• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    annaxxxx
    Ospite non registrato
    volevo avere informazioni sui deficit cognitivi nei casi di sclerosi multipla.

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Originariamente postato da annaxxxx
    volevo avere informazioni sui deficit cognitivi nei casi di sclerosi multipla.
    Ciao.
    C'è una grossa variabilità nelle manifestazioni cliniche della sclerosi multipla. I disturbi cognitivi generalmente si manifestano in modo graduale.
    Per la mia esperienza la memoria è l'abilità cognitiva più danneggiata, sia quella a breve termine sia quella a lungo termine. Poi ci sono anche i disturbi dell'attenzione e la comparsa di anomie. Vi è poi un rallentamento a carico delle capacità di giudizio.

  3. #3

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Io posso riportarti la mia esperienza personale (anche se la domanda è vecchia, ma potrebbe essere utile ad altri!). Ho la SM, durante una ricaduta ho avuto problemi di memoria, di attenzione e difficoltà a trovare le parole (le avevo sulla punta della lingua ma non c'era verso di tirarle fuori). Con la terapia steroidea i sintomi cognitivi sono rientrati.

  4. #4
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Citazione Originalmente inviato da pimo_eli Visualizza messaggio
    Ciao.
    C'è una grossa variabilità nelle manifestazioni cliniche della sclerosi multipla. I disturbi cognitivi generalmente si manifestano in modo graduale.
    Per la mia esperienza la memoria è l'abilità cognitiva più danneggiata, sia quella a breve termine sia quella a lungo termine. Poi ci sono anche i disturbi dell'attenzione e la comparsa di anomie. Vi è poi un rallentamento a carico delle capacità di giudizio.
    scusa coa intendi per ANOMIE? dato che è un termine sociologico
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    19-01-2009
    Messaggi
    30

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Qualcuno può consigliarmi del materiale bibliografico sui deficit cognitivi nella sclerosi multipla? Grazie!!!

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Citazione Originalmente inviato da simoncino Visualizza messaggio
    scusa coa intendi per ANOMIE? dato che è un termine sociologico
    Anomia, non è solo un termine sociologico; nel campo della neuropsicologia si parla di anomia quando il paziente ha difficoltà nel reperire la parola esatta, parola che lui conosce beneissimo e che, in sistuazioni di ripetizione o facilitazione, sa produrre correttamente.
    I pazienti "reagiscono" in modo differente al fenomeno dell'anomia, ossia ci sono pazienti che non trovando la parola giusta usano circonlocuzioni verbali per spiegare cosa volevano dire, o fanno parafasie semantiche/fonemiche.

  7. #7

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Citazione Originalmente inviato da pimo_eli Visualizza messaggio
    Anomia, non è solo un termine sociologico; nel campo della neuropsicologia si parla di anomia quando il paziente ha difficoltà nel reperire la parola esatta, parola che lui conosce beneissimo e che, in sistuazioni di ripetizione o facilitazione, sa produrre correttamente.
    I pazienti "reagiscono" in modo differente al fenomeno dell'anomia, ossia ci sono pazienti che non trovando la parola giusta usano circonlocuzioni verbali per spiegare cosa volevano dire, o fanno parafasie semantiche/fonemiche.
    esatto, la aveva definita così anche il mio neurologo. All'inizio anche io provavo ad utilizzare circonlocuzioni o a spiegare il significato delle parole che non riuscivo a dire, però spesso mi ritrovavo a infilarmi in strade senza uscita perché non trovavo parole all'interno della circonlocuzione e alla fine i discorsi diventavano pieni di giri di parole e difficilmente comprensibili.
    Per fortuna che il cortisone funziona, non è bello non riuscire a parlare!

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Citazione Originalmente inviato da pimo_eli Visualizza messaggio
    Anomia, non è solo un termine sociologico; nel campo della neuropsicologia si parla di anomia quando il paziente ha difficoltà nel reperire la parola esatta, parola che lui conosce beneissimo e che, in sistuazioni di ripetizione o facilitazione, sa produrre correttamente.
    I pazienti "reagiscono" in modo differente al fenomeno dell'anomia, ossia ci sono pazienti che non trovando la parola giusta usano circonlocuzioni verbali per spiegare cosa volevano dire, o fanno parafasie semantiche/fonemiche.
    ti ringrazio tantissimo...ma si può parlare di ANOMIA anche in un paziente con Afasia?
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    certo che si può! anzi è comunissimo

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  10. #10
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672

    Riferimento: [info] Deficit cognitivi nella sclerosi multipla

    Citazione Originalmente inviato da Calethiel Visualizza messaggio
    certo che si può! anzi è comunissimo
    grazie mille
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

Privacy Policy