• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di mayd1981
    Data registrazione
    04-09-2006
    Residenza
    prov Milano
    Messaggi
    69

    Consiglio: neuro, clinica o entrambe?

    Ciao a tutti...

    avrei bisogno di un consiglio, o forse solo di sentire qualche parere...

    Sto per terminare il famoso anno di tirocinio, che ho svolto in una struttura che si occupava di valutazioni neuropsicologiche (primi sei mesi) e in una clinica psichiatrica (successivi 6 mesi - faccio valutazioni cliniche). Questo perchè da sempre il mio interesse è scisso al 50% tra la neuropsico e la 'pura' clinica... anche se, appunto da quanto ho potuto provare sulla mia pelle al tirocinio, mi sento più 'portata per l'ambito neuro...

    Ultimamente, cercando di rompere le scatole il più possibile ad alcune associazioni, sono stata contattata da una ONLUS che si occupa di riabilitazione di post-comatosi e forse andrà in porto un minimo - meglio ke il nulla!- di collaborazione (forse, ancora sn in fase di "rodaggio"). Neanche a farlo apposta mi è arrivata anche un'altra proposta da un'altra ONLUS che però si occupa di tutt'altro (infanzia e adolescenza problematica). [Precisazione: si tratta davvero di collaborazioni piccolissime e sottopagate, non pensate che sia sommersa di lavoro, anzi!]

    Il mio dubbio è: secondo voi sarebbe corretto continuare a portare avanti 'entrambe le strade', anche se l'una non c'entra nulla con l'altra? Non rischio di dare un'immagine un pò confusa?!? D'altro canto temo che se ne lascio una e poi quella che intraprendo non 'porta a nulla di buono' (intendo possibile rete di conoscenze, nuove richieste, ecc)
    ....mi frego da sola!

    Uffa, voi cosa ne dite? sono solo inutili paranoie e devo prender tutto quel che c'è? o così rischio di tenere il piede in due scarpe e di non fare bene entrambi?

    Io ho già una mezza decisione, ma, appunto, vorrei prima qualche parere...

    Grazie!

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    12-11-2005
    Messaggi
    184
    secondo me ti conviene accettare entrambe le collaborazioni... credo che possano aiutare ad acquisire ulteriore esperienza... perche' limitarti le possibilita' adesso? hai tempo per decidere se veramente vuoi specializzarti solo in uno dei due ambiti.

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di silviats
    Data registrazione
    06-11-2004
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    431
    si, anche secondo me, provale entrambe...
    e poi perchè uno non dovrebbe poter fare sia clinica che neuro? anzi, mi sembra postivo riuscire a vedere oltre la valutazione del deficit cognitivo anche il fatto che dietro a tutto c'è sempre una persona, con i suoi problemi e le sue ansie

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1

    Re: Consiglio: neuro, clinica o entrambe?

    Originariamente postato da mayd1981
    Ciao a tutti...

    avrei bisogno di un consiglio, o forse solo di sentire qualche parere...

    Sto per terminare il famoso anno di tirocinio, che ho svolto in una struttura che si occupava di valutazioni neuropsicologiche (primi sei mesi) e in una clinica psichiatrica (successivi 6 mesi - faccio valutazioni cliniche). Questo perchè da sempre il mio interesse è scisso al 50% tra la neuropsico e la 'pura' clinica... anche se, appunto da quanto ho potuto provare sulla mia pelle al tirocinio, mi sento più 'portata per l'ambito neuro...

    Ultimamente, cercando di rompere le scatole il più possibile ad alcune associazioni, sono stata contattata da una ONLUS che si occupa di riabilitazione di post-comatosi e forse andrà in porto un minimo - meglio ke il nulla!- di collaborazione (forse, ancora sn in fase di "rodaggio"). Neanche a farlo apposta mi è arrivata anche un'altra proposta da un'altra ONLUS che però si occupa di tutt'altro (infanzia e adolescenza problematica). [Precisazione: si tratta davvero di collaborazioni piccolissime e sottopagate, non pensate che sia sommersa di lavoro, anzi!]

    Il mio dubbio è: secondo voi sarebbe corretto continuare a portare avanti 'entrambe le strade', anche se l'una non c'entra nulla con l'altra? Non rischio di dare un'immagine un pò confusa?!? D'altro canto temo che se ne lascio una e poi quella che intraprendo non 'porta a nulla di buono' (intendo possibile rete di conoscenze, nuove richieste, ecc)
    ....mi frego da sola!

    Uffa, voi cosa ne dite? sono solo inutili paranoie e devo prender tutto quel che c'è? o così rischio di tenere il piede in due scarpe e di non fare bene entrambi?

    Io ho già una mezza decisione, ma, appunto, vorrei prima qualche parere...

    Grazie!
    Concordo, io accetterei entrambe!
    Rimani comunque nell'ambito della psicologia(molti di noi son costretti a dividersi fra clinica e call-center, altro che clinica e neuro)e, soprattutto, fai valere la tua laurea. Inoltre, se ti han proposto una collaborazione, vuol dire che entrambe le Onlus ti valutano in possesso dei requisiti necessari. Io non ho praticamente esperienza come psicologa e rischio di darti una visione falsata, ma di correttezza, fino ad adesso, sia da parte di chi esercita la professione(non tutti, per carità), che da parte delle Onlus(idem come sopra) ne ho vista ben poca.
    Quindi, prendi con la dovuta ironia quello che sto' per scrivere: a me le tue sembran proprio "inutili paranoie" , come scrivi tu stessa, anche se è ammirevole che tu ti ponga questi problemi. Al momento non arrivi a fine mese con nessuno di questi due campi, quindi non vedo perchè sacrificarne uno in favore dell'altro. Inoltre, un'esperienza in entrambi i settori, può aiutarti a decidere qual'è quelo che ti interessa di più.
    Non mi sembra nè che tu ti stia proponendo per un lavoro in ambiti nei quali non sei competente, nè che tu stia accettando la prima offerta che si propongono, nè che tu abbia intenzione di non continuare ad aggiornarti.
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di mayd1981
    Data registrazione
    04-09-2006
    Residenza
    prov Milano
    Messaggi
    69
    Innanzitutto.. grazie a tutti, mi ha fatto davvero piacere sentire qualke parere..
    per lo più mi dà più 'sicurezza' per scegliere entrambe (era qsta la mia mezza decisione, ma volevo esserne certa!).

    Volevo comunque aggiungere una cosina... come diceva riversky (grazie, ho apprezzato molto il tuo intervento!) nessuno dei due mi permetterà di arrivare a fine mese (neanche sommati!), ma per questo sono più di 5anni che faccio la cameriera di sera e che da un anno faccio 8ore/sett come educatrice.
    Purtroppo ho scisso da tempo ciò che + o - mi permette di vivere (o di avere qualke soldino, dato ke vivo comq ancora coi miei) da ciò che AMO fare... e adesso mi sono capitate qste due cosine che vorrei poter sfruttare il meglio possibile, per qsto tutte quelle paranoie!
    Dopotutto, in fondo in fondo spero ancora ke prima o poi riuscirò a mantenermi con ciò ke amo... utopicamente, forse, ma finkè posso ci proverò sempre e comunque..

    Buona giornata,

    MayD

Privacy Policy