• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 30
  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Insensibilità verso la compagna di classe stuprata

    Una quindicenne è stata violentata e il video messo su internet. La cosa incredibile, al di là della brutalità del gesto, è che i compagni di classe le hanno dato quasi la colpa, infatti la ragazzina non vuole tornare a scuola.
    E' stato quindi deciso di inviare ben 52 psicologi nell'istituto.
    Al seguente link potete leggere la notizia integralmente.

    http://ilmattino.caltanet.it/mattino...umber=31&vis=G

    Ma cosa succede ai ragazzi di oggi? Come fanno ad insinuarsi certe idee persino nelle ragazze che condividono la scuola con la vittima ogni giorno?

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12

    Re: Insensibilità verso la compagna di classe stuprata

    Originariamente postato da chiocciolina4

    Ma cosa succede ai ragazzi di oggi? Come fanno ad insinuarsi certe idee persino nelle ragazze che condividono la scuola con la vittima ogni giorno?
    La storia sembra incredibile perchè non hai detto dove è successa questa storia: San Giovanni a Teduccio,in provincia di Gomorra. E tutto si spiega.

    Allora, come ho già detto quà e là in questo forum, io ho assistito gli psicologi in un istituto penitenziario minorile a Gomorra, e questa è la mentalità che condividono tutti: uomini e donne.

    Un giovane gomorrista leggeva sul giornale di una ragazzina che era stata rapinata (aveva solo 5 euro).Lai ha denunciato il fatto alla polizia e il rapinatore è stato preso.
    Il gomorrista che leggeva, disse: "ma guarda un poco...che cose che si sentono oggi... ma come, TU PER 5 EURO LO DENUNCI?"

    UN altro giovane gomorrista fu aggredito da una decina di altri ceffi perchè aveva pestato i piedi al giovane boss. Quando la polizia gli ha chiesto chi era il mandante dell'aggressione, lui (c'ero io davanti) ha storto il viso, offeso, dicendo:"questo ce lo dicete agl iinfami!"

    chiocciolina, ma di cosa ti stupisci?le donne sono complici di questa mentalità. I gomorristi non fanno solo figli maschi, ma anche femmine.

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    Re: Re: Insensibilità verso la compagna di classe stuprata

    Originariamente postato da Codename47
    La storia sembra incredibile perchè non hai detto dove è successa questa storia: San Giovanni a Teduccio,in provincia di Gomorra. E tutto si spiega.

    chiocciolina, ma di cosa ti stupisci?le donne sono complici di questa mentalità. I gomorristi non fanno solo figli maschi, ma anche femmine.
    Non ho specificato il luogo perchè era scritto nell'articolo e ho pensato che per i non autoctoni potesse essere difficile orientarsi...

    io conosco le realtà che tu descrivi, ma non riesco a non stupirmi ogni volta per quello che sento...e penso che in fondo sia proprio lo stupore che manca. La rapina, lo stupro, la violenza in ogni sua forma vengono viste come un fatto "normale" e quindi banalizzate, e questo è un rischio. Non so se ho esposto in modo chiaro il mio pensiero, era un po' complesso...

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di alita
    Data registrazione
    04-06-2003
    Residenza
    roma
    Messaggi
    1,727
    Il profondo nord per certi versi somiglia molto al profondo sud, non caratterizzerei così tanto la storia soltanto perché proveniente da una realtà meridionale, degradata sì, ma dal punto di vista della mancanza di rispetto della dignità femminile, non più di tante altre.
    Ultima modifica di alita : 03-03-2007 alle ore 17.29.40


    C'è come un dolore nella stanza,
    ed è superato in parte:
    ma vince il peso degli oggetti,
    il loro significare peso e perdita.
    |Amelia Rosselli|

    Charlotte - Vorrei poter dormire -
    | Lost in Translation|

  5. #5
    Johnny
    Ospite non registrato
    tutto ciò la dice lunga sul degrado dei valori della società

  6. #6
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    mi fa " sorridere" il fatto che abbiano deciso di mandare "52 psicologi nell'istituto"
    ovviamente sempre "dopo il fattaccio"........poi il fatto che lo psicologo scolastico non venga assolutamente previsto come figura all'interno della scuola sembra non contare.......l'importante è chiamarlo ......RIGOROSAMENTE DOPO........

  7. #7
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    infatti e soprattutto non sono stati chiamati in seguito alla violenza subita dalla ragazza, avvenuta ormai da un bel po', ma in seguito ad un lancio di bottiglie in aula! Insomma, prima di pensare alla necessità di un aiuto ci sono voluti diversi episodi!

    Ma secondo voi è davvero utile far piombare dall'oggi al domani 52 psicologi in una scuola? Voglio dire, non è possibile che si abbia un effetto inverso, causando una sorta di senso di oppressione o di controllo?
    Ultima modifica di chiocciolina4 : 03-03-2007 alle ore 18.22.50

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  8. #8
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    mah, io credo che per suscitare un senso di oppressione o controllo, dovrebbe essere considerata la figura professionale introdotta.
    Al momento, ahimè, non è cosi'....lo psicologo scolastico non esiste, quindi si risolvera', a mio parere, nell'indifferenza piu' assoluta.

  9. #9
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    non ho ben capito cosa intendi, io parlavo della reazione da parte degli studenti che, proprio perchè la figura dello psicologo scolastico non esiste, potrebbero accogliere male questo cambiamento.

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  10. #10
    flame81
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da psicologiaela
    mi fa " sorridere" il fatto che abbiano deciso di mandare "52 psicologi nell'istituto"
    ovviamente sempre "dopo il fattaccio"........poi il fatto che lo psicologo scolastico non venga assolutamente previsto come figura all'interno della scuola sembra non contare.......l'importante è chiamarlo ......RIGOROSAMENTE DOPO........
    Bravissima!!!!!!!
    Questo intervento proprio mi è piaciuto!!!!!!

  11. #11
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da chiocciolina4
    non ho ben capito cosa intendi, io parlavo della reazione da parte degli studenti che, proprio perchè la figura dello psicologo scolastico non esiste, potrebbero accogliere male questo cambiamento.




    intendevo appunto questo......nè gli studenti nè la "società" in generale, saranno "scossi" in alcun modo......indifferenza pura.



    grazie flame......

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Conoscete la cultura dello stupro?

    una cultura nella quale lo stupro e altre forme di violenza sessuale sono comuni, e in cui le prevalenti attitudini, norme, pratiche e atteggiamenti dei media, normalizzano, giustificano, o incoraggiano lo stupro e altre violenze sulle donne. All'interno del paradigma, gli atti di "innocuo" sessismo vengono comunemente usati per validare e razionalizzare pratiche normative misogine; ad esempio, si può dire che le barzellette sessiste promuovano la mancanza di rispetto per le donne e una contestuale mancanza di rispetto per il loro benessere, che in ultima analisi fanno sembrare accettabile il loro stupro e abuso. La cultura dello stupro è stata descritta come dannosa per gli uomini oltre che per le donne.
    Un esempio, che calza a pennello in questa situazione, è quello della colpevolizzazione della vittima. Altro esempio è la regola 10 roportata da Di Rienzo
    Non può capitare a me, perché solo le donne immorali o le ragazze sventate subiscono gli stupri.
    Frequentemente, le donne prendono una distanza psicologica dalla questione della violenza carnale (e si distanziano le une dalle altre) adottando questa regola. Le statistiche dimostrano che essa è falsa: non c'è un bersaglio prediletto, non ci sono comportamenti o categorie "a rischio"; è sufficiente essere femmina e nemmeno l'età (3 anni o 80) fa qualche differenza.
    forse questo può aiutare a comprendere un po' l'atteggiamento dei compagni e specialmente delle compagne.
    Ultima modifica di LuisaMiao : 03-03-2007 alle ore 20.11.39
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  13. #13
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    Ela, grazie per il chiarimento

    Luisamiao è interessante quello che hai postato...in effetti fa riflettere

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  14. #14
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    [QUOTE]Originariamente postato da chiocciolina4
    [B]Ela, grazie per il chiarimento







    figurati....

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da chiocciolina4

    Ma secondo voi è davvero utile far piombare dall'oggi al domani 52 psicologi in una scuola? Voglio dire, non è possibile che si abbia un effetto inverso, causando una sorta di senso di oppressione o di controllo?
    secondo me non servono. Forse in altri luoghi servirebbero gli psicologi, ma a Napoli per evitare che cose del genere si ripetano, invece di 52 psicologi ci vogliono 52 poliziotti con manganelli, lacrimogeni ed armi da fuoco (sennò i ragazzi ti ridono in faccia e cacciano i coltelli).

    LuisaMiao, ti confesso che mi sono sempre chiesto quale è la vittimiologia dello stupro.
    Per questioni di privacy in tv ogni volta che si parla di uno stupro non dicono NULLA sulla vittima, se non l'età (che appunto varia molto). Non dicono nulla, che so, dell'abbigliamento della vittima, del suo comportamento ecc...ma sembra anche a me che ci sia scarsa correlazione tra questi e la scelta della vittima. Tu cosa sai? Hai qualche libro da consigliare?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy