• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8

Discussione: I figli degli uomini

  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820

    I figli degli uomini

    Ieri ho visto "I figli degli uomini" con Clive Owen, Julianne Moore e Michael Cain. L'ho trovato molto bello, e secondo me al di là della trama, il film ha una valenza metaforica molto forte.

    Voi l'avete visto? Che ne pensate?

    A me è piaciuta molto una frase detta nel film:
    spoiler (evidenzia per vedere il testo):
    E' incredibile come cambia il mondo quando non si sentono più le voci dei bambini.
    Io ci ho letto anche che gli uomini stanno perdendo la parte bambina che è in loro, il contatto con l'affettività, e ciò che ne rimane è una spinta alla guerra, all'odio. (infatti nel film il mondo è infestato dalla guerra)

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  2. #2
    albertodid
    Ospite non registrato
    Sinceramente mi aspettavo di più.....E' il solito film "one man show" all'americana: l'eroe di turno è un gran figo che salva il mondo..... Il soggetto (molto originale) poteva essere svilòuppato meglio, in maniera meno scontata.

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    Invece a me non ha dato questa impressione, perchè l'eroe non è il solito Schwarzenegger patriota che salva il paese col bazooka in spalla. E' uno che manco ci voleva entrare, che ha paura, che è inadeguato a compiere azioni più grandi di lui. Questo è anche simboleggiato dal fatto che cammina con le infradito in mezzo alla guerra, che è stata una scelta del regista apposita. A me sembra un po' un antieroe.

    Poi, come ho detto prima, credo che al di là dei singoli accadimenti il film voglia far passare un messaggio...forse un po' scontato, ma vero. Forse anche per questo
    spoiler (evidenzia per vedere il testo):
    ci sono le scene degli immigrati che ricordano i documentari sulle deportazioni naziste

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  4. #4
    Partecipante Super Figo
    Data registrazione
    06-02-2003
    Messaggi
    1,971
    A me è piaciuto parecchio

    Secondo me è la descrizione di un futuro( o presente?) abbastanza verosimile...

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    concordo con chiocciolina, a me è piaciuto molto e non l'ho trovato un'"americanata" con il belloccio di turno che salva il mondo

    anzi, poteva facilmente cadere nella retorica dato il tema, e invece non lo fa
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di chiocciolina4
    Data registrazione
    12-04-2005
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    4,820
    Originariamente postato da Swine
    Secondo me è la descrizione di un futuro( o presente?) abbastanza verosimile...
    Si anche io ho avuto la stessa impressione, e ciò è abbastanza preoccupante...

    Un vero amico ti pugnala sempre di fronte. (O. Wilde)

    Perchè per un uomo la psicoanalisi dura meno? Non c'è bisogno di regredire all'infanzia.

    Non sono cattiva, è che mi disegnano così...! -->

    Membro del Club del Giallo e addetta all'ufficio promozione e marketing - Tessera n° 2
    (Guardiana radar del gruppo insieme a RosaDiMaggio )

    Vieni a trovarci al social group!

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di brina_84
    Data registrazione
    06-12-2006
    Messaggi
    279
    Anch'io ho visto questo film, e non posso negare che mi ha messo un'angoscia addosso terribile...ciò che mi ha angosciato di più è che lascia trapelare una speranza molto sottile, come quando, pur dopo aver visto che era nata una bambina (dopo ben 18 anni), esercito e ribelli riprendono a spararsi!
    Però una cosa poco realistica è la data di ambientazione...secondo me il 2027 è troppo vicino poichè succeda una cosa del genere: se da 18 anni non nascevano bambini, vuol dire che l'ultimo è nato nel 2009, tra 2 anni...siamo rovinati, ma non credo fino a questo punto
    E poi, anch'io credo che potesse essere sviluppato di più, più problematizzato, non è stata presa in considerazione, ad esempio, la fecondazione assistita e la donazione del seme...vabbè, forse sto esagerando, ma il fatto che ci stia facendo parlare tanto, credo significhi che è un bel film :p

    Ciao a tutti!

  8. #8
    Partecipante Super Figo
    Data registrazione
    06-02-2003
    Messaggi
    1,971
    Originariamente postato da brina_84
    ...secondo me il 2027 è troppo vicino poichè succeda una cosa del genere: se da 18 anni non nascevano bambini, vuol dire che l'ultimo è nato nel 2009, tra 2 anni...siamo rovinati, ma non credo fino a questo punto
    Pensa al polonio 210 di cui si sta tanto parlando ora...

    ...basta anche un secondo (contaminazione dell'acqua esempio),non per forza anni ,perchè succeda un'epidemia mondiale...


Privacy Policy