• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: che fare?

  1. #1

    che fare?

    ciao ragazzai, ho bisogno di un vostro consiglio, il 6 dicembre mi laureo alla triennale di psicologia del lavoro, propio ieri mi hanno chiamato dicendomi che ho superato il passaggio al corso clinico triennale, ciò comporta rinunciare alla laurea che è alle porte e fare circa un anno un anno e mezzo in più di studi per laurearmi. sto in crisi non sò propio cosa fare. magari sapreste dirmi se facendo il percorso clinico, al termine dei 5 anni posso già aprire uno studio privato o sono obbligata a fare una scuola di specializzazione?

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Prov Mi
    Messaggi
    254
    Secondo me ti conviene laurearti adesso a dicembre e fare la specialistica (i due anni) in clinica.
    Quando ci si iscrive all'albo si è psicologi. Non è specifiato in cosa, sta a te poi scegliere il ramo che ti interessa e acquisire comptenze (magari tramite il tirocinio o un corso o un master...). A livello teorico puoi fare sia lo psicologo clinico che del lavoro, a livello pratico sta a te acquisire le competenze necessarie per sentirti in grado di farlo. (Io sto facendo un persorso del genere)

    Si, dopo i cinque anni puoi aprire uno studio ma non puoi fare psicoterpia, quindi nel caso ti capiti una persona che ne ha bisogno dovresti fare l'invio a qualche psicoterapeuta.

    In bocca al lupo!

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di tishanisa
    Data registrazione
    16-06-2005
    Residenza
    formia
    Messaggi
    97
    ciao coccetta, se ne fai un discorso di possibilità di lavoro al termine del corso di studi, credo tu abbia molte più possibilità come psicologa del lavoro! da quello che mi risulta, infatti, in teoria puoi aprire uno studio da psicologo dopo la laurea indirizzo clinico quinquiennale e l'abilitazione... però io mi soffermerei su cose un po' più concrete come "avrò la necessaria esperienza per essere davvero d'aiuto ai pazienti, e quindi costruirmi una clientela?". e, da quanto ho capito, ci vogliono anni di esperienza alle spalle per essere davvero uno psicologo, non escludendo di continuare la formazione con corsi post laurea.
    se poi intendi diventare psicoterapeuta, è un altro paio di maniche, visto che devi affrontare una specializzazione almeno quadriennale. a questo punto, considerato che avresti un certo svantaggio partendo da una formazione di psicologia del lavoro (e non so neanche se questo è possibile), ti consiglierei di cambiare percorso e proseguire al clinico.
    il mio "consiglio", se posso, è di scegliere in base a quello che davvero desideri fare, tenendo ben presenti, però, le difficoltà oggettive cui vai incontro.
    in bocca al lupo!

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di Princesa76
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    roma
    Messaggi
    298
    Concordo...ormai ti stai per laureare completa questo ciclo di studi e poi decidi che fare, puoi scegliere di fare la specializzazione nel ramo clinico anche da laureata in psicologia del lavoro...in compenso avrai piu prospettive lavorative su questo non ci sono dubbi!!!!Poi certo, è giusto che scegli n base ai tuoi reali interessi...

Privacy Policy