• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 11 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 155
  1. #1
    simo3
    Ospite non registrato

    Chi Lavora Nelle Cooperative?


    CIAO A TUTTI!
    Mi piacerebbe avere testimonianze di persone che lavorano nelle cooperative sociali.
    Cosa fate, se piace o no, prospettive di lavoro futuro, tipo di persone....retribuzione....etc...DI TUTTO DI PIù!
    Così per farmi un'idea del tipo di lavoro e come si sente una psicologa/o in questi contesti....soddisfatti?
    Poi qualcuno mi saprebbe spiegare che cosa si intende x il servizio di "integrazione scolastica"....nella pratica?
    GRAZIE INFINiTE A TUTTI!
    In bocca al lupo!
    ciaooooooooooooooo

  2. #2
    Lilagrace
    Ospite non registrato
    Io lavoro in una coop da Aprile e, tutto sommato, sono abbastanza soddisfatta.
    In particolare mi occupo di ADM, ovvero faccio l'educatrice domiciliare in nuclei famigliari problematici (solitamente segnalati dal TM).
    Lavoro 12 ore a settimana e mi danno 400 euro al mese. Il contratto è a tempo indeterminato quindi ho tredicesima, ferie e malattia. Mi trovo bene anche dal punto di vista umano perchè, oltre ad essere tutti giovani, c'è quella giusta dose di scazzo che permette una buona flessibilità. Per esempio con gli orari. Se mi devo assentare non necessaariamente devo prendere le ferie ma posso farlo impegnandomi a recuperare le ore quando voglio.
    Infine il lavoro in sè devo dire che non mi dispiace affatto.Certo, non è da psicologa, ma è comunque meglio di un CAG.


    Tra poco inizierò a lavorare in un sert privato come psicologa volontaria. Visto che anche questo è gestito da una coop saprò darti più informazioni su come trattano gli psicologi che fanno gli psicologi

  3. #3
    simo3
    Ospite non registrato
    GRANDE Lilagrace!Sei stata di grande aiuto!
    Sai cosa si ntende per INTEGRAZIONE SCOLASTICA?
    Grazie e buona serata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. #4
    Lilagrace
    Ospite non registrato
    penso proprio il CAG, c'è un tread subito dopo questo sul doposcuola che ne parla!
    in bocca al lupo

  5. #5
    Anna Lazzarini
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Lilagrace
    Io lavoro in una coop da Aprile e, tutto sommato, sono abbastanza soddisfatta.
    In particolare mi occupo di ADM, ovvero faccio l'educatrice domiciliare in nuclei famigliari problematici (solitamente segnalati dal TM).
    Lavoro 12 ore a settimana e mi danno 400 euro al mese. Il contratto è a tempo indeterminato quindi ho tredicesima, ferie e malattia. Mi trovo bene anche dal punto di vista umano perchè, oltre ad essere tutti giovani, c'è quella giusta dose di scazzo che permette una buona flessibilità. Per esempio con gli orari. Se mi devo assentare non necessaariamente devo prendere le ferie ma posso farlo impegnandomi a recuperare le ore quando voglio.
    Infine il lavoro in sè devo dire che non mi dispiace affatto.Certo, non è da psicologa, ma è comunque meglio di un CAG.


    Tra poco inizierò a lavorare in un sert privato come psicologa volontaria. Visto che anche questo è gestito da una coop saprò darti più informazioni su come trattano gli psicologi che fanno gli psicologi

    E come hai fatto a trovare questo lavoro? Basta portare il curriculum alla cooperativa? Meglio di persona o anche via posta?
    Tu in che città lavori?
    Grazie mille!!

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204

    Re: Chi Lavora Nelle Cooperative?

    Originariamente postato da simo3

    CIAO A TUTTI!
    Mi piacerebbe avere testimonianze di persone che lavorano nelle cooperative sociali.
    Cosa fate, se piace o no, prospettive di lavoro futuro, tipo di persone....retribuzione....etc...DI TUTTO DI PIù!
    Così per farmi un'idea del tipo di lavoro e come si sente una psicologa/o in questi contesti....soddisfatti?
    Ciao!
    io lavoro per due coop in questo momento. e devo dirti che la situazione dipende molto dal tipo di servizio in cui sei inserita, dal contratto e da chi è il tuo responsabile.
    In questo momento faccio l'educatrice di sostegno seguendo due bambini a scuola, presto inizierò a fare le domiciliari a uno di questi due casi. Nell'altra coop copro le sostituzioni di pre e post scuola per elementari e materne (lo faccio per arrotondare e perchè ho lavorato nel mio Comune per + di un anno in quest'ambito, conosco tutti i bambini ed è una gioia andare a trovarli ogni tanto!).
    Nel primo caso ho un CCNL delle coop a tempo determinato,cioè fino all'ultimo giorno di scuola... ed è meglio sorvolare: ad ex, ho diritto a tot giorni di ferie che però non posso chiedere nei giorni di apertura delle scuole
    e così mi chiedo che giorni rimangano... Lasciamo poi stare altri comportamenti: come sostiutzioni dette all'ultimo minuto e pure sbagliate, una retribuzione bassa, lavoro senza materiale e informazioni sui casi,...
    Per l'altra coop quest'anno ho un contratto a prestazione occasionale che nella situazione che ho è il massimo. L'anno scorso che ero la titolare di un pre e un post avevo un contratto a progetto. Il lavoro mi poaceva, molta autonomia anche se come sempre il materiale è un miraggio e alla fine ci metti sempre tu di persona la faccia e mai la coop (sei tu nelle scuole, che vede bimbi e genitori tutti i giorni. la coop è una cosa astratta di cui molti nemmeno sanno l'esistenza...).
    Per quanto riguardano le prospettive di lavoro un po' dipende: da come ti trovi tu, da cosa pensa la coop di te e da quanti e quali tipi di servizi la coop gestisce....

    [/QUOTE]Poi qualcuno mi saprebbe spiegare che cosa si intende x il servizio di "integrazione scolastica"....nella pratica? [/QUOTE]

    Con integrazione scolastica si possono intendere diverse cose: dipende se la applichi a soggetti disabili, sia in senso fisico che in quello mentale, extra-comunitari, nomadi,... in ogni caso il lavoro effettivo è diverso, ma l'idea di fondo è generale: tutti hanno diritto a stare a scuola, a frequentarla e a imparare. E questo porta all'integrazione del bambino nel gruppo classe e alla sua socializzazione. Come vedi è cmq un lavoro su + piani: il soggetto, i compagni di classe e le insegnanti. A volte se i lavori son ben fatti, un approccio anche con i genitori dei comoagni di classe, il personale ATA,...
    Spero di essere stata abbastanza chiara!
    Ultima modifica di LuisaMiao : 28-10-2006 alle ore 21.40.16

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    29-09-2005
    Messaggi
    36
    x liligrace: voloevo chiederti a livello pratico cosa fai come ADM visto che è stata offerto anche a me questo lavoro...
    scriverò sulle tovaglie dei navigli quanta gioia, quanti giorni quanti sbagli..quanto freddo nei polmoni che dolore...non è niente non è niente lascia stare..se la madonnina muore nasce un fiore..lui non vuole che la sua ragazza legga quelle frasi incise, quelle frasi amare:"io vi amo..vi amo ma vi odio però..vi amo tutti...è bello e brutto io non lo so...

  8. #8
    Lilagrace
    Ospite non registrato
    Segui il minore direttamente a domicilio e cerchi di perseguire gli obiettivi concordati con l'assistente sociale e con lo psicologo o neuropsichiatra che ha in carico il caso.
    Non posso essere più specifica perchè ovviamente la situazione varia da caso a caso.

    Posso però dirti che il servizio viene attivato in 3 casi:
    - per segnalazione del TM
    - a scopo preventivo (solitamente su segnalazione della scuola)
    - in caso di handicap in una famiglia considerata inadeguata

    Se hai altre domande falle pure!!!!

  9. #9
    Partecipante Affezionato L'avatar di rompina
    Data registrazione
    01-03-2004
    Messaggi
    87
    di dove sei lilagrace?? Io lavoro per una cooperativa da circa 3 mesi e mi trovo malissimo!!!! a livello umano, finanziario ecc.... verrò via presto, non c'è modo di collaborare in maniera decente..ed è una cooperativa molto schierata politicamente...ehm....e la politica viene sempre fuori...non condividendo ciò vengo sempre bisfrattata....mi trovo male male e male..400 euro al mese per 20 ore settimanali...mi derubano, sono una schiava!!!!!! tempo di trovare una sistemazione migliore e me vado alla grande!!!!!!!

  10. #10
    Partecipante L'avatar di clocli79
    Data registrazione
    29-03-2005
    Residenza
    Senigallia (AN)
    Messaggi
    45
    Direi che posso inserirmi in questa discussione...Io lavoro come educatrice domiciliare per un caso che mi è stato affidato per tre minori polacchi che vivono una condizione di forte disagio...A livello umano è un lavoro gratificante, il lavoro coi bimbi verte perlopiù sull'aiutarli nei compiti di scuola e sul vigilare sulle condizioni familiari (nel mio caso c'è una problematica di alcoolismo daparte della mamma).
    Una cosa che non è giusta è che io vengo pagata con la stessa tariffa che viene data per un bambino (7.35 euro lorde), ma in realtà ne seguo tre contemporaneamente...Vi sembra giusto?
    il mio contratto è a tempo det fino a dicembre x 12 ore settimanali.
    Ogni tanto faccio delle sostituzioni...a cavolo, se posso dirlo, perchè ti chiamano all'ultimo minuto e la coop., per la privacy, del bambino non ti dice nulla "Contatta l'educatrice che devi sostituire", ti dicono, ma prima di contattarla alla cooperativa devi dire se accetti o meno la sostituzione.
    Così non è giusto.
    Comunque non mi trovo male, a parte l'essere in balia delle gare di appalto, che, se vengono vinte, ti assicurano lavoro, altrimenti no.
    Direi che come esperienza per una psicologa alle prime armi, che dopo l'eds non trova lavoro come psicologa nemmeno a pagar mazzette, va bene.
    Un bacio a tutti

  11. #11
    psicologiaela
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Lilagrace
    Io lavoro in una coop da Aprile e, tutto sommato, sono abbastanza soddisfatta.
    In particolare mi occupo di ADM, ovvero faccio l'educatrice domiciliare in nuclei famigliari problematici (solitamente segnalati dal TM).
    Lavoro 12 ore a settimana e mi danno 400 euro al mese. Il contratto è a tempo indeterminato quindi ho tredicesima, ferie e malattia. Mi trovo bene anche dal punto di vista umano perchè, oltre ad essere tutti giovani, c'è quella giusta dose di scazzo che permette una buona flessibilità. Per esempio con gli orari. Se mi devo assentare non necessaariamente devo prendere le ferie ma posso farlo impegnandomi a recuperare le ore quando voglio.
    Infine il lavoro in sè devo dire che non mi dispiace affatto.Certo, non è da psicologa, ma è comunque meglio di un CAG.


    Tra poco inizierò a lavorare in un sert privato come psicologa volontaria. Visto che anche questo è gestito da una coop saprò darti più informazioni su come trattano gli psicologi che fanno gli psicologi
    posso chiederti come hai fatto ad entrare come psicologa volontaria al sert?
    hai presentato una domandina di presenza o cosa altro?
    e in che citta'?
    grazie...

  12. #12
    Lilagrace
    Ospite non registrato
    Ti ho risposto tramite mp!

  13. #13
    Partecipante Affezionato L'avatar di Georgiee
    Data registrazione
    16-03-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    81
    Ciao, sono Francesca di Roma, la mia esperienza nella cooperativa è iniziata grazie al Tirocinio pre-laurea di sei mesi-
    Per un anno non ho più avuto modo di andarci perchè ho inziato il Servizio Civile al Telefono Azzurro, ma poi dopo questa esperienza per fortuna sono stata ricontatta e ora sono per il momento Collaboratice occasionale (sempre meglio di nulla) lavoro sia come AEC nelle scuole materne, che come operatrice nel centro diurno e faccio per lo pià sostituzioni, pagano a ora: per l'AEC sono 7,40 euro all'ora, per il centro diurno sui 6 euro l'ora.
    Mi trovo molto bene, l'ambiente è giovane e dinamico, e poi quello che faccio rispecchia molto gli studi che ho fatto e questo per me è molto importante.

  14. #14
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140
    Cos'è l'AEC ?

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di Princesa76
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    roma
    Messaggi
    298
    Aec: Già di cosa si tratta?

Pagina 1 di 11 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy