• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 34
  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di magictoldo
    Data registrazione
    03-01-2006
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    4,253
    Blog Entries
    7

    Giornata della memoria 2007

    Come tutti voi sapete il 27/1 si può considerare la Giornata della Memoria. Sabato sarà il 62° aniversario della liberazione del campo di steriminio di Auschwitz-Birkenau. Ma come giustamente leggevo in thread precedenti dal titolo " Si può negare Auschwitz?" c'è una sorta di negazione della Shoah.

    Se davvero non fosse successo niente come molti "storici" dicono (notate bene nn la penso così) vorrebbe dire che domenica partirei solo per vedere la Polonia e che il campo che visiterò sarebbe solo un ologramma.

    Voi che ne pensate della giornata della memoria? Davvero si può negare lo sterminio?
    FEDERICA

    NON HO CHIESTO IO DI NASCERE...QUINDI LASCIATEMI VIVERE COME VOGLIO...

    Candidata per l'elezione a moderatore di A&C vieni a sostenermi in questa elezione, ho bisogno anche di te!http://www.opsonline.it/forum/psicol...nde-80205.html

  2. #2
    !Faralas!
    Ospite non registrato
    beh e un pensiero carino per chi e morto in quel posto maledetto
    ma ormai muore talmente tanta gente in modi assurdi che toccherebbe ricordare ogni minuto centinaia di persone

  3. #3
    thomas muntzer
    Ospite non registrato
    io non ritengo che siano molti gli storici che neghino la shoah, il fatto stesso che rimangono manifestazioni per ricordare le efferate violenze avvenute durante la guerra e in quei campi di sterminio me lo lascia credere con molta tranquillità, quindi non ritengo ci sia una reale intenzione di negarlo tranne che da parte di alcuni

    X !Faralas!

    il senso della giornata della memoria non è quello di mettersi a lutto per tutte le persone morte, ma ricordare le efferatezze e il dolore di milioni di persone e far si che non si ripeta niente di simile...

  4. #4
    Johnny
    Ospite non registrato

    Re: Giornata della memoria 2007

    Originariamente postato da magictoldo
    Voi che ne pensate della giornata della memoria?
    penso che sia giusto dedicare una giornata a quel che è successo xke così ne resta una traccia nella memoria storica (e non solo personale di coloro che c'erano e che pian piano se ne vanno e quindi non possono più testimoniare direttamente) x evitare che succeda di nuovo in futuro.


    Davvero si può negare lo sterminio?
    se si può negare qualcosa, vuol dire che esiste
    Ultima modifica di Johnny : 26-01-2007 alle ore 17.29.59

  5. #5
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    grazie magictoldo per aver aperto questo 3d
    penso che dedicare almeno una giornata al ricordo di 6 milioni di persone sterminate senza alcuna ragione, sia il minimo che ognuno di noi possa fare.
    Per quanto riguarda poi la questione della possibilita' di negare cio' che è accaduto, avrai letto come la penso....
    è semplicemente vergognoso solo il pensiero , secondo me!!
    Ultima modifica di psicologiaela : 26-01-2007 alle ore 17.59.33

  6. #6
    ketta_it
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da psicologiaela
    penso che dedicare almeno una giornata al ricordo di 6 milioni di persone sterminate senza alcuna ragione, sia il minimo che ognuno di noi possa fare.
    Beh...cos'altro dire? Come si può negare la Shoah? E' assurdo negare qualcosa che è esistito...

  7. #7
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    ....e tra l'altro i superstiti che vengono intervistati in tv sarebbero allora mitomani......a me fa veramente molta tenerezza vedere come nei loro occhi, a distanza di 60 anni, vi sia ancora quel terrore mentre raccontano......li fisso attentamente e nn capisco come si possa negare anche questo......quella tristezza cosi' viva in quegli occhi......

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Una cosa è certa: che la giornata della memoria è un'ottima cura per quei cretini che si dilettano fare i seguaci del nanetto austriaco coi baffi. vedi mai che, presi da un impeto di buon senso ( o da vergogna, o da quello che vi pare) l'abbozzino di fare dello spirito.

  9. #9
    Postatore OGM L'avatar di magictoldo
    Data registrazione
    03-01-2006
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    4,253
    Blog Entries
    7
    Sono tornata ieri da Auschwitz e vi posso dire con sicurezza che tutto quello che ho visto è reale, nn una stupida invenzione...il dolore d quel posto è percettibile anche a distanza di 62 anni....il ricordo dei superstiti poi,,,,
    FEDERICA

    NON HO CHIESTO IO DI NASCERE...QUINDI LASCIATEMI VIVERE COME VOGLIO...

    Candidata per l'elezione a moderatore di A&C vieni a sostenermi in questa elezione, ho bisogno anche di te!http://www.opsonline.it/forum/psicol...nde-80205.html

  10. #10

    Silvietta
    L'avatar di sildel82
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    prov di udine
    Messaggi
    2,146
    Io sono stata a Dachau in 4 superiore e la vista di tutte quelle montagne di scarpe, di occhiali, di trecce di capelli conservati mi ha dato i brividi..vedere dal vivo le baracche, i binari che portavano i prigionieri fa capire tante cose. Quando penso a quello che devon aver provato quelle povere persone, quei bambini quegli anziani..è necessario ricordare, cose del genere non devono proprio più accadere. Putroppo accadono ancora.
    Silvia


  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Anche io sono stata ad Aushwitz e Birkenau l'anno scorso... non si può neanche volendo pensare che sia tutto falso... io non ho dormito per un sacco di notti, dopo

    Solo vedendo coi propri occhi si può dare un vero significato alle parole di Primo Levi quando dice:

    Meditate che questo è stato
    Vi comando queste parole
    Scolpitele nel vostro cuore
    Stando in casa andando per via
    Coricandovi alzandovi
    Ripetetele ai vostri figli
    O vi si sfaccia la casa
    La malattia vi impedisca
    I vostri nati torcano il viso da voi.


    Ultima modifica di Ember : 02-02-2007 alle ore 21.47.54
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Ember mi dici come hai fatto ad andare? Non credo di avere lo "stomaco" di andarci ma non si sa mai.
    Proposta: perchè quelli che hanno visitato quesi posti non ci raccontano le loro esperienze?

  13. #13
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    Magictoldo, Sildel ed Ember non riesco nemmeno ad immaginare quanto vi avra' dato un'esperienza del genere......vi faccio i miei complimenti per esserci andate, io spero di andarci almeno una volta nella mia vita....anche se non so se riusciro' a sopportare il carico emotivo che un'esperienza del genere mi regalera'......
    se vi va raccontateci qualcosa in piu'........
    tutti quelli che hanno ancora dubbi sull'orrore successo, doverebbero ascoltare simili esperienze....

  14. #14
    Postatore OGM L'avatar di magictoldo
    Data registrazione
    03-01-2006
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    4,253
    Blog Entries
    7
    Certo che vi racconto la mia esperienza (e quando il fotografo avrà sviluppato le foto vi posterò anche le foto se volete) in fin dei conti chi di noi è andato in qei luoghi è divenuto portatore di memoria, quindi benvengano domande e dubbi vari che avete.

    Parto inanzitutto con il dire che io ero già stata in un campo di concentramento, in 4 superiore a maggio siamo partiti per andare a Dachau e Mauthausen, 4 di noi studenti e la professoressa, devo dirvi la verità un esperienza scioccante, avrei avuto voglia di spaccare i letti, di distruggere tutto. Durante il periodo delle superiori mi ero appassionata all' argomento, sapevo molte cose, avevo visto molti film sulla liberazione del campo, obbligando anche i miei familiari a vedere quelle terribili scene. Giunti a Mauthausen ci hanno prorposto di vedere un film, io lo avevo già visto ma ok, nn ci sono problemi, lo rivedo più cho volentieri, a metà film ero già in lacrime appena finisco prendo la mia roba e scappo dalla sala in lacrime seguita a ruota dalla mia migliore amica e dalla professoressa che tentava di calmarmi, un esperienza scioccante, vi dirò la verità, appena tornata a casa ho impacchettato tutti i libri sull' argomento e li ho messi in soffitta, non ne volevo più sentir parlare.

    Arriviamo ai giorni nostri, con Ajmanedinejad (o come divolo si scrive) che nega gli eventi, che dice che in realtà non è successo nulla, così mi sono arrabbiata, non è possibile che un presidente di uno stato dicesse che non era succeso nulla, allora io ero andata a vedere degli ologrammi? I superstiti erano dei mitomani? Le foto dei campi erano dei fotomontaggi???Navigando in internet ho trovato che l' Ardsu proponeva ai ragazzi di andare con il treno della memoria ad Auschwitz e così ho fatto domanda, sono stata accettata. Dopo un viaggio snervante in treno siamo arrivati e la sensazione giunta a Birkenau è stata... beh sono rimasta senza parole anche perchè abbiamo trovato una bufera di neve, noi tutti coperti e belli in carne venivamo sospinti dal vento e moccolavamo in Aramaico perchè non riuscivamo a stare in piedi e così mi sono domandata come potevano loro che pesavano si e no 30 Kg restare in piedi, non morire congelati. E' proprio vera la canzone dei nomadi, nei campi di stermio Dio è morto, non è possibile che un Dio misericordioso permetta tutto questo. Vi devo dire che passare sotto la scritta : ARBEIT MACHT FREI mi ha fatto rizzare i peli dietro il collo, vedere i vestiti dei bambini, tutti quegli occhiali ammassati...da rompere tutto e urlare. Io vi chiedo di ricordare tutto quello sapete, di raccontare tutto a tutti perchè cose così non possono più accadere, spero di non aver dimenticato nulla, nel caso aggiungerò...
    FEDERICA

    NON HO CHIESTO IO DI NASCERE...QUINDI LASCIATEMI VIVERE COME VOGLIO...

    Candidata per l'elezione a moderatore di A&C vieni a sostenermi in questa elezione, ho bisogno anche di te!http://www.opsonline.it/forum/psicol...nde-80205.html

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Beh, io ero andata principalmente a fare un viaggio a Varsavia perchè un mio amico studiava li... poi un giorno abbiamo deciso di fare una gita a Cracovia e tornando in treno, di passare a Oświęcim (nome tedesco del paese: Auschwitz ). Il perchè non lo so, io ci tenevo molto a vedere coi miei occhi tutto quell'orrore... è pur sempre storia.

    La cosa più impressionante è il freddo che fa in Polonia nei mesi invernali... io neanche fumavo per non togliere il guanto e perdere l'uso di una mano e mentre camminavo per le strade di Oświęcim (paese squallidissimo) per arrivare al campo di concentramento, pensavo a come doveva sentirsi una persona con addosso quattro stracci

    Non si possono descrivere le sensazioni che si provano a varcare il cancello con scritto "Arbeit Macht Frei"... mai però come entrare a Birkenau (a pochi km da Auschwitz), dove non c'erano case di mattoni ma vere e proprie baracche (quelle che si vedono nei film)...
    *FOTO INGRESSO BIRKENAU (DA DENTRO)*

    Le cose che più mi hanno colpita? Oltre alle montagne di valigie, pentole, occhiali, capelli (e oggetti come coperte ecc costruiti con capelli umani) ammassati in stanzoni (i casermoni -Blocks- di Auschwitz sono diventati musei) mi ha turbato molto il BLOCK 11 ("blocco della morte", delle prigioni, degli esperimenti)... e il muro della morte (per le fucilazioni di prigionieri politici ecc) tra il block 10 e l'11.
    I forni crematori, le camere a gas, il crematorio dove ora sorge la forca con la quale hanno impiccato Rudolf Höss, e poi le foto di famiglia trovate nelle valigie dei deportati... troppo strano vedere quanto simili a noi gente comune erano, sorridenti, belli... e quanto diverse quelle facce esposte lungo i corridoi, una per foto, coi capelli rasati e le facce emaciate.

    A Birkenau c'eravamo solo noi e pochi altri... e poi un gruppetto di ebrei (avevano la bandiera di Israele), che mettevano sassolini sulle lapidi che sorgevano sul terreno dove avvenivano le cremazioni all'aperto.
    C'erano anche due francesi cretini che facevano foto in pose comiche ai forni io anche non volendo c'avevo un groppo in gola e questi tutti felici. Vabbè.

    Aggiungo di aver anche visto il campo di Sachsenhausen vicino a Berlino e di aver visitato il museo della memoria di Gerusalemme (da brividi, davvero). Se volete saperne di più vi racconterò.
    Ultima modifica di Ember : 03-02-2007 alle ore 15.16.17
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy