• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    In corso, fuori corso?!

    Ciao a tutti,
    sono un paio d'anni che sono iscritto a psicologia, ma per motivi lavorativi frequento poco,studiando per conto mio.
    Chi mi sa spiegare se mi devo considerare in corso, ripetente o fuori corso e in che casi?
    Inoltre se non erro, a suo tempo crearono una specie di agevolazione per chi lavorasse. Ora non so ricordo bene...se aveva a che vedere con i crediti forse... Esiste ancora questa cosa? Se si come funziona?
    Grazie, ciao.

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di tatee
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    497
    Beh, le tue sono richieste di carattere più amministrativo che altro.
    Se hai sempre pagato le tasse e sei in regola con le iscrizioni, puoi contare quanti anni sono passati da quando ti sei immatricolato, e se sei del nuovo ordinamento e sono passati più di 3 anni, allora sei fuori corso.
    La cosa migliore è che tu senta la tua segreteria.
    Datemi libri, frutta, vino francese, un buon clima e un po' di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco.
    Keats

  3. #3
    angel '78
    Ospite non registrato

    Re: In corso, fuori corso?!

    Originariamente postato da spidmims
    Ciao a tutti,
    Inoltre se non erro, a suo tempo crearono una specie di agevolazione per chi lavorasse. Ora non so ricordo bene...se aveva a che vedere con i crediti forse... Esiste ancora questa cosa? Se si come funziona?
    Grazie, ciao.

    Ciao, se non ricordo male per i studenti-lavoratori ci sono delle agevolazioni consistenti nella dilatazione degli anni di studio, quindi se la laurea nuovo ordinamento dura 3 anni, se sei uno studente-lavoratore hai a disposizione 6 anni. L'unico inconveniente potrebbe essere che all'anno invece di poter dare fino a 60 crediti ne puoi dare solo 30, però se non riesci a dare molti esami penso ti convenga farlo.

Privacy Policy