• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: Partita Iva

  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Partita Iva

    Ciao a tutti,
    avrei bisogno di qualche informazione sull’apertura della Partita Iva per psicologi.
    Una volta aperta la partita iva da psicologo posso fatturare anche per altri lavori non strettamente psicologici (es. educatore o altro)?
    E, nel caso fosse possibile, cosa indicherei nella fattura? La fattura per psicologi deve recare per forza una delle voci contemplate nel tariffario? Io lavoro per una Onlus, il mio ruolo e quello di coordinatore/responsabile d’area, quindi mi occupo di tutto, dalla progettazione in ambito socio-assistenziale al coordinamento e formazione degli operatori, ma formalmente non figuro come psicologo. Visto però che vorrei a breve implementare le collaborazioni anche al di fuori e avviare uno studio con alcuni colleghi (e quindi aprire la partita iva), volevo sapere se posso fatturare come psicologo anche le attività che svolgo in qualità di coordinatore/responsabile di servizi…
    Mi aiutate? Non ci capisco niente…!!

    Saluti,
    ikaro

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Non credo convenga perchè pagheresti troppo di tasse ed ENPAP: puoi mantenere il contratto che hai come coordinatore (che fra l'altro permetterà anche di versare contributi all'INPS, ente che in questo momento mi dà più fiducia dell'ENPAP) e non appena ti chiederanno consulenze come psicologo aprire la partita IVA (che è una cosa velocissima).
    Vimae

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975
    Non credo convenga perchè pagheresti troppo di tasse ed ENPAP: puoi mantenere il contratto che hai come coordinatore (che fra l'altro permetterà anche di versare contributi all'INPS, ente che in questo momento mi dà più fiducia dell'ENPAP) e non appena ti chiederanno consulenze come psicologo aprire la partita IVA (che è una cosa velocissima).
    Grazie mille,
    sei stata gentilissima.
    Ma quindi in linea teorica potrei farlo? E come fatturerei da coordinatore?! Sai qual è il punto? E' che non vorrei bruciare il regime agevolata per poche consulenze e quindi poco fatturato...

  4. #4
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Se inizialmente hai poche consulenze puoi, fino a 5000 euro, non aprire p.IVA (meglio però chiederlo ad un commercialista, in quanto la professione di psicologo, essendo regolamentata da ordine dovrebbe avere l'obbligo di p.IVA).
    AL massimo quando la aprirai potrai fatturare anche il lavoro di coordinatore, ma valuta se ti conviene perchè mentre nei primi 3 anni pagherai solo il 10% di tasse e l'ENPAP, poi diventa il 23% di tasse più ENPAP (quota fissa e 10% dei tuoi guadagni).
    Se, poniamo, adesso come coordinatore guadagni 1000 euro, fra 3 anni te ne ritroverai circa 670...
    Ora capisco perchè gli onorari dei liberi professionisti sono così alti... in realtà tolte tasse e tutto rimane quasi la metà!
    Però mentre come libero professionista man mano ti affermi, ti si può allargare il giro di consulenze e puoi guadagnare sempre di più... come coordinatore non credo ci siano tanti incrementi economici nel tempo...
    Comunque, qualora aprissi p.IVA e volessi fatturare come psicologo prestazioni di altro genere, non puoi più mantenere contratti di dipendente o cococo (a meno che non ci scrivano la qualifica di psicologo), perchè sarai tu ad emettere fattura all'associazione.
    Vimae

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di cpz
    Data registrazione
    10-07-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    112
    io ho chiesto al commercialista dell'ordine degli psicologi della Lombardia se uno psicologo libero professionista con partita iva potrebbe avere contemporaneamente un contratto a progetto o dipendente come educatore, ad esempio, e il commercialista mi ha risposto così: (vi copio-incollo la sua risposta alla mia mail):

    nessun tipo di incompatibilità sorge tra la partita Iva e una collaborazione a progetto come educatrice o un lavoro subordinato a tempo determinato presso una cooperativa. Ovviamente l'attività di educatrice può essere anche
    fatturata come attività professionale.nessun tipo di incompatibilità sorge tra la partita Iva e una collaborazione

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di cpz
    Data registrazione
    10-07-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    112
    (scusate, il corsivo è un mio errore..)

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975
    io ho chiesto al commercialista dell'ordine degli psicologi della Lombardia se uno psicologo libero professionista con partita iva potrebbe avere contemporaneamente un contratto a progetto o dipendente come educatore, ad esempio, e il commercialista mi ha risposto così: (vi copio-incollo la sua risposta alla mia mail):

    nessun tipo di incompatibilità sorge tra la partita Iva e una collaborazione a progetto come educatrice o un lavoro subordinato a tempo determinato presso una cooperativa. Ovviamente l'attività di educatrice può essere anche
    fatturata come attività professionale.[I]nessun tipo di incompatibilità sorge tra la partita Iva e una collaborazione
    E tra contratto a tempo indeterminato (assunzione come coordinatore/responsabile) e partita iva come psicologo c'è incompatibilità?!

    P.S. Cpz mi mandi per favore in pvt la mail del commercialista dell'ordine della lombardia? sono anch'io iscritto in lombardia!

  8. #8
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312
    Non c'è incompatibilità tra p.iva e assunzione a tempo indeterminato. Puoi fatturare le tue consulenze psicologiche e continuare a ricevere la busta paga da coordinatore (a proposito presso che onlus lavori?)

    Un saluto
    gieko

Privacy Policy