• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 13 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 181
  1. #1
    Ospite non registrato

    I rifiuti nel napoletano

    Ragazzi io ve lo chiedo perchè i forum potrebbero essere più attendibili della tv: ma è vero che ci sono così tanti rifiuti nel napoletano? Hanno parlato di 18 (o 18.000??!!) tonnellate ... ma come si fa a vivere in mezzo all'immondizia senza far niente? Non dico andare in piazza a manifestare, ma proprio ad andare a dividere e raccogliere i rifiuti ... o comunque fare qualcosa che non sia bruciare i cassonetti. Gli psicologi che vivono/studiano/lavorano nella zona cosa mi dicono? Io non ho parole ... oggi sentivo di uno scrittore napoletano che ha "sparlato" della camorra ed ha ottenuto la scorta. Io non capisco, c'è sempre un periodo dell'anno in cui questo problema dei rifiuti si ripete ... perchè? Io quando ci penso mi si accappona la pelle ...
    Davvero non voglio suscitare polemiche ... ma solo sapere un'opinione sincera.

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    i rifiuti ci sono. Di più in certe zone e a volte li lasciano accumulare anche al centro della città e per le vie c'è puzza e non si può nemmeno camminare lì vicino.
    Dicono che non ci sono le discariche...si dice che c'entri la camorra, ma non saprei dirti in che modo.
    Lo scrittore l'ho sentito qualche volta in tv e devo dire che racconta davvero le cose come stanno.
    La criminalità che c'è quì, credo sia diversa da quella che c'è in altre parti d'Italia. Da noi non sono giovani sbandati ed affamati che rubacchiano per sopravvivere... vengono addestrati fin da piccoli..sono tutti in organizzazioni.
    Chi ama Napoli è solo chi ci è stato per un breve periodo. Se ci vivi cambi idea. La spazzatura quì è il minore dei mali. Un ragazzo che conosco e che amava Napoli, dopo che ci ha vissuto 7 anni ha detto:
    "per Napoli bisognerebbe alzare un muro perimetrale alto 9 metri...e dentro versare una colata di cemento".
    Non ci venire mai.


  3. #3
    Ospite non registrato
    Ahia ... fa molto male quello che dici ... quando ho sentito queste cose mi è venuto male e sto provando a fare la raccolta differenziata, perchè dove abito ora ho meno spazio per farla, rispetto a dove stavo prima. Mi sono sentita in colpa perchè mi sembra che al mondo si fa tanto male agli altri, agli animali e alla terra tutta.
    Ho visto striscia prima, parlavano dei cani di Sesto Fiorentino, dove il comune vuole chiudere il canile (ma non potrebbe per legge!), per poi lasciare i cani liberi. In realtà saranno schiavi, perchè i cani sono abituati da anni a starci vicini, e non è detto che possano adattarsi a una vita libera, se non ci sono nati.
    Tutto questo per dire che ci sono cose più o meno brutte al mondo, a cui ci siamo abituati (soprattutto perchè stiamo bene) ma che per nostra volontà o meno continuano ad accadere, o a peggiorare. Ognuno di noi ha una colpa, più o meno grande che sia. Quindi ciascuno di noi può fare qualcosa, anche se piccola. Solo che mi sembra che da voi il problema è che ribellarsi può costare la vita propria o dei propri cari.
    Ogni tanto ci risvegliamo, e ci stupiamo di tanto orrore, o crudeltà, o indifferenza. La nostra coscienza ci allerta, ma non può essere così ogni giorno, altrimenti come si fa a continuare a vivere? Ogni tanto penso che anche rispetto al lavoro, alla famiglia, alla comunità, stiamo ancora troppo bene, per ribellarci davvero al potere costituito e alla presunta democrazia, come fecero al tempo i nostri nonni e genitori.

    E detto questo, ti saluto, e ti ringrazio di avermi risposto, perchè immagino che non sia facile soprattutto per chi vive a Napoli, parlare come hai fatto.

    Un abbraccio sincero,

    Monica.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di terry77dgl
    Data registrazione
    02-12-2002
    Residenza
    Monza x lavoro, Napoli nel cuore
    Messaggi
    5,743
    Originariamente postato da Codename47
    i rifiuti ci sono. Di più in certe zone e a volte li lasciano accumulare anche al centro della città e per le vie c'è puzza e non si può nemmeno camminare lì vicino.
    Dicono che non ci sono le discariche...si dice che c'entri la camorra, ma non saprei dirti in che modo.
    Lo scrittore l'ho sentito qualche volta in tv e devo dire che racconta davvero le cose come stanno.
    La criminalità che c'è quì, credo sia diversa da quella che c'è in altre parti d'Italia. Da noi non sono giovani sbandati ed affamati che rubacchiano per sopravvivere... vengono addestrati fin da piccoli..sono tutti in organizzazioni.
    Chi ama Napoli è solo chi ci è stato per un breve periodo. Se ci vivi cambi idea. La spazzatura quì è il minore dei mali. Un ragazzo che conosco e che amava Napoli, dopo che ci ha vissuto 7 anni ha detto:
    "per Napoli bisognerebbe alzare un muro perimetrale alto 9 metri...e dentro versare una colata di cemento".
    Non ci venire mai.

    Codename

    credo che non si possa affatto generalizzare per quanto riguarda la questione amare Napoli/ non amarla: io a Napoli ci sono stata ben 27 anni, non un breve periodo, e la amo, a differenza di quanto argomenti tu.Generalizzare non è mai stata una cosa che ho apprezzato, men che mai in questo contesto.
    Credo che dipenda fondamentalemente da come è fatta una persona: conosco gente che non lascerebbe Napoli manco per un posto fisso e ben retribuito al nord.E altri che invece ci vanno solo per andare a trovare i genitori.Vogliamo ancora generalizzare?
    Ci sono tantissimi problemi a Napoli, e quello dei rifiuti è uno dei tanti, c'è la criminalità organizzata, c'è la microcriminalità, c'è l'inciviltà, c'è tutto quello che vuoi.Però spiegami perchè chi ha anche un mezzo lavoro a Napoli difficilmente fa le valigie e se va altrove, dove potrebbe avere di più.Perchè chi ha un lavoro decente non si sposta e se ne frega della spazzatura, della criminalità, etc.Perchè in tantissimi posti d'
    Italia c'è grande vivibilità, cosa che a Napoli non c'è.
    Perchè è facile parlare ( e sparlare), però alla resa dei conti si fa ben poco.


  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di terry77dgl
    Data registrazione
    02-12-2002
    Residenza
    Monza x lavoro, Napoli nel cuore
    Messaggi
    5,743
    ho messo in quote quello che volevo dire, scusate....

  6. #6
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886
    Ragazzi io ve lo chiedo perchè i forum potrebbero essere più attendibili della tv: ma è vero che ci sono così tanti rifiuti nel napoletano?
    ..si e' vero....

    Hanno parlato di 18 (o 18.000??!!) tonnellate ... ma come si fa a vivere in mezzo all'immondizia senza far niente? Non dico andare in piazza a manifestare, ma proprio ad andare a dividere e raccogliere i rifiuti ... o comunque fare qualcosa che non sia bruciare i cassonetti
    scusami tanto ma cosa intendi per fare qualcosa?? andare a raccogliere i rifiuti personalmente magari con un guantino di lattice...la situazione e' molto piu' complessa e non si risolve con un "datevi da fare"....qui si parla di rischio igienico sanitario altissimo (ovviamente nei quartieri periferici) quando si parla di napoli c'e' sempre chi , non vivendo questa realta' , ci dice che dovremmo rimboccarci le maniche e fare qualcosa...ma hai idea di cosa vuole dire non essere rappresentati dalle istituzioni , sentire il peso di uno stereotipo che non hai mai fatto nulla per meritare *(quando vado fuori dalla campania e dico che sono di Napoli molti mi fanno la battuta "allora devo nascondere il portafogli" nonostante io non abbia mai rubato nulla in vita mia) e poi sentirti dire che in fin dei conti e' pure colpa tua??
    Personalmente non rubo , pago le tasse , giro poco in macchina per non inquinare , pago i biglietti dei mezzi pubblici e non brucio cassonetti ecc ecc....ma il problema sta piu' in alto ed e' difficilmente risolvibile.
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  7. #7
    Ospite non registrato
    Scusa mi sono espressa male. Io non dicevo che ognuno di voi dovrebbe cominciare a prendere i guanti di lattice e a raccogliere i rifiuti. La città è grande e sovrappopolata, ma se nei vari quartieri si provasse a organizzare qualcosa, magari avvalendosi dell'aiuto di qualche esperto (tipo un medico) per tentare almeno di arginare la situazione. E' chiaro che ciascuno di voi da solo non può fare nulla.

    Io non volevo nemmeno dire che visto che uno è napoletano ruba e non paga le tasse: so benissimo che le persone oneste in questa società non sono visibili nè riconosciute positivamente se si comportano civilmente, anzi, pare vero il contrario. Anche su di noi reggiani ci sono stereotipi e pregiudizi: ad esempio ci chiamano teste quadre perchè siamo poco flessibili, e forse anche un pò diffidenti. Dietro ogni pregiudizio ci sono le persone, chiaro.

    Io no voglio giudicare nessuno con questo thread, ma solo cercare di capire da chi vive a diretto contatto con una situazione. Se dovesse nascere una polemica di qualunque tipo, smetterò di rispondere in questo thread, perchè gli scontri di questo tipo non servono a niente, nè a me, nè a te.

    Ciao,

  8. #8
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886
    Io non volevo nemmeno dire che visto che uno è napoletano ruba e non paga le tasse: so benissimo che le persone oneste in questa società non sono visibili nè riconosciute positivamente se si comportano civilmente, anzi, pare vero il contrario. Anche su di noi reggiani ci sono stereotipi e pregiudizi: ad esempio ci chiamano teste quadre perchè siamo poco flessibili, e forse anche un pò diffidenti. Dietro ogni pregiudizio ci sono le persone, chiaro.
    non volevo attaccarti....non era rivolto a te era un discorso generale..
    per il discorso dei rifiuti giuro e' esasperante....proprio ora stanno bruciando i cassonetti e c'e' una puzza mirtale...
    pochi giorni fa ho avuto un faccia a faccia con una pantegana...lei stava passeggiando tra i sacchetti sul bordo della strada...io l'ho guardata ,lei mi ha guardata...e poi e' tornata a fare i suoi comodi...
    credo che tra un po' la zocc... prenderanno il potere e ci faranno trasferire nelle fogne.
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  9. #9
    Ospite non registrato
    Occhio alle pantegane (chiamate anche nutrie), sono piuttosto aggressive!

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    io so solo che ce li stanno mandando in sicilia......w il governo

  11. #11
    Ospite non registrato
    Occhio alle pantegane (chiamate anche nutrie), sono piuttosto aggressive!

    Però io mi chiedo perchè non vi costruiscono un inceneritore (magari c'è già!) ... forse i soldi li intascherebbe la camorra e poi rimane incustodito? Certo l'inceneritore inquina ... ma per ora di meglio non c'è molto, oltre alla raccolta differenziata. E poi riciclare materiali a volte è più costoso che farne di nuovi, se in testa alla gente non c'è un forte cultura tesa al risparmio di materie prime (e cioè lungimiranza per le generazioni future!). Comunque con l'inceneritore non si muore (che ti vengano dei tumori forse sì!), io ce l'ho a venti km di distanza e qualche volta quando soffia il vento giusto sento pure l'odore! Però vivendo in campagna ti abitui ... per me èè peggio l'odore degli scarichi delle auto!

  12. #12
    Ospite non registrato
    Infatti, il governo dovrebbe dare una mano in loco, altrimenti ti credo che i pregiudizi vengono alimentati!

  13. #13
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Originariamente postato da Psicocrea
    Occhio alle pantegane (chiamate anche nutrie), sono piuttosto aggressive!

    Però io mi chiedo perchè non vi costruiscono un inceneritore (magari c'è già!) ... forse i soldi li intascherebbe la camorra e poi rimane incustodito? Certo l'inceneritore inquina ... ma per ora di meglio non c'è molto, oltre alla raccolta differenziata. E poi riciclare materiali a volte è più costoso che farne di nuovi, se in testa alla gente non c'è un forte cultura tesa al risparmio di materie prime (e cioè lungimiranza per le generazioni future!). Comunque con l'inceneritore non si muore (che ti vengano dei tumori forse sì!), io ce l'ho a venti km di distanza e qualche volta quando soffia il vento giusto sento pure l'odore! Però vivendo in campagna ti abitui ... per me èè peggio l'odore degli scarichi delle auto!
    i verdi ...non voglio l'inceneritore......gliela manderei a casa la "munnizza"

  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    se vi interessa, c'è un tizio su e-bay che la regala

    http://cgi.ebay.it/Spazzatura-o-monn...QQcmdZViewItem

    venite signore e signori, l'autentica monnezza napoletana!!!
    Diffidatre dalle imitazioni!!!!
    Ultima modifica di Codename47 : 19-10-2006 alle ore 05.52.31

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di terry77dgl
    Data registrazione
    02-12-2002
    Residenza
    Monza x lavoro, Napoli nel cuore
    Messaggi
    5,743
    per risolvere il problema dei rifiuti in Campania l'intervento DEVE essere capillare, di rete, e deve includere TUTTI, dai nidi alle alte amministrazioni locali e al governo.
    Prima di tutto, cosa non facile, bisognerebbe sradicare l'infiltrazione camorristica nel traffico dei rifiuti: a dirlo è facile, a farlo niente affatto, però secondi me è la prima cosa da fare.
    Poi bisogne EDUCARE e sottolineo, EDUCARE i cittadini alla raccoltà differenziata: a Napoli e in molti comuni della Campania la raccolta differenziata non esiste, non sanno manco cosa è.Per forza, nelle varie circoscrizioni comunali ( perchè i comuni della provincia di Napoli non hanno la densità e la popolosità dei comuni in provincia di Milano) non si è mai fatto granchè.Bisognerebbe andare casa x casa, quartiere x quartiere, ed educare i cittadini alla raccolta differenziata: bisogna dargli i sacchi, i vari depliant, spiagare a giovani, anziani, bambini come bisogna differenziare.E dare poi i contenitori sotto casa, non a 1 km di distanza.Ma l'intervento deve essere pressante, deve coinvolgere la gente, deve far capire che se fai la raccolta differenziata ci vai a guadagnare economicamente.Perchè se non c'è intervento da parte delle istituzioni, cosa si vuole che faccia il napoletano?Perchè in alcuni comuni del salernitano viene fatta la raccolta differenziata meglio che in Brianza?Non siamo tutti uguali, o diversi?
    E poi, ci vogliono i termovalorizzatori, le isole ecologiche: è una cosa che ai verdi e alla popolazione non piace, però io non credo che non ci siano siti in Campania x queste cose.
    Questo sarebbe un ottimo inizio.

    I rifiuti arrivano in Sicilia perchè la regione ha dato l'ok.

    Ciao

Pagina 1 di 13 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy