• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    sibina71
    Ospite non registrato

    Libera professione ed esenzione

    Ciao a tutti!

    Mi permetto di aprire questo thread perchè ho davvero bisogno di un'aiuto.

    Sto per iniziare l'attività come libera professionista in ambito clinico.

    Con l'EDS sono a posto e mi è arrivata ora la conferma dell'iscrizione all'Ordine.

    Sbrigate queste formalità, sto ora cercando di orientarmi in quel ginepraio che sono i nostri doveri fiscali.

    Ho letto in un altro thread che le nostre prestazioni, in ambito clinico, sono esenti da IVA. In effetti nel sito dell'OPL c'è un documento che elenca le prestazioni soggette ad esenzione. Ma c'è anche scritto che sono esenti solo le prestazioni erogate dietro prescrizione medica.

    Supponendo che non sia questo il mio caso, allora sono o no esenti gli eventuali colloqui che farò????????

    Mamma mia, che casino!

    Grazie mille a chi potrà chiarirmi un pochino le idee.

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di sorrisjhs
    Data registrazione
    05-06-2006
    Messaggi
    143
    Ciao, anche io sto pensando di aprire uno studio. Sulla pagina web dell'ordine degli psicologi del molise ci sono gli atti di un incontro tenuto proprio sull'aspetto fiscale. Potrebbe aiutarti.
    Sai se nella tua regione sono previste facilitazioni come per esempio prestiti a fondo perduto? Oppure sai se il tuo ordine prevede facilitazioni per i nuovi iscritti?
    Per lo studio come ti 6 organizzata? Monolocale con saletta di aspetto? E i pazienti come li trovi?
    Io sto in alto mare!!!!!!!!!!

  3. #3
    Neofita
    Data registrazione
    20-11-2006
    Residenza
    Castel di Lama (AP)
    Messaggi
    11
    mi intrometto con un kio dubbio.... sia come liberi professionisti che come dipendenti occorre far compilare il modulo per la tutela dei dati. dove lo posso trovare un modulo per la tutela dei dati personali?in quanto professionisti penso che lo dovremmo allegare a qualsiasi cosa facciamo con qualsiasi cliente giusto?grazie dei consigli...

  4. #4
    I colloqui che farai nel tuo studio sono esenti IVA perchè sono prestazioni sanitarie. Dovrai comperare un blocco di ricevute apposite, sanitarie appunto. Le tue prestazioni saranno soggette ad iva solo se rivolte ad un ente, ad esempio i progetti a scuola o le consulenze. Per quanto riguarda gli aspetti fiscali ti consiglio di contattare un commercialista, perchè esistono delle possibilità di tassazione agevolate per i giovani imprenditori. Il commercialista è sicuramente un costo aggiuntivo per chi inizia un'attività ma ne vale la pene, ti togli dalla mente molti problemi che sinceramente non sono di nostra competenza. Io qualche mese fa ho fatto questa scelta e sono molto contenta.
    Per quanto riguarda i documenti sulla privacy trovi tutto sui siti dell'ordine di molte regioni.

    Buon lavoro e in bocca al lupo

  5. #5
    sibina71
    Ospite non registrato
    Grazie a tutti per le risposte!

    Devo dire che sono in alto mare anch'io.

    Come molti, pensavo di portare una brochure dai medici della città dove abito, e valutare poi di affittare uno studio.

    Mi sto informandi, i costi sono elevati e resta il dubbio su come fare: affittare avendo così una spesa fissa, oppure aspettare che la voce giri e poi organizzarsi?

    Sono davvero confusa, lo so.

    Inoltre la brochure è pubblicità, devo chiedere il nulla osta all'Ordine?
    Penso di si....

    Comunque per il 5 Febbraio ho appuntamento con il Commercialista dell'Ordine, vedremo se riuscirà nei 20 minuti che ho a disposizione a chiarirmi le idee.

    Grazie davvero a tutti per le risposte e scusate la mia assenza!

Privacy Policy