• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 65
  1. #1
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,910

    L'Arap contro Cristicchi

    La canzone di Simone Cristicchi presentata al Festival provoca la reazione di Emilio Corvino vicepresidente dell'Arap (Associazione per la riforma dell'assistenza psichiatrica), : "Lei canta uno stereotipo borghese-progressista. Il malato mentale è solo un malato. E ha bisogno di cure. Ancora una volta è prevalsa l'idea di un individuo a metà tra il bohemien e il vagabondo alla Charlie Chaplin. Non è vero che non esiste cura', come dice lei. Si tratta solo di mettere in campo risorse, competenze e strutture sufficienti e organizzate per far fronte alla varietà della malattia, giacchè la scienza mette a disposizione farmaci e professionalità estremamente validi"

    Che ne pensate?? Io credo che l'Arap l'abbia fondamentalmente fatta fuori dal vasino in questo caso....

    Vi riporto il testo della canzone...

    " Ti regalerò una rosa "

    Ti regalerò una rosa
    Una rosa rossa per dipingere ogni cosa
    Una rosa per ogni tua lacrima da consolare
    E una rosa per poterti amare
    Ti regalerò una rosa
    Una rosa bianca come fossi la mia sposa
    Una rosa bianca che ti serva per dimenticare
    Ogni piccolo dolore
    Mi chiamo Antonio e sono matto
    Sono nato nel '54
    E vivo qui da quando ero bambino
    Credevo di parlare col demonio
    Così mi hanno chiuso quarant'anni dentro a un manicomio
    Ti scrivo questa lettera perchè non so parlare
    Perdona la calligrafia da prima elementare
    E mi stupisco se provo ancora un'emozione
    Ma la colpa è della mano che non smette di tremare
    Io sono come un pianoforte con un tasto rotto
    L'accordo dissonante di un'orchestra di ubriachi
    E giorno e notte si assomigliano
    Nella poca luce che trafigge i vetri opachi
    Me la faccio ancora sotto perchè ho paura
    Per la società dei sani siamo sempre stati spazzatura
    Puzza di piscio e segatura
    Questa è malattia mentale e non esiste cura
    Ti regalerò una rosa
    Una rosa rossa per dipingere ogni cosa
    Una rosa per ogni tua lacrima da consolare
    E una rosa per poterti amare
    Ti regalerò una rosa
    Una rosa bianca come fossi la mia sposa
    Una rosa bianca che ti serva per dimenticare
    Ogni piccolo dolore
    I matti sono punti di domanda senza frase
    Migliaia di astronavi che non tornano alla base
    Sono dei pupazzi stesi ad asciugare al sole
    I matti sono apostoli di un dio che non li vuole
    Mi fabbrico la neve col polistirolo
    La mia patologia è che son rimasto solo
    Ora prendete un telescopio... misurate le distanze
    E guardate tra me e voi... chi è più pericoloso?
    Dentro ai padiglioni ci amavamo di nascosto
    Ritagliando un angolo che fosse solo il nostro
    Ricordo i pochi istanti in cui ci sentivamo vivi
    Non come le cartelle cliniche stipate negli archivi
    Dei miei ricordi sarai l'ultimo a sfumare
    Eri come un angelo legato ad un termosifone
    Nonostante tutto io ti aspetto ancora
    E se chiudo gli occhi sento la tua mano che mi sfiora
    Ti regalerò una rosa
    Una rosa rossa per dipingere ogni cosa
    Una rosa per ogni tua lacrima da consolare
    E una rosa per poterti amare
    Ti regalerò una rosa
    Una rosa bianca come fossi la mia sposa
    Una rosa bianca che ti serva per dimenticare
    Ogni piccolo dolore
    Mi chiamo Antonio e sto sul tetto
    Cara Margherita son vent'anni che ti aspetto
    I matti siamo noi quando nessuno ci capisce
    Quando pure il tuo migliore amico ti tradisce
    Ti lascio questa lettera, adesso devo andare
    Perdona la calligrafia da prima elementare
    E ti stupisci che io provi ancora un'emozione?
    Sorprenditi di nuovo perchè Antonio sa volare.

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    secondo me la canzone denuncia l'indifferenza da parte dei coseddetti sani nei confronti dei cosiddetti matti. Non capisco l'Arap cosa critichi...

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  3. #3
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    eh, ma infatti, è solo una canzone. ed è tratta anche da una storia vera, quindi un caso singolo poi comunque il tema dell'indifferenza rimane ed è reale. che si scalda a fare questo?

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    so che cristicchi oltre alla canzone ha fatto un vero e proprio documentario denunciando il fatto che oggi ci sono ancora i manicomi mascherati da case di cura dove non fanno altro che curarti con le medicine e tenerti più possibile a letto. questa la sua idea... è possibile che si sia arrabbiato per questo...

    se trovo la fonte metto il link.
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  5. #5
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    comunque sono diverse le persone che non hanno capito la canzone...addirittura nonmiricordochi disse che cristicchi aveva i pregiudizi contro i malati di mente perchè parla di piscio e segatura! Cristicchi ha detto "ma guardate che nella canzone io parlo dei pregiudizi che alcuni hanno, mica li condivido!" Che idioti...

    Comunque Cristicchi ha detto che per un periodo ha lavorato in un centro di salute mentale, e quello che dice lo dice perchè l'ha visto.

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di eva_luna
    Data registrazione
    23-01-2006
    Residenza
    In spiaggia a Sori!
    Messaggi
    11,690
    effettivamente Cristicchi ha fatto un documentario visitando anche il "manicomio" di Quarto, dove dicono si sia comportato gentilmente con tutti, non capisco la critica dell'Arap... Mah!
    Membro del thread palla
    Ciambellana dei Film del mese di Marzo e Maggio

    "Tu sarai per me unico al mondo, io sarò per te unico al mondo" Il piccolo principe

    "La vera musica è tra le note." W. A. Mozart

    la mia libreria

    Membro del Club Del Giallo - Tessera n°20 e Segretaria Addetta All'Archivio del Club

    Club del giallo, nuova sede

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di claudiapitt
    Data registrazione
    13-09-2004
    Residenza
    provincia varese
    Messaggi
    18,837
    Blog Entries
    62

    Re: L'Arap contro Cristicchi

    Originariamente postato da Duccio
    La canzone di Simone Cristicchi presentata al Festival provoca la reazione di Emilio Corvino vicepresidente dell'Arap (Associazione per la riforma dell'assistenza psichiatrica), : "Lei canta uno stereotipo borghese-progressista. Il malato mentale è solo un malato. E ha bisogno di cure. Ancora una volta è prevalsa l'idea di un individuo a metà tra il bohemien e il vagabondo alla Charlie Chaplin. Non è vero che non esiste cura', come dice lei. Si tratta solo di mettere in campo risorse, competenze e strutture sufficienti e organizzate per far fronte alla varietà della malattia, giacchè la scienza mette a disposizione farmaci e professionalità estremamente validi"

    ...
    io sono d'accordo con l'Arap...sul fatto che secondo me la canzone, ripropone uno stereotipo borghese...e questo ai malati non giova sicuramente!
    si potrebbe criticare invece l'ultima parte, perchè se è vero che esistono farmaci e professionalità specifiche per i diversi problemi, è anche vero che non sempre purtroppo nella pratica si trovano le risorse, le competenze e le strutture che ci dovrebbero essere!




    Credi nell'amore a prima vista o devo ritornare?

    "here I am: Mary Fuckin' Poppins" (S.Jones- S&TC)

    La setta dei gufatori
    Dea della vendetta
    Ex-Inquisitore boia del fu-F.E.R.U.

  8. #8
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635
    Manicomi... un'idea di segregazione del disagiato abbandonato al proprio destino perché - comunque - non c'è cura. Bel brano, forese più adatto alla seconda metà dell'ottocento però...
    Questo brano appartiene purtroppo al senso comune.
    A quella folta schiera di persone che - purtroppo - pensano proprio nella maniera citata nel testo, ossia che "per la pazzia non c'è cura"...
    Che poi 1) Evidentemente anche chi non ha alcuna competenza psicologica crede di poter fare inferenze sulla materia e definire un termine che io posso dire di non aver ancora compreso, ossia: pazzo
    2) Sul fatto che poi per i disagi... in ogni loro forma e gravità non ci sia cura bé evidentemente abbiamo sbagliato tutti indirizzo ringraziamo quindi Cristicchi e questo genere di mentalità che ci riporta alla realtà
    Noi lo sappiamo bene che la Psicologia - ancora oggi - per molti è materia "approcciabile e trattabile" senza competenza purtroppo e c'è chi pensa che 'questioni che ineriscono la psiche' siano opinioni, o materia trattabile allo stesso modo di chi si improvvisa elettricista sostituendo un led dello scaldabagno...
    Per fortuna la Psicologia si è costituita come scienza da diverso tempo e la situazione (benché sussistano ancora troppe divisioni e contrasti nell'ambito) migliorerà sempre più, di questo ne sono certo
    Di sicuro, finché "pazzia" seguiterà ad essere un predicato di "Psicologia" bé, non andremo lontani... né faremo alcun passo se nel senso comune non si fisserà la consapevolezza dell'esistenza di cure, terapie e quant'altro che - appunto - dimostrino l'efficacia di una Scienza che per molti - in sostanza - ancora tale non è.
    Concludendo... bello il proposito di Cristicchi Bella la canzone ma è ovvio che per noi, la frase Questa è malattia mentale e non esiste cura è inaccetabile.
    Ultima modifica di marcheseblu : 08-03-2007 alle ore 13.14.59
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Ma scusa... io la canzone la conosco poco, ma credo che la frase "non esiste cura" si riferisca non alla malattia in sé ma all'indifferenza nei confronti di essa.
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di marcheseblu
    Data registrazione
    27-10-2004
    Residenza
    Roma - SudTirol
    Messaggi
    1,635
    Originariamente postato da Ember
    Ma scusa... io la canzone la conosco poco, ma credo che la frase "non esiste cura" si riferisca non alla malattia in sé ma all'indifferenza nei confronti di essa.
    Sì ma infatti "sulla buona intenzione" non ho alcun dubbio... il fatto è che - però - il messaggio che arriva può risultare distorto, perché sappiamo bene che il malato mentale oggi ancora non è visto come qualsiasi altro malato dai
    Ma poi proprio il clima da metà ottocento della canzone... con il "pazzo" nel manicomio senza speranza e senza cura...
    Ripeto, nessun dubbio sulle buone intenzioni di Cristicchi, ma non è dele buone intenzioni che ha bisogno la psicologia, che vive divisioni per la troppa disinformazione che sussiste nel campo, quindi l'Arap ha fatto comunque bene a dire la sua del resto non ha tolto nulla al brano, ma ha solo "ordinato e chiarito" il messaggio del brano
    "La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non trova ascolto"

    Hai dato un'occhiata al Regolamento di Ops? Clicca [Quì] o [Quì]

    *Die schöpferische Gestaltung des Ganzen ist mehr als die Summe der einzelnen Teile*


    *Il mio spazio* sulla "Cucina Giapponese"
    Visita il sito di Altra Psicologia

  11. #11
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    sono d'accordo con te marcheseblu sul fatto che la psicologia non abbia bisogno delle sole buone intenzioni, ma di ben altro.....
    pero' credo anche che l'Arap , invece di "indignarsi" per una canzone, potrebbe impiegare le proprie energie per altre "cause" molto piu' utili e funzionali per migliorare la situazione attuale della psicologia e soprattutto dei malati.
    Di certo Cristicchi non ha studiato storia della psicologia , quindi gli si puo' anche far passare che non abbia proposto un testo descrittivo dei progressi fatti dalla psicologia.
    IO penso che cmq alla fine, le polemiche riguardino soprattutto il fatto che questa canzone sia stata proposta a sanremo e che ne sia uscita vincitrice, altrimenti non credo che l'Arap sarebbe intervenuta....
    del resto poi, si sa, sanremo nn sarebbe tale se nn fosse il bersaglio di un vortice di polemiche........

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Sono d'accordo anch'io sul fatto che nel brano di Cristicchi ci siano troppi luoghi comuni. Non dimentichiamo però che Sanremo è Sanremo! Vince chi strappa più lacrime e quindi c'è la Ruggero che spera di farsi largo sfruttando la condizione dei bambini, Milva parla di come sono tristi gli artisti sfigati, ormai non si contano più tutti gli amori sfortunati delle varie canzoni, e così via.
    Tuttavia però io non ci costruirei sopra una polemica, perchè parlare della tematica è comunque positivo, specialmente perchè la canzone è arrivata a tante persone che altrimenti non avrebbero mai dedicato neanche un minuto all'argomento.

  13. #13
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    Quando dice che non esiste cura si riferisce all'indifferenza da parte della società, e questo è un fatto, non mi pare di sentire in nessun programma televisivo una campagna o una raccolta fondi per cose che non siano concrete e fisiche come il cancro. Poi a un certo punto dice proprio "la mia patologia è che son rimasto solo". Purtroppo sono cose che succedono, alcune famiglie hanno richiesto il ricovero per persone che potevano tranquillamente stare a casa, quasi solo perchè non avevano voglia di occuparsene.

    Poi quando dice:
    "Per la società dei sani siamo sempre stati spazzatura
    Puzza di piscio e segatura
    Questa è malattia mentale e non esiste cura"
    parla semplicemente dei pregiudizi da parte di molte persone, non dice che la malattia mentale si riduce all'incontinenza e all'impossibilità di guarire.

    E' vero che sempre, in ogni caso, i messaggi possono essere travisati, ma mi sembra un testo molto chiaro, poi se uno vuole può travisare qualsiasi cosa.

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  14. #14
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    secondo me la canzone parla chiaro: una persona di 53 che "per 40 anni e forse più" e' stato dentro strutture per malati mentali.
    Dove dovrebbe stare la speranza di guarigione dopo esperienze del genere?
    Personalmente, di questa (bella) canzone ho colto soprattutto quello che racconta il titolo: ti regalerò una rosa. Come mai ai "matti" non si regalano fiori di pronta guarigione?
    ciao

  15. #15
    Johnny
    Ospite non registrato
    I matti sono punti di domanda senza frase
    Migliaia di astronavi che non tornano alla base
    Sono dei pupazzi stesi ad asciugare al sole
    I matti sono apostoli di un dio che non li vuole

    a me è questa frase che non mi convince: "matto" è uno stigma, e non è vero che sono "apostoli di un dio che non li vuole", e non sono "pupazzi", sono persone

    E poi ricordiamoci che i cosiddetti "matti" questa canzone l'avranno sentita, e non dev'essere stato un bel vissuto sentirsi dire certe cose da Cristicchi (che, tra l'altro, specula su di loro )
    Ultima modifica di Johnny : 09-03-2007 alle ore 00.19.39

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy