• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 16
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68

    lavoro come educatore con legge 162

    Ciao a tutti. Qualcuno di voi ha mai lavorato in collaborazione con le famiglie di bimbi portatori di handicap, che usufruiscono della legge 162? Mi interesserebbe sapere come sono stati inquadrati a livello fiscale e assicurativo... grazie.

  2. #2
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68

    Re: lavoro come educatore con legge 162

    Caspita...nessuno sa nulla?

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68

    pongo la domanda in maniera diversa...

    Come è inquadrato un educatore dal punto di vista inail? Un commercialista mi ha detto di aver avuto difficoltà a trovare un "inquadramento" per farmi il contratto...

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di mayd1981
    Data registrazione
    04-09-2006
    Residenza
    prov Milano
    Messaggi
    69

    legge 162

    Ciao!
    Io lavoro in un CSE (centro socio educativo, con disabili adulti) tramite cooperativa, come educatrice inserita in un progetto di 'sollievo' alle famiglie (8ore settimanali).
    Tale progetto è appunto relativo alla legge 162, che appunto prevede che gli utenti del centro si fermino oltre l'orario normale di modo le famiglie possano trarne sollievo e sostegno.
    Ho un contratto di un anno (marzo 2006- marzo 2007) stipulato con questa cooperativa sociale, che fa da tramite con vari CSE (quindi non sono 'assunta' direttamente dal centro, sono un'esterna) ed è un contratto a progetto (co.co.pro.). In pratica vengo pagata esclusivamente per le ore che effettivamente svolgo (se mi assento x motivi vari - anche salute, come mi è successo-) li avviso, loro mi sostituiscono e quelle ore non mi vengono nè contate nè pagate, ma non devo nemmeno recuperarle.
    D'altro canto, loro possono decidere che un giorno o un altro per vari motivi il 'servizio' non si fa (per es, ci sono troppi pochi utenti) e tu devi accettarlo (così saltano le ore e non vieni pagata x il discorso di prima).

    Quando ho firmato il contratto mi hanno chiesto di recarmi all'Inps per aprire una "cartella di gestione separata", ed è in pratica lì che la cooperativa mi versa i contributi (che sono una cifra assolutamente irrisoria.. è più una questione formale!).

    Non so se posso esserti stata utile, al max se vuoi sapere altro chiedi pure.

    Marina

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68

    Re: legge 162

    "
    Originariamente postato da mayd1981
    Ciao!
    Io lavoro in un CSE (centro socio educativo, con disabili adulti) tramite cooperativa, come educatrice inserita in un progetto di 'sollievo' alle famiglie (8ore settimanali).
    Tale progetto è appunto relativo alla legge 162, che appunto prevede che gli utenti del centro si fermino oltre l'orario normale di modo le famiglie possano trarne sollievo e sostegno.
    Ho un contratto di un anno (marzo 2006- marzo 2007) stipulato con questa cooperativa sociale, che fa da tramite con vari CSE (quindi non sono 'assunta' direttamente dal centro, sono un'esterna) ed è un contratto a progetto (co.co.pro.). In pratica vengo pagata esclusivamente per le ore che effettivamente svolgo (se mi assento x motivi vari - anche salute, come mi è successo-) li avviso, loro mi sostituiscono e quelle ore non mi vengono nè contate nè pagate, ma non devo nemmeno recuperarle.
    D'altro canto, loro possono decidere che un giorno o un altro per vari motivi il 'servizio' non si fa (per es, ci sono troppi pochi utenti) e tu devi accettarlo (così saltano le ore e non vieni pagata x il discorso di prima).

    Quando ho firmato il contratto mi hanno chiesto di recarmi all'Inps per aprire una "cartella di gestione separata", ed è in pratica lì che la cooperativa mi versa i contributi (che sono una cifra assolutamente irrisoria.. è più una questione formale!).

    Non so se posso esserti stata utile, al max se vuoi sapere altro chiedi pure.

    Marina
    "

    Ciao Marina, grazie per le info. Mi sono molto utili. Vorrei chiederti una cosa in più, come sei stata assicurata? Tramite Inail o hai una tua assicurazione personale? Ricevi busta paga o hai una tua partita iva?
    Ti spiego. Io sarei assunta direttamente dalla famiglia, ma a quanto pare ci sono problemi per l'assicurazione, tipo che l'Inail non prevede la figura di educatore, o qualcosa di simile. Mi hanno consigliato di aprirmi la partita iva, ma sinceramente credo non mi convenga. Se dovessi aprirla sarebbe per fare il mio lavoro, cioè la psicologa. Con questo incarico dovrei fare l'educatrice a scuola per 5 ore settimanali... grazie!

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di mayd1981
    Data registrazione
    04-09-2006
    Residenza
    prov Milano
    Messaggi
    69
    Ciao...
    non ci ho capito mai tantissimo sull'inquadramento che mi hanno fatto (mi hanno assunto nel giro di tre giorni!) comunque posso dirti che ricevo la busta paga, e tra le voci su di essa viene citata l'Inail.
    Ciò di cui sono sicurissimissima è ke non ho la partita IVA

    Questi aspetti me li ha gestiti tutti la cooperativa, quindi non so dirti cose più precise. Mi spiace!

    Marina

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68
    Originariamente postato da mayd1981
    Ciao...
    non ci ho capito mai tantissimo sull'inquadramento che mi hanno fatto (mi hanno assunto nel giro di tre giorni!) comunque posso dirti che ricevo la busta paga, e tra le voci su di essa viene citata l'Inail.
    Ciò di cui sono sicurissimissima è ke non ho la partita IVA

    Questi aspetti me li ha gestiti tutti la cooperativa, quindi non so dirti cose più precise. Mi spiace!

    Marina
    Capisco...proprio ieri ho saputo che l'inail ha detto al commercialista che il mio titolo è troppo alto per fare quel genere di lavoro e quindinon può assicurarmi...
    Boh...uno non può fare quello che gli pare nella vita? Come psicologi non ci assumono, come educatori nemmeno...ma uno cosa deve fare per lavorare?
    Posso chiederti quanto ti danno lordo e quanto netto? Ciao! Grazie.

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    05-03-2005
    Residenza
    provincia Varese
    Messaggi
    53
    Ciao
    io sono assunta come educatrice per una cooperativa, contratto come co.co.pro.. pagano l'Inail e non ho mai sentito la questione del titolo troppo alto, forse la questione è un'altra

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68
    Originariamente postato da raffaellas
    Ciao
    io sono assunta come educatrice per una cooperativa, contratto come co.co.pro.. pagano l'Inail e non ho mai sentito la questione del titolo troppo alto, forse la questione è un'altra
    Ciao Raffaellas, ma hai la laurea in psicologia? Immagino di si. E che diploma hai? Probabilmente ti hanno assunta tenendo conto del diploma e non della laurea, perchè per legge ad uno psicologo non può essere fatto un contratto a progetto...almeno così ho capito...

  10. #10
    Neofita
    Data registrazione
    18-01-2007
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    1
    potete aiutarmi e trovare lavoro?????????????????
    link,indirizzi o quant' asltro..vi prego!!!!!!!!!!!!!!!!!
    grazie..grazie..

  11. #11
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68
    Originariamente postato da loud1978
    potete aiutarmi e trovare lavoro?????????????????
    link,indirizzi o quant' asltro..vi prego!!!!!!!!!!!!!!!!!
    grazie..grazie..
    CIAO! io ancora lavoro non ne ho trovato a due anni e mezzo dalla laurea! solo tanto tirocinio a gratis e tanti curriculum spediti ovunque...ma sono fiduciosa.
    Ti consiglio di buttarti un po' su tutto: cooperative sociali, scuole, magari un po' di volontariato, almeno ti fai conoscere e impari delle cose in più! L'importante è anche individuare un ambito che ti interessa e formarti il più possibile...

  12. #12
    Partecipante L'avatar di akirajuki
    Data registrazione
    09-06-2005
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    32

    legge 162

    ciao ragazzi anche io sto lavorando per la 162..sono laureata in psicologia e mi sto specializzando in psicoterapia..ma ancora nn ho ben capito la qualifica con cui mi hanno inquadrato..tantomeno la retribuzione..e nessuno sa nulla..voi che sapete dirmi? non lavoro tramite cooperativa e non ho partita iva..

  13. #13
    Partecipante L'avatar di akirajuki
    Data registrazione
    09-06-2005
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    32
    Citazione Originalmente inviato da marta_cappai Visualizza messaggio
    ""

    Ciao Marina, grazie per le info. Mi sono molto utili. Vorrei chiederti una cosa in più, come sei stata assicurata? Tramite Inail o hai una tua assicurazione personale? Ricevi busta paga o hai una tua partita iva?
    Ti spiego. Io sarei assunta direttamente dalla famiglia, ma a quanto pare ci sono problemi per l'assicurazione, tipo che l'Inail non prevede la figura di educatore, o qualcosa di simile. Mi hanno consigliato di aprirmi la partita iva, ma sinceramente credo non mi convenga. Se dovessi aprirla sarebbe per fare il mio lavoro, cioè la psicologa. Con questo incarico dovrei fare l'educatrice a scuola per 5 ore settimanali... grazie!
    ciao marta...per quel che so anche io nonostante la laurea..verrò assunta probabilmente come assistente domiciliare 8assunta direttamente dalla famiglia). Il "contratto" è stato fatto all'ex ufficio di collocamento, e all'inps hanno fatto tutto loro..quello che ancora mi manca è...quanto mi paganoooooo?????

  14. #14
    Laura Deiana
    Ospite non registrato

    Riferimento: lavoro come educatore con legge 162

    mi date notizie anche a me per qnt riguarda la leggge 162???noi educatrici poss lavorare con qsta legge o riguarda soltanto l aspetto assistenziale e nn educativo????grazie

  15. #15
    Partecipante L'avatar di akirajuki
    Data registrazione
    09-06-2005
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    32

    Riferimento: lavoro come educatore con legge 162

    dipende dal progetto...ci son progetti che riguardano l'aspetto educativo e altri che riguardano l'aspetto assistenziale...dovresti chiedere agli assistenti sociali del tuo comune

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy