• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    marudago
    Ospite non registrato

    bibliografia counselling

    sapete consigliarmi un testo semplice ed esaustivo che possa introdurmi al mondo del counselling?
    grazieeeeeeeeeeee

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di australia
    Data registrazione
    16-12-2005
    Residenza
    cittadina del mondo
    Messaggi
    317
    Propio sabato scorso sono stata in libreria e ho trovato un testo sul counseling, non l'ho ancora letto, cercavo un manuale invece pare trattarsi di una di quelle guide schematiche 'fai da te' all'americana, ma magari può costituire un primo passo:

    GUIDA AL COUNSELING in 58 regole fondamentali cosa fare e cosa non fare per costruire un buon rapporto d'aiuto - di S. T. Mejer e S. R. Davis - Franco Angeli - 5° edizione completamente aggiornata anno 2005 - pp. 105 - 15,00 euro -

  3. #3
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717

    Re: bibliografia counselling

    Originariamente postato da marudago
    sapete consigliarmi un testo semplice ed esaustivo che possa introdurmi al mondo del counselling?
    grazieeeeeeeeeeee
    Ciao marudago, ti consiglierei, prima di tutto, di leggere alcuni dei testi fondanti del counseling. Ti avviso: non sono testi recenti...
    • Carkhuff, R. (1987) L'arte di aiutare, Erickson
    • May, R. (1991) L'arte del counseling, Astrolabio-Ubaldini
    • Rogers, C. (1971) La terapia centrata sul cliente, Martinelli
    Indipendentemente da quale orientamento o modello intenderai seguire, ritengo essenziale che tu legga gli scritti di chi ha, per la prima volta, parlato di counseling in maniera sistematica.

    I tre autori sopra enunciati si collocano all'interno del filone della Psicologia Umanistica. Il periodo storico è quello dell'America degli anni '50, quando la Psicologia Umanistica "irrompe" collocandosi tra la Psicoanalisi e il Comportamentismo.

    Ovviamente, da lì in poi, il counseling ha avuto notevoli sviluppi in varie direzioni teoriche. Ma, come ti ho già detto, è essenziale capire il pensiero di questi autori (soprattutto Rogers e May) da cui tutto è cominciato.

    Buona lettura

  4. #4
    Rogers "psicoterapia di consultazione"

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140
    sono ottimi quelli di Annamaria Di Fabio:
    1) Counseling. Dalla teoria all'applicazione
    2) Counseling e relazione d'aiuto. Linee guida e strumenti per l'autoverifica

    Il primo è un classimo manuale, il secondo è un libro di esercizi per autoformarsi al counseling, in cui applichi i concetti e ti autocorreggi attraverso le griglie di correzione, per vedere qual è il tuo stile comunicativo prevalente ed esercitarti ad acqsuisire uno stile empatico. Insomma il primo libro è teorico il secondo è l'applicazione pratica, però secondo me vanno acqsuistati entrambi, uno senza l'altro è una cosa incompleta...cmq sono utilissimi per avviarsi e iniziare ad imparare concreatmente questa abilità

    Se vai su psicostore o altre librerie online di psico, sicuramente c'è una vagonata di libri, attenzione però soprattutto a quelli anglosassoni, sia perché hanno un'impostazione che nella nostra cultura può apparire troppo pragmatistica, sia perché lì la parola "counseling" ha un'accezione diversa e lo stesso counseling è un preciso servizio all'utente con una lunga tradizione e fisionomia, in Italia invece questa parola ultimamente è molto abusata e spesso volutamente mantenuta ambigua per poterci lucrare (vedi il fiorente business dei corsi di counseling che "fanno diventare counselor" e tutto l'acceso dibattito che è sorto)

    Meglio quindi prima chiarire cosa intendi per counseling e quali sono i tuoi obiettivi, perché sotto lo stesso nome puoi trovare materiale diversissimo e spesso anche commerciale e di scarsa qualità

  6. #6
    psicosarix
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da ste203xx
    [...] attenzione però soprattutto a quelli anglosassoni, [...] perché lì la parola "counseling" ha un'accezione diversa e lo stesso counseling è un preciso servizio all'utente con una lunga tradizione e fisionomia, in Italia invece questa parola ultimamente è molto abusata e spesso volutamente mantenuta ambigua per poterci lucrare (vedi il fiorente business dei corsi di counseling che "fanno diventare counselor" e tutto l'acceso dibattito che è sorto) [...]
    ciao ste203xx!!!
    scusa se approfitto di te, ma potresti darmi qualche esempio in più su cosa è davvero il counseling? io cerco di capirci qualcosa ... ma quello a cui sono arrivata fino ad ora è solo che in Italia ne abbiamo fatto un po' quello che volevamo, facendolo confliggere con il lavoro di psicologo, mentre mi rendo sempre più conto che dovrebbe essere qulacosa di peculiare e diverso dal alvoro dello psicologo.
    grazie!!!


  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di Doni
    Data registrazione
    17-12-2002
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    957
    Roger Mucchielli "Apprendere il counseling" ed. Erickson
    ciao!
    Doni
    La psicoanalisi è un mito tenuto in vita dall'industria dei divani (W. Allen)

  8. #8
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    19-09-2005
    Messaggi
    380

    Il Counseling vero c'è anche da noi!

    OK marudago,

    se come ha scritto anke la collega sopra vuoi assaggiare il "vero Counseling", quello che non confligge con nessun'altra figura professionale devi cominciare dall'inizio (orientamento rogersiano) e i testi segnalati da 4stracci: sopra tutti Psicoterapia di Counsultazione - non Ti fare ingannare dal titolo che traduce "Counseling and Psychotherapy" di Rogers artatamente in modo da rivolgersi alle professioni già esistenti nell'Italia degli anni Settanta (epoca in cui fu tradotto), quindi psicoanalisti e terapeuti esistenti al tempo.

    Ancora -> buono per una Formazione "di base": "Abilità di Counseling" , M. Hough, Erickson ed., TN.

    Ma ci sono altri testi che oggi sono avanzatissimi al cfr. e sono in lingua inglese, xchè è nei paesi anglosassoni che è nato e si è sviluppato il Counseling e, secondo me, è là che possiamo riferirci per una "professione autonoma" che rispetti tutte le altre professioni esistenti: "In search of Solutions", di Bill O'Hanlon, Norton Professional book. Lo puoi trovare su Amazon.
    Leggiti là la definizione di "Resistenza"...secondo me è attualissima(!)

    Io stesso sono Counselor e sono iscritto al III anno di Psicologia (e sono orientato a scegliere la Specialistica del Lavoro): gli orientamenti che Ti ho segnalato sono assolutamente compatibili con la figura dello Psicologo in Italia ed anche del Counselor così come definito dalla European Association of Counselors: "Un professionista che instaura una relazione d'aiuto senza addentrarsi in una ristrutturazione profonda" - ...ciò in un quadro professionale e "senza secondi fini" (ed altro che definisce ancora meglio i termini etici, di cui si parla pochissimo anke nei nostri 3D!).

    Ciao a tutti e auguri
    Ultima modifica di IT_Modeler : 22-12-2006 alle ore 15.19.34
    psi_net

Privacy Policy