• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di orange78
    Data registrazione
    17-03-2005
    Residenza
    Collesalvetti(LI) ...anche se vorrei star a Dharamsala (India)
    Messaggi
    1,397

    malattie:come affrontarle e viverle...

    apro un 3 ad sulle malattie in generale dove ognuno può dire la sua... e può se vuole sfogarsi...
    apro questo 3ad perchè molte persone hanno paura dele malattie...e così vi volevo raccontare la mai esperienza .sperando che qualcuno dica la sua...
    beh..nn c' molto da dire io ho una grave malattia al cervello molto rara che mi ha provocato altre malattie e mi ha fatt ocambiare totlamente vita....ma nn vorrei soffermarmi su quest ovorre iraccontarvi piuttosto di come l'ho affrontata...in principio male ma poi è venutofuori come sempre.. il lato comico di me ..ed ho iniziato a prenderla in maniera positiva e a cercare di lottare e tirare su i miei genitori e parenti e fidanzato...per descrivere il mio modo di affrontare la malatia in una parola ..beh...quella è RIDERE..si,io credo molto nel potere del sorrriso ...in casa e in ospedale mi chiamano patch adams..perchè anche se nn mi vesto come lui affonto le cose ridendo e trovado il lato positivo..e credetemi a volte nn è facile ..ma ci riesco sempre...

    beh..vi ho raccontato di me ..e voi come le affontate ..acnhe le malattie più "banali"...parlate...
    Ultima modifica di orange78 : 10-10-2006 alle ore 19.31.49

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di Bianca
    Data registrazione
    03-04-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    914
    Io tendo spesso a negare e far finta di niente per quanto riguarda le malattie più comuni... Purtroppo non me lo potrei permettere, il mio sistema immunitario è abbastanza deboluccio, così va a finire che un banale raffreddore spesso diventa una bronchite o peggio (anche perchè ho quel brutto viziaccio di fumare...). Così mi ritrovo per giorni a letto e divento una misantropa, non voglio nessuno attorno a me finchè non riesco a guarire...
    Quando ho avuto a che fare indirettamente con malattie più gravi perchè persone a me vicine si sono ammalate, non ho avuto il tempo di affrontare ed elaborare il senso o la reazione alla malattia perchè purtroppo la malattia ha avuto il sopravvento e le mie energie sono andate tutte verso il superamento della perdita...

    Poi che dire... Orange

    NON E' PERCHE' LE COSE SONO DIFFICILI CHE NOI NON OSIAMO FARLE. E' PERCHE' NOI NON OSIAMO FARLE CHE LE COSE SONO DIFFICILI.

    Lucio Anneo Seneca

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di Anandamyde
    Data registrazione
    27-07-2005
    Messaggi
    1,800
    Blog Entries
    1
    io fortunatamente fino ad adesso non ho mai avuto gravi problemi di salute

    la malattia l'ho sempre "vissuta" attraverso gli occhi dell'altro...che sia parente o conoscente...

    ho visto che ci sono molti modi di affrontarla...ognuno ha il suo...sicuramente personale e indiscutibile per quando non comprensibile da parte mia...

    mia zia (tetraparesi spastica fin dalla nascita) l'affronta in maniera "altalenante"...sicuramente il fatto di essere malata dalla nascita ha un effetto diverso piuttosto che essere "sana" e ritrovarsi malata da ungiorno all'altro...
    alle volte è depressa...perchè la malattia e il suo stato fisico vincolano decisamente ogni sua scelta...ogni suo gesto...alle volte la vedi piena di energia e sorridente con tanta voglia di combattere per migliorare la sua sistuazione e di chi come lei...

    mio nonno invece ha passato una vita di eccessi (fumo e alcool)...se n'è sempre letteralmente "fregato" di tutto a quanto dicono i miei...e quando si è ritrovato su una sedia a rotelle...completamente paralizzato e senza riuscire a farsi capire da nessuno si è accorto di amare la vita in maniera pazza...tante volte penso che se mi dovessi trovare io nella stessa situazione opterei per l'eutanasia...lui invece faceva capire che pur essendo in quella situazione ero contento di aprire gli occhi ogni mattina e vedere i suoi nipoti...il cielo azzurro...e tutto quello che c'era...

    forse non sono molto attinente al forum...pero' ho voluto portare un piccolo contributo anche io...

    per quel che mi riguarda...parlando da "sana" ...se dovessi scoprire di avere una grave malattia...credo che inizierei a disperarmi...obiettivamente so che non serve a niente...credo moltissimo anche io nella teoria del sorriso...ma penso anche che sia molto difficile da mettere in pratica...soprattutto in prima persona...

    X ORANGE...

    posso farti una domanda? spero di non essere fraintesa e se non ti va di rispondere non fa niente...

    il fatto di cercare di affrontare sempre la malattia con il sorriso...non diventa "pensante" alla lunga?

    nel senso...alle volte non ti senti di dover sembrare tranquilla e sorridente solo per non far preoccupare eccessivamente chi ti sta intorno...e invece magari hai voglia di prendere a calci il mondo?

    spero di essere riuscita a spiegarmi...
    baciuz'

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    Io sono stata in ospedale tanto da piccola. Sono nata con una malformazione ai reni molto rara e tutti volevano capire cosa fosse, volevamo studiarmi. Fare da cavia non e’ stato piacevole e ho sviluppato negli anni una avversione molto forte per ospedali e camici bianchi, tanto da sviluppare in alcuni casi veri e propri attacchi di panico all’idea di doverci avere a che fare. La malformazione non mi crea grossi problemi, se non che devo stare attenta alle possibili infezioni e quindi fare esami periodici delle urine. E nel caso prendere degli antibiotici per contrastare la carica batterica. Crescendo ho avuto altri contrattempi, piu’ o meno seri, dalle malattie ordinarie come l’influenza a attacchi di labirintite fino a un melanoma che mi e’ stato diagnosticato nel 98 e che grazie al cielo e’ stato preso in tempo (per questo faccio tutt’ora controlli e piccoli interventi periodici). La malattia e’ frustrante quando ti impedisce di vivere, ti limita fisicamente, ti blocca...la sofferenza e’ fastidiosa...ma io penso anche che la malattia sia una grande maestra. Ti costringe a spostare l’attenzione su di te, a guardarti dentro, ad analizzarti, a crescere. Fare i conti con i propri limiti porta anche a fare i conti con i propri pregi. E cosi sono convinta, e lo vedo in tante persone che vivono disagi e malattie, che ha un’azione trasformante e plasmante. Si sviluppa un qualcosa di particolare e di sottile, una sensibilita’ che forse altri non hanno. Certo molto dipende dal grado evolutivo della persona. Ma chi capisce il lato positivo di una situazione tanto negativa, e’ un passo molto avanti....

    Orange:
    che sei speciale lo sai, vero?
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di orange78
    Data registrazione
    17-03-2005
    Residenza
    Collesalvetti(LI) ...anche se vorrei star a Dharamsala (India)
    Messaggi
    1,397
    che dirvi anche io ho ilsistema immunitario basso e altre cose bruttine...per rispondere a Anandamyde ...beh..io è da 8 anni che combatt ocon ciò..nn lo faccio per gli altri ,per farli sentire meglio io lo faccio per me ..perchè credo fermamente nella terapia del sorriso e a me nn l'ha insegnato nessuno..sn così di natura da quando sn nata....certo anche io all'inzio ho pianto etc..ma perchè doverlo fare tt la vita??a che scopo???ho iniziato a fare un attenta ricerca di me e alla fine è finito che il mio lato positivo è venuto fuori ..il prendere a calci il mondo..beh..l'ho fatto....e poi ho notat onelle nostre belle istituzioni che loro volgiono quello e se si trovano davant iuna come me allora entrano in crisi perchè a loro nessuno a mai sorriso e a mai reagito con una consapevolezza e calma.. io sn così le cose le affronto con sorriso e togliendo di mezzo le cose negative perchè il mondo purtroppo è fatto di quelle persone e siccome te sei già deboluccio di tuo nn ti puoi far buttar giàù dagli altri!..che dirvi io reagisco così..nn riesco a arrabbiarmi etc...anche perchè peggiori il tuo stato d salute...

    che dirvi a tt voi! e nn vi preoccupate potete inserire qualsiasi contributo in materia!

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di Anandamyde
    Data registrazione
    27-07-2005
    Messaggi
    1,800
    Blog Entries
    1
    bhe...tanto di cappello per il tuo modo di vivere la vita

    vorrei avere io la forza d'animo e riuscire a sorridere sempre come fai tu...

    io mi piango addosso e penso che il mondo ce l'abbia con me anche solo se non riesco ad entrare nei jeans!

    baciuz'

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di orange78
    Data registrazione
    17-03-2005
    Residenza
    Collesalvetti(LI) ...anche se vorrei star a Dharamsala (India)
    Messaggi
    1,397

Privacy Policy