• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    aurelia79
    Ospite non registrato

    quale indirizzo scegliere?

    Ciao a tutti!! sto pensando di iscrivermi ad una scuola di specializzazione...ma sono molto confusa !
    ho escluso le scuole analitiche o integrate perchè prevedono l'obbligo di terapia personale...per me troppo costosa al momento (che strano per noi psicologi eh?! )...ed ho escluso quella cognitiva comportamentale perchè non la sento mia.
    così mi trovo ad essere indecisa tra la sistemica (ma a genova c'è solo la scuola milanese, di cui non mi hanno parlato molto bene...ma se qualcuno ha qualche informazione...ben venga !! quindi potrei pensare a torino o milano..ma non so nulla sulla qualità delle scuole che ci sono!)
    oppure la scuola pubblica dell'istituto giannina gaslini (ospedale pediatrico), ad indirizzo clinico, che costa poco, ma impegna tantissimo...perciò non sarà possibile lavorare e guadagnare!

    Quale scuola conviene? quale indirizzo dovrebbe garantire maggiori sbocchi?

    qualcuno ha consigli o informazioni da darmi?? Vi prego, AIUTATEMI!!!!

  2. #2
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,888
    Blog Entries
    4
    Ciao,
    io posso dirti che frequento la sistemico-relazionale a Padova che fa parte del modello milanese di Boscolo e Cecchin; se qualcosa non mi va bene è riferibile al limite ai didatti o all'organizzazione di segreteria, ma per il resto devo dire che il modello sistemico è decisamente versatile e applicabile in diversi contesti. Io da neuropsicologo sto cercando di applicare la teoria sistemica all'intervento su pazienti dementi o cerebrolesi e ai familiari di questi (queste le mie motivazioni ed i miei obiettivi...io un lavoro non ce l'ho), molti sistemici lavorano nei consultori in quanto è possibile fare terapia sia di singoli sia di coppie sia di nuclei familiari completi, altri lavorano nelle scuole in quanto lavorare sui sistemi ti permette di gestire i rapporti,le relazioni e in genere la comunicazione nelle sue diverse forme all'interno dei gruppi di lavoro di un qualsiasi ente.
    Se poi la tua scelta è giustamente dettata anche da una questione economica, nella sistemica non è prevista la psicoterapia ma proprio perchè i presupposti sono di spostare il fuoco dell'intervento dall'intrapsichico all'interpsichico e si sfruttano i feedback del gruppo di colleghi durante le lezioni e le attività anzichè andare in terapia, cosa che avendo soldi e volontà di farlo nessuno vieta.
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  3. #3
    aurelia79
    Ospite non registrato
    Grazie Crissangel !
    Quindi mi consigli la scuola sistemica piuttosto che quella clinica, perchè più versatile. Posso chiederti quanto ti impegna frequentare la scuola? volendo e avendone la possibilità, la frequenza è tale da permettere di lavorare (scusa se ti faccio questa domanda, visto che mi hai scritto di non avere un lavoro!)?

  4. #4
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,888
    Blog Entries
    4
    Ciao Aurelia, io te la consiglierei perchè, non me ne vogliano altre persone, almeno dalle mie parti, le scuola pubbliche alla fine hanno come corpo docenti gli stessi docenti dell'università e dunque alla fine rischia di divenire una ripetizione del tuo corso di laurea, con docenti che appunto ripropongono i loro insegnamenti, una scuola con un indirizzo preciso ti da invece strumenti e tecniche di un particolare approccio e dunque la possibilità di intervenire con maggiore consapevolezza, quella che deriva dal modello teorico che hai scelto e dalla pratica che ad esso consegue. La frequenza di solito è al sabato, in genere due sabati al mese, più un giorno infrasettimanale che varia a seconda di quando ti iscrivi, a me è toccato il giovedì e questo sarà per me giorno di lezione fine alla fine della scuola e anche per il giorno settimanale di solito si tratta di due volte al mese, poi ci sono seminari e altri incontri ma in genere si va dai 4 ai 6 giorni di lezione in un mese; tra l'altro penso che in tutte le sedi del Centro di Terapia familiare si seguano i medesimi orari: sabato dalle 9.30 alle 17.30, giorno infrasettimanale 15.00-20.00...quindi si, ci si può organizzare col lavoro
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

Privacy Policy