
    Data registrazione
    25-09-2004
    Messaggi
    121
    non ho trovato fonti attendibili per dimostrarvi la veridicità di quanto dico ma ne sono più che certa.
    secondo me il discorso è analogo allo psicoanalista: chi non si è specializzato in una scuola di quell'orientamento non si può fregiare del titolo di Psicoanalista!
    Idem per lo Psicologo Clinico: chi non ha frequentato una scuola di specialità in Psicologia Clinica non può dirsi psicologo clinico.

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Dovrebbe essere proprio così!

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di andreaurbino
    Data registrazione
    24-10-2005
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    89
    Difatti lo psicologo clinico è, appunto, uno psicologo (quindi laureato in psicologia) clinico (quindi specializzato in una disciplina clinica). Per questo lo psicologo clinico, in realtà, è anche chi ha concorso una specializzazione privata in psicoterapia.
    Ricordo che, parlando con uno psicoterapeuta per il tirocinio, mi disse che per essere Psicologo Clinico occorrono dieci anni: 5+1(tirocinio)+4(specializzazione, al di là del fatto che sia pubblica o privata).
    Quindi il laureato dovrebbe potersi fregiare unicamente del titolo di "psicologo", almeno a rigor di termini.
    - che differenza c'è tra psicologo, psichiatra e psicoanalista?
    - lo psicologo costruisce castelli in aria, lo psichiatra ci abita, lo psicoanalista riscuote l'affitto!

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Da quello che so io uno psicoterapeuta potrebbe non essere uno psicologo clinico, dipende se la specializzazione che ha scelto lo forma in questo senso; mentre lo psicologo clinico è anche psicoterapeuta. E comunque è indubbio che il laureato in psicologia, in qualsiasi indirizzo, si può chiamare solo psicologo.

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975
    secondo me il discorso è analogo allo psicoanalista: chi non si è specializzato in una scuola di quell'orientamento non si può fregiare del titolo di Psicoanalista!
    Non facciamo ulteriore confusione, per la questione del titolo di psicoanalista la questione è ancora più controversa, oltretutto quello di psicoanalista non è un titolo legale.

Privacy Policy