• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 21

Discussione: orecchini???

  1. #1
    Partecipante L'avatar di beautyale
    Data registrazione
    11-12-2005
    Residenza
    bari
    Messaggi
    33

    orecchini???

    personalmente trovo molto sconveniente e soprattutto "fuori luogo" presentarsi in una sede d'esame con orecchini(o piercing )a vista,trovo altrettanto sconveniente e fuori luogo che ci si presenti con un abbigliamento(è compresa anche l'igiene personale!!) trasandato,disordinato o fuori contesto come mini gonne,scollature,jeans strappati,sciarpe penzolanti o ancora maglioni extra large..ognuno è libero di vestrirsi come gli pare ma trovo che alla base ci debba essere il buon gusto e questo si basa semplicemente nell'essere adeguati al contesto in cui ci si trova!
    fuori da luoghi di lavoro,scolastici,chiese ecc ognuno è libero di esprimere se stesso come meglio crede..ma a fondamento del vivere civile ci deve essere anche la consapevolezza della necessità del rispetto e della differenziazione tra formale e informale...serebbe come fare un esame scrittto e utilizzare parole abbreviate o "k"al posto di "c "...

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1

    Re: orecchini???

    Originariamente postato da beautyale
    personalmente trovo molto sconveniente e soprattutto "fuori luogo" presentarsi in una sede d'esame con orecchini(o piercing )a vista,trovo altrettanto sconveniente e fuori luogo che ci si presenti con un abbigliamento(è compresa anche l'igiene personale!!) trasandato,disordinato o fuori contesto come mini gonne,scollature,jeans strappati,sciarpe penzolanti o ancora maglioni extra large..ognuno è libero di vestrirsi come gli pare ma trovo che alla base ci debba essere il buon gusto e questo si basa semplicemente nell'essere adeguati al contesto in cui ci si trova!
    fuori da luoghi di lavoro,scolastici,chiese ecc ognuno è libero di esprimere se stesso come meglio crede..ma a fondamento del vivere civile ci deve essere anche la consapevolezza della necessità del rispetto e della differenziazione tra formale e informale...serebbe come fare un esame scrittto e utilizzare parole abbreviate o "k"al posto di "c "...
    Personalmente trovo molto sconveniente e soprattutto "fuori luogo" costringere universitari i cui genitori pagano pesantissime tasse universitarie a seguire le lezioni ammassati in aule poco pulite dove sono costretti a sedersi per terra, sentire male, e pregare che il professore non presenti le consuete due ore di ritardo.
    Trovo molto fuori luogo che un presidente di commissione si faccia influenzare da recenti bisticci e discussioni con il relatore del laureando che deve giudicare per esprimere il suo giudizio. Che un professore imponga il salto di appello anche se, per legge, lo studente ha diritto a sostenere l'esame in entrambe le date che vengono proposte. Per il resto concordo con tutto quello che hai scritto.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  3. #3
    Partecipante L'avatar di beautyale
    Data registrazione
    11-12-2005
    Residenza
    bari
    Messaggi
    33

    ottima osservazione!!!

    E io concordo con quello che asserisci tu!...è vergognoso e ignobile il comportamento dei docenti che troppo di sovente "abusano" letteralmente di un potere a mio parere assolutamente e meramente nominale..dato che per la professione scelta dovrebbere riconoscere e rispettare per primi gli studenti in qualità di allievi e soprattutto di Persone!..
    mi sono trovata molto spesso in lezioni sostenute nel degrado piu totale in senso fisico,data la poca luminosità delle aule,la mancanza di lavagne,microfonie spazi necessari ecc;ma soprattutto in senso professionale da parte di docenti che non si presentavano a lezione o agli esami senza alcun preavviso,trascorrevano le ore di lezione a lamentarsi di un sistema(di cui sono membri essenziali se non fondanti),e tanti altri veri e propri sopprusi..

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io non vedo niente di male in piercings e cose simili, ma non mi piace che si vada agli esami trasandati. Neanche eleganti certo, ma dignitosamente agghindati. Certo sbagliano anche i prof che per un orecchino o i dreads ti rompono le scatole (un mio conoscente che fa da esaminatore a giurisprudenza rimanda a casa la gente per queste cose, sostiene che un rasta non possa entrare in un tribunale se non come imputato! ) ma certo se arrivi in calzoncini corti, come minimo prima ti vai a cambiare...

    Personalmente il giorno dell'orale io mi metto dei vestiti che sono sempre nel mio stile (un pò casual) ma comunque accettabili, anzi li scelgo tra i migliori...
    Ultima modifica di Ember : 13-03-2007 alle ore 21.25.39
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  5. #5
    flame81
    Ospite non registrato
    Io non ci vedo nulla di male andare con un piercing alla seduta di laurea... io non l'ho tolto dal naso quando mi sono laureata... per me queste sono sciocche ipocrisie e un volersi mostrare forzatamente "brave" ragazze agli occhi di quei 4 babbei che si trovano dietro alla cattedra!
    Per quanto riguarda l'abbigliamento concordo nello sostenere che la mini e la scollatura vertiginosa sono fuori luogo ma non solo in seduta di laurea...
    Non sono daccordo con chi deve mettere per forza l'abito... ma chi lo ha detto?
    io posso vestire cmq decente e non avere la giacca... odio certe formalità!

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Ehm...ragazze,
    io l'abito di sartoria l'avrei messo volentieri, non fosse stato per:
    1) le drammatiche condizioni economiche in cui versavo negli anni dell'università.
    2) la ehm....mancanza di pulizia delle aule! Alle volte eravamo così tanti che dovevamo sederci per terra. Ma anche le sedie...
    In Estate non c'era l'aria condizionata e se eri troppo coperto rischiavi di pezzare tutto prima che arrivasse il momento della fatidica interrogazione!!!

    Concordo col dire che un abbigliamento decoroso sia consigliabile, nell'interesse dell'interrogato(oddio, io avevo sentito anche delle leggende sulle scollature....vabbè no, erfa una cattiveria gratuita...).
    Purtroppo, nella nostra società, l'abito fa' il monaco.
    I dread sono più che altro una filosofia di vita. Studiamo psicologia, mica economia. Ce lo vedi uno, in giacca e cravatta, a fare lo psicologo in un SerT? O l'educatore di strada? Sono un modo di manifestare il proprio voler andare fuori dagli schemi...un professore di psicologia dovrebbe capire...(specifico che sono una conformatissima finta bionda).Certo, se poi, uno, i dread non se li lava...

    Quello su cui volevo riflettere è che se è la facoltà/professore, in primo luogo, a mancare di rispetto allo studente, non si può pretendere, poi, da quest'ultimo, rispetto incondizionato.
    Semi parlavadi qualcosa di simile a proposito dei colloqui clinici, chiamandola regola della reciprocità.

    In quanto ai piercing: non trovo che il piercing al naso sia volgare, anzi, una mia amica ha discusso la tesi in un elegantissimo gessato con un discretissimo orecchino al naso. Ottima presenza.
    credo che chi habbia iniziato il 3d si riferisse ad anelli al naso o cose dl genere...
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di Pedrita
    Data registrazione
    08-07-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,880
    Blog Entries
    2
    Originariamente postato da riversky

    I dread sono più che altro una filosofia di vita. Studiamo psicologia, mica economia. Ce lo vedi uno, in giacca e cravatta, a fare lo psicologo in un SerT? O l'educatore di strada? Sono un modo di manifestare il proprio voler andare fuori dagli schemi...un professore di psicologia dovrebbe capire...(specifico che sono una conformatissima finta bionda).Certo, se poi, uno, i dread non se li lava...
    non sono d'accordo su questa differenza tra lo psicologo e l'economista: fare lo psicologo è un lavoro serio come gli altri e merita che ci si presenti, come dice giustamente Ember, nel proprio stile ma nei ranghi della "normalità".
    concordo anche con la categorizzazione del conoscente di ember che dice che i rasta possono entrare in tribunale come imputato, e lo stesso vale per gli psicologi "alternativi": in nessuno studio o posto di lavoro vi accettano, magari da qualche parrucchiere o negozio di abbigliamento: ma che affinitè ha con la professione di psicologo?
    lo psicologo del sert non è poi paragonabile all'educatore da strada
    vari si, sempre, avariati no.

    [<<<Tutti sul lettino>>>clikka!
    questo è un video di sedute psicoanalitiche nei diversi film!
    il mio avatar è un quadro di BoB ArT

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di gingybasy
    Data registrazione
    13-06-2006
    Residenza
    là..sui monti con annette....
    Messaggi
    726

    Re: orecchini???

    Originariamente postato da beautyale
    personalmente trovo molto sconveniente e soprattutto "fuori luogo" presentarsi in una sede d'esame con orecchini(o piercing )a vista....
    fuori da luoghi di lavoro,scolastici,chiese ecc ognuno è libero di esprimere se stesso come meglio crede..ma a fondamento del vivere civile ci deve essere anche la consapevolezza della necessità del rispetto e della differenziazione tra formale e informale...serebbe come fare un esame scrittto e utilizzare parole abbreviate o "k"al posto di "c "...
    io personalmente non sono d'accordo con ciò che dici, perchè un prof ti dvrebbe giudicare solo ed esclusivamente in base alla preparazione che hai e non certo in base al fatto che hai piercing o orecchini a vista! se ognuno è libero di esprimere sè stesso come gli pare, allora perchè non dovrebbe farlo anche all'università?
    ritengo che siano ben altre le cose "sconvenienti e fuori luogo" e se qualcuno vuole presentarsi con un piercing o una scollatura ma chi se ne importa...
    a che livello???....

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da Pedrita
    non sono d'accordo su questa differenza tra lo psicologo e l'economista: fare lo psicologo è un lavoro serio come gli altri e merita che ci si presenti, come dice giustamente Ember, nel proprio stile ma nei ranghi della "normalità".
    concordo anche con la categorizzazione del conoscente di ember che dice che i rasta possono entrare in tribunale come imputato, e lo stesso vale per gli psicologi "alternativi": in nessuno studio o posto di lavoro vi accettano, magari da qualche parrucchiere o negozio di abbigliamento: ma che affinitè ha con la professione di psicologo?
    lo psicologo del sert non è poi paragonabile all'educatore da strada
    vari si, sempre, avariati no.
    Invece, io, nella differenza dei ruoli ci credo eccome. Sarà perchè ho visto la realtà degli psicologi della Asl, dove gli utenti erano persone che non potevano permettersi lo specialista privato o adolescenti. Un abbigliamento troppo raffinato o elaborato sarebbe risultato offensivo. Non dico che le psicologhe si mettessero in ciabattine di gomma...ma di sicuro l'abito firmato e l'abbigliamento eccessivamente formale veniva evitato(fra le segretarie del centro, invece, c'è la guerra a colpi di abiti austeri, firmati e "cattivi"). Situazione diversa per un professionista che opera nel privato, ovvio!
    Ho citato il lavoro dell'educatore di strada perchè è un lavoro che mi piace molto, anche se, appunto, come credo tu mi voglia far notare, è una professione che è prerogativa dei laureati in scienze dell'educazione(non in psicologia), comunque laureati, che hanno sostenuto esami....Provati, a vestirti in giacca e cravatta, e a comunicare con persone che stanno attraversando un momento di ribellione alla società...
    Un ragazzo che aveva fatto il tirocinio prima di me aveva i capelli lunghi, eppure la sua presenza era comunque ritenuta professionale dalla coppia che ha seguito nel corso del tirocinio...

    inoltre, vorrei farti notare che, finchè si frequenta l'università, si è ancora studenti, non lavoratori, per cui si è liberi di vestirsi come si crede, sempre, ovviamente, nel rispetto del prossimo. E una testa con i dread ben lavati non credo possa offendere nessuno.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  10. #10
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    Va benissimo la libertà di espressione, ma secondo me semplicemente ogni contesto ha l'abbigliamento consono...se una persona va a un colloquio di lavoro con le infradito e il pinocchietto è ridicolo, così come se va in spiaggia col doppiopetto è altrettanto ridicolo e fuori luogo.
    All'università secondo me si va vestiti in un certo modo, e non intendo l'abito firmato, con "un certo modo" intendo un modo che sia rispettoso dell'ambiente e allo stesso tempo adatto alle esigenze di ciò che si fa, quindi ad esempio jeans e maglietta mi sembrano l'ideale, visto che a volte ci si deve sedere per terra etc. almeno io vesto così.
    Sui capelli niente da dire, sull'igiene personale si per cui se uno, come hanno detto, si lava, tutto ok, e può avere capelli corti lunghi rasta comeglipare, ma se uno arriva tipo con i rasta sporchi i vestiti stracciati e le mosche che ballano il tiptap no.
    Per i pearcing secondo me ci vuole il senso della misura, mi spiego, che so io il brillantino al naso può essere anche molto carino, ma la faccia ricoperta di pearcing mi fa impressione!!! Ed è vero che un professore dovrebbe giudicare solo la preparazione, ma istintivamente viene influenzato dalla figura che si trova davanti!

    Ad architettura si presentò all'esame un ragazzo un bel po' trasandato, e il prof con molta calma gli chiese "perchè ti vesti così? Secondo te, se devono commissionare un lavoro a un architetto, e ci presentiamo io e te, chi scelgono?" e il ragazzo rispose che effettivamente avrebbero scelto il prof.

    bisogna mantenere intatto l'esame di realtà, non è che si può vivere nel proprio mondo senza tenere conto del contesto! (scusate l'esagerazione tecnica )
    Ultima modifica di chiocciolina4 : 14-03-2007 alle ore 01.06.36

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  11. #11
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Oddio, io, quando facevo l'educatrice...o le ciabattine infradito a niente....però lavoravo con i bambini...li facevo giocare coi gavettoni...ok la serietà, ma bisogna anche vestirsi in maniera adeguata al luogo.... Un giorno che mi son messa i tacchetti mi han cazziato! Non mi sarei mai sognata di fare un colloquio per fare l'educatrice in tailleur...
    In uni sceglievo un abbigliamento semplice (anche se qualche strappo per l'usura...)
    Unica regola: niente tette in mostra e niente gonne sopra il ginocchio e pulizia...mi sembrava più che suff.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  12. #12
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    Originariamente postato da riversky
    Oddio, io, quando facevo l'educatrice...o le ciabattine infradito a niente....però lavoravo con i bambini...li facevo giocare coi gavettoni...ok la serietà, ma bisogna anche vestirsi in maniera adeguata al luogo....
    In uni sceglievo un abbigliamento semplice (anche se qualche strappo per l'usura...)
    Unica regola: niente tette in mostra e niente gonne sopra il ginocchio e pulizia...mi sembrava più che suff.
    ti quoto in pieno (usura, ne so qualcosa ) infatti dicevo che è importante relazionarsi al contesto, ovviamente se giochi coi gavettoni con i bimbi è opportuno vestirsi a prova di bomba!
    Ma se devi andare a fare un esame, non è che deve sembrare che vieni dal lido mappatella beach.

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  13. #13
    Partecipante Super Figo L'avatar di Pedrita
    Data registrazione
    08-07-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,880
    Blog Entries
    2
    Originariamente postato da chiocciolina4
    ti quoto in pieno (usura, ne so qualcosa ) infatti dicevo che è importante relazionarsi al contesto, ovviamente se giochi coi gavettoni con i bimbi è opportuno vestirsi a prova di bomba!
    Ma se devi andare a fare un esame, non è che deve sembrare che vieni dal lido mappatella beach.
    quoto in tutto e per tutto chiocciolina4!

    X River ma mi sembra che diciamo le stesse cose + o meno. Certo se faccio la notte in comunità da educatrice mi metterò una tuta da ginnastica lo stesso vale per i bimbi, ma se frequento un ambulatorio, pubblico o privato che sia, mi devo vestire adeguatamente al contesto, non vistoso, non necessariamente firmato va bene anche oviesse però le cose da "mercatino dei freaks" (a roma si dice da zecca) vanno evitate. e poi l'igiene ci deve essere sempre...
    vi dico come mi vesto io? ho uno stock di pantaloni neri tutti uguali, 2 tailleur neri uno con la gonna e uno a pantaloni... e questa è la mia divisa da lavoro

    [<<<Tutti sul lettino>>>clikka!
    questo è un video di sedute psicoanalitiche nei diversi film!
    il mio avatar è un quadro di BoB ArT

  14. #14
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da Pedrita

    vi dico come mi vesto io? ho uno stock di pantaloni neri tutti uguali, 2 tailleur neri uno con la gonna e uno a pantaloni... e questa è la mia divisa da lavoro
    Hihi! L'armadio pieno di pantaloni neri è il mio sogno....
    Adesso son costretta (per il lavoro che faccio) a vestirmi in maniera molto formale...aiuto....(non che non mi piaccia, ma mi dovrò spendere gli stipendi in guardaroba...eppoi in primavera ho sempre vestito in jeans!)
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  15. #15
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,913
    Oddio...mi viene in mente un mio docente quando ci diceva che l'immagine dello psicologo del lavoro e' giacca e cravatta, con il portatile e la valigetta...che sa usare benissimo il pc e conosce l'inglese...
    Cmq ritengo almeno per quanto mi riguarda che non sia necessario vestirsi come ad un matrimonio.... Basta essere casual (ma non casuali ), farsi un attimo la barba se troppo trasandata.... e lavarsi se le due ore prima siamo andati a giocare a pallone.... Insomma io la vedo un minimo anche come una forma di rispetto verso il docente che comunque spesso e volentieri non e' in ciabatte e pantaloncini.....
    Cmq non e' detto che essere alternativi debba per forza dire essere sudici e malvestiti.... Si puo' essere alternativi con classe ed essere molto molto piu' eleganti di uno banalmente in giacca e cravatta.... Ma per gli esami beh... basta vestirsi normalmente.... Non vedo nei piercing e negli orecchini questa cosa cosi' negativa.....
    Per esami di maturita' e discussioni di laurea il discorso diventa un po' diverso... La discussione di laurea alla fine non e' altro che una prova di come ti relazionerai con il mondo del lavoro...come quasi un colloquio di lavoro..... Voglio vedere quante persone andranno a fare un colloquio di lavoro con i jeans straoppati e con la barba incolta di 3 mesi.... Non dovrebbe...ma un minimo anche l'apparenza conta sempre....
    Un mio amico ando' all'esame di maturita' con la maglietta rigirata, i capelli sudici sciolti sulle spalle e i pantaloncini strappati.... Fu ovviamente un atteggiamento di sfida....e non fu trattato benissimo....

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy