• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    11-05-2005
    Residenza
    Varese
    Messaggi
    7

    Help!!! Progetto "riabilitativo per pz affetto da depr maggiore

    Help!!!

    Entro lunedì (lo so... oggi è venerdì... però mi hanno affibbiato questa patata bollente solo poche ore fa), devo cercare di presentare un progetto riabilitativo (NON una terapia individuale) per un pz 50 enne affetto da depr maggiore, che negli ultimi giorni è talmente "peggiorato" da manifestare idee di morte.
    2° figlio di 3, famiglia benestante di un'importante città veneta (il denaro ha tuttora un'importanza fondamentale per lui... "un uomo vale in base a quanto denaro possiede"), ha sempre avuto un rapporto simbiotico con la madre, che sembra aver in qualche modo svolto la funzione di Io ausiliario. In seguito alla sua morte, ed in concomitanza di un importante fallimento sul piano lavorativo, il pz ha messo in atto un tentativo di suicidio gettandosi dal 5° piano di un palazzo, tentativo esitato per fortuna "solo" in fratture multiple alle gambe e al braccio dx.
    Da 3 anni è ora ospitato presso una comunità psichiatrica ad alta assistenza della regione; pur essendo in possesso di notevoli capacità sia a livello puramente pratico che a livello cognitivo, è andato progressivamente richiudendosi su se stesso, rifiutando di prendere parte anche a tutte quelle attività organizzate che in passato sembravano procurargli se non piacere, almeno un momento di sollievo dai continui "rimuginamenti" sulla sua condizione attuale.


    Help!!! Sarà anche l'urgenza della situazione... ma ho l'impressione di brancolare nel buio!!!!!!

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487
    Azz, bella patata bollente!
    Facci sapere come hai risolto la cosa!
    Sono proprio curiosa!
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  3. #3
    Neofita
    Data registrazione
    11-05-2005
    Residenza
    Varese
    Messaggi
    7
    Bah... diciamo che ho iniziato a porre alcuni piccoli puntelli...

    Partendo dai presupposti ben indicati da Beck, considerando cioè come il pz depresso viva costantemente all'interno della triade a segno negativo "IO-MONDO-FUTURO", e come il suo sia un vissuto di costanti fallimenti, ho ritenuto opportuno seguire questo breve ed iniziale percorso. Ho avuto un breve ed informale colloquio con il paz in questione, scusandomi in qualche modo con lui per avergli proposto un'attività che evidentemente "non era nelle sue corde" (proponendogli quindi un mio vissuto di fallimento), descrivendogli la conseguente sensazione di "impotenza e rabbia", e chiedendogli "una mano per aiutarlo" (motivata dall'interesse provato nei suoi confronti). In sintesi gli ho chiesto di provare a propormi una qualsiasi attività che volesse fare, che gli piacesse, una "cosa piccola e realizzabile insieme", tenuto conto delle mie "scarse capacità" a livello ebanistico (è un restauratore; gli avevo proposto di provare a sistemare un vecchio calciobalilla, ottenendo come risposta "Io SONO un restauratore", non Io ERO...).

    Vedremo...

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di alexia_s
    Data registrazione
    23-08-2005
    Messaggi
    204
    la butto li è? Ci provo...
    Perchè non fai un'analisi funzionale dei suoi comportamenti?
    ok sappiamo l'antecedente (morte md, problemi lav, rigidità..), ma il comportamento attuale quale funzione ha: cosa gli porta il non essere più un restauratore "non sono, ero'".
    Il ritiro che manofesta quali vantaggi secondari porta? e se fosse un modo per sottrarsi alle sue responsabilità che sente troppo opprimenti senza l'Io della madre che loguida? Oppure è in cerca di comprensione e vuole che qualcuno provi pena per lui? o vuole essere "importante" per qualcuno che incarna l'autorità' (il medico o la polizia)

    Altro spunto: un Diario giornalierò dei suoi pensieri per accrescere la sua consapevolezza. per poi procedere alla ristrutturazione.

    Complimenti per l'aggancio col paz. hai fatto bene, ti sei portato al livello di essere umano che può anche non sapere subito cosa fare e che ha bisogno di aiuto (di lui). l'hai responsabilizzato e gli hai dato un modello. ovviamnete ora deve diventare sempre più positivo il tuo modello...

    Spero di essere stata almeno un pò utile..
    Tienimi aggiornata!

  5. #5
    Neofita
    Data registrazione
    11-05-2005
    Residenza
    Varese
    Messaggi
    7
    Mi piace molto l'idea del diario "emotivo"... vediamo se "regge" l'impegno...

    Grazie... ti farò sapere

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di psycocloé
    Data registrazione
    08-09-2006
    Residenza
    Brescia-Padova
    Messaggi
    178
    ciao lucaripa..ho letto qst discussione l altro giorno e oggi m chiedevo ke soluzione avessi trovato e quali sviluppi avrà qst caso.
    qnd puoi metti aggiornamenti...
    "Ci guadagno", disse la volpe "il colore del grano"

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di el loco
    Data registrazione
    24-08-2004
    Residenza
    Lecce - Milano - Parma- Figline
    Messaggi
    1,032
    Blog Entries
    8
    "... paziente affetto", proprio una malattia... sembra quasi si trasmetta, contagio, contatto.
    un saluto
    "... per favore Dio, per favore Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso." (J. Fante)



    http://youtube.com/watch?v=jjXyqcx-mYY

Privacy Policy