• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 7 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 102
  1. #1
    Yezidism
    Ospite non registrato

    l'imbarazzo della scelta conduce all'orgia?

    Salve, volevo sapere se qualcuno di voi si è trovato nella condizione dell'imbarazzo della scelta del partner con cui fare sesso, ovvero la difficoltà nel dover scegliere quale partner portarsi a letto, ovviamente questa condizione può essere data da vari fattori, o perchè si frequentano prostitute, o perchè si è molto attraenti, oppure perchè si hanno straordinarie capacità economiche da poter passare la notte con chiunque (emiri).
    Questo rapporto con il sesso alla lunga a cosa porta? anch'io nel mio piccolo ho avuto dei periodi di imbarazzo della scelta, una volta ricordo che dovendo scegliere tra 3 ragazze che per vari motivi mi attraevano sessualmente tutte e 3 per non fare torti a nessuno e quieto vivere decidemmo in piena democrazia di passare la notte in 4! Di sicuro fu un esperienza sessuale che difficilmente dimenticherò.... però mi chiedo, nel mio caso un problema di scelta si tradusse in orgia ma alla lunga a cosa può portare? La domanda che vi pongo è: avere tutte le sere la donna che si desidera o più donne contemporaneamente, dopo qualche anno cosa succede? la sessualità rimane uguale o muta?
    i detti popolari dicono che chi ha le meglio donne tipo ad esempio cantanti/attori dopo un pò di tempo si diventa gay.
    qualcuno potrà dire che non è vero perchè altrimenti gli attori porno diventerebbero gay anche loro... ma gli attori porno sono professionisti e generalmente hanno una relazione stabile, mentre io intendo essere single e cambiare donna ogni sera o fare sesso con più donne ogni sera solo per puro piacere sessuale. Dico questo perchè nel mio piccolo capita che ho avvisato dopo un pò di giorni una forte nausea al sesso, come se di colpo le donne che mi superattraevano sessualmente non mi attraevano più! non voglio apparire chissà come quale rocco sifredi, semplicemente mi reputo un single che sta facendo una ricerca certosina dell'anima gemella quindi mentre cerco capisco anche me stesso per capire chi devo cercare...
    cmq mi interessa capire secondo voi se apagare tramite l'abbondanza di partner la propria sessualità alla lunga porta all'omosessualità?
    In caso affermativo si potrebbe quasi azzardare nel dire: prendiamo un omosessuale lo appaghiamo sessualmente con tutti gli omosessuali che vuole e alla lunga diventa eterosessuale?
    secondo voi? nel mio caso specifico l'imbarazzo della scelta si tradusse in orgia.

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di mymelody
    Data registrazione
    21-02-2006
    Messaggi
    539

    ehmmmmmm

    yezidism...credo di aver capito che intendi dire..credo
    personalmente non ho mai vissuto sitauzioni simili a quelle da te descritte..ho lo stesso partner da 15 anni ormai e la nostra sessualità è sempre stimolante..appagante...
    personalmente però non credo che l'abbondanza possa diventare poi preludio di disinteresse verso l'altro sesso...anche se in tutto ci deve stare un misura..sei tu ad avere il metro della tua sessualità e delle tue scelte..certo è che un detto dice..IL TROPPO STROPPIA..ed è pur vero che se sei a un buffet ,all'inizio ti abboffi ma poi pian piano non ti va nemmeno di mettere una briciolina in bocca..ti è capitato?
    anche se sei single e puoi avere tutte quelle verso cui ti senti trasportato sessualmente,visto che sei alla ricerca (mi pare di aver capito) della persona giusta,non assecondare solo il corpo e inizia a guardare se tra quelle che ti attraggono fiusicamente ci sinao anche qualità al di là della fisicità..qualità che possano rispechiare quelle della persona che vorresti trovare...
    ovviamente è solo un mio parere personale
    Ultima modifica di mymelody : 29-10-2006 alle ore 03.37.07

  3. #3
    piumealvento
    Ospite non registrato

    Re: l'imbarazzo della scelta conduce all'orgia?

    [QUOTE]Originariamente postato da Yezidism
    [B]Salve, anch'io nel mio piccolo ho avuto dei periodi di imbarazzo della scelta, una volta ricordo che dovendo scegliere tra 3 ragazze che per vari motivi mi attraevano sessualmente tutte e 3 per non fare torti a nessuno e quieto vivere decidemmo in piena democrazia di passare la notte in 4!

    grande yezidism sei sempre il migliore
    ...sei stato assente per un pò ma l'importante è vedere che sei tornato in forma smagliante!!!!!!!!!

    in quanto al tuo topic ahime comune mortale non posso dare alcun suggerimento.....
    a presto "Rocco"!!!!!

  4. #4
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao mymelody, nel femminile possiamo prendere ad esempio donne come Paris Hilton, Madonna, Lady Dyana, ecc... donne che possono avere qualsiasi uomo di loro gradimento, anche se devo ammettere che nella donna il discorso è diverso... mi spiego meglio... la donna quando è nauseata dal sesso sistematicamente gira la libido nell'amore per i figli... come fece ad esempio madonna che stanca degli uomini si concentrò solo sulla figlia....
    nell'uomo questo non può avvenire perchè sfortunatamente ancora non può partorire, quindi la libido nauseata dall'imbarazzo della scelta si traduce in maniera diversa nonchè nella donna....
    quello che mi preme di capire è se a parità di nausea libidica sia più portato all'omossessualità l'uomo o la donna? Dai dati sembra che la strada della nausea libidica nell'uomo produca questa strada: Eterosessuale---> Bisessuale---> Omosessualità . l'omosessualità prodotta da nausea libidica prima passa per la bisessualità per poi culminare nella omosessualità.
    Se fosse vero questo per analizzare la donna bisonga concentrarsi sulle donne bisessuali e vedere se la loro bisessualità è stata preceduta dalla nausea libidica... se questo fosse vero le donne bisessuali dovrebbero essere per la maggiore donne che ancora non hanno partorito e che quindi girano la libido non verso i figli ma verso le tendenze omosessuali...
    a voi cosa risulta? per caso qualcuno sa se le donne bissessuali sono per la maggiore donne che ancora non hanno partorito?

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di stellamaranta
    Data registrazione
    27-12-2004
    Residenza
    tra nuvole e lenzuola
    Messaggi
    683
    Blog Entries
    36
    è un po' difficile secondo me paragonare le persone comuni a personaggi come la hilton madonna o lady d. come si fa a dire che paris tragga piacere dai suoi rapporti quando pare che dovesse ubriacarsi e drogarsi prima di fare l'amore. boh. troppe variabili. secondo me è una questione assolutamente soggettiva.
    Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca priva di applausi.

  6. #6
    piumealvento
    Ospite non registrato
    ma scusa yezi sembra che vedi la libido in un modo totalitario (sesso-amore-affetto-accudimento) un pò nella vecchia distinzione freudiana Eros - thanatos , enegia di vita-energia di distruzione.
    Fortunatamente il tutto si gioca su piani differenti, e oggi si sa che esistono dei sistemi motivazioni paralleli ma ben distinti, da quello dell'accudimento-attaccamento, a quello della sessualità, appunto, a quello agonistico etc etc.....non credo che "la donna quando è nauseata dal sesso sistematicamente gira la libido nell'amore per i figli", xè cmq sono due piani differenti, senza considerare che questa interpretazione non spiega
    1- le donne nauseate dal sesso che non girano la libido nell'amore per i flgli
    2-le donne che accudiscono i propri figli senza essere state nauseate dal sesso

    e senza considerare che rimani sempre il mio mito di Ops!!!

  7. #7
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, mica tanto...... analizziamo il rapporto certosino che intercorre tra le mamme divorziate verso i propri figli e nelle mamme non divorziate verso i figli, cerchiamo di calcolare se per la donna il numero delle volte che fa sesso prima di avere figli è lo stesso numero di quando ha già dei figli....
    a chi dice che paris hilton deve drogarsi per fare sesso devo pensare che in vita sua non ha mai sentito parlare dei milioni di persone che usano una pillola blu con scritta viagra prima di fare sesso.....
    ugualmente mi dovrebbe spiegare perchè il viagra è stato concepito solo per l'uomo... una pillola che fà segregazione sessuale? mentre all'uomo si da la possibilità di superare la nausea di sesso mediante apposita pillola alla donna quale possibilità è data? non si può omettere di dire che in prevalenza per l'uomo il sesso è piacere mentre nella donna il sesso oltre che piacere è un modo per procreare, un uomo è ben conscio che se mette incinta una donna la nascita del figlio è totalmente relegata alla donna la quale può decidere di abortire in qualsivoglia momento lo desideri... quindi ecco che il sesso per l'uomo assume più una connotazione di piacere nonchè un metodo legato alla procreazione come avviene nella donna.
    Per capire queste spinose questioni dovremmo andare a riesumare gli studi sulla menopausa nella donna, da quello che capisco molte persone generalizzano la donna alla stregua dell'uomo, nel senso che concepiscono la sessualità della donna senza considerare: mesturazioni, ciclo, menopausa e gravidanza... prendedo invece atto di queste cose si evince che la donna per questioni biologiche non può avere una vita sessualità piena e frenetica come l'uomo... ad esempio un uomo può fare sesso tutti i giorni fino a settantanni, nella donna ci sono dei periodi in cui c'è un divieto biologico nel fare sesso! Questo ci porta a capire che matematicamente si palesa che l'uomo può essere più vittima della nausea da sesso al confronto con la donna.
    Dove vivo io si ha modo di vedere che il 98% delle madri è molto più coinvolta nell'amore verso i figli nonchè nell'amore del marito!
    Dove vivete voi per caso avete visto madri che vogliono più bene al marito che ai figli?

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di luce&luce81
    Data registrazione
    30-09-2006
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    873
    quando ti innamorerai davvero avrai tutte le risposte alle tue domande...

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di mymelody
    Data registrazione
    21-02-2006
    Messaggi
    539
    la mia dirimpettaia (28 anni)ama suo marito tanto da scordarsi di avere tre figli...
    e sua cognata invece detesta il marito e vive solo per i suoi bambini...

    io credo che non si debba generalizzare...

    ogni persona ha i suoi gusti i suoi tempi e la sua libido...

    nel tuo discorso ci sono troppe cose da definire caso a caso...

  10. #10
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, simpatici.... a rifletterci è curioso ci pensavo ieri, innamorarsi non è stabile i primi amori sono i più belli poi col tempo scema anche l'amore..... difficile che a 30 anni si hanno quelle belle cotte che si hanno verso i 14 anni... con ciò non escludo che si possa trovare l'amore a 90 anni... un pò come trovare l'anima gemella a 70 anni quando ne rimangono solo altri 10 da vivere....
    Sarebbe tutto molto più chiaro se si stabilisse una volta per tutte se l'uomo è un animale monigamo o poligamo! io sono fermamente convinto che sia poligamo ed il tasso di divorzi e tradimenti sembra darmi ragione......
    tornando al nostro discorso quello che mi interessa è sapere cosa succede nei casi di abbondanza di partner per fare sesso (non amare), in soldoni mi preme di capire se sia vero il fatto che fare sesso con partner diversi e attraenti alla lunga può produrre l'omosessualità, voglio capire se il seguente schema sia valido: Assuefazione--->Bisessualità---->Omosessualità.
    Forse se qualcuno di voi conosce un pò di cultura ellenica può aiutarmi, la bissessualità in grecia era molto sviluppata così come il mito di saffo i riti diodonisiaci e le orgie, può essere che in grecia si sono prodotti questi fenomeni grazie alla assuefazione dei partner nelle orgie? che poi sia nato il tempo dell'unico dio, l'unico partner, l'unico partito, l'unico lavoro, l'unica pensione e l'unica visione è tutto un altro discorso....

  11. #11
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    Originariamente postato da Yezidism
    tornando al nostro discorso quello che mi interessa è sapere cosa succede nei casi di abbondanza di partner per fare sesso (non amare), in soldoni mi preme di capire se sia vero il fatto che fare sesso con partner diversi e attraenti alla lunga può produrre l'omosessualità, voglio capire se il seguente schema sia valido: Assuefazione--->Bisessualità---->Omosessualità.
    Ciao Yezidism, è interessante il tuo discorso. Quello che vorrei capire è se lo schema che riporti,
    assuefazione->bisessualità->omosessualità,(circuito di trasformazione)
    è un tuo pregiudizio, un pregiudizio di qualche tuo conoscente o se è il risultato di ricerche effettuate ( e se si quali).
    Per esempio, dal mio punto di vista (pregiudizio), posso credere ad uno schema di tipo:
    assuefazione->crisi->astinenza (circuito di disintossicazione).

    A pensarci più approfonditamente, lo schema che riporti, come quello che ho in mente io, non sono corretti nel momento in cui non ci sia stata reale assuefazione. Assuefazione significa: cercare continuamente (dipendenza) e aumentare gradualmente i dosaggi, non nausea e voglia di cambiare il "prodotto". Quindi teoricamente dovresti partecipare a orge sempre più numerose

    La tua domanda appare parecchio simile al dilemma: ma la maggior parte degli stilisti sono gay perchè circondati da belle donne o sono gay che hanno "sempre" avuto la passione per i tessuti? In questo caso, come nel "tuo" che riporti, se fosse vera l' ipotesi della "trasformazione" o spostamento di interessi sessuali, risponderebbe ad una semplice curiosità o ad una "tua" preoccupazione?
    ciaociao
    Ultima modifica di Accadueo : 31-10-2006 alle ore 10.04.07

  12. #12
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao accadueo, ti capisco benissimo, per venirne fuori bisogna fare una netta distinzione tra assuefazione di variabilità dei partner da quella che è la sexual addiction! mi spiego meglio nella sexual addiction vige la legge "basta che respira" ergo ci troviamo di fronte ad individui patologici che esprimono la voglia di fare sesso con chiunque e dovunque (es: le ninfomani).
    Viceversa nel caso che ponevo io è diverso perchè il discorso è qualitativo più che quantitativo più che riferirmi agli stilisti il mio pregiudizio era rivolto a: Attori, cantanti, calciatori ecc.. che nascono eterosessuali e diventano omosessuali, nel caso degli stilisti sembra che siano omosessuali già prima di fare gli stilisti (oppure ti risulta che renato balestra da giovane era come rocco sifredi?).
    Non è tanto un discorso di assuefazione come nelle droghe ma una ricerca di nuovi stimoli sessuali, l'esempio che dopo aver fatto sesso con 10000 donne bellissime si vuole ricercare nuovi stimoli sessuali nella bisessualità fino poi ad arrivare all'omossessualità completa.
    io parto dal pregiudizio che l'omossessualità sia di diverse forme, ci si nasce, lo si diventa, poi ci sono i trans, gli ermafroditi, già cecchi paone e vladimir luxuria sembrano portatori di 2 omosessualità diverse se paragonati poi ad eva robins ne scopriamo una terza... cecchi paone forse rientra bene nel mio pregiudizio nel senso che è un uomo molto attraente che ha avuto molto donne tanto che era sposato e ha 2 figli, poi sembra esser diventato bisessuale fino poi a proclamare la sua completa omossessualità....
    ma come cecchi paone ti potrei citare molti attori, cantanti, calciatori che hanno convalidato il mio pregiudizio: Eterosessuale--->Bisessuale--->Omosessuale.
    Come fate a dire che una persona che si dichiara omosessuale a 14anni sia omosessuale esattamente come una persona che si dichiara omosessuale dopo aver fatto sesso con circa 5000 donne diverse?
    Come se domani mattina rocco sifredi andasse sotto a montecitorio per reclamare il diritto di volersi divorziare da eva henger per sposarsi con uomo!
    accadueo quello che mi preme per capire il gioco è la bisessualità, negli stilisti c'è solo e sempre omosessualità nel mio pregiudizio invece è centrale in tutti i sensi la bisessualità, gli stilisti gay sono tutti brutti, mentre i gay del mio esempio che passano per la bissessualità sono sovente molto attraenti e che di certo non mancano di avere partner femminili come vogliono.
    Accadueo per capire il mio esempio non fossilizzarti sugli stilisti ma centrati invece sui fotomodelli e fotomodelle, un fotomodello gay si approssima bene al mio pregiudizio ovvero un bel ragazzo che fa sesso con tante belle fotomodelle fino poi ad arrivare a fare sesso addirittura con renato balestra o valentino...

  13. #13
    Postatore OGM L'avatar di morrigan
    Data registrazione
    21-12-2004
    Residenza
    seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino
    Messaggi
    4,275
    sempre che ci sia relazione sigificativa tra due variabili come la grande quantità di "offerta" sessuale e omosessualità (yezidism, se hai letto in merito, mi dici dove, per cortesia? vorrei informarmi.) per quale motivo la correlazione dovrebbe essere per forza di tipo: molte donne-ricerca di stimoli nuovi-omosessualità come stimolo nuovo?
    non potrebbe anche darsi che in una cultura omofobica sia proprio l'omosessuale a cercare molte avventure e molte donne per rassicurarsi sulla sua "normalità", tanto da sposarsi, avere figli e poi, solo poi, prendere atto del proprio gusto sessuale?
    sarà che a me i discorsi: "A e solo A causa B" mi sembrano sempre incompleti, ma nella domanda di partenza di questo thread c'è qualcosa che non mi torna...
    il sesso, fatto anche con molti partner differenti, non lo vedo come un cibo che, per quanto prelibato, alla lunga stanca, in fin dei conti i movimenti, il tipo di piacere, i recettori che si stimolano e le aree cerebrali implicate nel complesso meccanismo del piacere sono le stesse per omosessuali, bisessuali, transgender, eterosessuali, per chi ha avuto un solo partner nella vita e chi ne ha avuti centinaia, chi, seguendo il tuo filo logico, dovesse rivolgersi al proprio genere per rinfocolare una passione divenuta troppo routinaria, alla lunga la dovrebbe smettere anche con i rapporti omosessuali e ricorrere, che so io, al sesso con gli animali. perchè le persone che per noia e ricerca di nuovi stimoli diventerebbero omosessuali poi troverebbero per sempre la soddisfazione nell'omosessualità?
    ...non sono forse un accordo stonato, nella divina sinfonia,
    grazie alla vorace ironia che mi squassa e che mi morde?
    E' dentro la mia voce, come stride!
    E' il mio sangue, questo veleno nero!
    Sono lo specchio sinistro in cui si guarda la megera.
    io sono la piaga e il coltello! Sono lo schiaffo e la gota!
    Sono le membra e la ruota, e la vittima e il carnefice!
    Sono del mio cuore il vampiro,uno di quei grandi derelitti
    condannati all'eterno riso
    e che non possono più sorridere


    my blog
    le mie foto


    Sono un'erinni



  14. #14
    Yezidism
    Ospite non registrato
    ciao, morrigan ma io sono conscio del fatto che esistono molti tipi di omosessualità e ponevo l'accento su una piccola parte che ritengo sia appresa più che genetica, mi riferivo a quella che generalmente passa per la bisessualità, ovviamente agli inizi del 3d ho fatto anche un esempio temporale sul fatto della gioventù, prima ti viene la nausea da sovrabbondanza di partner è più facile che si palesi in futuro una omosessualità appresa, mi spiego meglio con un esempio; un giovane fotomodello che ha 22 anni ha avuto già 800 rapporti con donne diverse è più facile che cada nel modello: etero->bisex->Omosex non che ci cada Flavio Briatore che ha si avuto 800 donne diverse ma dai 40 anni in sù! Torno a ripetere fino alla noia che questo modello è tarato su persone molto attraenti, morrigan prova a vedere il tasso di bisessuali che ci sono nelle belle fotomodelle e cantantine sotto i 25 anni, poi morrigan non si finisce a fare sesso con gli animali perchè arrivati ad un certo punto si diventa incapaci di provare lo stimolo sessuale una sorta di inedia sessuale da come lo descrivi tu sembra che l'uomo può fare sesso fino a 100 anni ma la biologia insegna che anche ai maschietti arrivati ai 60 anni rimane arduo continuare a fare l'alza bandiera almeno chè non si chiede aiuto alla pfizer tramite il viagra a rischio e pericolo di un cuore di 70 anni di pulsazioni (ne ho visti di inglesi settantenni stirare le cuoie per fare nottati folli infarciti di viagra). Però mi fai venire in mente al riguardo del sesso con animali che esso generalmente è praticato quando c'è assenza di partner anzichè sovrabbondanza di partner e imbarazzo della scelta, ricordo ancora adesso quando il mitico fù Nino Manfredi fu licenziato dalla Lavazza per aver affermato a domenica in che in gioventù quando pascolava le capre sui monti della ciociaria spesso faceva il sesso con le capre lui affermava di farlo perchè era isolato senza donne per settimane e la capra diventava un sostituto della masturbazione. fù dopo quella frase che la lavazza decise di licenziare colui che coniò il detto: Più lo mando giù e più mi tira sù! Poi morrigan continuando nella tua rassegna del sesso con animali come posso omettere di citare lo york shire ed il barboncino magistrali cani da lecco putacaso della coincidenza sempre di proprietà di signore in menopausa, altra prova che chi fa uso di animali nel sesso è perchè proprio non trova partner più che sovrabbondanza o problema di scelta se fare l'orgia.
    Però mi hai dato una folgorazione morrigan, perchè nell'altro 3d dove mettevo in risalto l'acondroplasia calcavo la mano che gli acrondoplasici hanno il problema di non trovare partner (in teoria era un 3d esatto contrario di questo) bene ora se la tua ipotesi sugli animali è decisamente sbagliata nel senso che risulta vera la mia ipotesi che vede il sesso con animali praticato con chi nn trova partner esatto contrario di quando tu dicevi che la sovrabbondanza di partner spinge al sesso con animali.
    Per vedere se la mia ipotesi è vera dovremmo riscontrare che gli acrondoplasici hanno rapporti sessuali con gli animali?
    devo ringraziarti morrigan perchè pur sbagliando mi hai dato un buon indizio su cui indagare, sembrerà strano ma ironia della sorte ora che ci penso i pochi acrondoplasici che conosco possegono effettivamente degli animali.

  15. #15
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    Yezidism, ok prendiamo per realistica l'ipotesi del "tuo" modello:
    Assuefazione--->Bisessualità---->Omosessualità.
    Eterosessuale--->Bisessuale--->Omosessuale.
    Vediamo se ho capito bene... Tu parti dalla premessa che ci sono esempi di uomini molto attraenti del mondo dello spettacolo, sport, passerelle e altro, che vivendo in ambienti "favorevoli" per quantità di belle donne ed avendo moltissime relazioni sessuali con queste, ad un certo punto si giunga ad una sorta di assuefazione, nausea, rigetto, punto di saturazione, per cui si inizia a cercare piacere "contemporaneamente" con persone dello stesso sesso e ancora belle donne fino a passare definitivamente nella scelta di stabili relazioni omosessuali. Fin qui ho capito bene o tralascio qualcosa?
    Adesso, rispetto a questo resoconto per prima cosa mi verrebbe da dire che a parità di condizioni, su 5 casi di gossip di questo genere, circa 100 continuano "felici e contenti" a frequentare solo bellissime donne. E' una statistica assolutamente ipotizzata da me, ma se prendi un foglio, lo dividi in due parti, da una fai la lista di personaggi che confermano il tuo modello/schema e dall' altra nomini quelli "bloccati" nell' eterosessualità, suppongo che il rapporto sia più o meno questo. Di questo 5% ipotetico come possiamo affermare che la scelta di una futura omosessualità derivi solo dalla nausea per eccesso di donne a disposizione? Io grande calciatore di serie A posso affermare alla famosa rivista "Cu è" che ho fatto l' amore con 5000 bellissime donne, magari è vero... però quello che io da lettore nel frattempo non so è che magari queste 5000 bellissime donne si "sganascino" dalle risate pensando alla fantomatica prestazione nella notte di sesso con il grande calciatore... è come se mi intestardissi a gareggiare con il maggiolino, sperando di vincere, alle gare di formula uno e che, per arrivare a fare 5000 gare ed essere più competitivo possibile dovrò "viagrare" il motore con lubrificanti e miscele speciali.
    Questo è solo un esempio "altro" rispetto alla causa-effetto di determinate variabili. Del tuo modello, la variabile ambiente che valore ha? C'è un ambiente "privilegiato" per far si che l'orientamento sessuale cambi direzione?
    ciaociao
    Ultima modifica di Accadueo : 01-11-2006 alle ore 10.29.33

Pagina 1 di 7 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy