• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    128

    tirocinio di mediazione familiare

    ciao a tutti!sono psicologa e da poco ho finito il corso biennale in mediazione familiare. la mia scuola non garantisce il tirocinio in quanto i prof dicono che non ci si può far convenzionare per il tirocinio di una figura che "ancora non esiste" (non esiste l'albo dei mediatori)..intanto però richiedono un'esperienza pratica obbligatoria per poter poi sostenere l'esame finale che mi darà l'attestato!insomma se non trovo niente esame e anke se ho pagato non conta..!ma quale mediatore mi darebbe la possibilità di lavorare con le sue coppie per poi firmare un foglio in cui dice che mi ha supervisionato?! per caso CE N'E' UNO TRA DI VOI?.. scherzi a parte, è vero che la coppia pagherebbe lui, ma lui (il mediatore-tutor) dovrebbe fidarsi e non chiedere soldi a me!! che infatti già devo pagare la scuola per la supervisione obbligatoria di gruppo che ci faranno fare... è difficile trovare centri che facciano mediazione, nelle asl è peggio ke mai..son disperata!
    c'è qualcuno che può aiutarmi, dandomi consigli, indirizzi,etc?
    grazie. imma

  2. #2
    atenanike
    Ospite non registrato
    Ciao,che pacco!Certo che non sono molto seri!Ti fanno dare l'esame solo dopo il tirocinio che loro stessi non ti garantiscono?!E' assurdo....anche io dopo la laurea in giurispr volevo fare il master,ma il docente che tiene il master in criminologia clinica e psicologia giuridica(su famiglie e minori) che è psicoterapeuta mi ha consigliato di fare prima i 2 anni di pratica forense,di diventare avvocato e poi se volevo fare il master biennale,perchè di mediazione non si campa mi ha detto...questa figura praticamente non esiste!Quindi se vuoi fare solo quello non ti conviene...lui come psicoterapeuta fa anche la mediazione,ma è un qualcosa in più non puoi fare solo quello,perchè nelle strutture pubbliche questa figura non esiste(io ne ho trovato uno al Comune di Firenze) e nel privato le coppie vanno solo se è il giudice ad obbligarli,se non si decidono a varare una legge che obblighi la mediazione familiare questa figura non decollerà mai.Comunque cerca su google mediatore familiare,io ho verificato che c'è ne sono molti in Lombardia,in Toscana e altre regioni che non ricordo,al sud neanche uno.....magari puoi contattarli,tanto il tirocinio non è retribuito magari ti prendono.Oppure contatta i centri di formazione che si occuppano di mediazione familiare,anche se di solito usano i tirocinanti che fanno i master con loro,ma da chi hai fatto il master?C'è ne sono di seri e riconosciuti a livello europeo e dopo il master potresti diventare socio dell'associazione,tipo quelli della GEA(genitori ancora),fammi sapere?Che argomenti hai trattato al master?Volevo capire se è lostesso che avrei voluto fare io.Grazie ciao!Non demoralizzarti,sono sicura che ce la farai!

  3. #3
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Ivy
    Data registrazione
    30-09-2003
    Residenza
    Caserta
    Messaggi
    697
    Originariamente postato da atenanike
    Comunque cerca su google mediatore familiare,io ho verificato che c'è ne sono molti in Lombardia,in Toscana e altre regioni che non ricordo,al sud neanche uno.....
    e chi l'ha detto che al sud non ce ne sono???? forse ce ne sono pure troppi rispetto alla domanda del "mercato"!
    Guarda che ci sono delle asl in cui fanno mediazioni familiari.Leggo che sei di Roma,io purtroppo sono di Caserta quindi non posso darti indirizzi..ma se questo sevizio c'è nell'Asl di Caserta credo proprio che ci sia anche a roma!!!qui da noi è collocato presso il dipratimento materno-infantile..puoi provare a chiedere alla direzione generale della tua asl di riferimento o al consultorio familiare o magari ai centri per le famiglie...vedrai che troverai ciò che ti occorre!cmq l'esperienza di assistere ai colloqui di mediazione è bellissima!io l'ho fatta ed è davvero interessante,anche se difficile....
    cmq in bocca al lupo!
    Buonanotte...io sono Benassi...Ivan.Magari c'e' qualcuno che sta ascoltando, be' comunque che ci siate oppure no, io c'ho una cosa da dire. Oggi ho avuto una discussione con un mio amico;lui...lui e' uno di quelli bravi,bravi a credere in quello in cui gli dicono di credere.Lui dice che se uno non crede in certe cose allora non crede in niente.Be' non e' vero...anch'io credo...Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei rift di Keit Richards.Credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l'affitto ogni primo del mese.Credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finche' non si sta in piedi.Credo che un'inter come quella di Corso,Mazzola e Suarez non ci sara' mai piu',ma non e' detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa.Credo che non sia tutto qua,pero' prima di credere in qualcos'altro bisogna fare i conti con quello che c'e qua,e allora mi sa che credero' prima o poi in qualche dio.Credo che se mai avro' una famiglia sara' dura tirare avanti con 300 mila al mese,pero' credo anche che se non lecchero' culi come fa il mio capo reparto,difficilmente cambieranno le cose. Credo che c'ho un buco grosso dentro,ma anche che...il rock'n roll,qualche amichetta,il calcio,qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici,be' ogni tanto questo buco me lo riempiono.Credo che la voglia di scappare da un paese con 20000 abitanti,vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso,e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merx.Credo che non e' giusto giudicare la vita degli altri, perche' comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.Credo che per credere,certi momenti,ti serve molta energia.

  4. #4
    atenanike
    Ospite non registrato
    Ciao io parlavo di mediatori privati,forse per mediazione familiare intendiamo un'altra cosa,anche qui ci sono i consultori familiari,ma non so se è questo il tipo di tirocinio che vogliono,so che c'è anche il master in consulenza familiare,ma è diverso dalla mediazione.Io vivo a Cagliari e in pochi comuni c'è il mediatore,nel paese dove vivo c'è il consultorio familiare,ma ilmediatore no.E poi ho cercato nelprivato e non ne ho trovati specializzati in mediazione,magari ci sono psicologi,psicoterapeuti che lo fanno,comunque io intendo sicuramente un altro tipo di mediazione,almeno i master che ho cercato sono un mix tra psicologia e diritto,sicuramente voi intendete un'altra cosa.Lo psicologoche tiene il master mi fa partecipare a degli incontri con genitori che si atnno separando,mandati da lui dal tribunale,io però dovrò seguire da un televisore,e comunque la mediazione deve essere una cosa in più che sai fare,lui mi ha detto che solo di quello non vivrebbe perchè le famiglie con problemi vanno in mediazione solo se le obbligano.

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Ivy
    Data registrazione
    30-09-2003
    Residenza
    Caserta
    Messaggi
    697
    guarda forse sono io che ho trovato una realtà diversa dalle altre più comuni...ma io sto facendo tirocinio in un asl, come già detto, in un consultorio dove è offerto anche il servizio di mediazione familiare operato da una Dottoressa che è assolutamente specializzata in mediazione familiare!!!!noi facciamo mediazione a tutti gli effetti!!E anche per noi la mediazione è un servizio a cavallo tra la psicologia e la giurisprudenza!Come potremmo fare mediazione se non sapessimo le leggi sulla separazione,il divorzio,o la nuovissima sull'affido condiviso???
    io assisto con lei ai colloqui di mediazione,in ogni suo step!Non è giusto che ti facciano seguire da un televisore!!bè certo è vero che ognuno ha il suo metodo,però anche noi abbiamo bisogno di imparare e di buttarci un pò nelle situazioni!
    è vero anche che non si può campare solo facendo il mediatore,infatti questa Dottoressa che opera da me fa 3000 altre cose!
    Cmq anche riguardo l'invio non è poi così vero che provenga solo dal Tribunale. Nella mia piccola esperienza ho visto diverse coppie venire spontaneamente;magari viene prima uno dei due che, esasperato per la situazione difficile,chiede aiuto a noi.Poi noi mandiamo l'invito anche all'altro e di solito l'altro che viene invitato accetta. Certo non è un percorso di facile successo,nè che l'invio sia spontaneo nè che provenga dal Tribunale!!
    Cmq tornando al discorso originario io credo che se si gira un pò per le varie asl di vari comuni e città,prima o poi lo trovi un servizio di mediazione con tutti i sacri crismi!Se sta a Caserta,ci dovrà essere pure a Roma,dai!!!
    Ultima modifica di Ivy : 17-01-2007 alle ore 10.57.08
    Buonanotte...io sono Benassi...Ivan.Magari c'e' qualcuno che sta ascoltando, be' comunque che ci siate oppure no, io c'ho una cosa da dire. Oggi ho avuto una discussione con un mio amico;lui...lui e' uno di quelli bravi,bravi a credere in quello in cui gli dicono di credere.Lui dice che se uno non crede in certe cose allora non crede in niente.Be' non e' vero...anch'io credo...Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei rift di Keit Richards.Credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l'affitto ogni primo del mese.Credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finche' non si sta in piedi.Credo che un'inter come quella di Corso,Mazzola e Suarez non ci sara' mai piu',ma non e' detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa.Credo che non sia tutto qua,pero' prima di credere in qualcos'altro bisogna fare i conti con quello che c'e qua,e allora mi sa che credero' prima o poi in qualche dio.Credo che se mai avro' una famiglia sara' dura tirare avanti con 300 mila al mese,pero' credo anche che se non lecchero' culi come fa il mio capo reparto,difficilmente cambieranno le cose. Credo che c'ho un buco grosso dentro,ma anche che...il rock'n roll,qualche amichetta,il calcio,qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici,be' ogni tanto questo buco me lo riempiono.Credo che la voglia di scappare da un paese con 20000 abitanti,vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso,e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merx.Credo che non e' giusto giudicare la vita degli altri, perche' comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.Credo che per credere,certi momenti,ti serve molta energia.

  6. #6
    atenanike
    Ospite non registrato
    Io sono a Cagliari.....comunque grazie mi stai incoraggiando,il docente mi ha detto di dare prima l'avvocato e poi il mediatore,ma io volevo fare il master perchè se non passo l'esame di Stato subito con le competenze del master posso iniziare a lavorare,avrei voluto creare un gruppo,una cooperativa di esperti,psicologi,pedagogisti e io che mi sarei occupata dell'aspetto giuridico......,magari facendo anche altro tipo di mediazioni(liti varie)e gli altri professionisti avrebbero potuto fare anche altre attività,tipo progetti x le scuole ecc. Forse ho sbagliato ad arrendermoi subito....sono sempre in tempo,perchè non mi sono ancora laureata.Grazie della tua testimonianza,è stata importantissima per me.Assisto da un televisore penso per la privacy,perhè io non ho titoli per assistere e neanche competenze,infatti lo farebbe non per tirocinio,perchè ne sono previsti altri,ma per darmi un'idea di come funziona.Quando finisco il master mi farebbe assistere come tirocinio,ma per il mio percorso di studi il tirocinio cosi' non serve,andrei solo per esprienza personale.Comunque al master ci sono 2 avvocati e una dice che per le separazione per lei sono argomenti che l'aiutano moltissimo.Non si può trattate il diritto di famiglia,separazioni,minori come le altre materie,qui c'è in gioco ben altro e la semplice conscenza delle leggi secondo me non basta.Grazie tante!Mi hai dato fiducia con la tua testimonianza.

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Ivy
    Data registrazione
    30-09-2003
    Residenza
    Caserta
    Messaggi
    697
    Di nulla!
    In bocca al lupo e non ti arrendere mai!!
    Buonanotte...io sono Benassi...Ivan.Magari c'e' qualcuno che sta ascoltando, be' comunque che ci siate oppure no, io c'ho una cosa da dire. Oggi ho avuto una discussione con un mio amico;lui...lui e' uno di quelli bravi,bravi a credere in quello in cui gli dicono di credere.Lui dice che se uno non crede in certe cose allora non crede in niente.Be' non e' vero...anch'io credo...Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei rift di Keit Richards.Credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l'affitto ogni primo del mese.Credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finche' non si sta in piedi.Credo che un'inter come quella di Corso,Mazzola e Suarez non ci sara' mai piu',ma non e' detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa.Credo che non sia tutto qua,pero' prima di credere in qualcos'altro bisogna fare i conti con quello che c'e qua,e allora mi sa che credero' prima o poi in qualche dio.Credo che se mai avro' una famiglia sara' dura tirare avanti con 300 mila al mese,pero' credo anche che se non lecchero' culi come fa il mio capo reparto,difficilmente cambieranno le cose. Credo che c'ho un buco grosso dentro,ma anche che...il rock'n roll,qualche amichetta,il calcio,qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici,be' ogni tanto questo buco me lo riempiono.Credo che la voglia di scappare da un paese con 20000 abitanti,vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso,e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merx.Credo che non e' giusto giudicare la vita degli altri, perche' comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.Credo che per credere,certi momenti,ti serve molta energia.

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    128
    grazie anche da parte mia...(mi sono potuta ricollegare solo oggi, ma vedo che intanto vi siete scambiate esperienze e son contenta di aver lanciato una tematica che interessava altre persone!)..il problema qui a roma è che nelle asl non cè tanta richiesta, vanno poche coppie e già ci sono tirocinanti..sono, come spesso accade in questi campi, più i professionisti che le persone che già usufruiscono del servizio! è cosi poco diffusa la mentalità che ti fa rivolgere al mediatore (lo so perchè una delle mie prof fa la mediazione in una delle asl più grandi di roma). Molte persone neanche sanno che esiste la mediazione, cos'è...! ecco perchè c'è poco lavoro nel privato...nel "pubblico", asl a parte bisogna essere agganciati ad avvocati e cmq questo discorso non vale per il tirocinio perchè i tribunali si avvalgono di esperti...i centri di mediazione poi funzionano come diceva atenanike cioè usano i tirocinanti delle loro scuole perchè qui son spesso collegati a scuole interne..la mia scuola (scuola romana di mediazione familiare) ora sta creando un'associazione e forse per qualcuno di noi del corso ci sarà la possibilità di fare pratica aderendo all'associazione..io volevo aderire, ma certamente non ci saranno coppie per tutti!cmq non mi arrendo neanche io e continuo a cercare...
    atenanike anche secondo me è un bel campo e , anke se non si può fare solo quello, è vero, se c'è la passione...e poi forse un giorno creeranno l'ALBO E ALLORA SAREMO I PIONIERI IN QUESTO CAMPO.
    IN BOCCA AL LUPO AD ENTRAMBE!
    ciao imma

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    08-02-2005
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    68
    Blog Entries
    1

    Riferimento: tirocinio di mediazione familiare

    salve...io ho fatto un corso biennale di mediazione familiare a caserta...ormai sono quasi 6 mesi ho fatto l'esame ma nn hpo ancora mai lavorato...nn saprei dove rivolgermi dato ke qui la mediazione neanche la conosocno!!!qualcuno potrebbe darmi una mano?

Privacy Policy