• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 44
  1. #1
    Yezidism
    Ospite non registrato

    La Pornoprofessoressa: Psicopatologia o Innovazione?

    Salve, ho sentito di sfuggita che una professoressa di matematica è stata colta in una scuola media dove insegnava a fare sesso con uno o più alunni. questo sito riporta che faceva sesso con 5 alunni.

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=133109

    quest'altro sito racconta un pò più in dettaglio questo modo nuovo di invogliare i ragazzi ad amare la matematica.

    http://qn.quotidiano.net/art/2006/11/13/5446154

    Ovviamente l'opinione pubblica vorrebbe mettere al rogo quest'insegnante, si parla già di minimo di 10 anni di carcere con capi di imputazione quali: Molestie su minore, violenza sessuale, addescamento di minore, stupro, prostituzione ecc....
    Mi chiedo se secondo voi è giusto che quest'insegnante di matematica debba subire tutto questo?
    io chiedo a voi se avete mai sentito parlare di pedofilia al femminile, io non ne ho mai sentito parlare, con questo non voglio essere come quelli che esclamano:"non credo agli alieni perchè nn li ho mai visti!" dico solo che io di casi di pedofilia femminile non ne ho mai sentito parlare non voglio dire che la pedofilia femminile non esiste, se qualcuno però ne è al corrente sirei ben lieto se mi informasse, e quindi domando a voi: può essere il caso di questa insegnante di matematica un semplice caso di pedofilia al femminile? in caso affermativo vi domando; perchè nei pedofili uomini la stampa ne rende i nomi anomini mentre per questa donna si sa anche dove è attualmente residente?
    ma ammettiamo che quest'insegnante non sia un caso patologico ma una persona normale che finalmente ha trovato una nuova metodologia per invogliare gli studenti ad amare la matematica?
    i ragazzi italiani non amano la matematica perchè la ritengono una materia fredda, priva di emozioni e astratta.
    io stesso nella sezione lavoro imprenditoria nel 3d progetti in provincia di caserta ad un collega di salerno suggerivo circa 4 giorni di applicare la sua tesi sull'apprendimento emotivo ai contesti matematici, facendogli l'esempio della torre di hanoi e degli scacchi e dicendogli di proporsi presso gli asili privati.
    Devo dire che l'insegnante di matematica usando il sesso come metodologia per l'apprendimento della matematica ha lasciato di stucco anche la mia occhialuta creatività! Davanti a questa donna mi sento in una posizione dicotomica, non riesco a capire se è un caso patologico (pedofilia femminile) oppure un genio incompreso!
    la testa mi dice di escludere la prima e di accettare la seconda.
    Non tanto perchè alle media sarei andato tranquillamente a letto con molte insegnanti, neanche perchè credo che le prof siano il sogno proibito di molti alunni, quanto perchè è la società che sessualmente sta andando contro natura. Una società che sacrifica la libido in nome della carriera soprattutto nella donna, vediamo l'età delle mamme alzarsi sempre più, un pò per il lavoro un pò per lo studio si diventa mamme sempre più intorno ai 30 anni, quando le nostre nonne sovente il primo parto lo facevano intorno ai 17 anni che tra l'altro è l'età biologica più adatta.
    Per farla breve viviamo in una società che nell'età più feconde, più ormonali e più libidiche fà reprimire la sessualità peggio di una dittatura a favore di istruzione, professione e cultura. Questa dittatura della testa sul cuore però verso i 40 anni svanisce e ci ritroviamo donne che sulla soglia dei 50 anni riscoprono la sessualità e si ostinanao a:
    1) voler rimanere incinte mediante tecnologie genetiche.
    2) divorziano.
    3) si danno ai chirurghi plastici per essere belle in modo da rifare sesso in menopausa.
    io vi chiedo: che donne sono queste? donne moderne?
    ma non sarebbe più semplice essere belli, fare sesso, fare figli ed abbandonarsi nell'exctasy ormonali da giovani?
    una società che ti impone di fare nella menopausa quello che è tuo diritto biologico fare da giovane vi sembra giusta?
    è giusto dipingere i 5 alunni che hanno fatto sesso con l'insengante come 5 persone traumatizzate alla stregua dei detenuti di guantanamo?
    della questione mi rimane solo un piccolo dettaglio da capire che poi si rivela decisivo almeno per il mio parere, dovrei capire se quest'insegnante è bella o brutta, se è bella penso non ci sia nulla di male e credo che gli alunni non rimarranno traumatizzati per aver fatto sesso con lei, ma il discorso cambia se l'insegnante è antiestetica ad esempio se magari somigliasse fisicamente alla moglie dell'attuale presidente del consiglio rimane dubbio capire come una donna di decisamente non belle fattezze abbia potuto obbligare a fare sesso i 5 alunni..... qui sta il discorso matematico... o la matematica veniva usata come ricatto (se non fai sesso con me non ti do la sufficienza) o la matematica veniva insegnata in maniera innovativa dalla appariscente insegnante magari con domande rivolte alla classe su eventi reali del tipo: su un totale di 12 allunni maschi, 5 sono assenti, 5 li ho presenti, quanti ne rimangono?

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12

    Re: La Pornoprofessoressa: Psicopatologia o Innovazione?

    Originariamente postato da Yezidism

    perchè nei pedofili uomini la stampa ne rende i nomi anomini mentre per questa donna si sa anche dove è attualmente residente?
    un uomo pedofilo rischia il linciaggio. Una donna al massimo viene evitata dagli altri e si fa una cattiva reputazione.

    Originariamente postato da Yezidism

    io chiedo a voi se avete mai sentito parlare di pedofilia al femminile
    è qualcosa che accade raramente, o che viene alla luce raramente. Io mi ricordo un caso molto eclatante in America, dove una trentenne insegnante ebbe rapporti per molti mesi con un alunno all'epoca dodicenne, da cui ha avuto pure un figlio. Lei aveva vita coniugale terribile a quanto ho sentito. Ricordo solo che le hanno dato 6 o 7 anni di carcere + psicoterapia e lui che diceva:"appena esce di prigione e faccio 18 anni la sposo".

    Originariamente postato da Yezidism
    si parla già di minimo di 10 anni di carcere con capi di imputazione quali: Molestie su minore, violenza sessuale, addescamento di minore, stupro, prostituzione ecc....
    Mi chiedo se secondo voi è giusto che quest'insegnante di matematica debba subire tutto questo?
    credo che a livello giuridico la corruzione fatta da un uomo o da una donna su minori sia altrattanto grave, credo.
    Però di fatto non sono la stessa cosa. Trovo difficile credere che questi ragazzi(ni) dopo la scuola andassero a casa piangendo...almeno che non fossero lacrime di gioia, visto che l'insegnante è stata definita anche "PROCACE". Anche una giornalista, intervistando alcune compagne di classe, ha chiesto se i ragazzi se ne vantavano, e loro hanno detto:"beh, certo, sono maschi".

    Originariamente postato da Yezidism

    Devo dire che l'insegnante di matematica usando il sesso come metodologia per l'apprendimento della matematica ha lasciato di stucco anche la mia occhialuta creatività! Davanti a questa donna mi sento in una posizione dicotomica, non riesco a capire se è un caso patologico (pedofilia femminile) oppure un genio incompreso!
    la testa mi dice di escludere la prima e di accettare la seconda.
    trovo improbabile che lo abbia fatto per invogliare i ragazzi allo studio.

    Originariamente postato da Yezidism

    è giusto dipingere i 5 alunni che hanno fatto sesso con l'insengante come 5 persone traumatizzate alla stregua dei detenuti di guantanamo?
    in verità stavo pensando anche io a quali potrebbero essere le conseguenze psicologiche per questi giovini...immagino innanzitutto che per molti anni potrebbero avere più interesse per donne più grandi di età rispetto a loro. Probabilmente alcuni tratti della prof resteranno sempre in loro e accenderanno il loro interesse ed eccitazione nelle donne che incontreranno in futuro...comunque, essendo forse la loro prima esperienza sessuale, chiaramente influenzerà tutta la loro vita. Il discorso è che anche se fosse stato con una coetanea, avrebbe influenzato tutta la loro vita.
    Paradossalmente, chi li danneggerà di più in questa vicenda, sono proprio quelli che credono di salvarli: magistrati, genitori, insegnanti...ora che il fato è reso pubblico, penso che potrebbero vivere la cosa da un evento piacevole, ad estremamente imbarazzante. Poi, con tutte le accuse, poi processo e forse condanna alla prof, credo che il loro sentimento per l'evento cambi e si convincano che non era un esperienza piacevole di cui andare fieri, ma un abuso. Da quì nascerebbe il senso di diversità, la vergogna ecc... credo che la violenza più grande, la stiano subendo ora che la vicenda è arrivata a tutta l'Italia. Forse i loro sentimenti per l'evento e la prof, da che erano positivi, diverranno anche negativi, li vivranno con ambivalenza.

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Certo che la pedofilia femminile esiste! magari è più rara ma non è certo chissà che cosa fuori dal normale (op meglio dal patologico ).
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  4. #4
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    anche secondo me la pedofilia esiste...casi di cronaca lo hanno dimostrato...e penso che sia grave come quella maschile...non vedo perche' la si dovrebbe "giustificare"....!

  5. #5
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, io non so se esiste la pedofilia femminile, non ho mai sentito di casi in italia, forse questo sarebbe il primo, però se si ragiona in termini di patologia a me c'è qualcosa che nn quadra....
    ammettiamo che esista la pedofilia femminile, se così fosse questa patologia mentale dovrebbe avere la stessa equiprobabilità di manifestarsi sia nell'uomo che nella donna! quindi dovremmo avere una ditribbuzione prossima del 50% per entrambi i sessi, chi scrive non ha mai visto una ricerca in vita sua dove asserisse che la pedofili colpisce il 2% della popolazione dei maschi e lo 0.3% della popolazione delle donne, quindi assumimiamo che sia equiprobabile nei due sessi magari dicendo che colpisce indistantemente il 3% della popolazione (maschi+femmine), ma dire ciò sarebbe già un grosso tranello! tutti in italia sappiamo che la popolazione è fatta di 9 donne circa per ogni uomo! se la pedofilia fosse equiprobabile tra i sessi (tipo il mal di denti) ci dovrebbero essere molti più casi di pedofilia femminile di quella maschile o sbaglio? sapendo sempre che per ogni 9 donne c'è un uomo. qui siamo al bivio! o c'è un mondo sommerso di pedofilia femminile che tutti ignoriamo oppure la pedofilia femminile non esiste! cmq resta secondo voi il caso di questa professoressa un esempio di caso di pedofilia femminile?

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di tata_moni
    Data registrazione
    21-02-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    974
    Dal mio punto di vista la pedofilia femminile può esistere, perchè no? Non è detto che se una cosa non si vede allora non esista, spesso ci sono dei motivi per cui rimane celata. Non è nemmeno detto che debba essere equprobabile tra uomini e donne, siamo pieni di esempi di patologie per cui il sesso è un fattore di rischio, dalle patologie cardiache (più diffuse tra gli uomini) all'anoressia nervosa (più diffusa tra le ragazze). Però esistono donne che hanno avuto un infarto e ragazzi che soffrono di anoressia nervosa e deduco che può essere lo stesso per la pedofilia.
    A me sembra abbastanza chiaro che il comportamento della prof. esca davvero troppo e in maniera sbagliata dagli schemi. Cavoli, se un prof. vuole cambiare il metodo di insegnamento può prendere spunto dal film "Carpe diem", micca fare sesso!!
    Direi che è fin troppo evidente che ci sono situazioni di disagio sotto questo comportamento che dovranno essere approfondite. Però sono anche daccordo con Codaname quando dice che alla fine il danno maggiore a questi ragazzini lo stanno compiendo adesso i mass media e tutte le persone che mettono in piazza il caso.

  7. #7
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, bè psicologicamente è difficile dire che rimarrano più traumatizzati gli alunni che la professoressa, mentre gli alunni possono farsi scudo del fatto che sono minorenni dalla cinta in sù e maggiorenni poi dalla cinta in giù per la professoressa l'unica possibilità di difesa è puntare al dichiarsi una disturbata di mente ( pedofila). è più traumatico un bulletto di 16 anni che dice "mi sono fottuto la prof!" o una professoressa che si vede calare sulla testa l'accusa di pedofila? io sono dell'idea che va abbassata l'età di essere maggiorenni di portarla verso i 15 anni, come si può concepire che un ragazzo di 17 anni se fa sesso con una donna di 20 anni, per la legge viene visto come un traumatizzato minorenne vittima di abbuso sessuale e nel contempo la ragazza di 20 anni come una pedofila! stando alla legge attuale sembra che inquadra i ragazzi di 16 anni come dei soggetti che ancora non sanno come nascono i bambini.
    quando si parla dei diritti dei bambini cosa si intende? perchè un bambino americano ha diritto di guidare un automobile a 14 anni ed uno italiano lo stesso diritto lo ha a 18 anni? perchè un bambino ha cinese ha garantito il diritto al lavoro già a 5 anni ed uno italiano ha garantito il diritto al lavoro forse a 30 anni? il bambino italiano viene obbligato a studiare in modo da avere a 30 anni quello che ha un bambino cinese a 5 anni?

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Originariamente postato da Yezidism
    equiprobabilità di manifestarsi sia nell'uomo che nella donna! quindi dovremmo avere una ditribbuzione prossima del 50% per entrambi i sessi,
    perchè?Maschi e femmine si differenziano, in particolar modo nelle perversioni sessuali. Quando studiai psicopatologia del comp. sessuale, le perversioni descritte erano quasi esclusivamente maschili. Il masochismo era un pò anche presente nelle donne...hai mai sentito parlare, che so, di "travestite"? di "esibizioniste"? Purtroppo con l'impermeabile girano solo uomini

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Originariamente postato da Yezidism
    ciao, bè psicologicamente è difficile dire che rimarrano più traumatizzati gli alunni che la professoressa, mentre gli alunni possono farsi scudo del fatto che sono minorenni dalla cinta in sù e maggiorenni poi dalla cinta in giù per la professoressa l'unica possibilità di difesa è puntare al dichiarsi una disturbata di mente ( pedofila). è più traumatico un bulletto di 16 anni che dice "mi sono fottuto la prof!" o una professoressa che si vede calare sulla testa l'accusa di pedofila? io sono dell'idea che va abbassata l'età di essere maggiorenni di portarla verso i 15 anni, come si può concepire che un ragazzo di 17 anni se fa sesso con una donna di 20 anni, per la legge viene visto come un traumatizzato minorenne vittima di abbuso sessuale e nel contempo la ragazza di 20 anni come una pedofila! stando alla legge attuale sembra che inquadra i ragazzi di 16 anni come dei soggetti che ancora non sanno come nascono i bambini.
    quando si parla dei diritti dei bambini cosa si intende? perchè un bambino americano ha diritto di guidare un automobile a 14 anni ed uno italiano lo stesso diritto lo ha a 18 anni? perchè un bambino ha cinese ha garantito il diritto al lavoro già a 5 anni ed uno italiano ha garantito il diritto al lavoro forse a 30 anni? il bambino italiano viene obbligato a studiare in modo da avere a 30 anni quello che ha un bambino cinese a 5 anni?
    Allora, ci sono come minimo un po' di imprecisioni.
    La legge italiana parla di minori sotto i 18 anni. Ma dice anche che c'è una differenza sotto questa età: sotto i 14 e tra i 14 e 18. Sotto i 14 è considerata pedofilia, tra 14 e 18 è stupro in quanto il soggetto non è in grado di dare il prorio consenso. Sempre secondo la legge.
    Per la professoressa, se usasse come difesa di essere pedofila non si tratterebbe di un'attenuante ma di un aggravante dato che è ritenuto un disturbo "pericoloso" (non so bene qual è il concetto in termini legali, ma il senso è quello).

    tutti in italia sappiamo che la popolazione è fatta di 9 donne circa per ogni uomo! se la pedofilia fosse equiprobabile tra i sessi (tipo il mal di denti) ci dovrebbero essere molti più casi di pedofilia femminile di quella maschile o sbaglio? sapendo sempre che per ogni 9 donne c'è un uomo. qui siamo al bivio! o c'è un mondo sommerso di pedofilia femminile che tutti ignoriamo oppure la pedofilia femminile non esiste!
    E qui c'è ancora qualcosa che non va: se fosse davvero un italiano maschio per 1 donna non esisterebbero le famiglie... é vero che le donne sono + deglu uomini, ma si tratta del 52% di donne e il 48% di uomini circa sulla popolazione mondiale.
    Sul fatto che la pedofilia femminile non viene riconosciuta non è difficile immaginare perchè. Appunto perchè un ragazzino di 14 anni pensa di essere stato "fortunato" a fare sesso con una donna + grande di lui. Perchè se la donn a ci prova con lui, non fa altro che alzare l'autostima dimostrando che è davvero un gran "maschio" e amatore. (e poi perchè in fondo è un po' + dura violentare un uomo che una donna). Ecco perchèp molti casi di abusi da parte di donne non vengono alla luce, semplicemente perchè lo stereotipo di uomo-amante li nasconde.

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Originariamente postato da Codename47
    hai mai sentito parlare, che so, di "travestite"? di "esibizioniste"? Purtroppo con l'impermeabile girano solo uomini
    Però ci sono ragazze che si travestono (se non cambiano sesso del tutto) oppure ragazze alle quali piace guardare ed essere guardate... magari non mettono l'impermeabile ma comunque a livello teorico non cambia...

    Sicuramente ci sono tendenze diverse tra uomini e donne, non lo nego... ma non credo che ci si debba stupire se scappa fuori una pedofila donna al giorno d'oggi! Io sinceramente ne ho letto diverse volte. E se ritrovo gli articoli li posto!
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  11. #11
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Io questa professoressa la promuoverei a Preside, anzi a MinistrA dell'Istruzione.
    E' proprio vero : in questo Paese i meriti non vengono riconosciuti.

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di elettra1
    Data registrazione
    20-03-2006
    Residenza
    PALERMO
    Messaggi
    271
    Ciao a tutti!! questa vicenda è stata x me spunto di riflessione sulla differenza tra pedofilia maschile e femminile...
    Prima però, volevo rispondere a Yezidism, dicendogli che magari questo fenomeno al femminile è più raro, ma esiste...Inoltre volevo consigliarti vivamente la lettura del libro PRIMA PERSONA PLURALE.
    Ora,affrontando la questione, in generale,si può dire che un adulto che abusa di un minore commette sempre un reato grave.
    Ma in questo specifico caso bisogna considerare diversi fattori, quali l'età, per esempio, del ragazzino...e come è avvenuto il fatto.
    Mi sembra che in questo caso, non vi sia stata violenza, dunque costrizione, bensì delle avances alquanto spinte e un adescamento...quello sì.

  13. #13
    Johnny
    Ospite non registrato
    cmq nn si può giudicare da un paio di articoli, magari è stata l'insegnante la vittima dei suoi studenti....qundi occhio a etichettare

  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di Trinità:
    Data registrazione
    13-06-2006
    Messaggi
    959
    Originariamente postato da rasputin
    cmq nn si può giudicare da un paio di articoli, magari è stata l'insegnante la vittima dei suoi studenti....qundi occhio a etichettare
    L'insegnante vittima degli studenti mi sembra un pò eccessiva ...

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di Trinità:
    Data registrazione
    13-06-2006
    Messaggi
    959
    Originariamente postato da psicologiaela
    anche secondo me la pedofilia esiste...casi di cronaca lo hanno dimostrato...e penso che sia grave come quella maschile...non vedo perche' la si dovrebbe "giustificare"....!
    Concordo, fosse successo il contrario sarebbe scoppiato un putiferio ben maggiore ...

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy