• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 50
  1. #1

    il codice anti-anoressia

    Il codice, adesso c’è. Non imporrà nulla a nessuno, ma chiederà a stilisti, fotografi, editori e agenti di accettare alcune regole per le modelle: non potranno sfilare se avranno meno di 16 anni e il loro indice di massa corporea, calcolato secondo parametri precisi, non arriverà a 18. Di più: chi punta alle passerelle dovrà presentare un certificato medico che attesti l’idoneità psicofisica e dovrà partecipare a corsi di alimentazione. Infine, ci vorrà trasparenza sulle taglie, che dovranno essere rapportate all’altezza e bisognerà presentare un modello sano di benessere legato anche allo sport.
    fonte: corriere.it

    nelle ultime settimane si è fatto un gran parlare di disturbi alimentari, dopo la morte di una modella brasiliana: sulla scia della spagna, anche in italia si è parlato di codici anti anoressia per le sfilate nella "capitale della moda", codice che è stato prontamente varato.
    che ne pensate?
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  2. #2
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    Penso che se questo codice verra' rispettato, sara' un importante passo in avanti per combattere questo serio problema sociale.
    Penso che dovrebbe esserci, pero', anche piu' collaborazione tra la scuola e la famiglia....non si puo' delegare solo ai media l'onere di arginare questo grave disturbo del comportamento alimentare...personalmente mi preoccupa molto...

  3. #3
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,888
    Blog Entries
    4
    Anche secondo me a monte dovrebbe comunque esserci un lavoro più ampio e che comprenda anche una dimensione più "umanizzata e psicologica" della questione: il mio indice di massa corporea è 18.9 e non è che casco per terra quando cammino per strada, inoltre mangio quantità sufficienti di cibo, al limite mi mangio schifezze nel corso della giornata se durante i pasti magio un po' meno, ma di certo non mi preoccupo se questo Natale ingrasserò due chili e se la mia pancia trasborderà nè credo che qualcuno mi stimerà di più se perdo un chilo nei prossimi tre giorni (questo anche banalmente, non per fare una disamina dei disturbi dell'alimentazione); dunque al di là dell'importanza attriubuita la dato numerico della taglia o dell'indice di massa corporea, maggiore attenzione dovrebbe essere data ai vissuti emotivi e a come una ragazza percepisce e interpreta i messaggi dei media, dei genitori, dei datori di lavoro, dell'ambiente che la circonda
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  4. #4
    io invece sono perplessa.
    ho l'impressione che, in questo modo, si confondano cause ed effetti, che si faccia disinformazione o quantomeno si faccia passare un'informazione parziale, molto parziale, troppo, e mi chiedo, serve? a cosa serve? a tacitare le coscienze, a fingere che il disagio sia *davvero* solo questo, sfilate, lustrini, taglia 38, ideali di bellezza?
    con questo non nego l'influenza del contesto sociale, dei modelli che ci vengono proposti, ma mi piacerebbe, per una volta, sentirne parlare in modo diverso, migliore, mi piacerebbe che fosse un punto di partenza per parlare di altro, anche, del ruolo della donna al di là del suo essere "appendiabiti", in un modo che non parli la stessa lingua della malattia, che ha una lingua fatta di cibo e corpo e vuoto e pieno perché non ne conosce un'altra, e si dovrebbe cambiarla, questa lingua, non adottarla come nostra per evitare di scavare oltre l'apparenza delle cose.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  5. #5
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,888
    Blog Entries
    4
    [QUOTE]Originariamente postato da Mia_Wallace
    [B][color=indigo][size=1][b]io invece sono perplessa.
    ho l'impressione che, in questo modo, si confondano cause ed effetti, che si faccia disinformazione o quantomeno si faccia passare un'informazione parziale, molto parziale, troppo, e mi chiedo, serve? a cosa serve? a tacitare le coscienze, a fingere che il disagio sia *davvero* solo questo, sfilate, lustrini, taglia 38, ideali di bellezza?

    In questo modo infatti si agisce sul sintomo, sulla superficie e il problema, la cusa non viene risolto, almeno non a livello personale...il disagio non stà nella taglia 38, ma nel significato che sta dietro la taglia 38
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    io credo che non si risolverà certo così il "problema sociale", perchè se ne va a colpire solo una parte. Diciamocelo, non tutte le ragazzine che soffrono di anoressia volevano diventare magre come le modelle, e cmq ci sarà un motivo per cui, con gli stessi modelli sociali, alcune lo diventano e altre no.
    Quindi questa misura, come dice crissangel, agisce solo sulla superficie del problema, e di sicuro è la cosa più semplice che si potesse fare per sentirsi un po' più a posto con la coscienza!

    trovo giustissimo in ogni caso che si vada a tutelare la salute delle modelle anche se questo non risolve il problema dell'anoressia che è molto più ampio...
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  7. #7
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da paky
    io credo che non si risolverà certo così il "problema sociale", perchè se ne va a colpire solo una parte.

    perchè metti tra virgolette problema sociale?
    pensi che non lo sia?

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    no no, assolutamente, non fraintendetemi!!
    sono convintissima che sia un problema sociale, il mio ragionamento era solo un po' contorto e non sapevo come esprimerlo!
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  9. #9
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,888
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da paky
    di sicuro è la cosa più semplice che si potesse fare per sentirsi un po' più a posto con la coscienza!

    trovo giustissimo in ogni caso che si vada a tutelare la salute delle modelle anche se questo non risolve il problema dell'anoressia che è molto più ampio...
    Completamente d'accordo, io credo che le virgolette di Paky significhino che il problema è sociale di sicuro, ma in quanto tale è ben più ampio e ben altre dovrebbero essere le soluzioni, inoltre appunto non tutte le anoressiche vogliono fare le modelle e non tutte le modelle lo diventano...giustissimo tutelare una categoria a rischio, ma la modella è una ragazza sottoposta a pressioni, prima che una modella, appunto.
    Spesso agire su un simbolo evidente a tutti come la prova della magrezza (una taglia o un indice corporeo) è anche un modo per far vedere publicamente che si sta facendo qualcosa e questo effettivamente serve anche a mettersi la coscienza apposto
    Ultima modifica di crissangel : 03-12-2006 alle ore 14.44.11
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    Originariamente postato da crissangel
    Spesso agire su un simbolo evidente a tutti come la prova della magrezza (una taglia o un indice corporeo) è anche un modo per far vedere publicamente che si sta facendo qualcosa e questo effettivamente serve anche a mettersi la coscienza apposto
    appunto... tra l'altro l'indice di massa corporea spesso non è molto indicativo, perchè ci sono persone (ad esempio me) costituzionalmente magrissime e con un indice di massa corporea ai limiti se non sotto la norma, che però sono totalmente sane e (almeno parlo per me) mangiano di tutto di più e anche troppo... per non parlare della taglia, fino a un paio di anni fa ero una 38 ma nonostante ciò avevo i miei bei rotolini e "cuscinetti", perchè ho le ossa molto piccole.
    Inoltre sappiamo benissimo come si fanno i certificati medici di idoneità

    quindi anche non volendo considerare il problema-anoressia-generale, ma solo il problema-anoressia-delle-modelle, mi sembra un provvedimento molto superficiale, anche se ammetto che è un buon punto di partenza se, appunto, costituirà un punto di partenza e non "la" soluzione...
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  11. #11
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da paky
    :

    quindi anche non volendo considerare il problema-anoressia-generale, ma solo il problema-anoressia-delle-modelle, mi sembra un provvedimento molto superficiale, anche se ammetto che è un buon punto di partenza se, appunto, costituirà un punto di partenza e non "la" soluzione...

    e infatti, anche secondo me deve costituire il punto di partenza e non il punto d'arrivo per arginare una patologia cosi' complessa come l'anoressia...

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    mi fa piacere vedere che non sono la sola che nutre dubbi riguardo a questa introduzione del codine anti-anoressia.
    Mi trovo molto d'accordo con Mia_Wallace ma devo essere onesta, sto ancora riflettendo su questi "movimenti"....
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  13. #13
    Super Postatore Spaziale L'avatar di roropink
    Data registrazione
    07-09-2005
    Residenza
    in un quarto ...di luna piena
    Messaggi
    2,713
    giusto il limite d'età, ma 16 anni mi sembrano pochini.
    anch'io sono perplessa.
    mi sembra un ottimo modo per risolvere il problema dalla facciata,
    per discolpare i grandi nomi della moda quando poi si verificano gli incidenti di percorso.
    un pò come il "nuoce gravemente alla salute" ma io Stato continuo a produrre e vendere.
    questa è la monovra secondo me.
    poi... che parlandone si sensibilizzi pure la cosa può essere un bene.
    “Come molti viaggiatori ho visto più di quanto ricordi e ricordo più di quanto ho visto.”

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di maryflower
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    453
    Mah...non ho un'opinione precisa in merito. certo, per un problema così grave tutto può essere utile....tentar non nuoce..staremo a vedere

  15. #15
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    La cosa che temo io invece è che dopo aver tanto parlato di anoressia in questo periodo (a causa dell'idea del codica anti-anoressia da un lato e delle morti delle 2 modelle brasiliane dall'altro) ora si finisca di parlarne e di pensare a come intervenire perchè, in fondo, si è trovata la soluzione. Un bel modo per fare qualcosa (che guarda caso non costa nulla) e lavarsi poi la coscienza... fino al prossimo caso.
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy