• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 87
  1. #1
    psicokoken
    Ospite non registrato

    Esercizio Abusivo Della Professione

    Cari colleghi Psicologi o futuri colleghi, vi riporto l'articolo 8 del codice deontologico degli psicologi italiani:

    LO PSICOLOGO CONTRASTA L'ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE COME DEFINITA DAGLI ARTICOLI 1 E 3 DELLA LEGGE 18 FEBBRAIO 1989, N. 56, E SEGNALA AL CONSIGLIO DELL'ORDINE I CASI DI ABUSIVISMO O DI USURPAZIONE DI TITOLO DI CUI VIENE A CONOSCENZA.
    PARIMENTI, UTILIZZA IL PROPRIO TITOLO PROFESSIONALE ESCLUSIVAMENTE PER ATTIVITA' AD ESSO PERTINENTI, E NON AVALLA CON ESSO ATTIVITA' INGANNEVOLI OD ABUSIVE.

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Aimi_Summers
    Data registrazione
    23-02-2003
    Residenza
    Prato
    Messaggi
    780
    Scusa psicokoken ma mi sfugge la finalità di questo post. Su cosa dobbiamo discutere?
    Ultima modifica di Aimi_Summers : 28-12-2006 alle ore 22.23.26
    Aimi

    Se vuoi essere amato, ama. - Seneca


    la vita è quella cosa che ci accade mentre noi siamo occupati a fare altri progetti A. De Mello

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di antonellina75
    Data registrazione
    17-03-2005
    Residenza
    milano
    Messaggi
    274
    anche io non ho capito.....
    anto

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di marianna5
    Data registrazione
    10-07-2003
    Residenza
    ragusa
    Messaggi
    167
    ciao a tutti,
    approfitto di questo spunto per chiedere se qualcuno sa che percorso di studi si deve fare per avere il titolo di PSICOPEDAGOGISTA!
    la mia perplessità, naturalmente è indirizzata al prefisso "PSICO" che, per alcune persone è segno di vanto.
    dico tutto ciò perchè un famossissimo pedagogista della mia zona (quelli tipo santoni o guru con orde di fedeli e seguaci ai suoi piedi, tipo setta) si forgia del titlo di psicopedagogista e mi domando se può farlo?
    il suo percorso di studi è stato:
    laurea in pedagogia,
    specializzazione in counseling gestaltico
    diploma di esperto in comunicazione
    specializzazione in una scuola per educatori e operatori PSICO-sociali (forse è qui che ha preso il prefisso!!! )
    operatore di residenza psichiatrica
    animatore
    e varie partecipazioni a seminari e convegni organizzati da associazioni di psicologi e scuole di psicoterapia.
    secondo voi non c'è da incaz.....rsi a vedere uno così in giro?
    scusate lo sfogo

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Non c'è da arrabbiarsi affatto perchè il titolo esiste eccome. Dove lavoro io c'è una delle coordinatrici che è psicopedagogista e ti dirò, si è fatta un discreto sederino per diventarlo. Del resto esiste anche il liceo psico-pedagogico...
    la psicopedagogia comunque non afferisce tanto alla psicologia, quanto alla pedagogia, nel senso che ne è un "ramo" specifico.

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di marianna5
    Data registrazione
    10-07-2003
    Residenza
    ragusa
    Messaggi
    167
    per carità.... non mi arrabbio affatto perchè credo che il titolo non esista, esiste eccome!
    ciò che critico e che non condivido è il suo percorso di studi (che non a caso ho riportato!) che, a mio avviso, non gli conferisce tale titolo.
    potresti dirmi il percorso di studi della psicopedagogista che conosci tu?
    io non credo che basti essere diplomato al liceo psico-pedagogico per auto proclamarsi psicopedagogista!

  7. #7
    Novembre '99
    Ospite non registrato
    Anche io non sono sicura che si possa usare il titolo di PSICO-pedagogista. Tutto il percorso che ha fatto gli conferisce piuttosto quello di pedagogista...ma il prefisso?!

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Dunque: la mia collega ha fatto magistrali, poi pedagogia e poi un corso di specializzazione in psicopedagogia, ma so che a questa specializzazione si può accedere anche dopo scienze della formazione facendo degli esami integrativi. di conseguenza il tipo che conosci tu non so se possa fregiarsi del titolo di psicopedagogista...ma non sono sicura. appena riapre l'ufficio del personale magari mi informo meglio anche perchè pensavo che anche per uno psicologo non sarebbe male. sapessi che stipendio che prendono...

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Ragazzi, secondo me state facendo un po' di cofusione... la Pedagogia così come la Sociologia sono percorsi di studi che non sono finalizzati all'esercizio di una professione ordinata e regolamentata (come lo Psicologo).

    Pertanto chiunque può definirsi sociologo o pedagogista. E' lo stesso problema del counseling...

    Non esiste abuso di titolo semplicemente perché il titolo non esiste. Esso viene conferito con valore meramente privatistico.

    Chi non è Ingegnere e si definisce tale fa un abuso in quanto il titolo di Ingegnere è, come si dice in gergo tecnico, "riservato" ovvero gode di una riserva di legge.

    Ma se il titolo non ha riserve di legge il problema non si pone. Per assurdo io non mi posso definire "Dottore in Pedagogia" (in quanto la laurea in pedagogia esiste eccome! e millanterei un titolo che non ho), ma mi posso definire pedagogista in quanto la professione di pedagogista, pur esistendo, non è normata per legge.

    La cosa ovviamente non è così semplice. Chi compie un abuso poi ne risponde comunque ad un Giudice. Il Giudice ovviamente non potrà condannare nessuno né per abuso di titolo né per abuso della professione (ripeto, la professione di pedagogista non esiste), ma potrà condannare qualcuno, ad esempio, perché ha reso una prestazione professionale (quella pedagogica) millantando una formazione e una competenza che non ha.

    Provo a spiegarmi meglio. Io mi definisco Pedagogista e nessuno mi può dire niente. Però se comincio a vendere la mia prestazione professionale spacciandola per pedagogista un Giudice mi potrà chiedere: dove ha studiato? come si è formato? quali sono le competenze che lei ha? Eccetera.

    Lo stesso vale per l'idraulico. Io lo posso fare anche non essendolo o non essendo preparato, ma se poi allago un palazzo e reco dei danni a qualcuno... beh, a quel punto sono c***i miei e in quanto cittadino maggiorenne ne rispondo pienamente davanti alla Legge!

    Tutte le varie diciture poi, del tipo "Psicopedagogista" oppure "Pedagogista clinico" etc. sono, lo ripeto, tutti titoli che uno si può auto-dare in quanto non sono riservati per legge a certe categorie.

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di marianna5
    Data registrazione
    10-07-2003
    Residenza
    ragusa
    Messaggi
    167
    e che cosa può fare uno psicopedagogista?
    cioè io so più o meno quello che fa lui ma non so se le sue ttività rientrano nelle attività svolte da uno psicopedagogista.

  11. #11
    prm
    Ospite non registrato
    scusate, a questo proposito avrei bisogno di una info urgente:
    il pedagogista clinico formato dall'ISFAR e iscritto all'ANPEC (vedi il sito /www.clinicalpedagogy.com) può utilizzare test grafici proiettivi quali il test della figura umana di Machover o il test del disegno della famiglia di Cormann?
    io sono una psicologa e avrei bisogno di difendere i miei ambiti professionali con certezza
    grazie a tutti
    prm

  12. #12
    atenanike
    Ospite non registrato
    Secondo me il fatto di aver fatto le magistrali è irrevalente,cioè lei ha fatto benissimo perchè ha seguito in iter logico,ma non so se questo psico all'inizio si possa attribuire perchè hai fatto la specializzazione....allora se una persona si laurea in psicologia e aggiungendo esami si laurea anche in pedagogia,come lo chiamiamo?Gli esami si possono aggiungere e poi non penso siano tanti gli esami di pedagogia,sicuramente sono meno di psicologia,credo...comunque io uno con 2 titoli cosi' lo chiamerei psicopedagogista,ma questa specializzazione di quanti anni è?Perchè magari è come un medico che si specialista e si chiama endocrinologo,diabetologo ecc.,se la specializzazione è proprio in psicopedagogia e dura 4 anni,come le altre allora si...

  13. #13
    Partecipante Assiduo L'avatar di marianna5
    Data registrazione
    10-07-2003
    Residenza
    ragusa
    Messaggi
    167
    Originariamente postato da prm
    scusate, a questo proposito avrei bisogno di una info urgente:
    il pedagogista clinico formato dall'ISFAR e iscritto all'ANPEC (vedi il sito /www.clinicalpedagogy.com) può utilizzare test grafici proiettivi quali il test della figura umana di Machover o il test del disegno della famiglia di Cormann?
    io sono una psicologa e avrei bisogno di difendere i miei ambiti professionali con certezza
    grazie a tutti
    prm

    ciao prm,
    io so, credo per certo perchè me lo ha detto una mia amica educatrice, che i test proiettivi che citi tu li possiamo somministrare solo noi psicologi..... gli educatori, i pedagogisti si avvalgono di altri test che si possono trovare sul catalòogo erickson (per farti un esempio se dai un'occhiata a quel catalogo vedrai che c'è un test che utilizza le fiabe ma che è profondamente differente dal test che usiamo noi di luisa duss.
    comunque, più vado avanti e più mi accorgo che la confusione regna sovrana e non è di certo un bene....

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Originariamente postato da prm
    scusate, a questo proposito avrei bisogno di una info urgente:
    il pedagogista clinico formato dall'ISFAR e iscritto all'ANPEC (vedi il sito /www.clinicalpedagogy.com) può utilizzare test grafici proiettivi quali il test della figura umana di Machover o il test del disegno della famiglia di Cormann?
    io sono una psicologa e avrei bisogno di difendere i miei ambiti professionali con certezza
    grazie a tutti
    prm
    Ciao prm, come di certo saprai non tutti i test sono riservati a Psicologi. Ce ne sono per insegnanti, medici, educatori etc. Nel caso in cui si tratti di un test standardizzato e depositato basta informarsi presso il detentore del copyright le specifiche che lui stesso dice.

    Ad esempio l'MMPI è delle OS. Basta chiamare le OS e chiedere a chi possono vendere l'MMPI. Nel caso delle Organizzazioni Speciali qualcosa c'è anche sul loro sito (www.osnet.it).

    Se invece vengono usati test auto-costruiti il problema si complica. In questo caso andrebbe valutato nel merito "cosa fa" il test e "a cosa serve" e vedere se il "cosa fa" rientra nelle tutele previste per lo Psicologo (art. 1 L. 56/89)

  15. #15
    prm
    Ospite non registrato
    vi ringrazio molto
    io non so chi ha il copyright per i reattivi che ho citato, sicuramente non le org spec
    grazie ancora per la velocità di risposta

Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy